]]>

Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Venezia

NOTIZIE

 

 Accoglienza migranti

Con riferimento alla problematica concernente l’accoglienza sul territorio veneto dei migranti richiedenti la protezione internazionale, si ribadisce che la quota assegnata è pressoché raggiunta.
Tale quota è proporzionale a quelle assegnate alle altre Regioni sulla base del criterio oggettivo della densità demografica, stabilita in sede di Conferenza Unificata Stato-Regioni e Stato-Autonomie Locali il 10 luglio del 2014.
Giova chiarire che negli ultimi due mesi il flusso di migranti riguardanti il Veneto si è ridotto della metà rispetto all’analogo periodo dello scorso anno, per cui è prevedibile che nelle prossime settimane la situazione dell’accoglienza tenda a stabilizzarsi. 
Ciò consentirà di profondere il massimo sforzo per riequilibrare la presenza di migranti sul territorio, sgravando, per quanto possibile, i luoghi dove la presenza è particolarmente numerosa.
Si rammenta che rispetto ai 576 comuni del Veneto, finora risultano 351 comuni sul cui territorio non è accolto alcun migrante.
Viene pertanto auspicato che tutti coloro i quali, giustamente, si preoccupano del sovraffollamento in alcune strutture temporanee di accoglienza si prodighino nell’azione di sensibilizzazione volta a consentire il perseguimento di tale obiettivo.
Infine, ferma restando qualsiasi libertà di critica, di contestazione e anche di non collaborazione, il Prefetto ritiene di dover richiamare l’attenzione sulla necessità che siano evitate forme degenerative che possano turbare l’ordine pubblico con inevitabili riflessi negativi per le comunità locali.
Pubblicato il 24/08/2016 ultima modifica il 24/08/2016 alle 18:51:56

 Sorteggio revisore dei conti per il Comune di Teglio Veneto

Giovedì 25 agosto alle ore 10:30 presso questa Prefettura, terzo piano, verrà effettuato il sorteggio per la scelta del revisore dei conti per il comune di Teglio Veneto.
Tale sorteggio è aperto al pubblico.
Pubblicato il 18/08/2016 ultima modifica il 18/08/2016 alle 09:07:48

 ACCOGLIENZA MIGRANTI NELLA PROVINCIA DI VENEZIA

Si rende noto che la Commissione di gara, costituita per l’affidamento del servizio di accoglienza dei migranti nel territorio dei Comuni della Città metropolitana di Venezia, essendo stata in precedenza verificata la regolarità della documentazione amministrativa, ha proceduto nella giornata odierna all’esame e alla valutazione dell’unica offerta tecnica ed economica presentata dalla costituenda ATI formata dal Consorzio Insieme Soc. Coop. Soc. con sede in Portogruaro e dalla Coop. Soc. Servizi Associati C.S.S.A. Soc. Coop. Soc. a r.l. onlus con sede in Spinea, che sui 621 posti previsti dal bando ne ha offerto complessivamente 86 in Camponogara, Fossalta di Piave, Fossalta di Portogruaro, Gruaro, Martellago, Pianiga e Santa Maria di Sala.

L’acquisizione di tale disponibilità consentirà, prioritariamente, di continuare ad effettuare il programma di trasferimento di richiedenti asilo – che dall’inizio del 2016 ha già interessato circa 200 stranieri - dalla struttura temporanea istituita nell’ex Caserma dell’Aereonautica militare di Cona, al fine di diminuire l’eccessivo numero di ospiti.

Inoltre, attesa l’esigenza di provvedere, nel più breve tempo possibile, al suo svuotamento o, almeno, a riduzioni di maggiori dimensioni, è stata avviata un’apposita procedura per la manifestazione di interesse alla stipula di convenzioni, con operatori del privato sociale e del settore alberghiero, per l’affidamento diretto dei servizi fino al 31.12.2016, per complessivi n. 710 ulteriori posti, ai fini della realizzazione di un sistema di accoglienza diffusa per piccoli gruppi.

La documentazione relativa alla suddetta procedura è in corso di pubblicazione, per la consultazione, sul sito internet della Prefettura di Venezia www.prefettura.it/venezia > link “Accoglienza migranti” > link “Manifestazione di interesse per l’affidamento diretto dei servizi di accoglienza di cittadini stranieri richiedenti la protezione internazionale fino al 31/12/2016”.

Inoltre, al fine di assicurare alla stessa un adeguato livello di pubblicità e la più ampia partecipazione, sarà richiesto agli enti locali nonché alle associazioni di categoria degli operatori del privato sociale e del settore alberghiero di concorrere alla massima divulgazione della medesima documentazione nonché di prestare ogni utile collaborazione per la sensibilizzazione dei soggetti interessati.

Venezia, 8.8.2016

Pubblicato il 08/08/2016 ultima modifica il 08/08/2016 alle 20:40:14

 



Torna su