Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Vicenza

NOTIZIE

 

 Incontro per gestione accoglienza richiedenti protezione internazionale

Si è svolta mercoledì 19 luglio u.s. presso la Prefettura di Vicenza una prima riunione, presieduta dal Prefetto Dottor Umberto Guidato, alla presenza di 20 Sindaci, con l'adesione del Sindaco di Vicenza, promossa dal Sindaco di Santorso, al fine di definire una forte collaborazione tra le Amministrazioni presenti, per poter gestire la complessa e delicata situazione dell'accoglienza dei richiedenti protezione internazionale.

             I Sindaci dei Comuni di Arsiero, Bassano del Grappa, Bolzano Vicentino, Breganze, Cassola, Dueville, Enego, Lusiana, Marano Vicentino, Nove, Quinto Vicentino, Recoaro Terme, Roana, Sandrigo, Santorso, Sarcedo, Thiene, Tonezza del Cimone, Valdagno, Zugliano, hanno condiviso con il Prefetto l'impostazione di questa Prefettura in merito alla gestione del sistema di accoglienza, basata sulla ricerca di un'equa, proporzionata e sostenibile distribuzione dei richiedenti asilo tra i singoli Comuni.

             In questa provincia la valorizzazione dell'ormai consolidato modello di accoglienza diffusa è rimarcato dal fatto che allo stato attuale in un ambito territoriale di centoventi comuni sono interessati dall'accoglienza dei richiedenti più della metà delle amministrazioni.

  Il prefetto, ha riconosciuto, tuttavia, che vi sono territori che accolgono un consistente numero di richiedenti rispetto ad altri ove non sono state ancora attivate misure di accoglienza. Proprio su questi territori in sintonia anche con i Sindaci che governano quei comuni, la Prefettura sta cercando attivamente soluzioni efficaci ed adeguate.

         Nell'occasione i Sindaci presenti hanno manifestato l'intenzione di impegnarsi nell'attivazione di progetti SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati).    Un sistema  che  garantisce  la piena  titolarità dei

 Comuni che, in autonomia, decidono di aderire alla rete, anche consorziandosi fra di loro.
         In quest'ottica si inserisce l'applicazione della cosiddetta "clausola di salvaguardia" che, fissa limiti ben precisi all'attivazione di ulteriori forme di accoglienza per i Comuni che abbiano aderito al sistema SPRAR.

Al termine della riunione, il Prefetto ha ringraziato il Sindaco del comune capoluogo, il Sindaco di Santorso per l'intesa attività messa in atto, condivisa da una progettualità fortemente sostenuta dal Ministero dell'Interno e tutti i Sindaci per i contributi e la partecipazione manifestata in questi mesi, sottolineando che solo rafforzando la collaborazione istituzionale, si potranno ampliare gli effetti di un'azione sinergica nel governo dell'accoglienza dei richiedenti protezione internazionale.

 Vicenza, 21 luglio  2017

Pubblicato il :

 Raggiunto l'accordo, in Prefettura, relativo allo stato di agitazione sindacale del personale dipendente della società S.V.T. di Vicenza

Nella giornata odierna, in Prefettura, alla presenza del Capo di Gabinetto, Vice Prefetto dott.ssa Renata Carletti, si è positivamente concluso il tentativo di mediazione, iniziato la scorsa settimana, relativo allo stato di agitazione del personale in servizio presso la Società Vicentina Trasporti di Vicenza, promosso dalle Organizzazioni sindacali Filt Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl Trasporti, Faisa-Cisal, Usb di Vicenza e della Rappresentanza Sindacale Unitaria Società Vicentina Trasporti S.r.l..

L'accordo, sottoscritto in data odierna da tutti gli attori della trattativa, formalizza la sospensione dello stato di agitazione sindacale e sancisce l'apertura di un tavolo di confronto tra l'Azienda e le Rappresentanze Sindacali Unitarie, per la discussione delle tematiche di rilievo.

Le Parti hanno espresso soddisfazione per il risultato raggiunto, anche grazie alla proficua attività di mediazione della Prefettura.

Vicenza, 21.07.2017
Pubblicato il :

 Sicurezza stradale e soccorso pubblico in occasione degli intensi flussi di traffico per la stagione estiva

Lunedì 17 si è tenuta in Prefettura una riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduta dal Prefetto, Dr. Umberto Guidato.

Alla riunione sono intervenuti rappresentanti della Questura, del Comando Provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, della Polizia Stradale e dei Vigili del Fuoco; hanno partecipato la Provincia, il Comune capoluogo ed alcuni Comuni della provincia.

