Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Torino

Comunicati stampa

 

 Amiat e TRM sottoscrivono con la Prefettura di Torino un Protocollo di legalità per le verifiche antimafia nella stipula dei contratti


immagine


I Presidenti di Amiat - Gruppo Iren, Christian Aimaro, e TRM - Gruppo Iren, Renato Boero, hanno sottoscritto con il Prefetto di Torino Dott. Claudio Palomba un Protocollo di legalità con cui le due società si impegnano ad effettuare, seppur non obbligate dalla normativa vigente, controlli preventivi antimafia sui contratti stipulati.

Il Protocollo è un atto di natura completamente volontaria che le due aziende hanno deciso di assumere per rafforzare ulteriormente l'impegno - comune a tutto il Gruppo Iren - di perseguire e attuare comportamenti orientati a contrastare l'illegalità.

Tale atto consente infatti ad Amiat e TRM di poter effettuare i controlli antimafia prima della stipula di tutti i contratti non soggetti alla normativa sui contratti pubblici e di obbligare l'appaltatore a inserire, in tutti i subcontratti, la clausola di impegno all'osservanza del Protocollo da parte dei propri subcontraenti. Si genera così un circolo virtuoso che consente di fatto un maggiore controllo su tutta la catena di appalti e subappalti.

"Attraverso questo atto evidenziamo ulteriormente quanto la legalità sia ritenuto un valore imprescindibile nell'operato di Amiat e TRM, in un settore industriale in cui, purtroppo, le cronache nazionali spesso evidenziano tentativi di infiltrazione malavitosa" ha commentato Christian Aimaro, Presidente di Amiat Gruppo Iren.

"TRM e Amiat erogano servizi di pubblica utilità, di conseguenza l'impegno che da quest'oggi assumiamo è un ulteriore segnale di legalità e trasparenza a tutela delle aziende e dei cittadini che esse quotidianamente servono" ha proseguito Renato Boero, Presidente di TRM.

Ampia soddisfazione ha espresso il Prefetto di Torino che ha sottolineato l'importanza del Protocollo sottoscritto in data odierna per settori assolutamente nevralgici e di particolare interesse per la criminalità organizzata. " Vivo apprezzamento va al Gruppo Iren - Amiat e TRM - che hanno condiviso l'inserimento di clausole di assoluto rilievo nell'ottica di una indispensabile attività preventiva ad ogni forma di illegalità, clausole estese anche ai soggetti concorrenti nelle gare e agli appaltatori. Di rilievo è anche la disposizione sulla tracciabilità di flussi finanziari mediante pagamenti su conto dedicato. In definitiva una serie di misure che tracciano un percorso condiviso di legalità e soprattutto di difesa di settori nevralgici da infiltrazioni della criminalità organizzata. "
Torino, 10 gennaio 2019
 
Il protocollo: clicK qui
Pubblicato il :

 
Torna su