Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Udine

Toponomastica

TOPONOMASTICA COMUNALE

Intitolazioni di aree di circolazione - monumenti - targhe in luogo pubblico o aperto al pubblico

In materia di toponomastica, nel territorio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - a norma dell’art. 8 del D.P.R. 9.8.1966 n. 834 - le attribuzioni degli Organi dello Stato previste dall’art. 1 della Legge 23.6.1927 n. 1188, sono esercitate dall’Amministrazione Regionale ai sensi e nei limiti del relativo Statuto Speciale.
Il Prefetto mantiene la competenza - delegata dal Ministero dell’Interno – relativamente alla deroga prevista dalla normativa vigente (art. 4 della Legge 23.6.1927 n. 1188) in merito ad intitolazioni dedicate a personaggi deceduti da meno di dieci anni che si sono contraddistinti per speciali benemerenze .
La Prefettura - ricevuta dal Comune interessato la proposta di intitolazione -  richiede il parere della Deputazione di Storia Patria per il Friuli (per le nuove denominazioni) o della Soprintendenza per i beni architettonici e per il paesaggio e per il patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico del Friuli Venezia Giulia (in caso di variazione di toponimo).
 

  CHI PUO’ FARE LA RICHIESTA         

Amministrazione comunale

 

COSA OCCORRE :

- Deliberazione della Giunta Comunale con espressione della motivazione

- Biografia del personaggio

- Documentazione cartografica

- Precisazione se il caso riguarda una nuova intitolazione ovvero la sostituzione di una denominazione esistente

 

RIFERIMENTI NORMATIVI

R.D.L. n. 1158 del 10 maggio 1923

Legge n. 1188 del 23 giugno 1927

Statuto Speciale Regione Friuli Venezia Giulia - Legge Costituzionale 31/1/1963 n. 1

D.P.R. 9 agosto 1966, n.. 834

 

INTITOLAZIONE ISTITUTI SCOLASTICI

Sempre riguardo a personaggi deceduti da meno di dieci anni , il Prefetto è altresì competente ad esprimere il parere all'Ufficio Scolastico Regionale in merito alle proposte di intitolazione di Istituti scolastici deliberate dal Consiglio di circolo o di Istituto sentito il Collegio dei docenti.

 

CHI PUO’ FARE LA RICHIESTA

Ufficio Scolastico Regionale , dopo aver ricevuto la proposta da parte del Consiglio di circolo o di Istituto sentito il collegio dei docenti ed aver acquisito il parere della Giunta comunale.

 

COSA OCCORRE

Proposta dell’Ufficio Scolastico Regionale corredato dall’intero carteggio

Biografia del personaggio.

 

RIFERIMENTI NORMATIVI

R.D.L. n. 1158 del 10 maggio 1923

Legge n. 1188 del 23 giugno 1927

Statuto Speciale Regione Friuli Venezia Giulia - Legge Costituzionale 31/1/1963 n. 1

D.P.R. 9 agosto1966, n. 834

Circolare del Ministero della Pubblica Istruzione, emanata di concerto col Ministero dell’Interno, n. 313 del 12 novembre 1980

 
______________________________________________________
 

 

Dirigente: Viceprefetto Aggiunto Dr.ssa Maria Rita COLUCCIA  

Addetto : Funz. amm.vo Patrizia ORTENZI 

Orario di apertura al pubblico : lunedì – mercoledì - venerdì - dalle 10.00 alle 12.00 

Telefono : 0432 594436 

Indirizzo di posta elettronica certificata : protocollo.prefud(at)pec.interno.it

 
 
 

Data pubblicazione il 26/09/2006
Ultima modifica il 15/06/2015 alle 09:19

 
Torna su