Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Trieste

Comunicati Stampa

 

 Emergenza epidemiologica dal COVID ... 19

100 militari dell'Esercito Italiano assegnati alla provincia di Trieste per il controllo della fascia confinaria  e per le esigenze di ordine e sicurezza pubblica.

È quanto è stato comunicato da parte del Ministero dell'Interno al Prefetto di Trieste, Valerio Valenti, che ha immediatamente convocato il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, allargato ai rappresentanti dell'Esercito Italiano e della IV Zona Polizia di Frontiera di Udine al fine di dare le disposizioni necessarie sull'impiego dei militari.

Nel corso della riunione di Comitato, presieduta dal Prefetto, è stato deciso un forte rafforzamento dei servizi di contrasto all'immigrazione clandestina con un capillare controllo dei confini attraverso appositi servizi coordinati.

Un'aliquota dei militari assegnati sarà inoltre impiegata per un'intensificazione dei controlli alle persone in relazione al rispetto delle limitazioni alla circolazione imposte dall'emergenza epidemiologica covid19.

Pubblicato il
:

 EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DAL COVID - 19

In ordine alle misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 contenute nel D.P.C.M. in data odierna, il Prefetto di Trieste, Valerio Valenti, invita tutti i cittadini ad una scrupolosa osservanza delle disposizioni adottate nella consapevolezza che il delicato momento richiede l'impegno personale di tutti.

" Un particolare e accorato invito - dichiara il Prefetto - rivolgo ai gestori di esercizi pubblici, espressamente considerati dal decreto, affinché vengano rispettate le sospensioni disposte e vengano adottate le misure di contingentamento degli accessi previste per evitare assembramenti di persone sempre rispettando la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro."

In proposito, il Prefetto ha altresì auspicato che la collaborazione attiva di tutti possa evitare gli interventi sanzionatori indicati nel provvedimento governativo.

Nella giornata odierna, il Prefetto di Trieste incontrerà inoltre i rappresentanti delle Organizzazioni di categoria nell'ottica di mantenere un dialogo collaborativo sulle nuove misure ed assicurare una consapevole e responsabile applicazione delle stesse.
Pubblicato il
:

 SOSPENSIONE ATTIVITA' SPORTELLO COMMISSIONE TERRITORIALE

 
La Commissione Territoriale per la Protezione Internazionale di Trieste comunica l'adozione di misure preventive in risposta all'emergenza epidemiologica da COVID-19 così come contenute nei recenti provvedimenti adottati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dalla Commissione Nazionale per il diritto di asilo.

La Commissione Territoriale continuerà a svolgere le proprie funzioni sebbene con funzionalità ridotta , in modo da limitare gli accessi. Il numero di convocazioni giornaliere sarà sensibilmente ridotto a tutela di richiedenti, interpreti, funzionari e personale amministrativo. Questi provvedimenti comporteranno sicuramente dei disagi ed un allungamento dei tempi di attesa ma sono resi necessari quale misura di contenimento e prevenzione.

Le audizioni dei richiedenti protezione internazionale residenti nella provincia di Pordenone o fuori dalla Regione Friuli Venezia Giulia sono al momento rinviate e saranno oggetto di una nuova calendarizzazione.

Altresì, le attività dello sportello informativo, attivo presso la Prefettura di Trieste, sono sospese fino a nuova comunicazione, mentre la Commissione territoriale continuerà ad offrire supporto telefonico ai seguenti numeri: 040-3731642; 040-3731496; 040- 3731801; 040-3731802.

Si ringraziano anticipatamente gli enti e le associazioni coinvolte, per la loro attività informativa e di sensibilizzazione.

Sarà premura della Commissione comunicare tempestivamente ogni aggiornamento e modifica dei provvedimenti adottati.

Pubblicato il
:

 
Torna su