Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Udine

PROPAGANDA ELETTORALE FONICA SU MEZZI MOBILI

PROPAGANDA ELETTORALE FONICA SU MEZZI MOBILI
Dal 30' giorno antecedente le elezioni è vietata ogni forma di propaganda elettorale figurativa, a carattere fisso in luogo pubblico (striscioni, drappi, cartelli stradali, poster, scritte sui muri ecc.), escluse le insegne indicanti le sedi dei partiti. L'unica propaganda figurativa a carattere fisso ammessa è quella costituita dalle affissioni sugli appositi spazi delimitati ed assegnati da ogni comune. E' ammessa la propaganda figurativa su mezzi mobili (veicoli in regola con le norme della circolazione stradale) e tali mezzi - secondo il parere del Ministero dell'Interno - in luogo pubblico possono effettuare solo fermate, mentre la sosta o lo stazionamento prolungato non sono consentiti, in quanto si configurerebbe quale violazione al divieto di propaganda figurativa fuori dagli appositi spazi. In forza dell'art. 59, comma 4, del D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495 (come sostituito dall'art. 49 del D.P.R. 16 settembre 1996, n.610), tale forma di propaganda elettorale è subordinata alla preventiva autorizzazione del Sindaco o, nel caso in cui si svolga sul territorio di più comuni, del Prefetto della provincia in cui ricadono i comuni stessi.
La propaganda fonica deve svolgersi nel rispetto delle disposizioni normative di cui all'articolo 7 della Legge 24 aprile 1975, n. 130 e pertanto:
- e' limitata all'annuncio dell'ora, giorno e luogo ove si terrà il comizio elettorale ivi compreso il nominativo  dell'oratore;
- potrà essere effettuata solo dalle ore 9 alle ore 21.30 del giorno della manifestazione e di quello precedente (salvo diverse determinazioni più restrittive adottate degli enti locali interessati)
- i mezzi di diffusione dovranno essere utilizzati a volume moderato per non disturbare la quiete pubblica e le normali attività della cittadinanza.
 
MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELL'ISTANZA AL PREFETTO
la domanda, redatta sul modello disponibile su questo sito, deve essere presentata a mano alla Prefettura ovvero trasmessa in via telematica a mezzo posta elettronica certificata all'indirizzo protocollo.prefud(at)pec.interno.it e dovrà contenere:
le complete generalità del richiedente l'autorizzazione
l'indicazione del partito/movimento/gruppo politico
la descrizione del veicolo (marca, modello e targa)
l'esatta indicazione di tutti i comuni che verranno attraversati dal veicolo e la descrizione del percorso previsto.
L'istanza deve essere corredata da copia di un valido documento di identità del soggetto richiedente (art. 38 D.P.R. 445/2000) ovvero presentata personalmente dal medesimo durante gli orari di apertura al pubblico degli uffici.
TERMINI PER IL RILASCIO DELL'AUTORIZZAZIONE DA PARTE DELLA PREFETTURA
5 giorni lavorativi (fermo restando che in caso di domande incomplete i conseguenti supplementi istruttori potrebbero comportare un inevitabile ritardo nel rilascio dell'autorizzazione).
 
RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Dirigente Ufficio Elettorale Provinciale.

Data pubblicazione il 08/03/2019
Ultima modifica il 13/03/2019 alle 11:43

 
Torna su