Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Verona

NOTIZIE

 

 Decreto del Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili n.506 del 14 dicembre 2021

Decreto del Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili n.506 del 14 dicembre 2021
Pubblicato il 29/12/2021
Ultima modifica il 29/12/2021 alle 10:18:09

 PROCEDURE DI EMERSIONE - DATI AGGIORNATI AL 29 DICEMBRE

 

Sono n. 3371 le procedure concluse dalla Prefettura di Verona ( n. 2508 con esito positivo e 863 con esito negativo) e 374 le convocazioni inviate per la stipula del contratto di soggiorno a partire dal 30 dicembre p.v.

Ancora da completare n. 606 procedure, attualmente oggetto di riesame da parte degli Enti componenti lo Sportello Unico (Questura e Ufficio del Lavoro/ITL) per questioni reddituali o per i motivi ostativi previsti dalla legge alla stipula del contratto di soggiorno.

Questo lo stato delle complessive 4351 istanze di emersione pervenute alla Prefettura di Verona, per far fronte alle quali è stata costituita una task force di personale interno e unità aggiuntive messe a disposizione dal Ministero dell'Interno e attuate ulteriore iniziative di collaborazione con gli Enti coinvolti nel procedimento, al fine di ottimizzare i tempi di lavoro.

Lo Sportello SUI, che opera senza soluzione di continuità anche nell'attuale periodo di festività natalizie, gestisce quotidianamente circa 40 appuntamenti, senza segnalate criticità e tempi di attesa.

Fondamentale, per l'attività svolta, è stata ed è la collaborazione offerta dalle Organizzazioni sindacali e dai Patronati, per accelerare la stipula dei contratti di soggiorno presso lo Sportello, evitando ritardi nella produzione della documentazione necessaria allo scopo.

Quanto sopra per la corretta comunicazione dei dati ufficiali relativi allo stato di avanzamento della procedura di emersione di cui l'art. 103, comma 1, del D.L. 34/2020.

                                                                                  

 

Verona, 29 dicembre 2021

Pubblicato il
:

 CONSEGNATE 28 ONORIFICENZE DELL'ORDINE AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA


 

Sono state consegnate oggi 28 onorificenze al Merito della Repubblica Italiana ad altrettanti cittadini veronesi particolarmente distintisi nel campo lavorativo e sociale.

Il Prefetto Donato Cafagna, in apertura della cerimonia, ha espresso agli insigniti le sue più vive congratulazioni per il prestigioso riconoscimento che premia la laboriosa operosità e il significativo contributo portato in campi diversi alla comunità veronese.

Tra i premiati 8 appartenenti alle Forze dell'ordine che hanno ricevuto il riconoscimento per il loro impegno in favore di persone in difficoltà durante il periodo della complessa situazione causata dalla pandemia da Covid-19.

 

 

14 dicembre 2021

Pubblicato il 14/12/2021
Ultima modifica il 14/12/2021 alle 17:53:34

 PIANIFICAZIONE CONTROLLI PER IL CONTRASTO DEL COVID-19

        Prima giornata  di controlli  a seguito dell'entrata in vigore della disciplina rafforzata  per il contrasto del contagio da Covid -19, che prevede, tra l'altro, l'applicazione del certificato verde per il trasporto pubblico locale.
        Dalle 6,00 di questa mattina centocinquanta uomini delle Forze dell'Ordine e della Polizia locale sono impegnati a Verona e provincia, a fianco dei controllori di ATV e di Trenitalia - Trenord e in ambito aeroportuale, per verificare  il rispetto  della normativa sul trasporto pubblico. Alle verifiche dei gestori del trasporto, si sono aggiunti finora oltre 800 controlli da parte degli operatori di polizia, effettuati negli hub provinciali del trasporto pubblico su gomma e ferroviario.
        A Verona sono stati realizzati otto punti di controllo rafforzato sulle linee urbane degli autobus, con squadre composte dai verificatori di ATV, che hanno operato in stretta collaborazione con il personale della Polizia locale di Verona.  Altri punti di controllo sono stati attivati in provincia con il supporto dei Carabinieri delle Compagnie di Verona, Legnago, San Bonifacio, Caprino Veronese, Peschiera del Garda e Villafranca di Verona e della Polizie Municipali. Ha concorso ai servizi la Guardia di Finanza del Gruppo di Verona e dei Comandi di Villafranca di Verona, Bardolino e Soave. Ha collaborato alle attività su strada anche la Polizia stradale.
        Per il trasporto ferroviario, controlli sono stati effettuati dalla Polfer nelle stazioni di Verona Porta Nuova, Legnago e Peschiera del Garda.
        Verifiche sono state effettuate anche alla discesa dei mezzi pubblici.
        Da una prima analisi dei dati, risulta un generale rispetto delle nuove regole da parte dei viaggiatori che si sono mostrati collaborativi e ben disposti rispetto alle verifiche del green pass.
        Poche le violazioni accertate (8), tra queste, quella di un minorenne segnalato all'Autorità giudiziaria, perché utilizzava il green pass di un'altra persona.
        Oltre al trasporto, l'attenzione delle Forze dell'Ordine è stata orientata a verificare il rispetto delle regole sul green pass  rafforzato  nei bar e nei ristoranti.
         Nella prima metà della giornata sono stati 79 gli esercizi controllati e 4 quelli sanzionati. I controlli perseguiranno nella giornata odierna e nelle prossime, in esecuzione della pianificazione disposta dal Prefetto e coordinata dal Questore.
         Ha dichiarato il Prefetto Cafagna: " Si tratta di uno sforzo straordinario al quale le donne e gli uomini della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e delle Polizie Locali, si stanno prodigando   con grandissimo impegno. E' importante che i cittadini continuino a collaborare, affinché le regole, che ci consentono di coniugare salute, studio, lavoro e vita sociale, possano trovare corretta applicazion e".

          Verona 6 dicembre 2021

                                                                                        L'ADDETTO STAMPA
Pubblicato il 07/12/2021
Ultima modifica il 07/12/2021 alle 09:43:37

 
Torna su