Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Trieste

Comunicati Stampa

 

 Visita del Prefetto di Trieste, Annunziato Vardè, presso il comune di Sgonico

Si è svolto in un clima di cordialità la visita del Prefetto di Trieste, Annunziato Vardè, presso il comune di Sgonico.

Accolto dal Sindaco e dai componenti della giunta, il Prefetto ha avuto modo di approfondire la conoscenza della realtà economica e produttiva del Carso. Particolare attenzione è stata riservata agli insediamenti industriali attualmente in fase espansione.

Il Prefetto ha espresso plauso anche per la forte presenza di associazioni di promozione delle attività culturali e sportive del territorio che grande importanza rivestono per lo sviluppo delle potenzialità del settore del turismo.

Al termine della visita il Prefetto, grato per l'accoglienza, ha assicurato il proseguo della proficua collaborazione già in essere e del supporto istituzionale alle attività dell'amministrazione comunale.


Pubblicato il
:

 D.L. 26 novembre 2021, n. 172. Bilancio positivo della prima settimana di controlli in attuazione della pianificazione adottata il 3 dicembre 2021

"La prima applicazione della pianificazione adottata ai sensi dell'art. 7 del decreto legge 172/2021 ha dato risultati positivi". Il Prefetto di Trieste, Annunziato Vardé dichiara la propria soddisfazione nell'analizzare il report settimanale dei controlli effettuati nel corso della prima settimana di attuazione delle disposizioni di cui al D.L. 26 novembre 2021, n. 172.

Nei giorni dal 6 al 12 dicembre, infatti, a fronte di 10.867 persone controllate solo 60 sono risultate prive di green pass, pari allo 0,5%.

Per quanto riguarda la percentuale delle persone prive di dispositivi di protezione delle vie respiratorie che, si ricorda, sono obbligatorie anche all'aperto a Trieste ed in tutta la Regione Friuli Venezia Giulia attualmente in zona gialla, i soggetti sanzionati perché sprovvisti di mascherina sono stati 20 pari allo 0,18% di quelli controllati.

Ancora più bassa la percentuale di trasgressori si sposta sui dati relativi agli esercizi commerciali controllati: su un totale di 1.067 attività solo 10 titolari sono stati sanzionati per non aver adempiuto all'obbligo di controllare il green pass ai propri clienti o utenti, corrispondente ad un esiguo 0,9%.

Da rilevare, in tale ambito, l'applicazione della sanzione amministrativa accessoria della chiusura di 2 esercizi ai sensi dell'art. 13 del D.L. 152/2021 a seguito di reiterate violazioni delle disposizioni in questione, nonché la provvisoria chiusura di un esercizio commerciale per che è risultato in violazione di un precedente provvedimento di chiusura temporanea.

Infine, è stato denunciata una persona positiva che ha violato gli obblighi di quarantena.

Soddisfazione è stata espressa dal Prefetto Vardé in relazione all'alto senso civico dimostrato dalla cittadinanza nel corso dei controlli in occasione dei quali le forze di polizia non hanno incontrato resistenze alle verifiche.

Ulteriore ringraziamento è stato indirizzato dal Prefetto alla Trieste Trasporti per il concorso in occasione dei controlli alle fermate dei mezzi del trasporto pubblico locale nonché ai gestori degli esercizi e delle attività commerciali per la fattiva collaborazione.

Un particolare ringraziamento è stato infine indirizzato dal Prefetto Vardé a tutte le donne e gli uomini impegnati nelle attività di controllo per i positivi risultati.

 

Pubblicato il
:

 Incontro in Prefettura

Il Prefetto di Trieste, Annunziato Vardè, ha incontrato il Console Generale della Federmaestri, Maestro Mario Caporale e i consoli provinciali di Trieste, Gorizia, Pordenone e Udine.

Il Prefetto, in vista della prossima consegna dei brevetti e della Stella al Merito del Lavoro, assegnata per gli anni 2020 e 2021 ai lavoratori di varie aziende operanti nella Regione Friuli Venezia Giulia ha illustrato ai Consoli le modalità dello svolgimento della Cerimonia di consegna delle onorificenze.

L'incontro si è svolto in un clima di piena cordialità e i Consoli hanno illustrato al Prefetto i progetti presenti e futuri che l'associazione intende realizzare e che vedono coinvolte le scuole della Regione dimostrando attenzione verso i ragazzi già dalla scuola d'infanzia per poi arrivare ad un vero e proprio coinvolgimento degli stessi aiutando il loro inserimento nel mondo del lavoro.

 

Pubblicato il
:

 Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica del 1° dicembre 2021

  Comitato  Provinciale  per  l'Ordine e la  Sicurezza  Pubblica  del 1°  dicembre 2021 

Controllo del rispetto dell'obbligo del possesso e dell'esibizione del "green pass rafforzato". Pianificazione ai sensi dell'art.7 D.L. 26 novembre 2021, n. 172

 

Collaborazione finalizzata all'intensificazione dei controlli presso gli esercizi commerciali è stata la richiesta che il Prefetto di Trieste, Annunziato Vardè, ha formulato ai rappresentanti delle associazioni di categoria presenti ad una riunione convocata nella mattinata odierna presso la Prefettura.

Alla riunione, nella composizione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, erano presenti il Sindaco di Trieste Roberto Dipiazza, il Presidente della Camera di Commercio della Venezia Giulia e della Confcommercio Trieste Antonio Paoletti, il Presidente di Confindustria Alto Adriatico Michelangelo Agrusti, il Presidente di Confartigianato Trieste Dario Bruni, il Presidente della FIPE Federica Suban.

Le associazioni di categoria hanno espresso la piena e convinta condivisione delle disposizioni governative e assicurata fattiva collaborazione alla Prefettura e alle Forze dell'ordine ai fini dell'effettiva applicazione delle disposizioni vigenti. Inoltre, hanno assicurato opportune iniziative per sensibilizzare gli operatori economici aderenti alle rispettive associazioni alla puntuale e rigorosa applicazione delle norme finalizzate a contenere la diffusione del COVID-19, con particolare riguardo alla capillare esecuzione dei controlli di competenza in ordine al possesso del "green pass rafforzato" quando previsto per usufruire dei servizi.

La riunione è stata occasione anche per condividere i risultati dei controlli già in atto che nella sola giornata di ieri, 30 novembre, sono stati effettuati su 801 persone, 45 esercizi commerciali e all'esito dei quali sono state comminate 5 sanzioni per mancato uso dei dispositivi di protezione.

Il Prefetto, in conclusione, ha anticipato che entro la giornata di domani adotterà la pianificazione prevista dall'art. 7 del D.L.172/2021. Le misure prevedono una divisione del territorio in zone, ognuna delle quali di competenza di ciascuna delle Forze di Polizia territoriale e della polizia locale,  l'intensificazione dei controlli in particolare in alcune fasce orarie e presso zone di maggiore aggregazione nonché dove più facilmente si possono creare assembramenti.
Pubblicato il
:

 
Torna su