Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Venezia

NOTIZIE

 

 Sottoscritti in Prefettura i Patti per la sicurezza urbana dei Comuni

Prevenire e contrastare i fenomeni della criminalità diffusa e predatoria attraverso l'installazione o l'ampliamento di sistemi di videosorveglianza, anche mediante tecnologie per la rilevazione delle targhe dei veicoli in transito lungo le principali arterie della viabilità comunale: queste le finalità dei Patti per la sicurezza urbana che sono stati sottoscritti nel mese di giugno tra la Prefettura di Venezia ed i Sindaci dei Comuni di Venezia, Cavarzere, Ceggia, Fossalta di Piave, Marcon, Mirano, Musile di Piave, Noventa di Piave, Salzano, San Donà di Piave e Santa Maria di Sala.
La stipula degli Patti, previsti dal decreto legge n. 14/2017, convertito dalla legge n. 48/2017 in materia di sicurezza urbana, rappresenta per i Comuni una fase propedeutica alla presentazione, entro il 30 giugno, di richieste di accesso ai finanziamenti statali destinati alla realizzazione di sistemi di videosorveglianza in ambito urbano, per i quali il Ministero dell'Interno ha stanziato la spesa complessiva di 37 milioni di euro nel triennio 2017/2019.
I progetti, anche integrati, dei sistemi di videosorveglianza, elaborati nel rispetto delle disposizioni del Garante per il trattamento dei dati personali, sono stati preventivamente approvati in sede di Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, cui hanno partecipato per la circostanza i Vertici delle Forze dell'Ordine, i rappresentanti della Zona Telecomunicazione di Padova ed i Sindaci dei rispettivi Comuni interessati.
Considerato che i dispositivi di videosorveglianza, specie nelle configurazioni più evolute, assumono una particolare valenza ai fini del potenziamento della prevenzione generale, occorre infatti assicurarne l'omogeneità e la conformità ad uno standard tecnologico, che consenta una effettiva fruibilità dei contenuti video tra tutti i soggetti istituzionali deputati, in un'ottica di sicurezza  integrata.
Grazie ai Patti siglati, la Prefettura ed i Comuni, nel rispetto delle rispettive competenze, adotteranno strategie congiunte volte a migliorare la percezione della sicurezza dei cittadini ed a contrastare ogni forma di illegalità, favorendo così l'impiego delle Forze di Polizia, per far fronte ad esigenze straordinarie del territorio.
Con tali finalità, presso la Prefettura di Venezia, si riunirà una Cabina di regia, composta dai rappresentanti delle Forze dell'Ordine e delle Polizie Locali, con il compito di monitorare, con cadenza semestrale, lo stato di attuazione dei Patti.
Pubblicato il :

 Venezia, Giardini della Biennale: esercitazione interforze delle Unità Antiterrorismo di Carabinieri e Polizia.

Nella mattina odierna, nei Giardini della Biennale, la Questura ed il Comando Provinciale dei Carabinieri di Venezia hanno dato luogo ad un'esercitazione congiunta con la simulazione di un'azione terroristica ad opera di soggetti armati di fucili automatici e pistole, impersonati da figuranti delle Forze dell'Ordine che, dopo aver aperto il fuoco sulla folla, si sono nascosti all'interno di strutture dell'area espositiva.
L'attività addestrativa, concordata in sede di Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica e coordinata dalla Prefettura, ha avuto inizio verso le ore 08.30, allorché alle Centrali Operative delle Forze di Polizia sono giunte più telefonate che fornivano notizie sull'azione compiuta da aggressori armati in prossimità del padiglione Biennale Educational.
E' scattata quindi l'attivazione dei servizi di prevenzione territoriali, composti dal personale delle Stazioni C.C., del Commissariato di P.S., delle "Volanti", del "Radiomobile", delle unità antiterrorismo SOS (Squadre Operative di Supporto) dei Carabinieri e UOPI (Unità Operative di Primo Intervento) della Polizia di Stato, nonché dei servizi info-investigativi della DIGOS e del Reparto Operativo CC.
Nella simulazione d'intervento le prime pattuglie giunte sul posto hanno cinturato l'area, raccolto i primi riscontri sugli attentatori, anche attraverso le testimonianze fornite dai testimoni, nonché messo in sicurezza i presenti e fornito soccorso ai feriti.
Subito dopo sul luogo dell'incidente sono giunte le SOS e le UOPI che hanno proceduto ad individuazione dei terroristi, ingaggio e neutralizzazione degli stessi.
L'esercitazione, per la prima volta compiuta a Venezia in modalità congiunta P.S. - C.C., si è conclusa verso le ore 9.30.
Pubblicato il :

 Sorteggio revisore dei conti comune di Pianiga

Venerdì 15 giugno 2018, alle ore 10:45 presso questa Prefettura, terzo piano, verrà effettuato il sorteggio per la scelta del revisore dei conti per il Comune di Pianiga.

Tali sorteggi sono aperti al pubblico.
Pubblicato il :

 
Torna su