Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Udine

Ordine e Sicurezza Pubblica

 

 NUOVE SOGLIE EUROPEE PER GLI APPALTI PUBBLICI

Sulla G.U. delle Comunità Europee n. L. 335 del 14/12/2013 è stato pubblicato il Regolamento (CE) n. 1336/2013  della commissione del 13/12/2013, che modifica le soglie di applicazione in materia di procedure di aggiudicazione degli appalti.

Il Regolamento, obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri, dal 01/01/2014, data di entrata in vigore dello stesso, indica le nuove soglie che sostituiscono quelle precedentemente in vigore .

Quindi dal 01/01/2014 i nuovi importi delle soglie dei contratti pubblici di rilevanza comunitaria saranno le seguenti:

134.000 euro per gli appalti pubblici di forniture e di servizi aggiudicati da autorità governative centrali (ministeri, enti pubblici nazionali);

207.000 euro per gli appalti pubblici di forniture e di servizi:
  - aggiudicati da amministrazioni aggiudicatrici diverse dalle autorità governative centrali;
  - aventi per oggetto determinati prodotti del settore della difesa e aggiudicati dalle autorità governative centrali;
  - aventi per oggetto servizi di ricerca e sviluppo (RST), di telecomunicazione, alberghieri e di ristorazione, di trasporto per ferrovia e per via d'acqua, di collocamento    del personale, di formazione professionale, di investigazione e di sicurezza, servizi legali, sociali e sanitari, ricreativi, culturali e sportivi;

5.186.000 euro per gli appalti pubblici di lavori e per le concessioni.

Sono inoltre in vigore dal 01/01/2014 le seguenti soglie:

5.186.000 euro per gli appalti sovvenzionati direttamente in misura superiore al 50% da amministrazioni aggiudicatrici, quando abbiano ad oggetto:
  - lavori di genio civile;
  - lavori di edilizia relativi a ospedali, impianti sportivi, ricreativi e per il tempo libero, edifici scolastici e universitari e edifici destinati a scopi amministrativi;

207.000 euro per gli appalti di servizi sovvenzionati direttamente in misura superiore al 50% da amministrazioni aggiudicatrici, allorché tali appalti siano connessi a un appalto di lavori di cui al punto precedente;

Per quanto concerne infine gli appalti nei cosiddetti " settori speciali " ( appalti pubblici nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali ), saranno in vigore dal 01/01/2014 le seguenti soglie:
- 414.000 euro per gli appalti di forniture e di servizi;
- 5.186.000 euro per gli appalti di lavori e per le concessioni.
 
Le nuove soglie incidono sulle richieste della documetazione antimafia le cui indicazioni sono presenti alla specifuca voce nel Come fare per .......   
Pubblicato il :

 
Torna su