Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Trapani

Bandi di gara e concorsi

 

 PROCEDURA DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ACCOGLIENZA IN PROVINCIA DI TRAPANI DEI CITTADINI STRANIERI RICHIEDENTI PROTEZIONE INTERNAZIONALE IN CENTRI COLLETTIVI CON CAPIENZA FINO 50 POSTI

DETERMINA A CONTRARRE PER L'ESPLETAMENTO DELLA PROCEDURA DI GARA  D'APPALTO PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ACCOGLIENZA IN PROVINCIA DI TRAPANI DEI CITTADINI STRANIERI RICHIEDENTI PROTEZIONE INTERNAZIONALE IN CENTRI COLLETTIVI CON CAPIENZA FINO A 50 POSTI PER IL PERIODO 01.01.2021 - 31.12.2021,  CON POSSIBILITA' DI RINNOVO DAL 01.01.2022 AL 31.12.2022.

Premesso che :

-  con circolare n.56505 del 24 luglio 2018 il Ministero dell'Interno ha preannunciato l'invio di nuove disposizioni regolanti i rapporti con gli enti gestori dei centri di accoglienza immigrati, secondo nuove linee di intervento  che prevedono significative variazioni sui nuovi capitolati e sugli schemi di bando tipo, anche in un'ottica di razionalizzazione e contenimento della spesa;

- con  proprio decreto in data 13 novembre 2018 è stata disposta la revoca della precedente  procedura di gara, in attesa della definizione del  nuovo capitolato per la fornitura di beni e servizi, comprensivo dello schema di bando-tipo, predisposto dal Ministero dell'Interno in relazione alle predette nuove linee di intervento;

- il Ministro dell'Interno con decreto in data 20/11/2018, registrato dalla Corte dei Conti in data 10/12/2018, ha approvato il nuovo schema di capitolato per la gestione delle strutture di accoglienza;

- in data 28/12/2018 è stata pubblicata sul sito istituzionale della Prefettura di Trapani la determina a contrarre per l'espletamento della procedura di gara d'appalto per l'affidamento del servizio di accoglienza in provincia di trapani dei cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale in centri collettivi con capienza massima di 50 posti per il periodo 01.01.2021 - 31.12.2021, con possibilità di rinnovo dal 01.01.2022 al 31.12.2022;

Vista

- la determina pubblicata il 23 luglio 2019 sul sito istituzionale della Prefettura di Trapani con la quale, nell'ottica del contenimento della spesa pubblica, si proponeva ai gestori dei Centri di Accoglienza Straordinaria una rinegoziazione delle convenzioni in atto già stipulate, secondo i parametri prestazionali e di prezzo indicati nel nuovo schema di capitolato per la fornitura di beni e servizi relativi alla gestione e al funzionamento dei centri di cui all'art. 1 del D. 1. vo 18/8/2015 e ss.mm. ii. approvato con decreto del Ministro dello Interno in data 20/11/2018, registrato dalla Corte dei Conti in data 10/12/2018;

Rilevato che :

- il numero attuale degli ospiti presenti nei centri di accoglienza è di gran lunga inferiore al numero dei posti messi a bando con la procedura revocata e che l'attuale consistenza dei flussi migratori presenta una tendenza alla diminuzione;

Ritenuto di

- indire la procedura di gara ristretta, ai sensi dell'art. 61 del D. Lgs. 50/2016, volta all'affidamento della fornitura di beni e l'erogazione dei servizi di accoglienza per la gestione e il funzionamento dei centri di accoglienza, di cui all'art. 11 del D. Lgs. 142/2015, come modificato dal D.L. n. 113/2018, per il periodo sopra indicato e per n. 50 unità;

-  affidare il servizio di gestione dei centri di accoglienza da allocare  presso i comuni di questa provincia, previo parere dell'Ente Locale, con strutture messe a disposizione dall'ente gestore aventi  la seguente tipologia:

  • centri collettivi con capienza fino a 50 posti , individuando il costo medio pro capite /pro die da porre base d'asta nella misura di € 23,00, aumentato dell'importo occorrente per l'acquisto del kit di primo ingresso (€ 150,00 pro capite), della scheda telefonica ( € 5,00 pro capite) e del pocket money ( € 2,50 pro capite /pro die); così  come da schema di capitolato d'appalto dei servizi di accoglienza approvato con decreto del Ministro dell'Interno in data 20/11/2018;
Considerato che

