Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Treviso

Comunicato Stampa

 

 Visita dell'Ambasciatore di Colombia in Italia

Il Prefetto di Treviso Laura Lega ha ricevuto ieri, in visita di cortesia l'Ambasciatore di Colombia in Italia Juan Mesa Zuleta accompagnato dal Ministro Consigliere della medesima Ambasciata Juan Carlos Sarmiento, dal Console Onorario di Colombia a Venezia Mattia Carlin e dal Presidente della Camera di Commercio di Treviso e Belluno, Mario Pozza.

L'Ambasciatore, in visita ufficiale per partecipare ad un convegno tenutosi successivamente in Camera di Commercio, nel corso del cordiale colloquio ha sottolineato l'attenzione che la Colombia sta dedicando alla promozione culturale ed economica del Paese in quadro di legalità.

Il Prefetto ha espresso l'auspicio che le relazioni bilaterali tra la Colombia e l'Italia, che hanno radici lontane, possano intensificarsi garantendo uno scambio culturale ed economico positivo.

 

Il Prefetto incontra il Console della Colombia
 

 
Pubblicato il :

 26 maggio 2017 - Conferenza Stampa di presentazione della terza Campagna nazionale contro le truffe agli anziani

Nel quadro delle iniziative per la prevenzione ed il contrasto ai fenomeni di truffa agli anziani, questa mattina presso il Salone degli Stemmi della Prefettura di Treviso è stata presentata dal Prefetto Laura Lega, dal Presidente di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana Vendemiano Sartor e dal Presidente provinciale e regionale ANAP Fiorenzo Pastro la terza Campagna nazionale contro le truffe agli anziani promossa dal Ministero dell'Interno e da ANAP, Associazione Anziani e Pensionati di Confartigianato.

Nel corso della presentazione sono stati illustrati i dati relativi alle truffe, ai furti ed alle rapine agli anziani in provincia di Treviso e nel Veneto, elaborati dall'Ufficio Studi di Confartigianato che hanno fatto registrare un decremento delle fattispecie criminose ed evidenziato come la provincia di Treviso si attesti su dati inferiori alla media regionale.

Ciò nonostante il Prefetto Lega ha sottolineato la necessità di continuare nell'azione intensa già avviata per la prevenzione ed il contrasto a tali odiose fattispecie criminose che colpiscono una fascia di popolazione più esposta che quindi va particolarmente tutelata. Al riguardo, nel dare conto del lavoro svolto dalle Forze di polizia, il Prefetto ha evidenziato l'importanza di un lavoro sinergico delle Istituzioni al riguardo. In tale direzione è stato evidenziato il ruolo del Comitato di coordinamento delle iniziative antitruffa istituito, per primo in Italia, in Prefettura già nel giugno del 2016 che vede il contributo anche dell'ABI. Tale Comitato che analizza e incentiva ogni iniziativa efficace a tal fine, ha elaborato un vademecum di cui la Prefettura ha promosso la distribuzione capillare nei Comuni e nelle scuole già dal dicembre 2016. Inoltre sono già in corso intese con Poste Italiane per avviare iniziative a supporto degli anziani.

Pubblicato il :

 COMUNICATO STAMPA

Il Prefetto di Treviso Laura Lega ha presieduto una riunione per il debriefing dell'Adunata del Piave alla quale erano presenti oltre al Sindaco di Treviso avv. Giovanni Manildo, i vertici delle Forze di Polizia, il Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, i rappresentanti dell'Associazione Nazionale degli Alpini, i responsabili del Suem, di RFI, di Contarina S.p.A. e tutte le Amministrazioni ed i soggetti pubblici variamente coinvolti nella organizzazione del 90^ Raduno Nazionale degli Alpini, svoltosi nella Città di Treviso dal 12 al 14 maggio scorso. Nel corso dell'incontro, che è stato l'occasione per fare il bilancio sullo svolgimento dell'evento analizzando punto per punto i vari profili che hanno riguardato l'organizzazione, è emerso che lo stesso ha registrato la presenza di ben 650 mila persone ed ha richiesto un eccezionale sforzo organizzativo ed operativo da parte delle Forze di Polizia per garantire lo svolgimento nella massima sicurezza e serenità, del Comune e delle altre componenti coinvolte.

Nel corso dell'incontro, il Prefetto ha espresso grande soddisfazione per i positivi risultati raggiunti e per l'apporto in termini di efficienza dato da tutti i soggetti istituzionali e gestori dei servizi pubblici, ottimamente coadiuvati dal soggetto organizzatore (Associazione Nazionale Alpini) e dagli uffici del Comune capoluogo.

