Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Varese

NOTIZIE

 

 SICUREZZA DEGLI EDIFICI SCOLASTICI - RIUNIONE DELLA CONFERENZA PERMANENTE

L’esame delle criticità di sicurezza degli edifici scolastici, con particolare riguardo a quelli di proprietà della Provincia ove hanno sede gli Istituti di istruzione superiore, è stato l’oggetto della riunione della Conferenza provinciale Permanente alla quale, presieduta dal Prefetto Giorgio Zanzi, hanno partecipato il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale (già Provveditorato agli Studi) e i rappresentanti della Provincia di Varese e dell’Azienda Sanitaria Locale.
L’incontro ha permesso di delineare condivise modalità operative per lo svolgimento di approfondimenti tecnici che permetteranno di programmare gli interventi ritenuti necessari per l’adeguamento alle prescrizioni normative o il miglioramento delle misure già attuate nei 57 stabili provinciali, tenendo conto dell’importanza e della ricorrenza statistica delle principali criticità di sicurezza che dovessero emergere.
L’azione di monitoraggio consentirà anche l’adeguamento coordinato dei documenti valutazione dei rischi di cui alD.Lgs. 81/2008 riferiti ai diversi Istituti scolastici.
Conseguentemente, al fine di realizzare una mappatura delle esigenze e assicurare,già a partire dai prossimi mesi estivi, l’appropriatezza e la proporzionalità degli interventisulla base di valutazioni uniformi, è stato quindi deciso che siano svolti a breve incontri tecnici di appositi gruppi di lavoro settoriali, cui saranno chiamate a partecipare le varie componenti tecniche pubbliche competenti (Ufficio Scolastico Territoriale, Azienda Sanitaria Locale, Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente, Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco e Provincia di Varese).
Le aree di intervento per le quali è previsto il monitoraggio sono afferenti le seguenti tipologie di rischio e predisposizioni: amianto, impiantistica elettrica, rapporti aeroilluminanti, misure di formazione/informazione e documenti valutazione rischi.
Con il contributo del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, particolare attenzione sarà riservata anche al tema della prevenzione incendi.
28 maggio 2014
 
                                                             IL CAPO DI GABINETTO
                                                                       (Bolognesi)
Pubblicato il 28/05/2014
Ultima modifica il 28/05/2014 alle 13:14:18

