Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Torino

NOTIZIE

 

 Giornata di campionato di calcio di serie A TIM dedicata alle Vittime del Dovere 27, 28 e 29 aprile 2019

Progetto volto a promuovere l'educazione alla legalità sportiva negli Stadi di calcio 


 
La Lega Serie A dedicherà all'Associazione di volontariato Vittime del Dovere una giornata di campionato in concomitanza con le gare che si svolgeranno il 27, il 28 e il 29 aprile 2019.

La detta Associazione, apartitica e con finalità di solidarietà sociale, è nata per iniziativa di familiari appartenenti alle Forze dell'Ordine, alle Forze Armate e alla Magistratura, caduti o rimasti invalidi nell'espletamento del loro dovere a seguito di atti terroristici o della criminalità organizzata. 

La giornata rappresenterà un'occasione per far conoscere l'attività dell'Associazione, che onora la memoria dei caduti, sostiene le famiglie e promuove progetti di educazione alla cittadinanza e alla legalità nelle scuole, e sarà un'occasione per rendere omaggio alla memoria delle vittime del dovere, uomini e donne che rappresentano il patrimonio etico della Nazione. 

La cerimonia di apertura prevede l'esposizione al centro del campo dello striscione dell'Associazione, la trasmissione su maxischermo dello stadio di un breve filmato o in alternativa la lettura di un breve messaggio da parte dello speaker.

Torino, 17 aprile 2019 
Pubblicato il :

 112 Numero di emergenza Unico Europeo (NUE). Vertice in Prefettura

immagine  

 

Si è tenuta questo pomeriggio in Prefettura, alla presenza del Capo della Polizia, Franco Gabrielli, del Vice Capo della Polizia, Alessandra Guidi e del Capo del Corpo dei Vigili del Fuoco, Fabio Dattilo, una riunione di aggiornamento e di valutazione sul sistema del Numero Unico di Emergenza 112 nel territorio piemontese.  

Alla riunione erano presenti il Prefetto di Torino, Claudio Palomba, il Prefetto di Cuneo, Giovanni Russo, l'assessore regionale Alberto Valmaggia, i vertici regionali e provinciali delle Forze di Polizia, dei Vigili del Fuoco, i responsabili delle A.S.L. di Torino e di Cuneo, delle Centrali Uniche di Risposta (CUR) della regione, Torino e Saluzzo, nonché del 118. 

Alla luce dei dati dell'attività del NUE 112 si conferma il rilevantissimo effetto filtro svolto rispetto alle chiamate non di emergenza (errori, richieste di informazioni ecc.) con conseguente "abbattimento" delle telefonate inoltrate alle centrali operative di 2° livello ed il possibile recupero di risorse. 

Emerge inoltre il rispetto dei tempi di risposta previsti dagli standard indicati nel disciplinare nazionale relativo al funzionamento del NUE 112.

Nel quadro delle valutazioni complessivamente positive sull'andamento del NUE sono comunque state approfondite con tutte le componenti del sistema ulteriori possibili iniziative e attività volte ad un miglioramento del servizio svolto in favore dei cittadini.

Torino, 16 aprile 2019
Pubblicato il :

 
Torna su