Pubblicato il :

 COMUNICATO STAMPA

Il Prefetto di Treviso Laura Lega ha incontrato oggi il Generale di corpo d'armata Aldo Visone, Comandante Interregionale "Vittorio Veneto", accompagnato dal Comandante provinciale Colonnello Gaetano Vitucci.

L'incontro, che è stato preceduto dalla visita del Generale Visone in mattinata alla Compagnia Carabinieri di Castelfranco Veneto, è stata l'occasione per fare il punto sulla situazione dell'ordine e della sicurezza pubblica nel territorio.

Pubblicato il :

 23 maggio 2017 - Il Prefetto Dr.ssa Laura Lega stamane in Questura per la cerimonia del 'Memorial Day"

Oggi 23 maggio ricorre il tragico giorno che ha visto la morte del giudice Giovanni Falcone e degli uomini della scorta ad opera della mafia.

Il Prefetto Dr.ssa Laura Lega ha presenziato stamane in Questura ad una cerimonia organizzata dal Sindacato Autonomo di Polizia che ha voluto solennemente ricordare, oltre ai giudici Falcone e Borsellino, gli uomini delle scorte e tutte le vittime del dovere.

Pubblicato il :

 23 maggio 2017 - Istituto Besta ... giornata conclusiva del Progetto 'Bullimo & Ciber-Bullismo"

Questa mattina il Prefetto Laura Lega ha partecipato alla Giornata conclusiva del progetto "Bullismo e Cyber - Bullismo" , inserita in occasione del 25° anniversario della Strage di Capaci, che ha visto la partecipazione di circa 400 allievi dell'Istituto Besta di Treviso.

La giornata odierna è la conclusione di un percorso che si inserisce nell'ambito dell'attuazione del Piano Nazionale contro il bullismo che ha visto gli studenti attivamente partecipi, attraverso concorsi spot contro il bullismo, proiezioni di video e letture.

Dopo l'introduzione della Dirigente dell'Ufficio Scolastico Territoriale, il Prefetto ha illustrato all'attenta e giovane platea quanto le Autorità preposte stanno mettendo in atto al fine di debellare un così grave problema che affligge i giovani.

Pubblicato il :

 22 aprile, Salone degli Stemmi della Prefettura Il Commissario Straordinario del Governo per il Coordinamento delle iniziative antiracket ed antiusura incontra Amministratori ed Imprenditori locali

Si è svolto ieri pomeriggio, con inizio alle ore 15.00, presso il Salone degli Stemmi della Prefettura, un incontro organizzato dal Prefetto di Treviso Laura Lega, sui fenomeni del racket e dell'usura, al quale sono intervenuti, fra l'altro, la Camera di Commercio di Treviso e Belluno, Unindustria territoriale e numerosi tra Amministratori locali, Ordini Professionali ed operatori economici e commerciali.

A tale consesso, presente anche il Procuratore Distrettuale Antimafia Adelchi D'Ippolito, ha partecipato il Prefetto Domenico Cuttaia, Commissario Straordinario del Governo per il Coordinamento delle iniziative antiracket ed antiusura, che ha relazionato i presenti circa la consistenza del fenomeno in Veneto e sulle procedure per richiedere l'attivazione del Fondo a sostegno delle vittime di racket ed usura.

Il Procuratore della Repubblica di Treviso, Michele Dalla Costa, ha ricordato il fondamentale ruolo svolto dalla locale Procura, ai fini dell'ammissibilità delle richieste di accesso al Fondo di solidarietà per le Vittime delle estorsioni e dell'usura, esponendo anche alcune problematiche incontrate nello svolgimento di tali funzioni.

A seguire, hanno anche preso la parola il Presidente della Camera di Commercio di Treviso e Belluno Mario Pozza, il Direttore Generale di Unindustria Giuseppe Milan, nonché i Presidenti degli Ordini professionali dei Notai - Alberto Sartorio, degli Avvocati - Massimo Sonego e dei Commercialisti - David Moro.

