Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Treviso

NOTIZIE

 

 Centenario della Grande Guerra - Riunito il Tavolo di Coordinamento provinciale

Si è riunito, lo scorso 26 novembre, presso il Salone degli Stemmi della Prefettura di Treviso il Tavolo di Coordinamento Provinciale istituito dal Prefetto di Treviso Dr.ssa Laura Lega per il coordinamento e la pianificazione delle manifestazioni che avranno luogo nel territorio trevigiano in occasione del Centenario della Grande Guerra.

L’incontro, primo di una serie di prossimi appuntamenti, che ha visto la partecipazione delle IPA – Intesa Programmatiche d’Area - esistenti in provincia, dell’Amministrazione Provinciale  di Treviso, del COMFODINORD di Padova, dell’Archivio di Stato, e del Consorzio di Promozione Turistica, ha consentito di pianificare le prime fasi organizzative dei futuri eventi commemorativi anche attraverso il fondamentale uso del web per l’immediata circolazione delle informazioni.

Pubblicato il :

 Fatti non parole: la strategia del Prefetto

In merito all’arrivo dei profughi afghani e pakistani che sta interessando la città di Treviso in questi giorni, si segnala che la Prefettura è quotidianamente impegnata h. 24 nella complessa organizzazione di un sistema di accoglienza capace di garantire un’adeguata gestione dell’emergenza in atto e, che oggi,  già assicura posti per 1400 richiedenti asilo.

La Prefettura opera infatti con una incessante e capillare azione di sensibilizzazione degli enti locali per il reperimento di situazioni alloggiative utili allo scopo.

Allo stato peraltro si segnala che nessun Comune della provincia trevigiana ha messo a disposizione locali propri né si è inserito nello SPRAR diversamente da quanto accade nel resto d’Italia e pertanto il sistema di accoglienza allo stato è garantito dalla rete degli enti gestori (associazioni di volontariato, cooperative sociali, Caritas e privati) e logisticamente realizzata con strutture private e con l’ex Caserma Serena.

Si segnala al riguardo che il sistema di accoglienza viene attivato dalla Prefettura nei riguardi ovviamente di tutti i richiedenti asilo pervenuti in provincia sia via mare che via terra – rotta Balcani – compresi quindi anche i profughi afghani e pakistani in arrivo in questi giorni.

Si precisa inoltre che secondo le indicazioni ministeriali, la quota complessiva da garantire in accoglienza spettante alla provincia di Treviso ammonta a più di 1800 richiedenti asilo e che, pertanto è assolutamente indispensabile ed urgentissimo il reperimento di ulteriori disponibilità da parte di tutti i comuni della provincia ed in particolare di quelli che fino ad oggi non hanno richiedenti asilo nel proprio territorio.

Pertanto, l’attenzione dedicata da molti ed evidenziata dai media in questi giorni in ordine alla situazione degli arrivi di taluni profughi e del loro stazionamento davanti agli uffici della Questura di Treviso, si auspica possa dar vita finalmente a quell’ampia apertura – già sollecitata da tempo dalla Prefettura - di tutti gli attori istituzionali pubblici e privati, capace di garantire efficacemente un sistema di equa distribuzione dei migranti evitando turbative dell’ordine pubblico.

La strategia, quindi, dovrà essere inevitabilmente da ora in poi il lavorare insieme e fare rete per garantire in maniera sicura e solidale la governance dell’accoglienza e la gestione dell’emergenza in piena sicurezza per i nostri territori.

Pubblicato il :

 24 novembre 2015 Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica presso il Municipio di Montebelluna

Il Prefetto di Treviso, Dr.ssa Laura Lega, ha presieduto nella mattinata di ieri, presso la sede municipale del Comune di Montebelluna, una seduta del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, convocata per una ricognizione generale della situazione dell’ordine e della sicurezza nel territorio complessivamente corrispondente ai mandamenti di Montebelluna e di Asolo.

Alla seduta hanno partecipato i vertici provinciali delle Forze di Polizia, la Provincia di Treviso, e tutti i Sindaci dei comuni rientranti nei suddetti mandamenti.

Il Prefetto ha illustrato i dati relativi ai reati commessi nei singoli comuni nell’anno in corso, raffrontandoli con quelli degli anni precedenti, che hanno messo in luce una generale flessione dei delitti ed in particolare dei furti nel 2015.

