Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Torino

Comunicati stampa e note

Bomba al cantiere del Lingotto: domenica le operazioni di disinnesco

Al termine del vertice in Prefettura, al quale hanno partecipato oggi pomeriggio tutte le istituzioni e i gestori dei servizi essenziali, sulla base delle indicazioni fornite dall'Esercito - Genio guastatori di Fossano - è stato fissato per domenica 27 maggio dalle ore 9:30 alle ore 15.30 l'operazione di disinnesco dell'ordigno bellico rinvenuto nel cantiere del Lingotto in area adiacente ad Eataly. Al termine delle riunioni tecniche già programmate per domani saranno forniti i dettagli relativi all'operazione in questione.

Torino, 21 maggio 2018



Partita di calcio Juventus FC-Hellas Verona del 19 maggio,

vietate le bottiglie di vetro e le lattine

Il prossimo sabato 19 maggio, in occasione dei festeggiamenti per la vittoria del campionato di serie A, è previsto un rilevante afflusso di tifosi che raggiungeranno il centro cittadino.

Per motivi di ordine pubblico il Prefetto di Torino ha emanato in data 16 maggio un'ordinanza di divieto di vendita per asporto, consumo e detenzione di bevande contenute in bottiglie di vetro ed in lattine o altri contenitori che possano costituire un pericolo per la pubblica incolumità, anche se erogati da distributori automatici, nell'area cittadina interessata dal transito del pullman con a bordo la squadra vincitrice. Tale area è delimitata dalle vie XX Settembre; corso Regina Margherita; corso San Maurizio; lungo Po Cadorna; lungo Po Diaz; via Giovanni Giolitti; via Vittorio Alfieri.

Il provvedimento avrà vigore a partire dalle ore 15.00 di sabato 19 maggio alle ore 2.00 di domenica 20 maggio. Ciò in relazione ai rischi per l'ordine e la sicurezza pubblica nonché per tutelare l'incolumità delle persone che potrebbe essere compromessa dall'abbandono al suolo di grandi quantità di tali contenitori vuoti e infranti.

Sono consentite la commercializzazione e detenzione di bevande in contenitori di plastica leggera o carta.
Torino, 17 maggio 2018

Allegato: Mappa dell'area cittadina interessata 
 
 
Pallacanestro: Openjobmetis Varese - Fiat Torino Auxilium,
divieto vendita dei biglietti ai residenti nella Regione Lombardia  
 
In occasione della gara di Basket A1 tra le squadre Pallacanestro Fiat Torino Auxilium e Pallacanestro Openjobmetis Varese in programma il 9 maggio prossimo presso il Palazzetto dello Sport Ruffini di Torino, il Prefetto di Torino ha disposto il divieto di vendita dei tagliandi d'accesso ai residenti nella Regione Lombardia. 

Il provvedimento è stato adottato, su indicazione del Comitato di Analisi per la Sicurezza nelle Manifestazioni Sportive presso il Ministero dell'Interno, allo scopo di tutelare la sicurezza pubblica e l'incolumità delle persone dai rischi connessi alle criticità già poste in essere dalla tifoseria del Varese in occasione dell'incontro dello scorso 22 aprile con la squadra del Virtus Bologna. 

Torino, 30 aprile 2018

 
Divieti per la partita Juventus-Napoli

In occasione dell'incontro di calcio Juventus-Napoli in programma alle ore 20,45 del 22 aprile 2018 presso lo Juventus Stadium, il Prefetto di Torino ha disposto il divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Campania, anche se in possesso della tessera del tifoso. 

E' consentita la vendita dei tagliandi d'accesso per il settore ospiti dello stadio ai soli possessori della Fidelity card rilasciata dalla SS Napoli residenti nelle Regioni diverse dalla Campania. 

Con lo stesso atto viene anche vietata la procedura telematica d'acquisto nelle ricevitorie della Regione Campania. 

Il provvedimento è stato adottato su indicazione del Comitato di Analisi per la Sicurezza della Manifestazioni Sportive presso il Ministero dell'Interno allo scopo di tutelare la sicurezza pubblica e l'incolumità delle persone dai rischi legati all'accesa rivalità tra le due tifoserie, sfociata in passato in anche in scontri. 

