Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Vicenza

NOTIZIE

 

 Estrazione Revisori dei conti

Si informa che il giorno 19 aprile 2019 presso la sede della Prefettura - U.T.G., ubicata a Vicenza in Contra' Gazzolle, 6, a partire dalle ore 11.00, si procederà in seduta pubblica, all'estrazione a sorte dei nominativi dei componenti dell'organo di revisione economico-finanziario dei seguenti Enti Locali:

-      Comune di Colceresa;

-      Comune di Valbrenta;

-      Comune di Villaga.

Pubblicato il :

 d.m. 24 SETTEMBRE 2018 - ESTRAZIONE A SORTE DEI COMUNI CHE HANNO RICEVUTO NELL'ANNO 2017 L'EROGAZIONE DEL 5 PER MILLE DELL'IRPEF E SOGGETTI A CONTROLLO PREFETTIZIO SULLA RENDICONTAZIONE

 
Pubblicato il 16/04/2019
Ultima modifica il 17/04/2019 alle 09:05:40

 Quota del cinque per mille destinato ai Comuni. Poteri ispettivi di controllo ... Estrazione campione

Con decreto n. 0102524 del 24 settembre 2018, il Ministero dell'Interno ha dettato disposizioni riguardo ai poteri ispettivi sull'utilizzo dei contributi inerenti il 5 per mille dell'I.R.P.E.F, inferiori a ventimila euro, ricevuti dai Comuni.

Al riguardo, con circolare n. 6 del 17 gennaio scorso, questa Prefettura, cui è demandata l'attività ispettiva, ha diramato le relative indicazioni a tutti i Comuni, territorialmente di competenza.

A tal fine, si informa che il giorno 12 aprile 2019, presso la sede della Prefettura - U.T.G., ubicata a Vicenza in Contrà Gazzolle n.6, alle ore 11.00, si procederà in seduta pubblica, all'estrazione a sorte di un campione del 15% dei comuni che nell'anno 2017 hanno ottenuto un contributo inferiore a 20.000,00 euro quale quota del 5 per mille dell'I.RP.E.F.

Tale campione sarà sottoposto al controllo sulla rendicontazione.

Pubblicato il :

 Flussi d'ingresso dei lavoratori non comunitari per l'anno 2019 - D.P.C.M. 12 marzo 2019

Si rende noto che è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale - Serie Generale - n. 84 del 9 aprile 2019 il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 12 marzo 2019, concernente la programmazione transitoria dei flussi d'ingresso dei lavoratori non comunitari per lavoro stagionale e non stagionale nel territorio dello Stato per l'anno 2019.

Si evidenzia che, a decorrere dalle ore 9.00 dell'11 aprile 2019, sarà disponibile l'applicativo per la precompilazione dei moduli di domanda all'indirizzo https://nullaostalavoro.dlci.interno.it che dovranno essere trasmessi, esclusivamente con le consuete modalità telematiche, dalle ore 09.00 del 16 aprile 2019 , per le categorie dei lavoratori non comunitari per lavoro non stagionale ed autonomo e dalle ore 9,00 del 24 aprile 2019 per le categorie dei lavoratori non comunitari per lavoro stagionale ; le domande potranno essere presentate fino al 31 dicembre 2019 .

Le procedure riguardanti l'accesso degli utenti, l'invio delle domande e la verifica dello stato di avanzamento della pratica sono rinvenibili sul sito internet del Ministero dell'Interno ( www.interno.gov.it )

Si fa rilevare che, a differenza degli anni precedenti, la procedura concernente le modalità di accesso al sistema dello Sportello Unico richiede il possesso di un'identità SPID. Pertanto, requisito necessario per l'inoltro telematico delle domande sul sito https://nullaostalavoro.dlci.interno.it è il possesso della citata identità SPID da parte di ogni utente, utilizzando, possibilmente, lo stesso indirizzo email, usato per l'identità SPID quale nome utente.

