Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Venezia

NOTIZIE

 

 Protocollo d'intesa tra Prefettura di Venezia e Federfarma per la tutela delle farmacie dalle aggressioni criminali

Il Prefetto di Venezia e il Presidente dell'Associazione Titolari di Farmacia della provincia di Venezia hanno sottoscritto, in data 23 giugno 2017, il Protocollo d'intesa in materia di video allarme antirapina, al fine di rafforzare, in un quadro di sicurezza integrata, le misure di prevenzione e di contrasto alla criminalità predatoria a danno delle farmacie.
In particolare, la Prefettura di Venezia e l'Associazione Titolari di Farmacia intendono:
- favorire un interscambio di informazioni sui fenomeni legati alla criminalità, allo scopo di studiare azioni e progetti condivisi sul tema della sicurezza e della prevenzione e repressione dei fenomeni criminali, nel rispetto dei limiti posti dalle norme vigenti per l'accesso agli archivi e alle banche dati delle Forze di Polizia;
- promuovere iniziative e corsi volti a favorire la diffusione della cultura della legalità e dell'etica della responsabilità presso i titolari delle farmacie, l'utilizzo di strumenti di videosorveglianza e di sicurezza antirapina, collegabili con gli apparati presenti presso le sale e le centrali operative della Polizia di Stato e dell'Arma dei Carabinieri;
- promuovere l'utilizzo di sistemi di pagamento elettronici come mezzi alternativi all'uso del denaro contante.
La Prefettura di Venezia, d'intesa con le Forze dell'Ordine, curerà i contenuti di materiale informativo e divulgativo sulle buone prassi da seguire per ridurre il rischio di furti e rapine e consentire ai titolari di farmacia di fornire agli organi investigativi ogni utile informazione volta all'individuazione dei responsabili dei reati. Verrà assicurata l'assistenza, nell'attività di formazione, di personale delle Forze dell'Ordine, la cui comprovata esperienza nel settore investigativo consentirà ai titolari di farmacia l'adozione di più efficaci misure di autoprotezione.
L'Associazione Titolari di Farmacia curerà la diffusione del materiale informativo ai propri associati, nonché l'organizzazione di appositi corsi formativi in materia di prevenzione e sicurezza con la partecipazione di personale appartenente alle Forze dell'Ordine; promuoverà, presso i titolari di farmacia, la diffusione di sistemi di videosorveglianza e di sicurezza, di nuove tecnologie e l'utilizzo di strumenti di pagamento elettronico.
Verrà effettuata, con cadenza annuale, un'attività di monitoraggio per verificare la percentuale delle farmacie aderenti all'iniziativa, l'andamento della delittuosità nei confronti della  categoria, nonché l'efficienza e l'efficacia del sistema messo in atto.
Pubblicato il 26/06/2017 ultima modifica il 26/06/2017 alle 17:53:28

 Incontro in Prefettura tra le organizzazioni sindacali e i rappresentanti del Centro Servizi Anni Sereni ... Sospeso lo stato di agitazione

Nella giornata odierna, si è svolto in Prefettura un tentativo di raffreddamento e conciliazione, ai sensi della normativa sui servizi pubblici essenziali, richiesto dalle organizzazioni sindacali CGIL FP, CISL FISASCAT, UILTUCS e UILFPL, in relazione alla vertenza in atto con il Centro Servizi Anni Sereni.
Nel corso della riunione, le parti, su invito della Prefettura, hanno convenuto di incontrarsi a breve, in sede aziendale, per rivedere i contenuti del C.C.N.L. oggetto di vertenza.
Le organizzazioni sindacali hanno deciso di sospendere lo stato di agitazione, ritenendo conclusa negativamente la procedura conciliativa qualora, al termine del percorso delineato, non si dovesse raggiungere un'intesa.

 

Pubblicato il :

 
Torna su