Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Torino

NOTIZIE

 

 Incontro/dibattito per una migliore gestione delle risorse economiche e finanziarie disponibili


Il giorno 29 novembre si è svolto, presso la Sala Auditorium della Città Metropolitana, un incontro/dibattito in materia di gestione delle risorse economiche e finanziarie, con l'intervento del Prefetto Claudio Palomba, della Sindaca della Città Metropolitana Chiara Appendino, della Presidente della Sezione Regionale di Controllo della Corte dei Conti Maria Teresa Polito e del Magistrato Contabile Dr. Cristiano Baldi. 

All'evento hanno partecipato 154 rappresentanti degli Enti Locali di questa provincia, di cui 50 Sindaci, oltre alla Regione Piemonte, al Presidente dell'ANCI e al Presidente del CAL (Consiglio delle Autonomie Locali), nonché numerosi professionisti revisori dei conti indicati dall'Ordine dei Commercialisti. 

In tale occasione, il Prefetto Palomba, nell'evidenziare le peculiarità del territorio e l'alto numero dei piccoli comuni che compongono la Città Metropolitana di Torino, ha precisato che lo scopo dell'incontro "è come affrontare in via sinergica" la questione degli equilibri di bilancio con le esigenze di gestione traendo "spunti propositivi e ipotesi di lavoro" per superare le varie criticità portate all'attenzione della Prefettura e della Corte dei Conti. Con riguardo, tra gli altri, al problema del turn over del personale, particolarmente sentito nei servizi amministrativi nonché della polizia municipale e della polizia urbana, il Prefetto ha richiamato l'attenzione sull'importanza della gestione dei servizi in forma associata e del ricorso agli strumenti pattizi. In particolare, nell'ambito della sicurezza urbana ed integrata il Prefetto ha ribadito l'utilità consolidata dei Patti per la sicurezza, volti a realizzare la convergenza dei diversi soggetti interessati e coinvolti a vario titolo, al fine sia di individuare gli interventi utili per prevenire la criminalità e contrastare il disagio e il degrado urbano sia di promuovere la legalità. 

La Sindaca Chiara Appendino ha rappresentato che, tra le problematiche comuni a tutte le Amministrazioni locali, assume rilevanza il raggiungimento del difficile equilibrio tra le esigenze e le aspettative dei cittadini e il mantenimento in ordine dei conti pubblici, tenuto conto della limitatezza delle risorse finanziarie disponibili. In merito, facendosi portavoce di tutti i sindaci della Città metropolitana, la Sindaca ha ringraziato la Corte dei Conti "perché ci aiuta a comprendere la normativa" e, nel contempo, "ci stimola alla dialettica" per meglio formulare la programmazione e la redazione dei bilanci. 

La Presidente Polito ha esposto il funzionamento della Sezione Regionale di Controllo della Corte dei Conti, che opera con spirito di collaborazione istituzionale nei confronti dei Comuni, alle cui interlocuzioni risponde con attenzione alle realtà locali e tempestività. Circa il modo di lavorare, la Presidente ha chiarito che con i magistrati e il personale della Sezione di controllo "siamo fortemente convinti che dietro ai bilanci, ai conti, ai numeri, ci sia un'entità sociale" dove i Sindaci sono chiamati a soddisfare i bisogni della collettività. Per corrispondere alle richieste di indicazioni, è stato quindi eleborata la "Rassegna dei pareri emessi dalla Sezione Regionale di Controllo per il Piemonte" ove è analizzata l'attività consultiva effettuata e sono forniti i criteri per meglio formulare le richieste di parere. 

Al riguardo, il Dr. Baldi ha esposto gli orientamenti che la stessa Sezione ha formato negli anni, nell'espletamento della funzione consultiva su questioni di interesse locale e di portata generale. Ciò allo scopo di fornire utili strumenti operativi per affrontare al meglio le note criticità che i Comuni, soprattutto quelli di piccole dimensioni, che in questa provincia costituiscono una significativa realtà, incontrano nella gestione economico-finanziaria, attesa la carenza di risorse umane e professionali, in grado di garantire i necessari standard gestionali nel rispetto dei limiti della finanza pubblica. 

