Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Vibo Valentia

Avvisi Pubblici

 

 AVVISO PER L’INDIVIDUAZIONE DI POSTI STRAORDINARI PER LA PRIMA ACCOGLIENZA DI CITTADINI STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI SUL TERRITORIO RICHIEDENTI PROTEZIONE INTERNAZIONALE.

CODICE CIG 5825807804
(Artt.20 e 27 del Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e ss.mm.ii.)  
 
ENTE APPALTANTE : Prefettura-Ufficio Territoriale del Governo di Vibo Valentia
ndirizzo: corso Vittorio Emanuele III°, 89900 Vibo Valentia
Telefono 0963/965111

Telefax 0963/965666



Sito: www.prefettura.it/vibovalentia/

Responsabile del procedimento: Dott.ssa Rosella Maria Feroleto – tel. 0963/965439

DESCRIZIONE DELLA CONVENZIONE

La Prefettura-U.T.G. di Vibo Valentia (in seguito solo Prefettura), al fine di fronteggiare i massicci sbarchi di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale, deve procedere all’individuazione di strutture per la prima accoglienza di cittadini stranieri temporaneamente presenti sul territorio richiedenti protezione internazionale, site nell’ambito del territorio provinciale di Vibo Valentia, attraverso le quali assicurare l’accoglienza di un numero di immigrati stimato, all’attualità, in presumibili 375 persone, eventualmente soggetto a variazioni in aumento a seguito di esigenze governative. Per tale motivo, con il presente avviso pubblico, si intende determinare una graduatoria di enti gestori con la quale garantire, a scorrimento della stessa graduatoria, l’individuazione di strutture presso cui alloggiare gli immigrati richiedenti la protezione internazionale.

L’accoglienza dovrà essere svolta all’interno di strutture per le quali i soggetti interessati abbiano la disponibilità alla data di presentazione dell’istanza, con una capacità ricettiva media – preferibilmente – di 20/50 persone e comunque non superiore – preferibilmente – a 100 e, conseguentemente, all’affidamento dei contratti per le forniture ed i servizi allo scopo necessari.

I Gestori di tali strutture dovranno garantire, integralmente, i servizi previsti nell’allegato schema di convenzione (Allegato A) che fa parte integrante del presente avviso pubblico.

Non è ammesso il subappalto.
 
DURATA E TEMPI DI ESECUZIONE DEI SERVIZI.
L’affidamento della gestione della struttura avrà durata fino al 31.12.2014, con decorrenza dalla data indicata nel relativo contratto.

Resta salva la facoltà per l’Amministrazione di indire alla scadenza un nuovo bando di gara; in tal caso, qualora alla data del 31/12/2014 non siano state completate le formalità relative al nuovo bando, il gestore dovrà garantire, su richiesta della Prefettura, la continuazione del servizio per il tempo strettamente necessario alla conclusione degli adempimenti.

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE
Possono presentare offerte i soggetti di cui al precedente art. 9, sia singolarmente che temporaneamente raggruppati, ai sensi della vigente normativa, purché:

- non si trovino in alcuna delle situazioni preclusive della partecipazione alle procedure di affidamento e alla stipula dei relativi contratti contemplate dall’art. 38 del Codice dei contratti e non siano incorse, nei due anni precedenti la presente procedura, nei provvedimenti previsti dall’art. 44 del D. Lgs. 286 del 25.7.1998 in relazione all’art. 43 dello stesso decreto sull’immigrazione, per gravi comportamenti ed atti discriminatori;

- siano iscritti, per attività corrispondenti ai servizi da rendere in relazione all’oggetto dell’appalto da affidare con la presente procedura, presso la C.C.I.A.A. territorialmente competente ovvero siano iscritti negli albi o nei registri secondo la normativa prevista per la propria natura giuridica;

- abbiano maturato, senza demerito, la seguente esperienza in ambito SPRAR o in progetti di accoglienza similari destinati ai richiedenti la protezione internazionale, ovvero reso servizi analoghi a quelli oggetto del presente avviso (servizi di assistenza ed accoglienza alla persona) presso strutture pubbliche o private nell’ultimo triennio (indicare):

DOCUMENTAZIONE PER PARTECIPARE ALLA PROCEDURA.
Per partecipare alla presente procedura, i soggetti interessati dovranno far pervenire alla Prefettura U.T.G di Vibo Valentia, corso Vittorio Emanuele III°- 89900 VIBO VALENTIA un plico, chiuso e sigillato, contenente al suo interno due buste e, all’esterno, la seguente dicitura obbligatoria: “plico contenente documentazione per la partecipazione all’avviso pubblico della Prefettura di Vibo Valentia per l’individuazione di strutture di accoglienza per stranieri richiedenti protezione internazionale”:

