Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Varese

NOTIZIE

 

 CERIMONIA DI CONSEGNA DELLE ONORIFICENZE DELL’ORDINE “AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA”

FOTO 30 NOVEMBRE 2013 Si comunica che sabato 30 novembre alle ore 11,00 presso le sale di rappresentanza della Prefettura di Varese, unitamente ai Sindaci dei comuni interessati, ai responsabili delle Forze dell’Ordine ed ai rappresentanti delle Istituzioni, si è proceduto alla consegna delle onorificenze dell’Ordine “Al merito della Repubblica Italiana”, conferite con Decreto del Presidente della Repubblica in data 2 giugno 2013, a 11 personalità della provincia di Varese che si sono distinte per comportamenti volti a favorire il progresso civile e culturale della collettività, il dialogo e la coesione sociale, l’associazionismo e la solidarietà, il volontariato, la tutela del territorio e delle civiltà locali. Alla cerimonia ha preso parte anche il Sen. Mario Monti, già Presidente del Consiglio dei Ministri.
Si allega l’elenco degli insigniti con un breve curriculum personale.
 
                                                            IL CAPO DI GABINETTO
                                                                    (Bolognesi)
Pubblicato il 30/11/2013
Ultima modifica il 04/12/2013 alle 08:41:20

 INIZIATIVA SULLE POTENZIALITA' E RISCHI DELLA RETE INTERNET

Le potenzialità e i rischi di “Internet e dei social network”.
Questo è stato l’argomentodell’incontro con oltre 400 studenti delle scuole medie e superiori del Comune di Busto Arsizio, tenutosi oggi presso il locale teatro della seconda realtà cittadina della provincia di Varese.
Durante l’iniziativa, organizzata dalla Prefettura in collaborazione con il Comune di Busto Arsizio, l’Ufficio Scolastico Provinciale, la Direzione Regionale della Polizia Postale e il Comando Provinciale della Guardia di Finanza, i relatori hanno evidenziato le possibilità offerte agli utenti dai servizi internet sottolineandone anche le connesse eventuali criticità.
Domicilio digitale, tutela del dato personale nella rete, truffe informatiche, clonazione bancomat e carte di credito, cyber bullismo e stalking informatico, sono state le “realtà digitali” principalmente analizzate in modo divulgativo dai diversi relatori.
Nel corso degli interventi è stato anche affrontato il tema del rapporto tra genitori e figli relativamente alla partecipazione attiva ai social network, in un contesto nel quale si assiste ad un processo di inversione storica delle competenze in cui, a differenza del passato, le nuove generazioni dispongono di capacità operative superiori a quelle dei propri genitori.
I reati commessi sul web e le peculiarità della rete internet come strumento di promozione della società della conoscenza, ma anche spazio virtuale nel quale possono stringersi “relazioni intersoggetive” con persone assolutamente ignote, sono stati ulteriori argomenti sviluppati nel corso della mattinata.
Vivissimo l’interesse dei giovani che hanno sollecitato un partecipato dibattito che ha coinvolto non solo i relatori, ma anche gli stessi studenti che hanno potuto esprimere i rispettivi punti di vista sulle tematiche affrontate e su una “vicenda ipotetica ma realistica” di illecito verso minori, illustrata dalla responsabile del Servizio di Neuropsichiatria Infantile dell’Ospedale di Busto Arsizio.
Erano presenti anche 10 Commissari della Polizia di Stato, che stanno compiendo il loro stage formativo presso il Compartimento Regionale della Polizia Postale per la Lombardia.
 
 
                                                                       IL CAPO DI GABINETTO
                                                                                 (Bolognesi)
Pubblicato il 25/11/2013
Ultima modifica il 26/11/2013 alle 08:30:17

 CONTRASTO AL LAVORO IRREGOLARE – CONTROLLI INTEGRATI AI “CENTRI BENESSERE”


-       50 centri benessere controllati
-       2 provvedimenti di cessazione attività esercitate abusivamente
-       11 provvedimenti di sospensione dell’attività
-       5 denunce per violazioni di legge a carattere penale
-       17 lavoratori irregolari
-       18 violazioni amministrative
-       1 cittadino extracomunitario irregolarmente presente sul territorio nazionale
 Sono questi i primi risultati dell’operazione integrata “Total Body”, promossa dalla Prefettura di Varese nell’ambito delle attività finalizzate al contrasto del lavoro irregolare, che ha riguardato in particolare i “centri benessere-massaggi” attivi nella provincia di Varese.
L’attività di verifica ispettiva è stata svolta in modo coordinato nella fascia oraria serale-notturna di giovedì 14 novembre dal personale della locale Questura, dei Comandi Provinciali dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e dagli Ispettori dalla locale Direzione Territoriale del Lavoro, con il coinvolgimento anche dell’Azienda Sanitaria Locale di Varese.
Positivi sono stati i risultati raggiunti, che sono stati ottenuti anche grazie al preliminare lavoro di monitoraggio delle realtà commerciali, svolto in seno all’apposito “gruppo di analisi” operante presso la Prefettura di Varese e attivato per migliorare ulteriormente l’efficacia dei controlli attuati dai diversi soggetti istituzionali impegnati ad incrementare i livelli di legalità e sicurezza nei luoghi di lavoro e la sicurezza dei consumatori.
L’attività di verifica proseguirà anche nei prossimi giorni e riguarderà anche i prodotti ad uso cosmetico utilizzati negli esercizi commerciali di servizi alla persona.
 
                                                             IL CAPO DI GABINETTO
                                                                       (Bolognesi)
Pubblicato il 20/11/2013
Ultima modifica il 20/11/2013 alle 15:15:25

 AVVISO DI GARA PER SPORTELLO MALPENSA

Avviso di gara per sportello malpensa
Pubblicato il 19/11/2013
Ultima modifica il 20/11/2013 alle 09:14:37

 
Torna su