L'iniziativa, favorita anche dall'opera di raccordo e coordinamento di questa Prefettura, è stata particolarmente apprezzata, per la disponibilità al confronto e il supporto della Corte dei Conti.

Torino, 29 novembre 2018
 
 
Pubblicato il :

 Il 22 novembre al Centro Congressi Torino Incontra la presentazione del XXI Rapporto dell'Osservatorio Interistituzionale provinciale sugli stranieri

Il 22 novembre 2018 alle ore 9.00 verrà presentato, presso il Centro Congressi Torino Incontra Via Nino Costa 8 Torino, il "Rapporto 2017 dell'Osservatorio Interistituzionale sugli Stranieri", redatto con il coordinamento della Prefettura.

La ventunesima edizione dell' "Osservatorio interistituzionale sulla presenza di cittadini stranieri in provincia di Torino", conferma la validità di questo format che, avvalendosi del prezioso contributo delle istituzioni impegnate nell'inserimento degli stranieri, offre una lettura analitica e, insieme, organica della composita realtà dell'immigrazione e dell'evoluzione delle politiche di accoglienza.

All'interno della variegata realtà migratoria, l'anno appena trascorso ha conosciuto una forte impennata della presenza sul Territorio dei minori stranieri non accompagnati (MSNA).002.

Le fragilità e le particolarità insite in questo tipo di immigrazione hanno indotto ad individuare in tale aspetto il focus di questa XXI edizione del rapporto.

L'approfondimento è legato ad alcune specificità delle molteplici che interessano questo tipo di migrazione. In tal senso si è inteso richiamare l'attenzione sull'accertamento della minore età, sui tutori volontari, sulla presenza dei minori presso i valichi di frontiera con la Francia, intenti nel rischioso tentativo di attraversarli anche nei mesi invernali, nonché sui minori della seconda generazione, interessata nel 2017 da numerosi Progetti di integrazione.

La capacità delle Istituzioni pubbliche, dei Soggetti del Terzo Settore e del mondo dell'Associazionismo di operare come sistema, in maniera costruttiva ed efficace, potendo contare su una consolidata e preziosa rete di rapporti e su un confronto aperto e costante, ha consentito di sviluppare un processo positivo di crescita dei territori e delle collettività.

Gli interessanti lavori raccolti in questo volume, avvalendosi di dati, grafici e commenti che si soffermano, tra l'altro, sull' evoluzione e sull' efficacia delle politiche integrate, potranno contribuire anche a favorire la pianificazione di futuri interventi sulla realtà immigratoria e l'elaborazione di mirate e innovative progettualità di inclusione sociale.

Si rivolge, infine, un sentito ringraziamento agli Enti che hanno fornito, a vario titolo, il proprio rilevante contributo ed in particolare al Comune di Torino che, con l'Ufficio Statistica, cura la pubblicazione del rapporto nella collana di monografie dell'Osservatorio socio-economico torinese, favorendone una vasta diffusione.


Torino, 19 novembre 2018                          
Pubblicato il :

 Sistemi di videosorveglianza: on line sul sito della Polizia di Stato la graduatoria definitiva dei finanziamenti in favore dei Comuni

Il Ministero dell'Interno con decreto del 12 novembre 2018 ha dato il via libera al finanziamento per i sistemi di videosorveglianza comunali per il triennio 2017-2019, cui sono stati ammessi in totale 428 Comuni.

La graduatoria definitiva delle richieste presentate dai Comuni per l'ammissione ai finanziamenti (ai sensi dell'art. 5, comma 2 ter, del decreto-legge 20 febbraio 2017, n. 14 recante "Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città", convertito con modificazioni dalla legge 18 aprile 2017, n. 48) è consultabile sul sito istituzionale www.poliziadistato.it   al seguente link:

Torino, 16 novembre 2018
Pubblicato il :

 
Torna su