Torino, 16 aprile 2018   

 
 
Elezioni amministrative il 10 giugno

Si comunica che con Decreto Prefettizio del 10 aprile 2018, sono stati convocati i comizi per l'elezione diretta dei sindaci e il rinnovo dei consigli di 15 comuni della provincia di Torino: Bibiana, Borgomasino, Chialamberto, Ivrea, Lauriano, Mathi, Novalesa, Orbassano, Perosa Canavese, Quagliuzzo, Rivarossa, Roure, Salerano Canavese, Scalenghe, Scarmagno.  

Le elezioni avranno luogo domenica 10 giugno 2018 dalle ore 7,00 alle ore 23,00. 

L'eventuale turno di ballottaggio, previsto limitatamente nei comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti (Ivrea e Orbassano), si terrà domenica 24 giugno 2018 dalle ore 7,00 alle ore 23,00. 

Torino, 11 aprile 2018

 
 
Obiettivo sicurezza stradale

Troppi incidenti sulle strade, troppi incidenti gravi causa di decessi che, sia a livello nazionale che provinciale, dopo un decennio di trend decrescente hanno ripreso ad aumentare nel biennio 2016- 2017. Sulle strade della provincia di Torino, in particolare si registrano 88 decessi per l'anno 2016 e 111 morti per lo scorso 2017, secondo la sommatoria delle rilevazioni - non esaustive - effettuate da Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia Locale. 

Le cause di queste morti sono ascrivibili in gran parte alla distrazione, all'eccesso di velocità ed alla guida sotto l'effetto di alcool e di droghe. 

Sono i dati salienti che emergono dagli interventi che si sono svolti oggi 26 marzo 2018 in seno alla Conferenza Permanente, appositamente convocata dal Prefetto di Torino, Renato Saccone, nella sede ACI di Torino, sulla sicurezza stradale, al fine di imprimere maggiore efficacia all'attività di prevenzione dell'incidentalità stradale da parte delle Forze di Polizia e dei rappresentanti del mondo della scuola, considerato che spesso l'inosservanza delle norme che regolano la circolazione stradale non viene percepita come illecito fonte di danni, anche irreversibili, per le persone e per la comunità. 

Al riguardo, l'Ufficio Scolastico Regionale da un biennio ha ampliato lo sforzo educativo nei confronti degli studenti con un progetto ancor più mirato - condiviso con gli operatori di Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia Locale- fondato sulla mobilità sostenibile e consapevole, che si aggiunge alle iniziative autonome intraprese da alcuni dirigenti scolastici. 

Nella stessa ottica di incrementare la mobilità in sicurezza, per pedoni, conducenti di mezzi e trasportati, alla luce dei lavori dell'odierna riunione, il Prefetto ha ritenuto necessario rafforzare il coordinamento delle azioni fra tutti i soggetti interessati, con particolare riferimento alle attività di monitoraggio e di analisi dei dati acquisiti dai singoli organi accertatori, alle ricognizioni dei rilevatori della velocità e ad una programmazione dei controlli su strada, nonché ad una disponibilità ad intensificare i rapporti delle Forze di Polizia con l'Autorità sanitaria al fine dell'accertamento sullo stato dei conducenti dei veicoli. 

E' emersa, anche, l'importanza che la segnaletica stradale sia chiara, semplice ed univoca, in modo da aiutare i conducenti a rispettare le regole. 

Il rispetto del Codice della Strada, obiettivo primario per garantire la sicurezza della circolazione a piedi ed in vettura, infine, consente di liberare risorse delle Forze dell'Ordine (soprattutto dell'Arma dei Carabinieri che hanno competenza generale ed una presenza capillare sul territorio) che, impegnate nella rilevazione dell'incidentalità stradale, vengono distratte dal primario compito di assicurare il controllo del territorio a favore di tutti i cittadini. 

All'incontro ha preso parte anche il Presidente dell'Associazione torinese Vittime della Strada che ha portato la sua testimonianza con un forte impatto emotivo ma anche con la proposta di sempre maggiore sensibilizzazione dei ragazzi e ancor di più di tutti i genitori perché siano essi stessi di esempio nell'educare alla sicurezza stradale. 