Nel corso dell'incontro, in linea con le direttive di recente impartite dal Ministero dell'Interno, è stata congiuntamente affrontata la tematica della sicurezza stradale e del soccorso pubblico in occasione degli intensi flussi di traffico che anche in questo territorio caratterizzano la stagione estiva.

Il Comitato ha esaminato la situazione della viabilità sulle principali arterie del territorio provinciale, valutando possibili misure ed iniziative da assumere al fine di garantire la fluidità della circolazione stradale pur in costanza del presumibile incremento del traffico stradale.

Nell'occasione, sono state ribadite le procedure e richiamate le principali misure e dispostivi di controllo e vigilanza volti anche a garantire una efficace prevenzione e repressione delle violazioni alle norme di comportamento nella guida, nell'ottica del contenimento della incidentalità stradale e nel perseguimento del superiore interesse di garantire la sicurezza negli spostamenti per gli utenti della strada.

Il Prefetto ha disposto che siano pianificati specifici servizi di contrasto ai comportamenti di guida più pericolosi quali l'eccesso di velocità, il mancato uso del casco e delle cinture di sicurezza, guida in condizioni psicofisiche non idonee e, soprattutto, l'utilizzo di telefoni cellulari, considerato che la distrazione alla guida è tra le cause più frequenti di incidenti stradali.

Controlli mirati saranno effettuati sulle principali vie di comunicazione della provincia con potenziamento della vigilanza per il contrasto del fenomeno della velocità, posto in essere soprattutto da parte dei motociclisti, sulle principali arterie stradali e in Autostrada, soprattutto nei giorni di esodo estivo. 

I Sindaci disporranno l'intensificazione dei servizi di specifica competenza della Polizia Locale per la viabilità nell'ambito dei centri urbani, in special modo nei comuni a più elevata vocazione turistica ove la popolazione residente registra significativi incrementi stagionali.

Nella pianificazione dei servizi dovranno altresì essere individuati - d'intesa con gli enti proprietari delle strade - percorsi stradali alternativi alle grandi arterie di scorrimento, da pubblicizzare opportunamente all'utenza e da rendere facilmente fruibili mediante l'apposizione di idonea segnaletica, sui quali dirottare il traffico in caso di gravi emergenze ovvero di necessità di maggiore fluidificazione dello stesso, non risolvibili con normali provvedimenti di gestione della viabilità.

È stata sottolineata l'importanza adottare di efficaci modelli comunicativi tra tutti i soggetti chiamati a concorrere in caso di criticità, alla gestione di eventuali situazioni emergenziali, assicurando flussi informativi costanti tra le rispettive Sale Operative.

Al termine dell'incontro il Prefetto, dopo aver richiamato l'attenzione dei presenti sul potenziamento dell'attività di prevenzione e contrasto al fenomeno degli incendi boschivi, che ha formato oggetto di apposita riunione la scorsa settimana, ha ulteriormente sensibilizzato i rappresentanti degli Enti locali a prestare la massima attenzione in occasione di eventi ove è previsto un elevato afflusso di pubblico, con una particolare cura nella verifica dei requisiti di sicurezza ed idoneità sia dei luoghi di svolgimento, sia delle strutture adibite alle attività di intrattenimento; al fine di consentire l'adozione in tempo utile delle necessarie misure di sicurezza gli eventi dovranno essere comunicati ai rappresentanti delle Forze di polizia con congruo anticipo.

             Vicenza, 18 luglio 2017

                                                                                             

Pubblicato il 18/07/2017 ultima modifica il 18/07/2017 alle 12:20:58

 Attività antincendio boschivo per la stagione estiva 2017

Mercoledì 12 luglio 2017, Il Prefetto, Dott. Umberto Guidato, ha presieduto una prima riunione in ottemperanza alle disposizioni contenute nella Direttiva emanata dal Presidente del Consiglio dei Ministri in data 13 giugno 2017 recante " Attività antincendio boschivo per la stagione estiva 2017. Individuazione dei tempi di svolgimento e raccomandazioni per un più efficace contrasto con gli incendi boschivi, di interfaccia ed ai rischi conseguenti" nonché alle modalità attuative emanate con circolari del Gabinetto del Ministro dell'Interno in data 26.6.2017, del Capo Dipartimento della Protezione Civile, in data 7.7.2017 e del Dipartimento di Pubblica Sicurezza, in data 11.7.2017.