L'incontro odierno, oltre ad aver costituito un importante ulteriore momento di confronto sugli strumenti previsti dalla legislazione vigente in materia, ha rappresentato la logica prosecuzione del percorso già avviato dalla Prefettura sul tema della legalità, quale presupposto ineludibile per garantire il crescere di una società civile e democratica.
Pubblicato il :

 Treviso 12-13-14 maggio 2017 - Adunata Nazionale Alpini

Si è chiusa domenica 14 maggio u.s. alla presenza del Ministro della Difesa Roberta Pinotti, del Sen. Antonio De Poli - Questore del Senato della Repubblica, del Sottosegretario di Stato al Ministero dell'Economia e delle Finanze On. Pier Paolo Baretta in rappresentanza della Camera dei Deputati, nonché di numerosi Parlamentari, la 90^ Adunata Nazionale Alpini a Treviso, denominata "Adunata del Piave" per la concomitanza temporale con il centenario della Grande Guerra.

Si è trattato di un evento di portata storica che ha avuto un afflusso ingente da tutta Italia - richiamando oltre mezzo milione di presenze nella provincia nel corso dei tre giorni - e che si è svolto tra straordinarie misure di sicurezza che hanno garantito il regolare svolgimento di tutte le manifestazioni.

Il dispositivo di sicurezza è stato ingente e rafforzato ed è stato preparato con un'intensa attività avviata già da febbraio, coordinata dal Prefetto Laura Lega che ha voluto testare nei giorni antecedenti l'Adunata il sistema, con un'esercitazione antiterrorismo per posti di comando svoltasi in Prefettura che ha coinvolto tutte le Forze di Polizia ed i Vigili del Fuoco. L'esercitazione ha consentito di verificare la capacità di risposta e di gestione di intervento in situazioni di emergenza in termini di sicurezza e di soccorso pubblico a fronte di uno scenario di potenziali attacchi terroristici.

Nel corso dei tre giorni dell'evento, intenso è stato l'impegno delle donne e degli uomini delle Forze di Polizia e dei Vigili del Fuoco che hanno garantito una vigilanza costante ed attenta del territorio. Un prezioso lavoro sinergico ha impegnato tutte le Istituzioni che hanno contribuito senza risparmio alla positiva riuscita del grande evento.

Il clima di sicurezza e serenità nel quale si è svolto l'evento nell'intero arco temporale, ha riscosso notevole apprezzamento sia da parte delle Autorità intervenute che dalla cittadinanza.

 

L'evento si è aperto venerdì 12 u.s. con l' Alzabandiera e la deposizione della Corona al Monumento dei Caduti in Piazza Vittoria e, successivamente, l'inaugurazione della "Cittadella degli Alpini".

Dopo lo sfilamento per le principali vie cittadine di tutti i vessilli e della blasonata Bandiera di Guerra questa è stata fatta salire nel Salone degli Stemmi della Prefettura dove è rimasta esposta per le massime Autorità quali il Presidente della Regione Luca Zaia, il Sindaco di Treviso Giovanni Manildo, il Presidente dell'ANA Sebastiano Favero ed il Comandante delle Truppe Alpine Generale di C.A. Federico Bonato.

Le cerimonie sono proseguite nella giornata di sabato con le delegazioni ANA all'estero e delegazioni I.F.S.M. e militari stranieri per culminare in S. Nicolo', con la S. Messa in suffragio di tutti i caduti.

In serata, in diversi luoghi della provincia si sono svolti contestualmente 43 concerti di orchestre e fanfare e l'esibizione di 115 cori alpini.

Domenica 14 maggio, giornata conclusiva per la 90^ Adunata Nazionale degli Alpini si è svolta la sfilata iniziata alle ore 09.00, a cui hanno partecipato circa ottantamila penne nere per 13 ore.

Una vera festa di popolo e colori, di tradizione e valori che quest'anno ha battuto ogni primato di partecipazione. Alle ore 21.40, l'Ammaina bandiera ha decretato la conclusione ufficiale dell'Adunata del Piave, sontuoso evento che ha investito totalmente questa provincia ed in particolare il capoluogo.

L'organizzazione è risultata ottima e Treviso ha saputo accogliere i tanti convenuti allestendo ben 17 campi di accoglienza, ai quali si sono aggiunti palestre, palazzetti ed altre strutture idonee al pernottamento degli alpini, per una capacità complessiva di circa 15 mila persone.

Pubblicato il :

 Vittorio Veneto 9 maggio 2017 ... 'Festa dell'Europa"

Il 9 maggio scorso è stata celebrata la "Festa dell'Europa 2017" con un convegno svoltosi a Vittorio Veneto intitolato "Ripensare l'Europa" dedicato ai giovani ed al territorio che ha interagito con altre sei piazze europee. L'evento, promosso dal Comitato Europeo delle Regioni, è partito dai 60 anni dei " Trattati di Roma " del 1957, ricordati dal Prefetto Lega, per ripensare il sogno europeo.

