]]>

Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Venezia

NOTIZIE

 

 Convegno "La sicurezza degli edifici scolastici" - 12 dicembre 2016

I recenti incidenti verificatisi all’interno di alcune strutture scolastiche presenti anche sul territorio di questa Città Metropolitana, nonché i tragici avvenimenti del terremoto in Centro Italia, hanno evidenziato, ancora una volta, la delicata e complessa problematica connessa alla vulnerabilità del patrimonio edilizio scolastico ed alle conseguenti possibili situazioni di pericolo per l’incolumità degli alunni e del personale docente.
In tale contesto, significativa è stata l’azione svolta dalla Regione Veneto, che ha effettuato, in tutte le scuole pubbliche di ogni ordine e grado, in linea con la Direttiva del 28 gennaio 2009 della Conferenza unificata Stato Regioni e Autonomie Locali, una importante attività di monitoraggio, attraverso la costituzione di apposite squadre tecniche, volta all’individuazione delle situazioni di rischio connesse alla vulnerabilità degli impianti e degli elementi non strutturali.
Il sistema delineato dal Governo, con i provvedimenti della “Buona scuola”, che ha visto il coinvolgimento del Ministero dell’Istruzione e delle Regioni, ha consentito poi di reperire dei fondi di finanziamento per i progetti e gli interventi strutturali di messa in sicurezza degli edifici scolastici ritenuti maggiormente a rischio.
In tale quadro, si inserisce il Decreto Interministeriale del 12 maggio 2016, recante “Prescrizioni per l’attuazione, con scadenze differenziate, delle vigenti normative in materia di prevenzione degli incendi per l’edilizia scolastica”, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 121 del 25 maggio 2016.
In particolare, il citato Decreto indica espressamente i termini entro i quali occorre provvedere all’adeguamento antincendio ovvero alla presentazione della SCIA, con l’indicazione delle strutture esentate dal citato obbligo.
Al riguardo, il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Venezia, interessato da questa Prefettura, ha predisposto una check list, quale efficace sistema di gestione di “autovalutazione”, già sperimentato positivamente in altri settori, che costituirà il punto di partenza, ai fini della successiva pianificazione delle azioni necessarie a garantire la messa in sicurezza degli edifici scolastici.
L’attività di rilevazione effettuata sarà oggetto di esame, nell’ambito di un apposito Convegno, anche alla presenza del Procuratore Aggiunto della Repubblica, che si svolgerà il 12 dicembre 2016, alle ore 15.00, presso il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco e al quale sono stati invitati a partecipare il Presidente dell’ANCI Veneto, i Sindaci della Città Metropolitana di Venezia, il Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto, il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Venezia ed il Direttore dell’INAIL.
Pubblicato il 06/12/2016 ultima modifica il 06/12/2016 alle 12:04:07

 Incontro in Prefettura tra il Comune di Venezia e le OO.SS. in merito alla situazione del personale delle Municipalità

Nella giornata odierna, si è svolto in Prefettura, su richiesta delle organizzazioni sindacali FP CGIL, CISL FP, UIL FPL e CSA RAL, un incontro per esperire il tentativo di raffreddamento e conciliazione, ai sensi della legge n. 146/1990, così come modificata dalla legge n. 83/2000, in materia di sciopero nei servizi pubblici essenziali, in relazione alla vertenza in atto con il Comune di Venezia.
Nel corso della riunione si è discusso, in particolare, in merito alla situazione del personale delle Municipalità, temporaneamente assegnato alla Direzione Gestione Progetti Specifici.
Le sigle sindacali hanno lamentato l’assenza di rispetto della normativa contrattuale e la mancanza di confronto sulla riorganizzazione in atto, riguardo alla quale hanno fatto presente di non aver ricevuto alcuna informativa, specificando come la dicotomia tra responsabile gerarchico e responsabile funzionale sia causa di procedure poco chiarezza e determini dubbi all’iter da seguire per richiedere le ferie e i permessi.
Gli esponenti sindacali hanno rappresentato inoltre le loro forti perplessità in ordine alle attività da svolgere e agli eventuali trasferimenti di sede del personale.
In tale contesto, le sigle sindacali hanno richiesto che l’Amministrazione apra il confronto con i sindacati  e dirami una circolare chiarificatrice che consenta di superare le criticità e le disfunzioni operative riscontrate.
I rappresentanti del Comune hanno fatto presente che il processo di riorganizzazione è stato avviato, ma che, per la particolare complessità richiede ancora tempo, assicurando, comunque, la gestione delle disfunzioni operative segnalate, anche attraverso la predisposizione di apposite linee guida.
Gli stessi hanno altresì precisato che la riorganizzazione non è oggetto di confronto sindacale, garantendo comunque, nel rispetto delle disposizioni contrattuali, l’invio delle comunicazioni, oggetto di informativa sindacale.
Al termine dell’incontro, essendo rimaste distanti le posizioni delle parti, si è preso atto dell’esito negativo del tentativo di conciliazione.

 

Pubblicato il 06/12/2016 ultima modifica il 06/12/2016 alle 16:08:07

 Insediamento seggi referendum costituzionale del 04-12-2016

Alle ore 17:25 sono state ultimate regolarmente le operazioni di insediamento dei seggi per il Referendum Costituzionale di domani 04 dicembre 2016 su tutto il territorio della provincia di Venezia.
Pubblicato il 03/12/2016 ultima modifica il 03/12/2016 alle 17:26:36

 



Torna su