Torino, 26 marzo 2018

 
 
Cooperazione transfrontaliera: firmato il Protocollo italo francese

La Prefetta delle Hautes Alpes, con capoluogo a Gap, Cécile BIGOT-DEKEYZER, ed il Prefetto di Torino, Renato Saccone, hanno sottoscritto oggi a Torino, negli uffici di Piazza Castello, il "Protocollo per la definizione delle modalità operative relative all'espletamento di servizi misti di pattugliamento del territorio di confine italo-francese per il Dipartimento delle Alte Alpi e la provincia di Torino". 

Grazie al Protocollo si rafforza la cooperazione e viene sviluppata l'attività delle Forze di Polizia di prevenzione e di contrasto ai fenomeni di illegalità transfrontaliera, anche mediante l'impiego, sotto il profilo operativo, di pattuglie miste italo-francesi. 

Torino, 14 marzo 2018

 
 
Protesta taxi, un incontro in Prefettura contro l'abusivismo 

Il Prefetto Renato Saccone ha incontrato oggi una delegazione dei rappresentanti sindacali dei tassisti torinesi nel solco di un articolato percorso di confronto con la categoria.  

Nell'incontro, cui ha preso parte il Comandante della Polizia Municipale del Comune di Torino, Emiliano Bezzon, sono state concordate misure di contrasto all'abusivismo nel settore.  

Con l'impegno della Polizia Municipale, si avvia una campagna di controlli capillari mirati alla tutela della sicurezza degli utenti, della circolazione stradale nel suo complesso e dell'economia legale in un contesto in cui proliferano operatori improvvisati non rispettosi delle regole.  

Coloro che saranno sorpresi a svolgere il servizio taxi senza licenza rischiano sanzioni, ai sensi del Codice della Strada, particolarmente severe: pagamento di somme che potranno superare i 7 mila euro, confisca del veicolo, sospensione della patente fino a dodici mesi.  

Torino, 13 marzo 2018  

 
 
15 marzo Conferenza Stampa congiunta Prefettura - Agenzia delle Entrate sul progetto: "Gestire l'accoglienza - Formare i territori"

Il 15 marzo p.v. alle ore 11.30 in questa Prefettura si terrà una Conferenza Stampa congiunta con la Direzione Regionale dell'Agenzia delle Entrate, per illustrare il progetto "Gestire l'accoglienza - Formare i territori" presentato e finanziato dal Fondo Asilo, Migrazione ed Integrazione FAMI. 

L'obiettivo del progetto è il miglioramento dell'erogazione dei servizi amministrativi offerti ai cittadini stranieri, ampliando la proposta di facilitazione all'accesso agli Uffici pubblici quali, oltre alla Prefettura, l'Agenzia delle Entrate, mediante l'utilizzo di mediatori culturali. 

Dal 26 febbraio u.s., nei quattro Uffici dell'Agenzia delle Entrate di Torino, i mediatori sono presenti tutti i giorni, per le lingue arabo, cinese e moldavo. 

Torino, 13 marzo 2018

  
 
Elezioni politiche 2018, sul sito della Prefettura una sezione dedicata all'appuntamento con le urne 

Domenica 4 marzo dalle ore 7.00 alle ore 23.00 si svolgeranno le operazioni di voto per il rinnovo del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati. 

Per facilitare gli elettori si forniscono alcune utili informazioni sulle principali novità introdotte dalla legge elettorale del 3 novembre 2017, n. 165. 

In primo luogo, gli elettori della provincia di Torino, possono prendere visione del fac-simile della propria scheda elettorale che è pubblicata sul sito Internet di questa Prefettura, ove possono anche verificare il Collegio di appartenenza del proprio comune e/o sezione. 

Sul fac-simile della scheda elettorale sono riportati i candidati uninominali e le liste ad essi collegate, nonché, sull'esterno, le modalità corrette di voto. Si rammenta al riguardo che il voto si esprime tracciando un segno sul simbolo della lista prescelta (in tal caso il voto è assegnato sia alla lista che al candidato uninominale) ovvero sul solo candidato uninominale, in tal caso il voto è ripartito tra tutte le liste della coalizione ovvero assegnato alla lista unica. 

