Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Venezia

NOTIZIE

 

 Contrasto al moto ondoso - riunione del 15 settembre 2017

Si è svolta stamane in Prefettura una riunione del Comitato tecnico per il contrasto al fenomeno del moto ondoso, cui hanno partecipato, oltre ai vertici delle Forze dell'Ordine, i rappresentanti del Comune di Venezia, della Capitaneria di Porto di Venezia e del Provveditorato Interregionale alle OO.PP.
Nel corso dell'incontro, è stato confermato, fino al 29 ottobre p.v., il prosieguo dell'attività di contrasto, avviata in via sperimentale durante la stagione estiva 2017, secondo il modello operativo di suddivisione del territorio lagunare in zone, attribuite alle competenze delle Forze dell'Ordine, della Polizia Locale e degli altri organi preposti, che ha portato a dei significativi risultati sotto il profilo della prevenzione e della repressione.
A conferma del costante e continuo impegno profuso da parte della Capitaneria di Porto di Venezia, di tutte le Forze dell'Ordine e della Polizia Locale del Comune di Venezia, è stato, infatti, dato atto che, nel periodo compreso tra il 1 agosto e il 10 settembre 2017, sono stati controllati 576 imbarcazioni, di cui 47 taxi, 197 di diporto e 6 commerciali, elevate 466 violazioni amministrative ed identificate complessivamente 1066 persone.
Nel periodo in esame, non si sono verificati sinistri, mentre si è registrata una diminuzione del traffico acqueo, specie nei canali e nei rii di competenza comunale, con un dimezzamento del numero delle sanzioni amministrative.
Si è convenuto, pertanto, di proseguire nell'azione di controllo e di contrasto del moto ondoso, attraverso la predisposizione di appositi presidi strategici di vigilanza, anche con l'utilizzo di telelaser di ultima generazione, soprattutto nel bacino di San Marco e nel canale di Tessera, nonché nelle altre aree lagunari particolarmente interessate dal fenomeno, le cui modalità operative saranno definite in sede di tavolo tecnico presso la Capitaneria di Porto di Venezia. Sarà ripristinata, da parte del Provveditorato alle Opere Pubbliche, anche la funzionalità dei pannelli indicanti i limiti di velocità consentiti.
Nel corso dell'incontro è stato stabilito, altresì, tenuto conto degli ottimi risultati conseguiti e del fatto che non si sono verificate situazioni di disagio per la mobilità, di confermare la sperimentazione, fino a gennaio 2018, del dispositivo di sicurezza messo in atto a Piazzale Roma, ferma restando la possibilità di effettuare, con cadenza periodica, delle verifiche per fronteggiare eventuali criticità che dovessero emergere.
Pubblicato il :

 Avviso: Interventi a favore di minori stranieri in condizioni di vulnerabilità psicosociale

Dal 7 settembre attiva la procedura online del Fondo asilo, migrazione e integrazione (FAMI) per presentare le proposte progettuali
L'Autorità Responsabile del Fondo asilo, migrazione e integrazione (Fami), con decreto del 30 agosto 2017, ha adottato e pubblicato un avviso per la realizzazione, nei punti di sbarco, di interventi di accompagnamento psicosociale e supporto psicologico ai minori stranieri. Con l'iniziativa, per la quale è stato previsto un finanziamento complessivo di 2.000.000,00 di euro, si intendono aiutare i giovani stranieri nel percorso di recupero dai traumi derivanti dalle difficoltà affrontate durante il viaggio o di vulnerabilità rilevabili sin dall'impatto col contesto di arrivo.

I soggetti proponenti potranno presentare le proposte progettuali esclusivamente mediante procedura telematica, previa registrazione che sarà possibile a partire dalle ore 12.00 del 7 settembre 2017, accedendo tramite il sito del Ministero dell'Interno  https://fami.dlci.interno.it

Si rimanda, infine, alla "procedura di Help Desk" descritta nell'allegato 17 pubblicato sul sito del Dipartimento per le Libertà civili e l'Immigrazione per la richiesta di informazioni in sede di proposizione delle proposte progettuali.

Pubblicato il :

 
Torna su