Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Treviso

Comunicato Stampa

 

 PROTOCOLLO STIPULATO CON ANFI PER LE VERIFICHE NEI CENTRI DI ACCOGLIENZA

E' stato sottoscritto in data odierna dal Prefetto Laura Lega e da Oscar Meneghetti, Presidente Associazione Nazionale Finanzieri d'Italia, un protocollo che prevede la partecipazione degli iscritti all'ANFI alle attività di verifica all'interno dei centri di accoglienza dei richiedenti asilo nella provincia di Treviso.

 L'iniziativa promossa dalla Prefettura di Treviso, costituisce il primo Protocollo del genere autorizzato dal Ministero dell'Interno e punta ad intensificare le attività di controllo già svolte dall'Ufficio del Governo nei 95 centri di accoglienza presenti in provincia, che realizzano il principio dell'accoglienza diffusa.

 Il Prefetto di Treviso ha sottolineato come l'intesa si muova nell'ottica di un rafforzamento della legalità e del rigore nella gestione del sistema di accoglienza, allargando la squadra già in azione con le professionalità dei Finanzieri che concorreranno ad un innalzamento dei livelli di vigilanza.

 Il Prefetto Lega ha poi manifestato apprezzamento e soddisfazione per la disponibilità degli iscritti all'ANFI che hanno già partecipato nella giornata odierna ad un primo incontro di formazione e diventeranno a breve operativi.

 L'obiettivo che si intende raggiungere è la sempre migliore efficienza dell'azione pubblica di accoglienza e di verifica dei servizi resi dagli Enti Gestori per il controllo della spesa pubblica.

 

Pubblicato il :

 Sfilata carri mascherati 2018

Nel pomeriggio di ieri si è potuta svolgere in città nel migliore dei modi ed in serenità, la tradizionale sfilata dei carri allegorici.

All'indomani dell'avvenimento, che come di consueto ha richiamato nel capoluogo moltissime persone che si stimano convenute in diverse migliaia, il Prefetto di Treviso Laura Lega intende rivolgere un plauso ed un ringraziamento a tutte Forze di Polizia coinvolte ed in particolar modo al Comune di Treviso per la perfetta organizzazione ed alla Polizia Locale per l'encomiabile e solerte attività di controllo svolta nella circostanza.

Tutte le sinergiche procedure messe in atto dalle varie componenti impegnate, hanno consentito i migliori festeggiamenti ed il miglior successo per la manifestazione e la serena partecipazione da parte anche dei più piccoli.
Pubblicato il :

 Riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica

Il Prefetto Laura Lega ha presieduto nella mattinata odierna una riunione del Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica dedicata all'esame della situazione in provincia. Molteplici i temi all'ordine del giorno che hanno riguardato tra l'altro, con la presenza di rappresentanti di RFI, la messa in sicurezza delle stazioni ferroviarie e delle aree circostanti a tutela dei viaggiatori e dello stesso personale ferroviario.

 Nella direzione di garantire maggior controllo in queste aree ed una loro complessiva riqualificazione, sono stati disposti maggiori controlli e individuate varie linee di ulteriore intervento che saranno messe a punto già nei prossimi giorni in un nuovo vertice con RFI.

Dopo aver preso atto di un trend sostanzialmente stabile della situazione della sicurezza nel territorio di Montebelluna nel corso dell'anno 2017 rispetto al 2016, è stata esaminata, alla presenza del Sindaco Favero, di RFI e di MOM, la situazione dell'area della stazione ferroviaria e delle autolinee di Montebelluna.

 In merito si segnala che i Carabinieri hanno proceduto, già da tempo, ad una intensificazione del controllo e RFI ha già ha disposto la chiusura della stazione nelle ore notturne. Ulteriori iniziative saranno a breve programmate per incrementare da un lato i livelli di controllo con il posizionamento di ulteriori telecamere, e dall'altro il decoro e la fruibilità del luogo attraverso la ripulitura degli spazi imbrattati, non escludendosi la chiusura del sottopassaggio nelle ore notturne e di altri varchi di accesso.

