Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Varese

NOTIZIE

 

 VARESE - "CONSEGNA" IMMOBILE CONFISCATO ALLA CRIMINALITA' ORGANIZZATA

 
 
 
 
 
 
Inaugurata oggi alla presenza del Prefetto Giorgio Zanzi la “CASA RIFUGIO” di Varese, una struttura per la prima e pronta accoglienza delle donne vittime di violenza.

L’edificio, confiscato alla criminalità organizzata, è stato recentemente ristrutturato dalla Provincia di Varese, assegnataria dello stabile, anche grazie al consistente contributo corrisposto con i fondi U.N.R.R.A. del Ministero dell’Interno.

 
 
Presso la “CASA RIFUGIO” le ospiti potranno usufruire, eventualmente con i figli, di uno spazio di accoglienza materiale, sociale, educativa e psicologica.
 
Sarà attivato un team multiprofessionale, qualificato e formato all’accoglienza e alla riabilitazione delle vittime di violenze secondo un protocollo operativo condiviso.
 
Grazie alle progettualità attivate la “CASA RIFUGIO” non avrà sospensioni della propria attività giornaliera.
 
16 aprile 2014
 
                                                           IL CAPO DI GABINETTO
                                                                  (Bolognesi)
 
Pubblicato il 16/04/2014
Ultima modifica il 17/04/2014 alle 08:31:28

 CONTINUANO GLI INCONTRI DEL “PROGETTO LEGALITÀ” PROMOSSO DALLA PREFETTURA DI VARESE

 
                    
 
Continuano gli incontri del “Progetto Legalità”  promosso dalla Prefettura di Varese e realizzato con la collaborazione delle istituzioni scolastiche della provincia.

Questa mattina, presso il “Teatro M. Apollonio” del comune capoluogo, gli studenti delle scuole medie superiori hanno incontrato il Dott. Raffaele Cantone noto Magistrato impegnato nella lotta alla criminalità organizzata, recentemente nominato al vertice dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, il Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, il Prefetto di Varese Giorgio Zanzi, il Sindaco di Varese Attilio Fontana,il Presidente del Tribunale Vito Piglionica e i vertici delle Forze di Polizia territoriali.

  I vari interventi sono stati incentrati sul tema della legalità nelle sue diverse declinazioni:

-       legalità come rispetto delle regole;

-       legalità come lotta alle varie forme di criminalità;

-       legalità come contrasto al fenomeno della corruzione.

 Notevole è stato l’interesse degli studenti che in più occasioni hanno rivolto domande e richieste di spiegazioni esemplificative sugli argomenti trattati, dimostrando spiccata sensibilità e curiosità anche con riferimento alle modalità di manifestazione della criminalità organizzata di stampo mafioso nel territorio lombardo.

Le tematiche esaminate, secondo le direttrici progettuali delineate, saranno oggetto di ulteriori approfondimenti nello svolgimento delle attività didattiche presso le scuole.

3 aprile 2014

                                                                IL CAPO DI GABINETTO

                                                                       (Bolognesi)
Pubblicato il 03/04/2014
Ultima modifica il 03/04/2014 alle 15:16:16

 
Torna su