Si ricorda che non è ammesso il voto disgiunto: non è possibile infatti votare un candidato uninominale e una lista collegata ad un altro candidato uninominale. 

Indicazioni più dettagliate sulle modalità di voto potranno essere visionate sul sito Internet di questa Prefettura, dove è pubblicata tra l'altro una apposita comunicazione video.  

Un'altra importante novità è rappresentata dal tagliando "antifrode" rimovibile e munito di codice alfanumerico: l'elettore dopo aver votato consegnerà la scheda al componente del seggio, il quale riscontrata la corrispondenza del codice alfanumerico prima annotato, rimuoverà il tagliando e, quindi, inserirà la scheda nell'urna. 

Sarà inoltre possibile per ogni cittadino seguire in tempo reale i risultati ufficiosi delle operazioni di scrutinio a livello locale e a livello nazionale, accedendo ai siti istituzionali della Prefettura di Torino www.prefettura.it/torino e del Ministero dell'Interno www.interno.gov.it e www.elezioni.interno.it dove confluiranno i dati della provincia validati dall'Ufficio elettorale provinciale della Prefettura. 

Nei suddetti siti istituzionali peraltro ci saranno diverse aree informative: F.A.Q.- Domande frequenti; ricerca del Collegio di appartenenza; agevolazioni di viaggio; modalità di voto ecc. 

Un promemoria per l'elettore: ricordarsi fin d'ora di verificare il possesso della tessera elettorale allo scopo eventualmente di richiederne il duplicato agli uffici comunali, nonché del documento di riconoscimento, che può essere anche scaduto, purché ne garantisca la riconoscibilità. Nel caso di richiesta di carta di identità elettronica, l'elettore potrà esibire la relativa ricevuta.  

Torino, 2 marzo 2018

 
  
Revoca ordinanza di divieto di circolazione dei mezzi pesanti nel tratto di competenza dell'Autostrada Torino Savona 

Il Prefetto di Torino ha revocato con effetto immediato il divieto di circolazione per i veicoli commerciali con massa superiore a 7,5 tonnellate ivi compreso il transito dei trasporti e veicoli eccezionali, sull'autostrada A/6 per il tratto di competenza - in entrambi i sensi di marcia.  

Torino, 1 marzo 2018 

 
 
Allerta maltempo, stop ai mezzi pesanti nel tratto di competenza dell'Autostrada Torino Savona 

E' stato disposto dal Prefetto di Torino il divieto di circolazione dei veicoli commerciali con massa superiore a 7,5 tonnellate, ivi compreso il transito dei trasporti e veicoli eccezionali, fino al limite territoriale provinciale dell'Autostrada Torino Savona (A/6).  

dalle ore 22.00 di oggi mercoledì 28 febbraio 2018 fino a cessate esigenze, con rivalutazione sulla base di costante monitoraggio in relazione all'evolversi del fenomeno.  
Sono esclusi dal presente divieto: 
  • Gli automezzi che trasportano derrate alimentari deperibili in regime ATP, altri prodotti deperibili (ad esempio, frutta e ortaggi freschi; carni e pesci freschi; fiori recisi; animali vivi destinati alla macellazione degli stessi; pulcini destinati all'allevamento; latticini freschi; derivati del latte freschi; semi vitali), nonché i vettori di carburante;
  • I trasporti di assoluta e comprovata necessità ed urgenza (relativi ai servizi per l'erogazione di energia elettrica, acqua, gas, telefonia) compreso il trasporto legato alle lavorazioni a ciclo continuo ed i trasporti di persone;
  • I veicoli adibiti a pubblico servizio per interventi urgenti e di emergenza o che trasportano materiale ed attrezzi occorrenti a tale fine e quelli utilizzati dagli enti proprietari o concessionari di strade per motivi urgenti di servizio;
  • I veicoli adibiti al trasporti di schede e materiale elettorale, in considerazione dell'imminenza delle prossime consultazioni 

Torino, 28 febbraio 2018 

 
 
 
Nuova linea ferroviaria Torino-Lione, al via la struttura binazionale per gli accertamenti antimafia
 