Il convegno, che ha visto la partecipazione di numerosi relatori anche provenienti da altri Paesi europei, è stato incluso nella campagna "Riflettere sull'Europa" del Comitato europeo delle Regioni che comprende decine di iniziative in tutta l'Unione europea. Tre i momenti principali della giornata: il recital musicale "Europa: che Passione - Storia di un amore tormentato", opera originale di Daniela Martinelli e Francesco Pigozzo, realizzata dal vivo da Paolo Barillari e Davide Magnabosco, un dibattito sul futuro dell'Europa e la premiazione di quattro bandi di concorso per video, musica, poesia, fumetto e un gioco sull'Europa.

Particolarmente sentito e partecipato il dibattito che si è svolto sui temi dell'immigrazione, sulle opportunità riservate agli studenti oggi in Europa, sul multilinguismo, sui confini dell'Europa e sulla moneta unica.

 

 
 
Pubblicato il :

 Adunata Nazionale Alpini - Monitorate le misure predisposte per la sicurezza

Mancano pochi giorni a domenica 14 maggio, giornata clou che vedrà la città di Treviso protagonista in occasione della 90° Adunata Nazionale degli Alpini, quest'anno particolarmente sentita per la coincidenza con la ricorrenza del Centenario della Grande Guerra e che vedrà anche nelle giornate antecedenti alla sfilata un'ingente partecipazione stimata complessivamente in circa 500.000 persone.

Per garantire il sereno ordinato e sicuro svolgimento dell'evento, ingenti le misure di sicurezza messa in atto e pianificate già da diverso tempo. Da ultimo, nella giornata di ieri il Prefetto Dr.ssa Laura Lega ha presieduto un'apposita riunione tecnica di coordinamento di tutte le Forze di Polizia e dei Vigili del Fuoco, coinvolte nell'evento, per ulteriormente esaminare lo stato di attuazione di tutte le misure organizzative adottate a tutela della sicurezza pubblica.

Previsto anche l'arrivo in provincia di ulteriori rinforzi di uomini e mezzi dai vari Reparti Speciali della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri e del Corpo dei Vigili del Fuoco.

Pubblicato il :

 2 maggio 2017 - L'internazionalizzazione delle imprese - Visita del Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

La comunità delle imprese ha incontrato il 2 maggio scorso a Treviso il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale On.le Angelino Alfano che ha illustrato le linee di azione della Farnesina a sostegno dell'internazionalizzazione delle aziende italiane.

Il Ministro Alfano, accolto ed accompagnato dal Prefetto Lega, ha visitato alcune importanti realtà produttive trevigiane - stabilimenti di Texa S.p.a. ed Uster S.r.l e presso l'Azienda DBA Group S.p.a. - e successivamente ha partecipato al convegno "La Farnesina incontra le imprese" presso la Camera di Commercio di Treviso e Belluno.

L'evento, aperto dagli interventi del Prefetto Lega e del Presidente della Camera di Commercio Pozza cui sono seguiti quelli di diversi imprenditori, è risultato di particolare interesse per i temi trattati ed ha avuto un'alta partecipazione tra Parlamentari, Sindaci, Amministratori locali, operatori economici ed associazioni di categoria.

Successivamente, il Ministro è intervenuto ad un secondo incontro pubblico tenutosi a Follina sul tema "Vivere all'Italiana - il Prosecco nel mondo" dove ha incontrato anche i presidenti dei maggiori consorzi e numerosi produttori del prodotto Prosecco. In tale occasione è stata evidenziata la preziosa funzione svolta dalla rete delle Ambasciate e dei Consolati nel mondo anche nel dare supporto alle imprese italiane, interpretando le tendenze geopolitiche così fornendo un significativo ausilio alle aziende nell'orientamento dei mercati. Il Ministro inoltre ha evidenziato il positivo ruolo svolto dalla Prefettura di Treviso con l'istituzione del "Tavolo sul prosecco" che ha consentito l'avvio di un confronto diretto e costante tra, in particolare, produttori ed associazioni dei consumatori ed ambientaliste, stemperando le tensioni in atto in vista anche delle opportunità offerte dalla candidatura dell'area a patrimonio dell'Unesco, così consentendo l'avvio di un dialogo positivo per la piena valorizzazione del prodotto in un quadro di economia sostenibile a salvaguardia dei fattori ambientali.
Pubblicato il :

 
Torna su