Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Udine

NOTIZIE

 

 Interventi di prima accoglienza a favore degli immigrati - Riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica del 20.8.

In data 20 agosto 2013, alle ore 11,30, presieduta dal Vice Prefetto Vicario di Udine, dott. Francesco Palazzolo, si è tenuta, presso la Prefettura-U.T.G. di Udine, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica indetta dalla Prefettura-U.T.G. di Udine e concernente gli “ Interventi di prima accoglienza a favore degli immigrati ”.
Alla riunione hanno preso parte, oltre ai rappresentanti delle Forze dell’Ordine, anche il Sindaco del Comune di Udine nonché i rappresentanti delle diverse Associazioni del territorio che si occupano attivamente della prima accoglienza degli immigrati. Con la predetta riunione si è inteso dare una prima e pronta risposta alla situazione di emergenza venutasi a creare dall’improvviso arrivo in città di numerosi immigrati di nazionalità afghana e pakistana. Le circa venti persone che si sono accampate, da alcuni giorni, all’interno del Parco “Moretti” di Udine, sono tutti richiedenti asilo già identificati dalle Forze dell’Ordine.
Le proposte scaturite nel corso della riunione, nonché l’impegno da parte di tutti i rappresentanti dell’Associazionismo e delle Autorità presenti, consentiranno di raggiungere un duplice risultato: nell’immediato di dare un’adeguata e soprattutto dignitosa soluzione alle necessità ed ai bisogni più urgenti dei sopravvenuti immigrati richiedenti asilo e, nel breve periodo, di trovare per i richiedenti asilo in genere che versassero in stato di indigenza, una più adeguata sistemazione nell’ambito di una specifica convenzione che verrà predisposta sotto il coordinamento della Prefettura-U.T.G. di Udine e che vedrà il fattivo coinvolgimento di tutti i protagonisti interessati. Tutto ciò, ovviamente, nell’attesa che si rendano man mano disponibili i posti necessari presso il Sistema S.P.R.A.R. oppure pressi i Centri C.A.R.A., già sollecitati ai competenti Uffici del Ministero dell’Interno .    
Pubblicato il :

 Furti stagionali ed in particolare di quelli in appartamento - Riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica del 20.8.2013

In data 20 agosto 2013, alle ore 10,00, su richiesta del Sindaco di Cervignano del Friuli, il Vice Prefetto Vicario di Udine, dott. Francesco Palazzolo, ha tenuto, presso la Prefettura-U.T.G. di Udine, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica sul tema dei furti stagionali ed in particolare di quelli in appartamento. A riguardo giova ricordare che in una recente precedente riunione si era dato atto che nella provincia non si registrava un elevato numero di reati predatori. Nondimeno, poiché nel prosieguo della stagione estiva si sono registrati in alcune zone del territorio lievi incrementi dei reati in questione, si è tenuta l’odierna riunione alla quale hanno partecipato i locali vertici provinciali delle Forze dell’Ordine, nonché i Sindaci di Cervignano del Friuli, Lignano Sabbiadoro e l’Assessore alla Polizia municipale del Comune di Latisana in rappresentanza del Sindaco.
A seguito di un nuovo e particolareggiato esame dei reati in questione, il Vice Prefetto Vicario, sentiti i presenti, ha disposto che vengano svolti da parte delle Forze dell’Ordine, servizi mirati nelle aree interessate dal leggero incremento dei predetti reati, ed ha ottenuto da parte degli Enti locali presenti la cooperazione con le Forze dell’Ordine al fine di attenuare il carico dei servizi di ordinaria amministrazione e massimizzare l’azione di controllo del territorio. Inoltre, i Comuni si sono altresì impegnati a richiedere ai competenti Uffici nuove e più moderne videocamere da installare nelle zone ritenute più critiche, in sintonia con le locali Forze dell’Ordine
Pubblicato il :

 Fondo U.N.R.R.A. per l’Anno 2013. Termini e modalità presentazione progetti

 Si comunica che con la direttiva datata 23 luglio 2013, il Ministro dell’Interno ha determinato, anche per l’anno 2013, gli obiettivi generali ed i programmi prioritari per la gestione del Fondo e per l’assegnazione dei proventi.
La direttiva prevede che i proventi, sino ad un importo di Euro 2.200.000,00, siano destinati a programmi socio assistenziali diretti a soggetti che si trovano in condizioni di marginalità sociale, o rivolti a servizi di assistenza domiciliare per anziani e disabili che si trovano in stato di bisogno. La richiesta di contributo può essere presentata dagli enti pubblici e dagli organismi privati con personalità giuridica. I soggetti richiedenti devono presentare la domanda di contributo utilizzando esclusivamente il portale https://fondounrra.dlci.interno.it a partire dalle ore 12.00 del giorno 28/08/2013; le domande devono pervenire entro e non oltre le ore 12,00 del 27/09/2013. Il Ministero dell’Interno, sulla base delle graduatorie approvate e nel limite delle somme disponibili, provvederà ad attribuire i finanziamenti per l’importo richiesto, al netto del cofinanziamento, fino al tetto massimo di Euro 100.000,00 per ciascun progetto. L’elenco dei beneficiari dei contributi sarà pubblicato sul sito Internet del Ministero dell’Interno.
La direttiva del Ministro, la circolare del Ministero dell’Interno n. 1/2013, il Manuale di registrazione, il Manuale Utente e le Linee Guida per la Rendicontazione sono disponibili sul sito http://www.interno.gov.it , Dipartimento per le Libertà civili e l’immigrazione – Sezione “Bandi di gara”.
Pubblicato il :

 
Torna su