Diventa operativa la struttura binazionale, costituita dalla Prefettura di Torino e da quella della regione Auvergne Rhône Alpes, che dovrà svolgere gli accertamenti antimafia sugli appalti italiani e francesi della sezione transfrontaliera della nuova linea ferroviaria Torino-Lione. 
Il prefetto della regione Auvergne Rhône Alpes con sede a Lione, Stéphan Bouillon, e il prefetto di Torino, Renato Saccone, si sono incontrati oggi a Modane dove, al termine di una riunione a cui hanno preso parte anche il direttore generale di TELT, Mario Virano, promotore pubblico incaricato di realizzare l'opera, il commissario di governo, Paolo Foietta e il presidente della CIG Torino-Lione, Louis Besson, hanno definito le modalità per il funzionamento del nuovo organismo che, per la prima volta in Europa, applicherà la normativa antimafia a livello transnazionale. 

Una procedura a tutela e garanzia della legalità degli appalti su entrambi i lati delle Alpi che era stata concordata dai governi di Italia e Francia nel Protocollo Addizionale sottoscritto nel summit di Venezia dell'8 marzo 2016, poi ratificato dai due parlamenti, e dettagliato nel Regolamento dei contratti elaborato all'interno della Commissione intergovernativa. 

I due prefetti lavorano in parallelo, condividendo le informazioni, con il supporto delle rispettive forze di polizia che possono svolgere controlli e sopralluoghi congiunti nelle aree di cantiere. Le verifiche, come già avviene nei cantieri italiani dell'opera, vengono svolte non solo sulle aziende appaltatrici, ma su tutta la filiera dei sub appalti. 

Le imprese che risultano avere tutte le carte in regola, vengono inserite in una "White list" transnazionale relativa alla Torino-Lione, una sorta di anagrafe degli esecutori che possono lavorare nei cantieri. L'iscrizione ha una validità di 12 mesi, rinnovabile a fronte di nuove verifiche. 

I due prefetti hanno sottoscritto un'Intesa che dà avvio alla struttura binazionale, consolidando i rapporti di stretta collaborazione tra Italia e Francia. 

Il prefetto di Torino diventa così competente a svolgere le verifiche antimafia su tutte le imprese italiane che lavorano per TELT, acquisendo la competenza esclusiva a prescindere dalla provincia in cui le società hanno sede. 

Torino, 22 febbraio 2018
 
 
 
 
Nominato il commissario prefettizio del comune di Salerano Canavese  
 
Il Prefetto, divenute irrevocabili le dimissioni del Sindaco Elio Ottino, ha sospeso, con provvedimento in data odierna, in attesa del decreto del Presidente della Repubblica, il consiglio comunale di Salerano Canavese e ha nominato il funzionario economico finanziario Antonio Bellomo, commissario prefettizio del comune di Salerano Canavese.
 
Torino, 13 febbraio 2018
 
 
 
Consultabile in Prefettura la situazione patrimoniale di
titolari di cariche direttive di alcuni enti
 
Si informa che la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha trasmesso a questa Prefettura il Bollettino 2017 contenente le dichiarazioni patrimoniali e reddituali riferite all'anno 2016 rese dai titolari delle cariche direttive individuati ai sensi dell'art. 12 della legge 5 luglio 1982, n. 441. 
Il Bollettino, in formato pdf, è consultabile presso questa Prefettura, piazza Castello n. 201 - 2° piano, stanza n. 14, nei giorni di mercoledì e venerdì dalle ore 10,00 alle ore 12,00. 
Torino, 6 febbraio 2018
  
 
I Prefetti del Piemonte firmano Protocolli legalità
con Confapi e Confimi Industria regionale
 
I Prefetti del Piemonte hanno sottoscritto oggi presso la Prefettura di Torino i Protocolli attuativi di legalità con i Presidenti Regionali della Confederazione Italiana della Piccola e Media Industria (Confapi) e della Confederazione dell'Industria Manifatturiera Italiana e dell'Impresa Privata (Confimi Industria), per l'intensificazione dei controlli per la prevenzione e il contrasto delle infiltrazioni della criminalità organizzata nell'economia legale.

