Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Torino

Comunicati stampa.

 
Nominato il commissario prefettizio del comune di Scalenghe
 
A seguito delle successive dimissioni dei consiglieri e dell'impossibilità di procedere con ulteriori surroghe, il consiglio comunale di Scalenghe si è ridotto alla metà dei suoi componenti, compreso il sindaco, trovandosi così nell'impossibilità di assicurare il normale funzionamento. Il prefetto ha, pertanto, sospeso in data 10 luglio 2017, in attesa del decreto del Presidente della Repubblica, il consiglio comunale e ha nominato il Dott. Giuseppe Zarcone, dirigente Servizio Contabilità e Gestione Finanziaria, commissario per la provvisoria gestione dell'Ente.
 
Torino, 10 luglio 2017
 
 
 
Nominato il commissario prefettizio del comune di Mathi

Il prefetto, ai sensi del comma 3 dell'art. 85 del D.P.R. 570/1960 (mancato raggiungimento del secondo dei quorum richiesti dall'art. 71, comma 10 del D. Lgs. n. 267/2000), ha nominato il vice prefetto Silvana Maria Elena Coviello, commissario prefettizio del comune di Mathi. 

Torino, 14 giugno 2017
 
 
 
Salone dell'Auto,  vietata la vendita e il consumo di bevande
in bottiglia di vetro e lattina
 
Il Prefetto di Torino Renato Saccone ha emanato in data odierna un'ordinanza di divieto di somministrazione e vendita per asporto di bevande contenute in bottiglie di vetro ed in lattine, anche ove erogate da distributori automatici, di consumo in luogo pubblico di bevande contenute in bottiglie di vetro ed in lattine e di detenzione in luogo pubblico di bottiglie di vetro o lattine, nonché il loro abbandono fuori dagli appositi raccoglitori.

Il provvedimento avrà vigore dal 9 all'11 giugno, giorni di prevedibile maggiore afflusso di pubblico al Salone dell'Auto di Torino, che si svolge presso il Parco del Valentino, nell'area interessata dalla manifestazione.

Ciò in relazione al rischio per l'ordine e la sicurezza pubblica nonché per la pubblica incolumità, derivanti dall'abbandono al suolo di grandi quantità di tali contenitori, rischio emerso in tutta la sua gravità nei recenti fatti di Piazza San Carlo.

Sono stati disposti servizi mirati di controllo sul rispetto dell'ordinanza .

Torino, 8 giugno 2017
 
 
 
 
Fatti riguardanti proiezione maxischermo incontro Juventus - Real Madrid
 
Circa i fatti accaduti ieri sera in Piazza San Carlo a Torino durante la proiezione su maxischermo dell'incontro Juventus-Real Madrid, ove la folla presa dal panico e dalla psicosi da attentato terroristico, causati da eventi in corso di accertamento da parte dell'Autorità Giudiziaria, ha lasciato precipitosamente la piazza con danni causati dalla calca, le attività di soccorso poste in essere nell'immediatezza hanno consentito allo stato di medicalizzare 1527 persone di cui 1142 a Torino e le restanti negli Ospedali limitrofi.

Destano maggiori preoccupazioni le condizioni di salute di tre persone in codice rosso fra cui un bambino ricoverato al Regina Margherita.

Nel corso di una riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica convocato nella mattinata dal Prefetto con la Sindaca e i vertici delle Forze dell'Ordine è stato formulato un sentito ringraziamento a quanti hanno operato nella nottata per il soccorso. Proseguiranno inoltre le attività congiunte volte a garantire la piena fruibilità degli spazi cittadini, soprattutto in occasione dei numerosi eventi che contraddistinguono la nostra città.

Torino, 4 giugno 2017
 
 
 
 
Ordinanza del Prefetto relativa all'incontro di calcio
Juventus - Napoli  in programma il 28 febbraio 2017
 
In occasione dell'incontro di calcio Juventus-Napoli in programma alle ore  20,45 del  28 febbraio 2017  presso lo Juventus  Stadium,  il Prefetto di Torino ha disposto il divieto di vendita dei tagliandi ai  residenti  nella Regione Campania, anche ove in possesso della tessera del tifoso, con conseguente sospensione dei programmi di fidelizzazione della Società Napoli Calcio e l'incedibilità dei tagliandi di ingresso, oltre alla chiusura del settore Tribuna Nord/Ospiti dello stadio.
 
Il provvedimento è stato adottato su indicazione del Comitato di Analisi per la Sicurezza della Manifestazioni Sportive presso il Ministero dell'Interno allo scopo di tutelare la sicurezza pubblica e l'incolumità delle persone dai rischi connessi all'accesa rivalità tra le due tifoserie, sfociata in passato in anche in scontri.

Torino, 20 febbraio 2017                    
   
 
  
 
 
Gestione accoglienza migranti e bando profughi
 
Nel pomeriggio di oggi ha avuto luogo un incontro fra il Prefetto Renato Saccone e il Presidente regionale dell'ANCI Alberto Avetta con la Vice Presidente Elide Tisi.  
 
E' stata ribadita nell'occasione la collaborazione fra ANCI e Prefettura di Torino nella gestione dell'accoglienza migranti, con il comune obiettivo di una sostenibile distribuzione dell'accoglienza.   A tal proposito, e con riferimento al recente bando di gara per il 2017, il Prefetto ha evidenziato che, come gli scorsi anni, si tratta della prosecuzione dell'accoglienza già oggi fornita dai centri che ospitano circa 4200 richiedenti asilo con un'ipotesi cautelare in caso di eventuali nuovi flussi aggiuntivi nel corso del 2017, di circa 800 posti.  
 
Il Prefetto ha inoltre confermato che l'eventuale apertura di nuove strutture avverrà dopo aver informato, sentito e concertato con il Sindaco del Comune interessato.
 
Torino, 1 febbraio 2017 
  
 
 
 
Sulla destinazione migranti ex Moi ancora nessuna decisione
 
A proposito dell'identificazione delle possibili soluzioni abitative per i migranti che occupano le palazzine dell'ex MOI, la Città di Torino, il Prefetto e la Compagnia di San Paolo (che supporterà i progetti di integrazione legati al trasferimento dei profughi dall'ex Villaggio Olimpico) precisano che nulla è stato ancora deciso e che l'opzione prioritaria è quella di progetti che coinvolgano piccoli nuclei di persone dislocate in più luoghi della città, escludendo al momento l'ipotesi della ex caserma di via Asti.
 
La decisione su quali saranno le strutture destinate ad ospitare temporaneamente i migranti che lasceranno gradualmente le palazzine dell'ex MOI, sarà assunta e poi comunicata nelle prossime settimane.
 
Torino, 26 gennaio 2017                                  

Ultima modifica il 17/07/2017 alle 10:27

 
Torna su