- alla scadenza dell'affidamento potrà essere valutata la convenienza della prosecuzione del servizio in appalto, ovvero la necessità di procedere alla ripetizione di servizio analogo per l'anno 2022, conformemente al progetto posto a base di gara, ai sensi dell'art. 63, comma 5, del D. Lgs. 50/2016, e previa autorizzazione alla spesa da parte del Ministero dell'Interno;

Ritenuto necessario

-  prevedere nel computo del valore presunto dell'appalto, di cui all'art. 35 comma 4 del D. Lgs.

50/2016, il corrispettivo stimato per il periodo 01/01/2021- 31/12/2021, comprensivo delle opzioni innanzi indicate, conformemente alle previsioni del medesimo decreto legislativo;

Tutto ciò premesso

 

DETERMINA

 

  1. per i motivi indicati in premessa, che qui si intendono riportati, di indire un avviso pubblico esplorativo per la manifestazione di interesse a partecipare alla procedura ristretta, ex art. 61 del D. Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii. volta all'affidamento della fornitura di beni e l'erogazione dei servizi di accoglienza per la gestione e il funzionamento dei centri di accoglienza, di cui all'art. 11 del D. Lgs. 142/2015, come modificato dal D.L. n. 113/2018, per n. 50 unità nel periodo 01/01/2021- 31/12/2021;
  2. affidare il servizio di gestione dei centri di accoglienza da allocare presso i comuni di questa provincia, previo parere dell'Ente Locale, con strutture messe a disposizione dall'ente gestore aventi  la seguente tipologia:   
  • - centri collettivi con capienza fino a 50 posti;
  1. di fissare il prezzo a base d'asta pro capite - pro die nella misura di € 23,00 oltre IVA, così  come da schema di capitolato d'appalto dei servizi di accoglienza approvato con decreto del Ministro dell'Interno in data 20/11/2018;
  2. di fissare la durata dell'appalto in gara per il periodo 01/01/2021-31/12/2021, con ripetizione di servizio analogo fino al 30 giugno 2022, conformemente al progetto posto a base di gara, ai sensi dell'art. 63, comma 5, del D. Lgs. 50/2016, e previa autorizzazione alla spesa da parte del Ministero dell'Interno, fatto salvo il recesso anticipato, ove non più sussistente l'interesse dell'Amministrazione all'espletamento del servizio;
  3. che l'importo complessivo stimato dell'appalto, per il periodo di affidamento sopra indicato, è pari a € 483.375,00 IVA esclusa, comprensivo del prezzo a base d'asta pro capite - pro die per n. 50 ospiti di € 419.750,00, nonché delle seguenti voci non soggette a ribasso:
  • - kit di primo ingresso (€ 150,00 pro capite);
  • - scheda telefonica (€ 5,00 pro capite)
  • - pocket money (€ 2,50 pro capite /pro die);
  1. che l'importo complessivo stimato dell'appalto, ai sensi dell'art. 35, comma 4, del D. Lgs. 50/2016, comprensivo di eventuale ripetizione di servizio analogo fino al 30/06/2022, è pari ad € 725.062,50, IVA esclusa;
  2. che per l'aggiudicazione dell'appalto sarà utilizzato il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, secondo i punteggi ed i sub criteri stabiliti dagli allegati 2 ter e 3 ter del nuovo schema di Capitolato d'Appalto approvato con d.m. 20/11/2018;
  3. di dare atto che l'importo complessivo dell'appalto è soggetto al finanziamento della spesa da parte del Ministero dell'Interno;
  4. di pubblicare il presente provvedimento sul sito istituzionale della Prefettura di Trapani www.prefettura.it/trapani ;
  5. di nominare Responsabile Unico del Procedimento la D.ssa Daniela Carlino, funzionario della Prefettura di Trapani.
 