Eseguito l'accesso sopra descritto, le modalità di compilazione dei moduli e di invio delle domande sono identiche a quelle da tempo in uso e le caratteristiche tecniche sono reperibili sul manuale pubblicato sulla home page dell'applicativo.

Durante la fase di compilazione e di inoltro delle domande, sarà fornita assistenza agli utenti attraverso un servizio di help desk , che potrà fornire ragguagli tecnici e sarà raggiungibile tramite un modulo di richiesta di assistenza utilizzando il link " Help Desk " sulla home page dell'applicativo, disponibile per tutti gli utenti registrati.

I modelli da utilizzare per l'invio della domanda sono i seguenti:

  • Modelli A e B per i lavoratori di origine italiana residenti in Argentina, Uruguay, Venezuela e Brasile
  • Modello VA conversioni dei permessi di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale in permesso di lavoro subordinato
  • Modello VB conversione del permesso di soggiorno per lavoro stagionale in permesso di lavoro subordinato
  • Modello Z conversione dei permessi di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale in permesso di lavoro autonomo
  • Modello LS conversione del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo rilasciato da altro Stato membro dell'UE in permesso di lavoro subordinato
  • Modello LS1 conversione del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo rilasciato da altro Stato membro dell'UE in permesso di lavoro subordinato domestico
  • Modello LS2 conversione del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo rilasciato da altro Stato membro dell'UE in permesso di lavoro autonomo
  • Modello BPS richiesta nominativa di nulla osta riservata all'assunzione di lavoratori che hanno partecipato a programmi di formazione e di istruzione nei Paesi di origine (ex art. 23 del TUI)
  • Modello C-STAG richiesta nominativa di nulla osta riservata all'assunzione di lavoratori per motivi di lavoro subordinato stagionale cittadini dei seguenti Paesi: Albania, Algeria, Bosnia-Erzegovina, Repubblica di Corea, Costa d'Avorio, Egitto, El Salvador, Etiopia, ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, Filippine, Gambia, Ghana, Giappone, India, Kosovo, Mali, Marocco, Mauritius, Moldova, Montenegro, Niger, Nigeria, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Sudan, Tunisia, Ucraina.
 
Tutti gli invii, compresi quelli generati con l'assistenza delle Associazioni o dei Patronati, verranno gestiti dal programma in maniera singola, domanda per domanda e non a "pacchetto" (l'eventuale spedizione di più domande mediante un unico invio sarà gestita come una serie di singole spedizioni, in base all'ordine di compilazione, e saranno generate singole ricevute per ogni domanda).
 
Le domande saranno trattate sulla base del rispettivo ordine cronologico di presentazione ed in base alle quote che verranno assegnate a questa provincia da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.  
 
Pubblicato il :

 Comunicazioni del Centro Funzionale Decentrato della Regione Veneto. Avviso di condizioni meteorologiche avverse del 3 aprile 2019

Circolare del Prefetto alle componenti del Sistema provinciale di Protezione civile in relazione alla situazione meteorologica attesa sul territorio regionale, come da "Avviso di condizioni meteorologiche avverse" e "Avviso di criticità idrogeologica ed idraulica n.5/2019" e conseguenti "Prescrizioni di protezione civile", emessi in data odierna dal Centro Funzionale Decentrato della Regione Veneto
Pubblicato il 03/04/2019
Ultima modifica il 03/04/2019 alle 17:52:11

 Ulteriori raccomandazioni di protezione civile in riferimento agli eventi meteorologici previsti nei giorni 3, 4 e 5 aprile 2019

In accordo con quanto indicato dalla Regione Veneto con nota n. 134788 nel tardo pomeriggio di oggi, si raccomanda, in particolare, alla cittadinanza di limitare gli spostamenti privati allo stretto indispensabile a partire dal tardo pomeriggio di domani, giovedì 4 aprile 2019 .
Pubblicato il 03/04/2019
Ultima modifica il 03/04/2019 alle 19:51:24

 
Torna su