I Sindaci presenti, che hanno avuto modo di rappresentare le problematiche relative ai territori rispettivamente amministrati, sono stati, fra l’altro, invitati a fornire un fattivo apporto nella direzione di garantire, in conformità agli obblighi internazionali assunti dall’Italia, l’accoglienza diffusa dei richiedenti asilo che continuano ad affluire nella provincia.

Pubblicato il :

 Centenario della Grande Guerra - Riunito il Tavolo di Coordinamento provinciale

Si incontreranno domani alle ore 12.00, presso il Salone degli Stemmi della Prefettura di Treviso i componenti del Tavolo di Coordinamento Provinciale istituito per il coordinamento e la pianificazione delle manifestazioni che si svolgeranno nel territorio trevigiano in occasione del Centenario della Grande Guerra.

All’incontro, presieduto dal Prefetto Laura Lega, saranno presenti i Presidenti delle sei IPA esistenti in provincia, i rappresentanti della Regione Veneto, della Provincia di Treviso, del COMFODINORD di Padova, dell’Archivio di Stato, ed il Consorzio di Promozione Turistica.

Pubblicato il :

 ERRATA CORRIGE

Oggetto: - Avviso Pubblico per l'affidamento ad un operatore economico nel territorio della provincia di Treviso quale gestore unico del servizio di accoglienza ed assistenza di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale, oltre che di gestione dei servizi connessi, su immobile messo a disposizione dalla Prefettura di Treviso denominato "ex Caserma Serena" per la durata di un anno. C.I.G.: 6462630AFA.

-Allegato 2, Mod. 1 - "Istanza di partecipazione ed autocertificazioni" - punti nr. 29 e nr. 30.


ERRATA CORRIGE


A seguito di verifica d'ufficio, è emersa la necessità di formulare la seguente precisazione circa la prevalenza delle previsioni contenute nell'avviso di gara rispetto a quanto indicato nell'Allegato 2, Mod. 1 - "Istanza di partecipazione ed autocertificazioni" - Modello Istanza di partecipazione:

Punto nr. 29: La previsione di "aver reso, senza demerito, servizi di assistenza ed accoglienza oggetto del presente avviso, nell'arco degli ultimi due anni" deve essere intesa come sostituita da "aver reso, senza demerito, servizi di assistenza ed accoglienza oggetto del presente avviso nell'arco dell'ultimo quinquennio, precedente la pubblicazione del presente avviso", come espressamente previsto al punto nr. 10-primo comma dell'Avviso Pubblico di gara;

Punto nr. 30: La previsione di "avere già prestato in precedenza i servizi oggetto di gara mediante comprovata esperienza in ambito SPIRAR o in progetti di accoglienza similari destinati ai richiedenti protezione internazionale" deve essere intesa come sostituita da 'aver già prestato in precedenza, servizi di assistenza alla persona, di accoglienza e di integrazione similari a quelli oggetto del presente appalto, nell'arco dell'ultimo quinquennio, precedente la pubblicazione del presente avviso, anche non continuativi, per un importo complessivo di almeno 1.000.000 di Euro", come espressamente previsto ai punti nr. 10-primo comma e nr. 11 - punto B./A. dell'Avviso Pubblico di gara.

Pubblicato il :

 24 novembre 2015 - Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica presso il Municipio di Montebelluna

Il Prefetto di Treviso, Dr.ssa Laura Lega, presiederà martedì 24 novembre, alle ore 09.30 una seduta del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica, presso la sede municipale del Comune di Montebelluna, per una ricognizione della situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica nel territorio complessivamente corrispondente ai mandamenti di Montebelluna e di Asolo.

Alla seduta saranno presenti il Questore, il Comandante Provinciale Carabinieri, il Comandante Provinciale delle Guardia di Finanza, il Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato, il Presidente della Provincia ed i Sindaci dei ventisette Comuni compresi in entrambi i mandamenti attenzionati.

Pubblicato il :

 Coop Sociali, patto per la legalità

Il Prefetto di Treviso Dr.ssa Laura Lega, nel quadro delle iniziative avviate per il contrasto all’illegalità, con nota in data odierna, ha richiamato l’attenzione delle Sezioni Provinciali di Legacoop, Federsolidarità-Confcooperative e Agci  sul Protocollo di Legalità in materia di appalti pubblici, già sottoscritto il 14.12.2013 tra il Ministero dell’Interno e l’Alleanza delle Cooperative Italiane e che prevede sostanzialmente che l’iscrizione nell’elenco delle cooperative aderenti al Protocollo è effettuata a seguito del rilascio della informativa antimafia.