 CONCLUSA OGGI LA PRIMA FASE DEL “PROGETTO GIOVANI E LEGALITÀ” PROMOSSO DALLA PREFETTURA DI VARESE

 Conclusa oggi a Gallarate la prima fase del  “ Progetto giovani e legalità ” promosso dalla Prefettura di Varese, focalizzato nel corrente anno scolastico principalmente sul tema delle “ Potenzialità e i rischi di Internet e dei social network”.
Questo è stato l’argomento dell’incontro con oltre 450 studenti delle scuole medie superiori del Comune di Gallarate, tenutosi oggi presso il locale teatro della terza realtà cittadina della provincia di Varese.
Durante l’iniziativa, organizzata dalla Prefettura in collaborazione con il Comune di Gallarate, l’Ufficio Scolastico Provinciale, la Direzione Regionale della Polizia Postale e il Comando Provinciale della Guardia di Finanza, i relatori hanno evidenziato Domicilio digitale, salvaguardia del dato personale nella rete, violazione di account, truffe informatiche, clonazione bancomat e carte di credito, password sicure, cyberbullismo e stalking informatico, sono state le “realtà digitali” principalmente analizzate in modo divulgativo dai diversi relatori.
relatori 22 maggio 2014 Nel corso degli interventi è stato anche affrontato il tema del rapporto tra genitori e figli relativamente alla partecipazione attiva ai social network, in un contesto nel quale si assiste ad un processo di inversione storica delle competenze in cui, a differenza del passato, le nuove generazioni dispongono di capacità operative superiori a quelle dei propri genitori.
I reati commessi sul web e le peculiarità della rete internet come strumento di promozione della società della conoscenza, ma anche spazio virtuale nel quale possono stringersi “relazioni intersoggettive” con persone assolutamente ignote, sono stati ulteriori argomenti sviluppati nel corso della mattinata.
Commercio di sostanze vietate, licenze “creative commons”, sono stati ulteriori argomenti trattati, sollecitando anche i ragazzi alla consapevolezza della tensione dialettica esistente tra le capacità soggettive tradizionali c.d. “Old capacity” e quelle spontaneamente sviluppate dalle nuove generazioni c.d. “New capacity”, dalla cui adeguata e necessaria sintesi personale può realizzarsi una compiuta e consapevole “cittadinanza digitale”.
Vivissimo l’interesse dei giovani che sono stati sollecitati anche dalla garbata illustrazione di “vicende ipotetiche ma realistiche” di illecito verso minori e dipendenze informatiche, frutto di esperienze di servizio maturate dalla responsabile del Servizio di Neuropsichiatria Infantile dell’Ospedale di Gallarate.
Warning: “Quando un servizio on-line è gratuito significa che il prodotto probabilmente sei tu !”.
Con questa frase ad effetto è quindi terminato l’incontro, che segue quelli sull’analogo tema svolti a Varese e Busto Arsizio con gli studenti di quelle realtà territoriali.
Sempre a Varese, nel mese di aprile, ancora nell’ambito del “Progetto giovani e legalità” si era anche svolto l’incontro degli studenti delle scuole medie superiori con il Dott. Raffaele Cantone noto Magistrato impegnato nella lotta alla criminalità organizzata, nominato al vertice dell’Autorità Nazionale Anticorruzione.
22 maggio 2014
                                                                         IL CAPO DI GABINETTO
                                                                                 (Bolognesi)
 
Pubblicato il 22/05/2014
Ultima modifica il 22/05/2014 alle 16:52:51

 FATTURAZIONE ELETTRONICA

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO
 
A decorrere dal 6 giugno 2014 l'emissione, la trasmissione, la conservazione e l'archiviazione delle fatture emesse nei rapporti con le Amministrazioni dello Stato, anche sotto forma di nota, parcella e simili deve essere effettuata esclusivamente in forma elettronica.
Si comunica che nella sezione "Amministrazione Trasparente" al seguente link   http://www.prefettura.it/varese/contenuti/84591.htm   sono state pubblicate le informazioni relative alla "Fatturazione Elettronica"
Pubblicato il :

 INAUGURATO DISTACCAMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO PRESSO IL CENTRO DI RICERCA U.E. DI ISPRA

Inaugurato oggi il Distaccamento dei Vigili del Fuoco edificato all’interno del Centro Comune di Ricerca-Joint Research Center di Ispra (VA), facente parte della rete degli organismi di ricerca tecnologica avanzata della Commissione dell’Unione Europea.
Alla cerimonia erano presenti il Prefetto di Varese Giorgio Zanzi, il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco Vincenzo Lotito, il Direttore Generale della Ricerca della Commissione Europea Vladimir Sucha, unitamente ad altri rappresentanti della Commissione U.E..
Il Distaccamento è stato realizzato a seguito di apposito accordo sottoscritto nel 2013 tra la Commissione e il Ministero dell’Interno-Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile.
La struttura inaugurata stamane sarà al servizio del Centro di Ricerca e, secondo logiche di prossimità, contribuirà anche a rafforzare il sistema di soccorso pubblico urgente dei Vigili del Fuoco nei Comuni limitrofi i cui territori, ove risiede una popolazione di oltre 100.000 abitanti, sono attraversati anche da una linea ferroviaria internazionale, che verrà a breve potenziata per supportare l’incremento del traffico merci derivante dalla prossima apertura in territorio elvetico della “galleria di base” del S. Gottardo.
15 maggio 2014
 
                                                             IL CAPO DI GABINETTO
                                                                       (Bolognesi)
Pubblicato il 15/05/2014
Ultima modifica il 15/05/2014 alle 13:14:26

 
Torna su