Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Treviso

Comunicato Stampa

 

 Firmato il Protocollo 'Insieme nell'Accoglienza"

Il Protocollo "Insieme per l'Accoglienza", costituisce un momento storico nella "governance" del sistema d'accoglienza nella provincia di Treviso.

Con il Protocollo la Prefettura ha inteso dare vita ad un "sistema" condiviso che punta ad evitare condizioni di marginalità.

Il Progetto opererà su tre linee guida:

  1. Servizi di assistenza linguistica ed educazione civica per garantire una convivenza positiva nel nostro territorio;
  2. Percorsi professionalizzanti con orientamento lavorativo;
  3. Formazione in materia di sicurezza sul lavoro.
  • Verrà messo a disposizione dagli Enti gestori una Guida per i rifugiati , in più lingue, contenente informazioni utili alla loro integrazione nella comunità di accoglienza e informazioni relative ai diritti e ai doveri connessi con lo status di rifugiato e un libretto personale per raccogliere e registrare le attività svolte e le competenze acquisite in ambito formativo e lavorativo.
  • Ancora un passo in avanti per superare un approccio emergenziale del fenomeno dei flussi migratori.
Pubblicato il 22/09/2016 ultima modifica il 06/02/2017 alle 08:28:30

 Il Prefetto incontra gli Alpini della città

 La tradizione e l'impegno degli Alpini sono stati ricordati ieri 14 settembre in occasione dell'incontro che il Prefetto di Treviso, Dr.ssa Laura Lega ha avuto con una delegazione di Alpini rappresentati nella circostanza dal Presidente Sezionale Sig. Panno, dal Consigliere Sezionale Sig. Cagnato e dai rappresentanti dei 4 gruppi Alpini della città che sono tra le altre attività, assiduamente impegnati nei lavori di organizzazione del grande evento del raduno nazionale, che si svolgerà a Treviso nel maggio del prossimo anno, nel ricordo del Centenario della Grande Guerra, al quale erano presenti il Presidente del Consiglio Comunale di Treviso Franco Rosi e l'Assessore Alessandra Gazzola.

Il Prefetto ha provveduto ad apporre la propria firma nel "Libro Verde della Solidarietà Alpina" che, istituito da oltre un decennio, riassume le innumerevoli e grandiose attività che l'Associazione Nazionale Alpini svolge a sostegno della collettività, attraverso le proprie 81 sezioni nazionali, le 36 all'estero e gli oltre 4mila gruppi.

In particolare è stato ricordato il grande impegno profuso in questi giorni a supporto delle popolazioni colpite dal sisma dello scorso 24 agosto.
Pubblicato il :

 4 settembre 2016 - Giornata provinciale AVIS

Il Prefetto di Treviso Laura Lega ha partecipato, nella giornata di domenica 4 settembre scorso, alla "Giornata provinciale dell'Avis che si è svolta presso il Tempio del donatore di Pianezze di Valdobbiadene, alla presenza di oltre 500 avisini.

Nella circostanza, il Prefetto di Treviso - divenuta avisina pochi mesi fa - ha inteso sottolineare la grande forza dei donatori di sangue che in questa provincia superano ben 33 mila unità, organizzati in 90 Avis comunali.

Questi dati avvallano ulteriormente il fatto che la comunità trevigiana ha un senso civico molto alto ed il volontariato in generale è vissuto come un valore importante in ogni campo.

La cerimonia, è stata occasione da parte del Prefetto Laura Lega e della presidente provinciale AVIS, Vanda Pradal, di apprezzamento nei confronti della squadra dei giornalisti calciatori di Treviso e Venezia, TvPressing, che da anni organizza partite benefiche a sostegno dell'associazione.
Pubblicato il :

 4 settembre 2016 - conclusione dell'anno giubilare in onore di Santa Eulalia di Mérida

Domenica 4 settembre scorso, a conclusione dell'anno giubilare in onore di Santa Eulalia di Mérida e di San Bernando d'Alzira Martiri, nel bicentenario della dedicazione della Chiesa Matrice di Sant'Eulalia di Borso del Grappa, il Prefetto Laura Lega ha presieduto alla Messa celebrata alle ore 16.30 dal Patriarca di Venezia Mons. Francesco Moraglia ed alla successiva processione solenne per le vie del paese con le reliquie della Santa.

