Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Torino

Albo Segretari Comunali e Provinciali - Regione Piemonte

In sede di conversione del D.L. n. 78 del 31 maggio 2010 nella legge n. 122/2010 (in Gazzetta Ufficiale n. 176 del 30 luglio 2010 - suppl. Ordinario n. 174 ), è stata soppressa l'Agenzia Autonoma per la Gestione dell'Albo dei Segretari Comunali e Provinciali e prevista la successione alla stessa, a titolo universale, del Ministero dell'Interno.

Nella fase transitoria, durata sino al 31.12.2012, gli indirizzi e le direttive per il funzionamento degli Albi regionali e la gestione delle segreterie di maggiore rilevanza sono stati demandati all'Albo Nazionale, gestito da una Unità di Missione presso il Ministero dell'Interno,  mentre i restanti affari sono stati demandati alle Prefetture, che, a tal fine, si sono avvalse del personale dell'ex albo regionale. 
 
Dal 1° gennaio 2013, il personale dell'ex Agenzia è stato inquadrato provvisoriamente (decreto 21.12.2012, pubblicato sulla G.U. del 13.12.2012) nei ruoli del Ministero dell'Interno.
Con circolare nr. 20 del 30.5.2013, il Ministero dell'Interno ha fornito indicazioni in merito alla gestione, sul territorio, delle attività di cui trattasi, prevedendo che il personale in servizio presso le sezioni regionali venisse posto sia sotto il profilo funzionale che organizzativo e gestionale alle dirette dipendenze del Viceprefetto Vicario della Prefettura capoluogo di regione.
 
I compiti dell'Albo dei segretari comunali e provinciali sono: curare l'accesso alla carriera del segretario, provvedere alla tenuta dell'Albo (distinto in sezioni regionali) dal quale i Sindaci ed i Presidenti di Provincia scelgono i segretari, organizzare i corsi di progressione in carriera, conferire gli incarichi di reggenza e supplenza presso tutte le sedi presenti nel territorio regionale, incaricare i segretari in disponibilità dello svolgimento di reggenze e supplenze presso sedi di segreteria comunale, sovrintendere all'attività di formazione ed aggiornamento. 
 
L'Albo regionale del Piemonte opera su un territorio ripartito in 8 province e 1206 Comuni.
 
 
Ubicazione dell'Ufficio:  Dal 15 aprile 2016 gli uffici dell'Albo dei Segretari Comunali e Provinciali - Sezione Piemonte sono trasferiti presso la sede della Prefettura U.T.G. di Torino in Piazza Castello 205, II piano.
 
Personale addetto:
Sig.ra Antonella Marianna GEMMA Tel. 011 5589853
Sig. Roberto Michele GIUSTINO Tel. 0115589854
Sig. Enzo CUGUSI Tel. 0115589856
   
Ricevimento:  per appuntamento
 
Informazioni telefoniche:  dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle 12.00
 
Posta Elettronica Certificata: segretaricomunali.prefto(at)pec.interno.it
 

Scarica i documenti
 
 
vai alla nota del ministero Interno  Procedimenti e modulistica  (vedi in alto a destra: documenti scaricabili)
 
elenco sedi di segreteria comunale e provinciale, coperte da un titolare o attualmente vacanti, della Regione Piemonte. Le sedi sono suddivise per Provincia e, ognuna di esse, per classi demografiche.
 
"Linee guida per la tutela antinfortunistica dei segretari comunali e provinciali a seguito del definitivo trasferimento al Ministero dell'Interno delle funzioni connesse alla gestione dell'Albo dei Segretari Comunali e Provinciali".
Procedimenti di nomina e provvedimenti di assegnazione
  
vai alla nota del ministero Interno Parere sull'attribuzione di posizione al segretario comunale titolare di sede convenzionata  
A seguito delle circolari n. 485 e del 24.03.2015 e n. 3782 e del 18.06.2015, il Ministero dell'Interno - Albo Nazionale dei Segretari Comunali e Provinciali - ha rilasciato un parere in merito alla retribuzione di posizione spettante al segretario di titolare di sede convenzionata.
 
vai alla nota del ministero Interno  Parere sulla reformatio in peius
Con nota prot. n. 0003636 (P) del 9 giugno 2014 il ministero dell'Interno ha diramato la circolare avente ad oggetto "Legge 27 dicembre 2013, n.147. Deliberazione del Consiglio nazionale d'amministrazione dell'Agenzia autonoma per la gestione dell'Albo dei segretari comunali e provinciali n. 275/2001".   
 

Ultima modifica il 22/03/2017 alle 12:50

 
Torna su