- la prima busta, identificata con il numero “1”, dovrà riportare la dicitura esterna: “contiene istanza di partecipazione all’avviso pubblico per la gestione di strutture di accoglienza per stranieri richiedenti protezione internazionale”, all’interno della quale dovrà essere inserita l’istanza di partecipazione alla procedura, resa secondo l’allegato modello - Allegato B, in carta libera, sottoscritta a pena di esclusione dal proprio legale rappresentante;

- la seconda busta, identificata con il numero “2”, dovrà riportare la dicitura esterna: “contiene offerta economica per l’affidamento del servizio di gestione di strutture di accoglienza per stranieri richiedenti protezione internazionale”, all’interno della quale sarà posta, in carta libera, sottoscritta a pena di esclusione dal proprio legale rappresentante, l’offerta economica al ribasso.

Si precisa che l’istanza di partecipazione, contenuta nella busta “1”, redatta ai sensi e per gli effetti degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000, e ss.mm.ii., dovrà riportare chiaramente, a pena di esclusione, i seguenti dati: nome e natura giuridica dell’organismo, indirizzo della sede legale e delle eventuali sedi operative, nome e cognome del legale rappresentante, codice fiscale, partita IVA (ove prescritta) ed ogni altro elemento utile all’identificazione e al contatto (telefono - fax -posta elettronica certificata).

La predetta istanza, resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445 del 28 dicembre 2000 e ss.mm.ii., sottoscritta dal legale rappresentante e munita di copia di un documento di riconoscimento in corso di validità, dovrà attestare quanto segue:

a) l’iscrizione al registro delle imprese presso la competente Camera di Commercio, Industria, Agricoltura e Artigianato, con l’indicazione delle attività dell’operatore e l’assenza di procedure relative a fallimento ed alle altre procedure concorsuali, negli ultimi cinque anni, nonché di procedure relative a fallimento, liquidazione, amministrazione coatta, ammissione in concordato o amministrazione controllata (tale dichiarazione è richiesta solo per i soggetti giuridici tenuti a tale iscrizione; in caso contrario è necessaria dichiarazione di non sussistenza di tale obbligo;

b) l’attribuzione del codice fiscale e della partita I.V.A. (ove prescritta);

c) la non sussistenza di elementi preclusivi, secondo la vigente normativa, alla contrattazione con la Pubblica Amministrazione ed in particolare di non trovarsi in alcuna delle condizioni di esclusione specificate dall’art. 38, comma 1, del D. Lgs. n. 163/06, e ss.mm.ii;

d) di aver preso visione di tutti i servizi e delle modalità di svolgimento degli stessi come indicato nell’allegato schema di convenzione (Allegato A);

e) di essere pienamente edotto delle norme che regolano la presente procedura e di accettare, in caso di affidamento, senza riserve, tutte le norme, le condizioni, le limitazioni, le restrizioni e le decadenze, previste nell’allegato schema di convenzione (Allegato A), impegnandosi, inoltre, alla costituzione della cauzione secondo le modalità di cui al D. Lgs. n. 163/06, e ss.mm.ii;

f) il regime fiscale prescelto o dovuto;

g) il rispetto degli obblighi di cui all’art. 3 delle legge 13 agosto 2010, n. 136 e ss.mm.ii. (norme in materia di tracciabilità dei flussi finanziari);

h) sussistenza dei requisiti di partecipazione previsti all’articolo 10 del presente avviso;

i) capienza delle singole strutture offerte ed esatta ubicazione delle medesime.

Ulteriori dichiarazioni sostitutive dovranno essere corredate, a pena di esclusione, dalla copia di un documento di identità, in corso di validità, del soggetto che ha sottoscritto le dichiarazioni di cui ai punti precedenti (art. 35 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 e ss.mm.ii.).

Il codice identificativo di gara – C.I.G. - del presente avviso è 5825807804.

Il suddetto plico dovrà pervenire, improrogabilmente, entro il termine perentorio delle ore 12,00 del giorno 18 luglio 2014, alla Prefettura U.T.G. di Vibo Valentia, corso Vittorio Emanuele, 89900 VIBO VALENTIA mediante servizio postale o a mezzo di agenzia di recapito autorizzata o a mano a mezzo di apposito incaricato il quale dovrà provvedere a consegnare il plico presso l’Ufficio protocollo della Prefettura U.T.G. di Vibo Valentia.

Fa fede la data di arrivo e non quella di spedizione.
 
 
  
 
Pubblicato il :

 
Torna su