 

Trapani, 31 luglio 2020

 

Il Prefetto

(Ricciardi)
Pubblicato il 31/07/2020
Ultima modifica il 31/07/2020 alle 18:38:08

 PROCEDURA PER AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ACCOGLIENZA IN PROVINCIA DI TRAPANI DEI CITTADINI STRANIERI RICHIEDENTI PROTEZIONE INTERNAZIONALE IN CENTRI COLLETTIVI CON CAPIENZA FINO A DI 300 POSTI

DETERMINA A CONTRARRE PER L'ESPLETAMENTO DELLA PROCEDURA DI GARA  D'APPALTO PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ACCOGLIENZA IN PROVINCIA DI TRAPANI DEI CITTADINI STRANIERI RICHIEDENTI PROTEZIONE INTERNAZIONALE IN CENTRI COLLETTIVI CON CAPIENZA MINIMA DI 51 POSTI FINO AD UN MASSIMO DI 300 POSTI PER IL PERIODO 01.01.2021 - 31.12.2021,  CON POSSIBILITA' DI RINNOVO DAL 01.01.2022 AL 31.12.2022.

Premesso che :

-  con circolare n.56505 del 24 luglio 2018 il Ministero dell'Interno ha preannunciato l'invio di nuove disposizioni regolanti i rapporti con gli enti gestori dei centri di accoglienza immigrati, secondo nuove linee di intervento  che prevedono significative variazioni sui nuovi capitolati e sugli schemi di bando tipo, anche in un'ottica di razionalizzazione e contenimento della spesa;

- con  proprio decreto in data 13 novembre 2018 è stata disposta la revoca della precedente  procedura di gara, in attesa della definizione del  nuovo capitolato per la fornitura di beni e servizi, comprensivo dello schema di bando-tipo, predisposto dal Ministero dell'Interno in relazione alle predette nuove linee di intervento;

- il Ministro dell'Interno con decreto in data 20/11/2018, registrato dalla Corte dei Conti in data 10/12/2018, ha approvato il nuovo schema di capitolato per la gestione delle strutture di accoglienza;

- in data 28/12/2018 è stata pubblicata sul sito istituzionale della Prefettura di Trapani la determina a contrarre per l'espletamento della procedura di gara d'appalto per l'affidamento del servizio di accoglienza in provincia di trapani dei cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale in centri collettivi con capienza minima di 51 posti fino ad un massimo di 300 posti per il periodo 1.4.2019 - 31.03.2020, con possibilità di rinnovo dall' 01.04.2020 al 31.3.2021;

Vista

- la determina pubblicata il 23 luglio 2019 sul sito istituzionale della Prefettura di Trapani con la quale, nell'ottica del contenimento della spesa pubblica, si proponeva ai gestori dei Centri di Accoglienza Straordinaria una rinegoziazione delle convenzioni in atto già stipulate, secondo i parametri prestazionali e di prezzo indicati nel nuovo schema di capitolato per la fornitura di beni e servizi relativi alla gestione e al funzionamento dei centri di cui all'art. 1 del D. 1. vo 18/8/2015 e ss.mm. ii. approvato con decreto del Ministro dello Interno in data 20/11/2018, registrato dalla Corte dei Conti in data 10/12/2018;

Rilevato che :

- il numero attuale degli ospiti presenti nei centri di accoglienza è di gran lunga inferiore al numero dei posti messi a bando con la procedura revocata e che l'attuale consistenza dei flussi migratori presenta una tendenza alla diminuzione;

Ritenuto di

- indire la procedura di gara aperta, ai sensi dell'art. 60 del D. Lgs. 50/2016, volta all'affidamento della fornitura di beni e l'erogazione dei servizi di accoglienza per la gestione e il funzionamento dei centri di accoglienza, di cui all'art. 11 del D. Lgs. 142/2015, come modificato dal D.L. n.113/2018, per il periodo sopra indicato e per n.600 unità;

-  affidare il servizio di gestione dei centri di accoglienza da allocare  presso i comuni di questa provincia, previo parere dell'Ente Locale, con strutture messe a disposizione dall'ente gestore aventi  la seguente tipologia:

  • centri collettivi con capienza minima di 51 posti fino ad un massimo di 300 posti , individuando il costo medio pro capite /pro die da porre base d'asta nella misura di € 21,90, aumentato dall'importo occorrente per l'acquisto del kit di primo ingresso (€.150.00 pro capite), della scheda telefonica ( € 5,00 pro capite)  e  del pocket money ( € 2,50 pro capite /pro die);così  come da schema di capitolato d'appalto dei servizi di accoglienza approvato con decreto del Ministro dell'Interno in data 20/11/2018;
Considerato che