L'attuale chiesa, che è la quarta pieve costruita sullo stesso luogo, rappresenta la prima comunità cristiana del territorio, presente fin dal 6° secolo, dalla quale sono poi nate tutte le chiese della pedemontana.

La cerimonia ha costituito un "piccolo grande momento" d'incontro per la comunità che ha testimoniato sentitamente una tessitura morale ancora salda ed il desiderio di riconoscersi in un sistema valoriale forte e condiviso.

Al Giubileo Eulaliano hanno inoltre partecipato anche i rappresentanti delle comunità spagnole di Mèrida e di Alzira (Valencia), così suggellando anche un ideale, significativo gemellaggio tra queste popolazioni.
Pubblicato il :

 Riunione del 2.9.2016 con i rappresentanti delle Forze dell'Ordine, Vigili del Fuoco ed Enti gestori dei centri di accoglienza per richiedenti asilo

Nella giornata del 2.9.2016 si è tenuta presso la Prefettura - U.T.G. di Treviso, presieduta dal Prefetto Laura Lega, uno specifico incontro sui temi concernenti l'organizzazione e la gestione dei Centri di accoglienza, al quale hanno partecipato i vertici delle Forze dell'Ordine, dei Vigili del Fuoco, ed i rappresentanti del CPIA di Treviso e degli Enti gestori dell'accoglienza dei richiedenti asilo nella provincia.

Nel segnalare i prossimi cospicui arrivi in conseguenza degli sbarchi sulle coste meridionali, è stata in primo luogo richiesta la collaborazione degli Enti Gestori per l'attivazione di nuove strutture di accoglienza diffusa, con particolare riferimento ai Comuni nei cui territori non insistono Centri.

Ha poi richiamato l'attenzione dei responsabili di ogni struttura sulla necessità di una attenta sorveglianza sul rispetto da parte degli ospiti delle norme del Regolamento interno e delle norme di convivenza civile, al fine dell'adozione di comportamenti corretti e conformi sia all'interno che all'esterno delle strutture.

In particolare, è stata evidenziata la necessità di assicurare una corretta educazione stradale a cura degli Enti gestori e sul controllo delle dotazioni di sicurezza per i ciclisti.

Si è evidenziato altresì che di particolare rilievo è l'apprendimento della lingua italiana, ed a tal fine verrà ulteriormente estesa, a cura del CPIA di Treviso, la rete di coinvolgimento degli Enti gestori per le nuove iscrizioni ai corsi.

Da ultimo, il Prefetto ha preannunciato che, a seguito delle nuove disposizioni che hanno esteso anche per il 2016 ed il 2017 la possibilità, anche direttamente da parte dei Comuni, di porre a carico dell'I.N.A.I.L. i costi di assicurazione per infortuni sul lavoro e malattie professionali per i richiedenti asilo impegnati in attività di volontariato, verrà aggiornato il Protocollo stipulato in data 29.9.2015. Questa opportunità facilita la possibilità di realizzare, in tempi brevissimi, progetti di attività di pubblica utilità a favore delle comunità locali. Si tratta di una rilevante opportunità che le Amministrazioni locali per poter attivare iniziative d'impiego di richiedenti asilo a costo zero. Pertanto il Prefetto ha richiesto la collaborazione dei gestori per la sensibilizzazioni degli ospiti dei centri.

La riunione si è conclusa con un proficuo scambio di informazioni anche sugli aspetti di sicurezza, ordine pubblico, ed ha rinforzato le strategie di gestione delle attività di accoglienza.
Pubblicato il :

 Il Prefetto di Treviso riceve il Presidente Regionale del Veneto e i Presidenti Provinciali di Sezione dell'Associazione Arma di Cavalleria

Il Prefetto di Treviso Dr. Laura Lega ha ricevuto nella mattinata odierna in visita di cortesia il Grand'Ufficiale Dr. Lucio Pasqualetto, Presidente Regionale del Veneto dell'Associazione Arma di Cavalleria, accompagnato dai Presidenti Provinciali di Sezione del Veneto.

Nel corso dell'incontro l'Associazione ha esposto al Prefetto l'attività svolta nel territorio e i preparativi legati al prossimo Raduno Nazionale che si terrà a Vittorio Veneto nel giungo 2018.

L'incontro odierno è stato anche occasione per il Prefetto per complimentarsi con il Dr. Pasqualetto per la recente sua riconferma a Consigliere Nazionale dell'Associazione Arma di Cavalleria.
Pubblicato il :

 
Torna su