Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Varese

NOTIZIE

 

 AVVISO AGGIUDICAZIONE GARA

Si rende noto che in seguito all’espletamento della gara indetta per l’affidamento del Servizio di accoglienza, di informazione e di orientamento in favore degli stranieri di cui all’art.11, comma 6, del Decreto Legislativo 286/1998, per il periodo dal 1.2.2014 al 31.12.2014, il servizio è stato affidato alla INTEGRA ONLUS Soc. Coop. Sociale – via della Carrozzeria,1 Varese che ha presentato l’offerta più bassa.
  Varese, 31.1.2014
                                                                         IL VICEPREFETTO VICARIO
                                                                                       Polichetti
 
Pubblicato il :

 PUBBLICITA' DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DI TITOLARI DI CARICHE DIRETTIVE DI ALCUNI ENTI

Si comunica che presso l’Ufficio di Gabinetto di questa Prefettura - Piazza Libertà 1 Varese - è consultabile, su supporto informatico, il bollettino relativo all’anno 2012 (redditi 2011) concernente le dichiarazioni patrimoniali e reddituali dei titolari di cariche elettive e direttive di alcuni Enti, Istituti e Società di cui all’art. 12 della legge 441/1982.
Hanno diritto alla consultazione tutti i cittadini iscritti nelle liste elettorali per le elezioni della Camera dei Deputati.
La consultazione di detto bollettino è consentita nei limiti previsti dall’ art. 8 della citata legge e potrà aver luogo nei giorni di Lunedì, Mercoledì e Venerdì, dalle ore 10.00 alle 12.00.
Pubblicato il :

 RIUNIONE DELLA CONFERENZA PROVINCIALE PERMANENTE - INTERVENTI DI MESSA IN SICUREZZA DELLA CASERMA GARIBALDI DI VARESE

Riunione 28 gennaio 2014 L’analisi della situazione relativa alla Caserma Garibaldi di Varese –dismessa da tempo- sotto il profilo del possibile pericolo per la pubblica incolumità e i possibili conseguenti interventi di messa in sicurezza dello stabile, tenuto anche conto delle peculiarità dell’immobile collocato in una zona centrale del capoluogo ove si svolge un intenso traffico veicolare.
E’ stato questo l’argomento oggetto di una riunione della Conferenza provinciale Permanente tenutasi stamane presso la Prefettura di Varese.
All’incontro, presieduto dal Prefetto Giorgio Zanzi, hanno partecipato il Sindaco del Comune di Varese (Ente attuale proprietario della caserma), i rappresentanti della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Lombardia, della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Milano, il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco di Varese ed i rappresentanti delle aziende esercenti servizi di pubblica utilità ENEL Distribuzione, ENEL Sole, TELECOM Italia, FASTWEB e ASPEM, nonché della gestione del limitrofo parcheggio multipiano con capienza di circa 5.000 veicoli.
La riunione ha costituito un importante momento di approfondimento congiunto delle diverse problematiche inerenti la messa in sicurezza dello stabile, soggetto a vincolo storico architettonico e che denota ammaloramenti strutturali necessitanti adeguati interventi.
In tale quadroè stato convenuto lo svolgimento di un immediato sopralluogo da parte delle diverse componenti interessate agli aspetti tecnico/strutturali e alla determinazione delle possibili misure di mitigazione del rischio.
E’ stato altresì stabilito che, in ragione del vincolo derivante dalla natura storica che interessa il bene, il Comune di Varese provveda a inviare alle strutture del Ministero dei Beni Culturali specifica documentazione dalla quale risultino non solo gli interventi di messa in sicurezza prospettati ma anche le progettualità di riqualificazione sistemica del complesso immobiliare nell’ambito delle quali collocare le misure che L’Ente Locale avrebbe intenzione di realizzare nell’immediato in ragione della situazione in cui versa lo stabile.
I conseguenti approfondimenti degli organismi tecnici competenti permetteranno, secondo il percorso delineato oggi, di verificare anche la praticabilità della principale soluzione ipotizzata dall’Amministrazione comunale identificata nella parziale demolizione controllata delle parti pericolanti.
Le attività principali saranno comunque precedute nei prossimi giorni da opere di bonifica di manufatti in amianto di cui è stata rilevata la presenza.
Nel frattempo la viabilità stradale circostante subirà appropriate modifiche, così come quella di accesso e uscita dal parcheggio multipiano sotterraneo, soggetto alla disciplina finalizzata alla prevenzione incendi ed in relazione alla quale già stamane verranno svolte verifiche di praticabilità da parte dei Vigili del Fuoco.
E’ stato inoltre stabilito che tutti gli interventi che verranno decisi terranno conto delle c.d. interferenze tecniche presenti in loco, al fine di garantire i servizi di fornitura gas-acqua, di energia elettrica, nonché i servizi telefonici e di trasferimento dati in fibra ottica.
 
 
 
 
                                                         IL CAPO DI GABINETTO
                                                                   (Bolognesi)
Pubblicato il 28/01/2014 ultima modifica il 29/01/2014 alle 08:26:27

 VARESE GIORNO DELLA MEMORIA

 
Oggi 27 gennaio “Giorno della Memoria” , sono state diverse le manifestazioni pubbliche tenute nella provincia di Varese, al fine di ricordare e conservare il ricordo, soprattutto nelle giovani generazioni, delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei lager nazisti.
Alle principali delle suddette iniziative ha presenziato anche il Prefetto Giorgio Zanzi che, presso i Comuni di residenza, nel corso di apposite cerimonie, promosse di concerto con la Prefettura, ha proceduto alla consegna delle Medaglie d’Onore concesse dal Presidente della Repubblica a militari e cittadini italiani deportati ed internati nei campi di lavoro coatto tedeschi durante la seconda guerra mondiale.
Complessivamente sono state 17 le Medaglie d’Onore conferite a cittadini della provincia di Varese, dei quali cinque ancora viventi.
Una delle cerimonie si è svolta presso il Municipio di Busto Arsizio, importante   Comune della provincia, ove il Prefetto, insieme al Sindaco Gigi Farioli, ha consegnato la Medaglia d’Onore a un cittadino vivente di 91 anni deportato da militare nel campo di Luckenwalde.
Un’altra iniziativa, tenutasi a Somma Lombardo, con la partecipazione di numerose scolaresche, si è articolata in una rappresentazione teatrale sul tema della shoah, preceduta da una introduzione del Prefetto che nell’evidenziare i valori sottesi alla Giornata della Memoria ha anche illustrato le vicissitudini di un militare deportato in Germania alla cui memoria è stata conferita la Medaglia d’Onore.
Alla manifestazione erano presenti anche il Sindaco Guido Colombo e i componenti della Giunta Comunale.
 
                                                             IL CAPO DI GABINETTO
                                                                       (Bolognesi)
 
Pubblicato il 27/01/2014 ultima modifica il 28/01/2014 alle 08:51:15

 Calendario 2014 del Fondo Edifici di Culto

 
I chiostri e giardini più suggestivi nel calendario Fec 2014

Scelte le immagini degli ambienti meno noti tra le oltre 750 chiese amministrate dal Fondo edifici di culto.
Maggiori informazioni sul sito del Ministero dell'Interno >>
Pubblicato il :

 
Torna su