Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Udine

Comunicati Stampa

 

 Esercitazione di allarme e pubblico soccorso nella galleria autostradale 'Clap Forat".

Coordinata dalla Prefettura di Udine, martedì 17 maggio 2016, a partire dalle ore 11.00, si è svolta un'esercitazione di allarme e pubblico soccorso nella galleria autostradale "Clap Forat" situata tra i Comuni di Dogna e Pontebba, sul tratto A23 Udine-Tarvisio gestito da Autostrade per l'Italia S.p.a. (ASPI).

               Si è simulato, all'interno del tunnel lungo oltre 1600 m, un incidente stradale coinvolgente un veicolo leggero con più persone a bordo e un furgone che trasporta un radiofarmaco, con principio di incendio e relativa produzione di fumo, feriti incastrati e persone rifugiate all'interno della galleria; l'incidente ha determinato il danneggiamento del contenitore protettivo della sostanza radioattiva trasportata. 

               Scattata la richiesta di intervento, per domare l'incendio e porre in salvo le persone incastrate negli abitacoli dei mezzi incidentati ed i passeggeri delle auto incolonnate intossicati dal fumo, sul posto sono intervenute le squadre dei Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Udine e dei distaccamenti di Tarvisio, Tolmezzo e Pontebba, nonché le unità sanitarie del 118 della centrale operativa di Udine. Hanno, altresì, preso parte in qualità di figuranti alcune unità del Comitato provinciale della Croce Rossa Italiana di Udine.

               Il personale di ASPI e della Polizia Stradale (C.O.A. e sottosezione di Amaro) si è immediatamente attivato per la deviazione della viabilità sull'altro fornice della galleria (resa percorribile a doppio senso di marcia), per la creazione all'esterno della galleria di una zona franca senza veicoli, necessaria al 118 per effettuare le prime operazioni di soccorso (zona di triage), e per favorire - all'esito delle operazioni - l'allontanamento rapido dei mezzi di soccorso sanitario.

In considerazione del coinvolgimento nell'incidente del veicolo trasportante un radiofarmaco, è scattato il Piano provinciale di emergenza per il trasporto di sostanze radioattive, con segnalazione alla Prefettura di Udine, e convocazione - da parte di questa - del Centro di Coordinamento Soccorsi, al fine di coordinare tutti gli interventi di soccorso previsti dal citato Piano di protezione civile. A tal fine, è stato fatto intervenire anche personale dell'ARPA FVG, che tramite il Centro regionale per la radioprotezione di Udine ha operato, in sinergia con i Vigili del fuoco, per verificare l'eventuale presenza di contaminazione radioattiva nell'ambiente.

Anche la struttura di protezione civile del Comune di Pontebba, ove insiste l'imbocco della galleria interessato dall'incidente, è stata attivata nell'ambito delle procedure previste dal citato Piano.

Tra gli osservatori sul luogo dell'esercitazione erano presenti anche rappresentanti della Protezione Civile Regionale.

Il Prefetto di Udine, dott. Vittorio Zappalorto, ha seguito in tempo reale l'evolversi delle fasi esercitative dalla sala del Centro Operativo Autostradale di Tavagnacco, assieme al dirigente del medesimo C.O.A., al dirigente della Polizia Stradale di Udine e al responsabile operativo del 9° tronco di Autostrade per l'Italia, nonché ai referenti degli altri Enti coinvolti nell'esercitazione. Il simulato allarme è cessato alle ore 16.30.

               La presente esercitazione, le cui finalità sono consistite nella rilevazione dei tempi di risposta dei sistemi di rilevazione e di intervento dei soggetti coinvolti, e nella verifica delle procedure di soccorso pubblico, ha costituito il primo test del Piano provinciale di emergenza per il trasporto di sostanze radioattive, approvato dal Prefetto di Udine in data 24/07/2014, oltre che un banco di prova del Piano di Sicurezza approntato da ASPI ai sensi del D. Lgs. 5 ottobre 2006, n. 264 ("Attuazione della direttiva 2004/54/CEE in materia di sicurezza per le gallerie della rete stradale transeuropea"), cui seguiranno ulteriori test con riferimento alle altre gallerie autostradali presenti sul territorio e gestite da ASPI.
Pubblicato il 18/05/2016 ultima modifica il 05/08/2016 alle 17:49:33

 
Torna su