             All'incontro erano presenti i rappresentanti delle Forze dell'Ordine, dei Vigili del Fuoco, della Regione Veneto, della Provincia di Vicenza, del Compartimento A.N.A.S. di Venezia, della Società Vi.abilità S.p.A., della Centrale Operativa Provinciale del SUEM 118.

 Nel corso del predetta riunione sono stati affrontati gli aspetti più rilevanti contenuti nella Direttiva e nelle circolari sopra citate, atteso che la materia della prevenzione e del contrasto agli incendi boschivi, governata da una pluralità di livelli di competenze, richiede un'azione sinergica e coordinata tra tutte le componenti del Sistema atta a coniugare la tutela della pubblica incolumità con la garanzia dell'ordine e della sicurezza pubblica.

 Nell'ottica di potenziamento dell'attività di prevenzione e contrasto al fenomeno, il Prefetto ha evidenziato la necessità di intensificare l'opera di controllo da parte delle Forze dell'Ordine unitamente alle Polizia Locali anche per la specifica finalità della prevenzione degli incendi dolosi, prevedendo, da un lato, eventuali interventi per l'evacuazione di centri abitati, insediamenti, infrastrutture ed impianti turistici, anche temporanei, minacciati dall'incendio, e, dall'altro, per il controllo della viabilità (specie nei casi di possibile interruzione temporanea del traffico, finalizzata alla delimitazione dell'area interessata dall'evento calamitoso). 

Gli Enti che gestiscono la viabilità statale e provinciale extraurbana verranno ulteriormente sensibilizzati per gli interventi di rispettiva competenza volti a rimuovere situazioni di pericolo che potrebbero favorire l'innesco e la propagazione degli incendi boschivi, soprattutto in prossimità delle aree antropizzate, delle infrastrutture strategiche e delle aree di pregio ambientale e naturalistico, anche mediante la rimozione delle erbe e degli arbusti infestanti, assicurando una tempestiva informazione agli utenti in caso di problemi di percorrenza.

 Saranno, inoltre, richiamati nuovamente gli Amministratori Locali, in particolare, laddove sono presenti campeggi e/o strutture di ricettività, adiacenti a zone boschive, per l'adozione di ogni utile intervento, allo scopo di evitare l'innesco e la propagazione di incendi, affinchè procedano alla manutenzione e pulizia delle strade di competenza e delle aree di sosta attrezzate nonché all'istituzione e all'aggiornamento del catasto delle aree percorse dal fuoco, con la conseguente applicazione dei vincoli di destinazione e delle limitazioni di cui alla Legge n.353/2000.

 Saranno, infine, richiamati gli enti gestori dell'energia elettrica al fine prevenire situazioni di criticità a seguito di black-out estesi e prolungati dovuti, soprattutto, all'uso continuo di impianti di condizionamento a causa dell'attuale stagione particolarmente calda.

                                                                                               

Seguiranno, a breve, ulteriori incontri.
Pubblicato il :

 DOPO L'INCONTRO IN PREFETTURA, ASSICURATA LA CONTINUITA' DELL'ATTIVITA' PRODUTTIVA DI METALPRES SRL, IN VISTA DELLA VENDITA DELL'IMMOBILE

Nel pomeriggio di ieri il Prefetto, dr. Umberto Guidato, su richiesta delle organizzazioni sindacali Fiom-Cgil, Fim-Cisl, Uilm-Uil, in relazione alle preoccupazioni per le sorti della ditta Metalpres s.r.l. di Cornedo Vicentino, che occupa 137 lavoratori,  dovute alla situazione di emergenza che potrebbe determinarsi in relazione alla vendita dell'immobile in cui si svolge l'attività produttiva, ha convocato d'urgenza una riunione con la presenza, oltre che della cennate organizzazioni sindacali, del commissario e liquidatore giudiziale del concordato preventivo Metalpres Cenzato srl in liquidazione e dei rappresentanti della Metalpres s.r.l., ditta subentrata alla Metalpres Cenzato s.r.l..

L'incontro si è favorevolmente concluso con il rinvio di tre mesi dello sgombero dell'immobile, a fronte dell'impegno di Metalpres s.r.l. di versare una somma mensile a titolo di indennità di occupazione. 

Ciò consentirà la prosecuzione dell'attività produttiva dell'azienda e darà il tempo per poter effettuare i necessari interventi presso l'istituto di credito cui sono stati chiesti i finanziamenti per l'acquisto dell'immobile, in vista della definitiva soluzione della vertenza, con la stabilizzazione nel territorio provinciale dell'attività produttiva della cennata ditta e la salvaguardia dei livelli occupazionali.

