Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Vicenza

NOTIZIE

 

 Giornata della Memoria, iniziative della Prefettura e del Comune di Vicenza per il 27 gennaio 2017

Il giorno 27 gennaio u.s., nell'ambito delle iniziative celebrative della ricorrenza della  Giornata della Memoria,  la Prefettura in concorso con il Comune di Vicenza e con l'Ufficio Scolastico Provinciale hanno organizzato una serie di eventi  per ricordare, come previsto dalla legge 211 del 2000, "la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati".

Le iniziative cittadine , precedute da una  mirata presentazione agli organi di stampa, svoltasi alla presenza dei rappresentanti degli enti interessati, si sono sviluppate nel corso della giornata suddetta con un momento  di riflessione con le scuole, presso l'Istituto Professionale "Bartolomeo Montagna" di Vicenza.

Alla presenza di 200 studenti, la professoressa Mariagrazia Lovato, dell'IIS Silvio Ceccato di Montecchio Maggiore ha tenuto una conferenza dal titolo "Dalla storia alla memoria", cui è seguito l'intervento di Mauro Passarin, conservatore del Museo del Risorgimento e della Resistenza di Vicenza, "Invito al museo".I vari momenti sono stati intervallati da brani musicali eseguiti dagli studenti del Pigafetta.

A conclusione della mattinata, organizzata da questa Prefettura U.T.G., si è svolta  la cerimonia di consegna delle medaglie d'onore ai familiari dei dodici cittadini della provincia di Vicenza, militari e civili, deportati e internati nei lager nazisti.

Nella stessa mattinata, presso il Parco Fornaci, il Comune di Vicenza ha inaugurato il "Parco della memoria" .

Con la partecipazione degli studenti delle scuole del quartiere, si è proceduto alla piantumazione di un filare di otto gelsi disposti in modo circolare, in segno di raccoglimento, accompagnata dalla apposizione di una targa in ricordo delle vittime dell'Olocausto.

Nel tardo pomeriggio, in centro storico, su iniziativa del Comune e di Arcigay Vicenza e con la partecipazione del Coordinamento delle associazioni provinciali LGBT, si è svolta la "Marcia della memoria", per ricordare le vittime dell'Olocausto e delle leggi razziali e di tutti coloro che, a rischio della propria vita, hanno protetto i perseguitati ebrei, nonché tutti i deportati militari e politici italiani nella Germania nazista.

Al termine della marcia, presso la Loggia del Capitaniato, si è tenuto un momento di raccoglimento ed a seguire i saluti delle autorità e la lettura di alcune testimonianze tra cui quella della comunità ebraica di Padova, del Comi.VI.H e del presidente dei Sinti Italia Davide Casadio.

Le celebrazioni si sono concluse alle ore 20.30, con lo spettacolo,  promosso dell'Assessorato alla Crescita del Comune di Vicenza, presso l'Auditorium del Museo del Risorgimento e della Resistenza di Villa Guiccioli, in viale X Giugno 115,  dal titolo "Una cena veramente straordinaria - L'amore, la vita, la morte ai tempi del ghetto".

IL VICE PREFETTO VICARIO in s.v.

     (Marchesiello )
 
Pubblicato il :

 
Torna su