Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Trieste

Comunicati Bandi di Gara e Concorsi

 

 COMUNICAZIONE PER I CANDIDATI ALL'ESAME TEORICO-PRATICO PER L'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI MANUTENTORE DI ASCENSORI E MONTACARICHI E APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO

OGGETTO: Art. 23 della legge 20/11/2017, n. 167 -  Ricostituzione delle Commissioni per l'abilitazione per la manutenzione di ascensori e montacarichi -  Istruzioni operative

  

A seguito di alcuni quesiti sorti in merito al corretto funzionamento delle Commissioni per l'abilitazione per la manutenzione di ascensori e montacarichi, ricostituite ai sensi dell'articolo 23, della legge  20 novembre 2017, n 167, il Ministero dell'Interno ha fornito le seguenti indicazioni operative condivise con le altre Amministrazioni Centrali rappresentate all'interno delle predette Commissioni.

" Come noto, l'articolo 23 della legge 20 novembre 2017, n. 167. " Disposizioni per l'integrale attuazione della direttiva 2014/33/UE relativa agli ascensori e ai componenti di sicurezza degli ascensori nonché per l'esercizio degli ascensori " prevede la competenza del Prefetto al rilascio del certificato di abilitazione per l'esercizio della professione di manutentore di ascensori e montacarichi, di cui all'articolo 15, comma 1, del D.P.R. n. 162  del 1999, a seguito del superamento di apposita prova teorico-pratica da sostenere innanzi ad un'apposita Commissione esaminatrice, dal medesimo nominata.

Lo stesso articolo 23 della legge n 167 del 2017 ha disposto, al comma 3, l'abrogazione dell'articolo 7 del D.P.R. n. 1767 del 1951, che individua i documenti da allegare all'istanza di abilitazione all'esercizio della professione di manutentore di ascensori e montacarichi e apparecchi di sollevamento, la cui velocità di spostamento non supera 0,15 m/s.

            Pertanto, nelle more dell'emanazione del regolamento di cui all'articolo 23, comma 4, della citata legge n. 167 del 2017, considerata l'esigenza di garantire funzionalità ed omogeneità alla operatività delle succitate Commissioni, si precisa che per l'ammissione all'esame teorico-pratico per l'abilitazione all'esercizio della professione di manutentore di ascensori e montacarichi e apparecchi di sollevamento la cui velocità di spostamento non supera 0,15 m/s., l'aspirante deve presentare, o trasmettere mediante P.E.C., alla Prefettura-U.T.G. competente per territorio, domanda in carta legale di ammissione alta prova. Nella domanda il candidato, oltre a indicare il recapito postale (indirizzo della residenza o dell'eventuale domicilio), presso il quale intende ricevere le comunicazioni, dovrà fornire un recapito telefonico ed un eventuale indirizzo di posta elettronica, nonché rilasciare le seguenti dichiarazioni:

  1. a) dichiarazione sostitutiva di certificazione, ai sensi dell'articolo 46 del D.P.R. n. 445 del 18 dicembre 2000, dalla quale risulti:
  • la cittadinanza italiana o comunitaria ovvero la cittadinanza di un paese terzo, con il requisito, in tale ultimo caso, di essere titolare del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo ovvero dello status di rifugiato ovvero di protezione sussidiaria (i cittadini comunitari ed extracomunitari devono dichiarare la conoscenza della lingua italiana);
  • il compimento della maggiore età alla data della presentazione della domanda;
  • la residenza;
  1. b) eventuale dichiarazione di una ditta specializzata o autocertificazione, in caso di lavoratore autonomo, attestante la formazione pratica alle mansioni di manutentore di ascensori e montacarichi;
  2. c) fotocopia di un documento di identità in corso di validità;
  3. d) due fotografie formato tessera;
  4. e) dichiarazione di atto di notorietà, ai sensi dell'articolo 47 del D.P.R. 445 del 28 dicembre 2000, dalla quale risulti che l'interessato non ha in corso procedimenti penali nei quali sia stata già pronunziata una sentenza di condanna che comporti l'interdizione dalla professione e da un'arte.
La domanda, pena la nullità della stessa, deve essere sottoscritta dal candidato. "
Pubblicato il 23/11/2018
Ultima modifica il 23/11/2018 alle 11:02:15

 
Torna su