Al riguardo, atteso il rilievo della tematica,  il Prefetto ha invitato la realtà cooperativa locale ad utilizzare gli strumenti già esistenti e messi in campo per una efficace strategia di contrasto all’illegalità, dando puntuale applicazione al citato Protocollo e facendo pervenire le richieste di procedere alle verifiche antimafia sia nei confronti delle imprese iscritte nell’elenco delle tre centrali, sia nei confronti dei fornitori delle medesime imprese cooperative.

Pubblicato il :

 15 novembre 2015 - Bomba Day nel Comune di Castelfranco Veneto

Domenica 15 novembre 2015, è stata portata a compimento, sotto il coordinamento di questa Prefettura, una complessa operazione di despolettamento e di brillamento di una bomba di aereo, risalente al secondo conflitto mondiale, rinvenuta nel comune di Castelfranco Veneto.

All’intervento hanno partecipato tutte le componenti della Protezione Civile (Esercito, Protezione Civile regionale, Comune, SUEM, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Alpini, etc.), che si sono riunite, in sede di Centro di Coordinamento Soccorsi, presieduto da questa Prefettura.

Terminate intorno alle ore 12.00 le operazioni di despolettamento, l’ordigno è stato trasferito, a cura dei componenti dell’Esercito, nel Comune di Vedelago, presso una cava individuata all’uopo, per il conseguente brillamento che è avvenuto intorno alle ore 15.00.

L’intervento si è svolto, complessivamente, in modo ordinato ed organizzato e tutte le componenti

della Protezione Civile hanno dimostrato di saper operare con il necessario coordinamento, indispensabile alla buona riuscita dell’operazione.

Pubblicato il :

 Attentati di Parigi. Rafforzamento attività di controllo del territorio e di vigilanza sui siti sensibili

Si rende noto che il Prefetto di Treviso ha presieduto nella serata odierna una seduta del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, convocata su richiesta del Ministero dell’Interno al fine di procedere ad un’attenta disamina della situazione provinciale conseguente ai noti attacchi terroristici di Parigi.

All’incontro hanno preso parte il Presidente della Provincia ed il Vice Sindaco di Treviso, oltre ai vertici provinciali delle Forze di Polizia.

A conclusione della riunione del Comitato, il Prefetto ha disposto una mirata intensificazione dell’attività di controllo del territorio e dei servizi di vigilanza su siti ed obiettivi ritenuti sensibili nella circostanza.

Pubblicato il :

 Il Prefetto di Treviso riceve il pilota trevigiano Roberto Bisa

Il Prefetto di Treviso Dr.ssa Laura Lega ha ricevuto nella odierna mattinata il pilota trevigiano Roberto Bisa, per l’occasione accompagnato dal Sindaco di Povegliano Rino Manzan.

Il pilota, che ha recentemente stabilito un nuovo record mondiale, è infatti autore della memorabile transvolata di 28.000 chilometri con un velivolo ultraleggero, in perfetta solitudine e “volando a vista”.

Il Sig. Bisa, infatti, nello scorso mese di agosto è decollato dal 51° Stormo di Istrana per raggiungere in soli 28 giorni la Terra del Fuoco, passando per la Groenlandia e l’America del Nord, per la Guyana e per il Triangolo delle Bermude.

Durante l’incontro, il Prefetto ha inteso rivolgere il suo apprezzamento e partecipare l’orgoglio dell’intero territorio trevigiano per la temeraria impresa mondiale.

Pubblicato il :

 Il Prefetto di Treviso riceve i rappresentanti dell'Ordine di Malta

Il Prefetto di Treviso Dr.ssa Laura Lega ha ricevuto nella mattinata di ieri una delegazione del Sovrano Militare Ordine di Malta, composta per l’occasione dal Conte Nicolò Giustiniani, Delegato Gran Priorale, dal Conte Gherardo degli Azzoni, dal Dott. Antonio Fojadelli, dal Dott. Fabio Bruno, rispettivamente Ricevitore, Cancelliere e Responsabile delle comunicazioni del Gran Priorato di Lombardia e Venezia, e dal Gen. Dott. Giacomo Masucci, responsabile delle Relazioni con le Autorità per Treviso.

