Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Vibo Valentia

NOTIZIE

 

 Pagamento delle sanzioni amministrative pecuniarie per violazione delle norme del Codice della Strada mediante bonifico bancario e strumenti elettronici di pagamento

In relazione all’argomento indicato in oggetto, il Ministero dell’Interno, con circolare prot. n. 300/A/227/16/127/34 del 14.01.2016, ha fornito le seguenti indicazioni.

Come è noto, per le violazioni per le quali il Codice della Strada stabilisce una sanzione amministrativa pecuniaria, il trasgressore, di regola, è ammesso a pagare, entro sessanta giorni dalla contestazione o dalla notificazione, una somma pari al minimo fissato dalle singole norme. Salvo alcuni casi, per cui è prevista la sanzione accessoria della confisca del veicolo o della sospensione della patente, tale somma è ridotta del trenta per cento se il pagamento è effettuato entro cinque giorni dalla contestazione o dalla notificazione.

La somma dovuta può essere pagata: in contanti direttamente presso l'ufficio dal quale dipende l'agente accertatole; tramite conto corrente postale o bancario ovvero mediante strumenti di pagamento elettronico.

Qualora nel suddetto termine di sessanta giorni non sia avvenuto il pagamento in misura ridotta e non sia stato proposto ricorso, il verbale costituisce titolo esecutivo per una somma pari alla metà del massimo della sanzione edittale più le spese di procedimento.

Come si può facilmente desumere dalle modalità di pagamento testé brevemente descritte, la data di corresponsione e quella di valuta assumono una notevole importanza nel procedimento di definizione del verbale, in particolar modo con il diffondersi di strumenti di pagamento elettronico, quali ad esempio i servizi cosiddetti di home banking o ordine banking, che richiedono l'intermediazione di soggetti autorizzati dalla Banca d'Italia a prestare attività di pagamento, nonché con l'affermarsi di procedure dì accreditamento che variano non solo in relazione al giorno ma anche all'ora in cui è stato impartito l'ordine di pagamento al prestatore dei servizi.

Ciò premesso, acquisito il parere del Ministero dell'Economia e delle Finanze, a tal riguardo si precisa quanto segue:

-           il pagamento in contanti, su strada o presso l'ufficio dal quale dipende l'agente accertatore, nonché tramite conto corrente postale, ha valore liberatorio per la somma riportata sulla relativa ricevuta dalla data in cui il versamento è stato eseguito (cfr. articolo 4, comma 6, del D.P.R. 14 marzo 2001, n. 144);

- nei pagamenti tramite    conto corrente e bonifico bancario ovvero con altri strumenti di pagamento elettronico, l'effetto liberatorio per il pagatore, e quindi la definizione del verbale, si ha dalla data di accredito dell'importo sul conto dell'organo di polizia stradale.
Pubblicato il :

 INSEDIAMENTO DEL NUOVO PREFETTO DI VIBO VALENTIA, CARMELO CASABONA

Si è insediato questa mattina il nuovo Prefetto di Vibo Valentia, Carmelo Casabona, nominato nel corso del Consiglio dei Ministri dello scorso 23 dicembre 2015.
 
Il dott. Carmelo Casabona, provienente dalla Prefettura di Sondrio e con un passato professionale nelle fila della Polizia di Stato, è l'undicesimo Prefetto di Vibo Valentia.
 
Succede al Prefetto Giovanni Bruno.
 
Il nuovo Prefetto terrà una conferenza stampa in Prefettura domani 12 gennaio alle ore 11.00
Pubblicato il :

 Direttive e calendario per le limitazioni alla circolazione stradale fuori dai centri abitati per l’anno 2016

Per opportuna conoscenza si comunica che è in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale il decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti prot. n. 0000417 del 22 dicembre 2015 concernente le direttive e il calendario per la limitazione della circolazione dei veicoli adibiti al trasporto di cose nei giorni festivi per l'anno 2016.
Pubblicato il 04/01/2016 ultima modifica il 04/01/2016 alle 17:14:54

 
Torna su