 Anche il Comune assicurerà, attraverso un maggiore controllo sia a mezzo videosorveglianza sia della polizia locale, che sia tutelato il decoro della stazione e dei luoghi adiacenti, al fine di consentirne una fruizione corretta da parte di tutti i cittadini.

Un'azione congiunta e più coordinata per assicurare la migliore e più serena fruizione dell'area sarà garantita attraverso l'intervento, per quanto di competenza di ciascuno, di tutti gli attori istituzionali in campo e sarà supportata da un più stretto interscambio informativo.

 

 

Treviso, 14.02.2018                                                           Il Capo di Gabinetto

Pubblicato il :

 12 febbraio 2018 - Sicurezza integrata ... Anagrafe dei sistemi comunali di videosorveglianza della provincia per la tutela della sicurezza urbana

Nel settembre 2015, il Prefetto di Treviso, Laura Lega, ha avviato una ricognizione presso tutti i Comuni del Trevigiano nella prospettiva di addivenire ad una mappatura dei sistemi comunali di videosorveglianza attivi nella provincia, intendendo così offrire agli organismi interessati un quadro puntuale della dislocazione delle telecamere operanti nel territorio al fine di rendere più efficace l'azione di prevenzione e di contrasto dei reati come degli altri fenomeni che, in vario modo, minano la pacifica e ordinata convivenza delle comunità locali.

 L'importanza strategica del monitoraggio dei sistemi considerati, condotto dalle Prefetture negli ambiti territoriali di riferimento, ha ora trovato formale sanzione nel contesto delle recentissime "Linee generali delle politiche pubbliche per la sicurezza integrata", emanate dal Ministro dell'Interno il 24 gennaio scorso in attuazione dell'art. 2 del D.L. 14/2017, convertito dalla L. 48/2017, dove si ribadisce che la mappatura degli impianti in questione, se completa e costantemente aggiornata, costituisce un basilare strumento per l'efficace governo della sicurezza integrata, oltre che per le necessità di prevenzione e repressione dei reati.

 Anche alla luce del citato atto d'indirizzo generale, il Prefetto, con circolare del 7 febbraio scorso indirizzata a tutti i Sindaci della provincia, ha dato impulso al secondo censimento dei sistemi in questione, con l'obiettivo di completare ed aggiornare, in vista di una sempre maggiore elevazione del livello della sicurezza, la "mappa" degli impianti comunali di telecontrollo presenti nella provincia di Treviso.

Pubblicato il :

 Treviso cerimonie celebrative per il 'Giorno del Ricordo"

Si è svolta nella mattinata odierna, presso l'Auditorium dell'Amministrazione provinciale di Treviso la cerimonia commemorativa del "Giorno del Ricordo" istituita dalla legge 30 marzo 2004, n. 92, in memoria delle vittime delle foibe, dell'esodo giuliano - dalmata nel secondo dopo guerra.

All'evento, organizzato in maniera congiunta con l'Amministrazione Provinciale di Treviso, nel segno dell'unitarietà delle Istituzioni del territorio, hanno partecipato il Prefetto di Treviso, Dr.ssa Laura Lega e il Presidente della Provincia Dott. Stefano Marcon ed ha visto la partecipazione delle massime autorità civili e militari, nonché di un folto numero di studenti degli Istituti Scolastici Superiori della città.

Particolarmente toccante e significativo il momento dedicato alla consegna della medaglia e del diploma concessi dal Presidente della Repubblica alla memoria di due cittadini trevigiani vittime delle foibe.

La cerimonia si è conclusa con la rappresentazione scenica tratta da "Sorelle. Una storia per ricordare la tragedia delle foibe" di Alessandra Domeneghini con Anna Teotti e Francesca Cecala diretto da Sergio Mascherpa.

 

Treviso 10 febbraio 2018

 

Pubblicato il :

 
Torna su