La difesa della fede ed il servizio al povero sono i princìpi del Sovrano Militare Ordine di Malta, capace di integrare lo spirito delle tradizioni cavalleresche con l’impegno in favore del prossimo.

Durante l’incontro, la Delegazione ha avuto modo di rappresentare al Prefetto l’attività svolta dal Sovrano Militare Ordine di Malta, con specifico riferimento alle iniziative svolte su questo territorio.

Pubblicato il :

 15 novembre 2015 - Bomba Day nel Comune di Castelfranco Veneto

Domenica 15 novembre p.v. verrà effettuata, nel comune di Castelfranco Veneto, una complessa operazione di despolettamento di una bomba d’area inesplosa risalente al II conflitto Mondiale, nella quale sono coinvolte varie compagini istituzionali, tra le quali, con compiti di coordinamento, questa Prefettura.

Una volta reso inerte il predetto ordigno, è previsto il trasferimento dello stesso, per il conseguente brillamento, presso una cava destinata allo scopo situata nel comune di Vedelago.

Le operazioni avranno inizio alle ore 6,00 con l’insediamento dell’apposito Comitato di Coordinamento dei Soccorsi e termineranno nel primo pomeriggio, salvo incovenienti che potrebbero far slittare il brillamento al lunedì.

Il Comune di Castelfranco Veneto ha già provveduto, mediante l’affissione di appositi avvisi nel proprio territorio, ad allertare la cittadinanza e ad informare i diretti interessati della necessità di effettuare l’evacuazione delle proprie abitazioni in un raggio di 550 metri.

E’ garantito l’ausilio dell’Esercito, delle Forze dell’Ordine, delle componenti della Protezione Civile e delle autorità sanitarie per le evenienze che dovessero occorrere durante la predetta operazione.  

Pubblicato il :

 11 novembre 2015 - Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica presso il Municipio di Castelfranco Veneto

Il Prefetto di Treviso, Dr.ssa Laura Lega, ha presieduto in data odierna,  presso la sede municipale del Comune di Castelfranco Veneto, una seduta del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, convocata per una ricognizione generale della situazione dell’ordine e della sicurezza nell’intero mandamento.

Alla seduta hanno partecipato i vertici provinciali delle Forze di Polizia, la Provincia di Treviso, il Sindaco di Castelfranco Veneto ed i Sindaci di Castello di Godego, Loria, Resana, Riese Pio X° e Vedelago.

Il Prefetto ha illustrato i dati relativi ai reati commessi nei singoli comuni del mandamento nell’anno in corso, raffrontandoli con quelli degli anni precedenti, che ha messo in luce una netta flessione dei delitti ed in particolare dei furti nel 2015.

I Sindaci presenti, che hanno avuto modo di rappresentare le problematiche relative ai territori rispettivamente amministrati, sono stati, fra l’altro, invitati a fornire un fattivo apporto nella direzione di garantire, in conformità agli obblighi internazionali assunti dall’Italia, l’accoglienza diffusa dei richiedenti asilo che continuano ad affluire nella provincia.

Pubblicato il :

 Il Prefetto di Treviso riceve il Generale di Divisione Antonino Maggiore Comandante regionale della Guardia di Finanza del Veneto

Nella mattinata odierna il Prefetto di Treviso Dr.ssa Laura Lega, ha ricevuto il Generale di Divisione Antonino Maggiore, Comandante regionale della Guardia di Finanza del Veneto, accompagnato per l’occasione dal Col. Alessandro Serena, Comandante provinciale della locale Guardia di Finanza.

La visita dell’ alto Ufficiale, recentemente insediatosi nello scorso mese di ottobre, è stata inserita nel contesto del suo odierno passaggio in questa provincia.

Durante l’incontro sono stati valutati gli aspetti generali della sicurezza in questa provincia ed il Prefetto ha inteso manifestare il proprio apprezzamento per il lavoro che quotidianamente che le “Fiamme Gialle” svolgono sul territorio a presidio della legalità economica e finanziaria, sottolineando l'importanza del ruolo istituzionale affidato ai finanzieri quale punto di riferimento per tutti i cittadini, i contribuenti e gli operatori economici"

Pubblicato il :

 
Torna su