- alla scadenza dell'affidamento potrà essere valutata la convenienza della prosecuzione del servizio in appalto, ovvero la necessità di procedere alla ripetizione di servizio analogo per l'anno 2022, conformemente al progetto posto a base di gara, ai sensi dell'art. 63, comma 5, del D. Lgs. 50/2016, e previa autorizzazione alla spesa da parte del Ministero dell'Interno;

Ritenuto necessario

-  prevedere nel computo del valore presunto dell'appalto, di cui all'art. 35 comma 4 del D. Lgs. 50/2016,  il corrispettivo stimato per il periodo 01/01/2021- 31/12/2021, comprensivo delle opzioni innanzi indicate, conformemente alle previsioni del medesimo decreto legislativo;

Tutto ciò premesso

 

DETERMINA

 

  1. per i motivi indicati in premessa, che qui si intendono riportati, indire una procedura di gara aperta, ai sensi dell'art. 60 del D. Lgs. 50/2016, volta all'affidamento della fornitura di beni e l'erogazione dei servizi di accoglienza per la gestione e il funzionamento dei centri di accoglienza, di cui all'art. 11 del D. Lgs. 142/2015, come modificato dal D.L. n.113/2018, per n. 600 unità nel periodo 01/01/2021- 31/12/2021;
  2. affidare il servizio di gestione dei centri di accoglienza da allocare presso i comuni di questa provincia, previo parere dell'Ente Locale, con strutture messe a disposizione dall'ente gestore aventi  la seguente tipologia:
  • centri collettivi con capienza minima di 51 posti fino ad un massimo di 300 posti;
  1. di fissare il prezzo a base d'asta pro capite - pro die, oltre IVA nella misura di € 21,90 così come da schema di capitolato d'appalto dei servizi di accoglienza approvato con decreto del Ministro dell'Interno in data 20/11/2018;
  2. di fissare la durata dell'appalto in gara per il periodo 01/01/2021-31/12/2021, con ripetizione di servizio analogo per l'anno 2022, conformemente al progetto posto a base di gara, ai sensi dell'art. 63, comma 5, del D. Lgs. 50/2016, e previa autorizzazione alla spesa da parte del Ministero dell'Interno, fatto salvo il recesso anticipato, ove non più sussistente l'interesse dell'Amministrazione all'espletamento del servizio;
  3. che l'importo, complessivo, stimato dell'appalto, per il periodo di affidamento sopra indicato, è pari a € 5.526.600,00 IVA esclusa, comprensivo del prezzo a base d'asta pro capite - pro die per n.600 ospiti di € 4.796.100,00, nonché delle seguenti voci non soggette a ribasso:
  • kit di primo ingresso (€ 150.00 pro capite);
  • della scheda telefonica ( € 5,00 pro capite);
  • pocket money ( € 2,50 pro capite /pro die);
  1. che l'importo complessivo stimato dell'appalto, ai sensi dell'art. 35, comma 4, del D. Lgs. 50/2016, comprensivo di eventuale ripetizione di servizio analogo per l'anno 2022, è pari ad € 11.053.200,00, IVA esclusa;
  2. che per l'aggiudicazione dell'appalto sarà utilizzato il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, secondo i punteggi ed i sub criteri stabiliti dagli allegati 2 ter e 3 ter del nuovo schema di Capitolato d'Appalto approvato con d.m. 20/11/2018;
  3. di dare atto che l'importo complessivo dell'appalto è soggetto al finanziamento della spesa da parte del Ministero dell'Interno;
  4. di pubblicare il presente provvedimento sul sito istituzionale della Prefettura di Trapani www.prefettura.it/trapani ;
  5. di nominare Responsabile Unico del Procedimento la D.ssa Daniela Carlino, funzionario della Prefettura di Trapani.
 

Trapani, 31 luglio 2020

 

Il Prefetto

(Ricciardi)
Pubblicato il 31/07/2020
Ultima modifica il 31/07/2020 alle 18:48:09

 
Torna su