Vicenza, 12 luglio 2017
Pubblicato il :

 PRESENTAZIONE PIANO EMERGENZA ESTERNA STABILIMENTO F.I.S. ... S.p.A. di MONTECCHIO MAGGIORE (VI)

Primo in Veneto adottato ai sensi della Normativa Seveso III

 Mercoledì 5 luglio 2017 il Prefetto, Dott. Umberto Guidato, è intervenuto presso il Comune di Montecchio Maggiore (VI) in occasione della conferenza stampa per la presentazione del " Piano di Emergenza Esterna Definitivo per lo Stabilimento industriale a rischio di incidente rilevante della Società F.I.S. - Fabbrica Italiana Sintetici S.p.A.", predisposto ai sensi del Decreto Legislativo 26 giugno 2015, n.105.

 Al predetto incontro, già concordato con il Sindaco della citata Amministrazione, erano presenti l'Assessore Regionale alla Protezione Civile, oltre ai rappresentanti delle Forze dell'Ordine, del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, del C.T.R., dei Comuni limitrofi, dell'U.L.S.S. 8 Berica, dell'Azienda F.I.S. S.p.A.

 E' stato sottolineato che il citato documento è risultato particolarmente significativo, in quanto ha consentito al Gruppo di Lavoro del Comitato Tecnico Regionale presso la Direzione Interregionale dei Vigili del Fuoco di Padova, interessato dalla Prefettura per il parere di competenza, di definire i " Criteri di Valutazione dei Piani di Emergenza Esterna predisposti dalle Prefetture" , rappresentando quindi un modello da utilizzare per i prossimi documenti.

 Il Piano di Emergenza Esterna di cui trattasi è stato il primo, nella Regione del Veneto, ad essere valutato ed adottato secondo la citata normativa cd. Seveso III.

 A conclusione dell'incontro, il Prefetto, Dott. Umberto Guidato, ha preannunciato che nei prossimi mesi verrà organizzata un'esercitazione di protezione civile allo scopo di testare la pianificazione in argomento.

                   

Vicenza, 6 luglio 2017    

 

Pubblicato il :

 Rinnovato il 'Protocollo per il servizio ACCOMUNA"

COMUNICATO STAMPA

 

Rinnovato il "Protocollo per il servizio ACCOMUNA"

 

             Si è svolta oggi, nella sede della Prefettura di Vicenza, una riunione, presieduta dal Prefetto Dottor Umberto Guidato, alla presenza del Questore di Vicenza, dei rappresentanti dell'A.U.L.S.S. 7 Pedemontana, dell'A.L.S.S. 8 Berica, dei Presidenti delle Conferenze dei Sindaci del Distretto 1 dell'A.U.L.S.S. 7 Pedemontana, del Distretto 2 dell'A.U.L.S.S. 7 Pedemontana, del Distretto Ovest dell'A.U.L.S.S. 8 Berica, del Distretto Est dell'A.U.L.S.S. 8 Berica e dal Presidente della Fondazione ANUSCA finalizzata al rinnovo del "Protocollo per il servizio ACCOMUNA", relativamente al periodo 1° luglio 2017 - 1° luglio 2020.

              Tale iniziativa, avviata già negli anni scorsi, si propone di proseguire nella realizzazione di una piattaforma informatica, supportata da un workflow documentale, per l'interscambio di informazioni fra le Pubbliche Amministrazioni aderenti, allo scopo di semplificare i procedimenti amministrativi riguardanti i cittadini stranieri, con particolare riferimento alla verifica delle dichiarazioni e delle autocertificazioni ed alla facilitazione del processo di regolarizzazione mediante accompagnamento dell'utente.
 

             Il previsto coinvolgimento di vari enti territoriali, dalla Prefettura alla Questura, agli Uffici Anagrafici dei Comuni e agli Uffici Tessere Sanitarie delle AULSS, testimonia l'importanza della collaborazione interistituzionale, sancita dal Protocollo, e rappresenta un significativo traguardo per facilitare l'integrazione dei cittadini extracomunitari giunti regolarmente nel territorio provinciale.

              Nell'occasione, è stato preso atto degli importanti risultati finora raggiunti dall'iniziativa, che hanno permesso di attuare una sinergia operativa per rendere le procedure amministrative più snelle e veloci e per affiancare l'immigrato nell'inserimento nel tessuto sociale.

  

 Vicenza, 4 luglio 2017

 

                                                 foto 1                                                

 
Pubblicato il 04/07/2017 ultima modifica il 06/07/2017 alle 13:01:31

 
Torna su