Si applicano così sul territorio piemontese i modelli di collaborazione tra Prefetture e Associazioni delineati negli Accordi Quadro nazionali già sottoscritti presso il Ministero dell'Interno.

Le imprese potranno aderire volontariamente ai Protocolli di legalità e, mediante il rilevante contributo delle associazioni che le rappresentano e attraverso le Prefetture che procedono ai controlli e al rilascio dei certificati antimafia, concorrere a rafforzare la prevenzione dei tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata negli appalti per lavori, servizi e forniture.

Torino, 31 gennaio 2018
 
 
 
Speciale elezioni 2018, le info sul sito della Prefettura
 
In vista delle prossime elezioni politiche che si terranno il 4 marzo 2018, si comunica che sul sito Internet di questa Prefettura è possibile acquisire informazioni sul nuovo sistema elettorale, nonché sulla determinazione dei collegi elettorali della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica. Saranno altresì pubblicate le circolari contenenti indicazioni applicative, i provvedimenti di interesse generale e le domande più frequenti (F.A.Q.). 
 
Infine, tramite lo stesso sito di questa Prefettura ci si potrà collegare con il portale del Ministero dell'Interno che, tra l'altro, mette a disposizione l'archivio storico delle elezioni, le rilevazioni del corpo elettorale, le fonti normative e le relative istruzioni e adempimenti.
 
La consultazione dei portali consentirà di avere un quadro complessivo e puntuale sull'appuntamento elettorale del 4 marzo.
 
Torino,  26 gennaio 2018
 
 
 
Nominato il commissario prefettizio del comune di Quagliuzzo
 
Il Prefetto ha sospeso, ai sensi del comma 1, lett. b), n. 3 dell'art. 141 del D. Lgs. 267/2000 (dimissioni della metà più uno dei consiglieri comunali) con provvedimento in data 9 gennaio 2018, in attesa del decreto del Presidente della Repubblica, il consiglio comunale di Quagliuzzo ed ha nominato il vice prefetto aggiunto, dott.ssa Brunella Favia, Commissario prefettizio del comune di Quagliuzzo.
 
Torino, 10 gennaio 2018  
 
 
 
Rinnovata la gara per l'accoglienza profughi per il biennio 2018/2019 
 
E' pubblicato sul sito della Prefettura di Torino l'avviso per il rinnovo della gara per l'affidamento nel territorio provinciale dei servizi di accoglienza e assistenza a cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale, per il biennio 2018/2019.

Il bando è mirato al reperimento di posti di accoglienza diffusa in strutture che non siano collocate nei 152 Comuni che, sulla base di protocolli con la Prefettura, provvedono direttamente alla gestione dell'accoglienza.

L'obiettivo prioritario è la prosecuzione dell'attività di centri a bassa concentrazione per un numero di richiedenti asilo corrispondente a quello degli ospiti attualmente presenti, secondo la ripartizione prevista dal Piano Anci - Ministero dell'Interno che tiene conto anche dei centri SPRAR.

Dal bando emerge una significativa riduzione del numero dei posti rispetto all'anno scorso pari a circa il 20%. 
 
Torino, 29 dicembre 2017
 
 
 
 Fatti di Piazza San Carlo
 
Il Prefetto Renato Saccone informa che, stamattina, ha ricevuto un avviso di garanzia nell'ambito del procedimento penale per i fatti del 3 giugno scorso in piazza San Carlo.
 
Torino, 19 dicembre 2017 
 
 
Cerimonia
alla Biblioteca Nazionale Universitaria
per la consegna delle Medaglie della Liberazione
 
La Prefettura, insieme al Consiglio Regionale del Piemonte ed al Comitato per l'affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana ha organizzato la cerimonia di consegna delle Medaglie della Liberazione, conferite con decreto del Ministro della Difesa, a 21 cittadini residenti in questa provincia, partigiani, ex internati nei lager nazisti, combattenti inquadrati nei Reparti Regolari delle Forze Armate o familiari dei deceduti.

La stessa avrà luogo presso l'Auditorium "Vivaldi" della Biblioteca Nazionale Universitaria, Piazza Carlo Alberto n. 3 - Torino, il 2 dicembre 2017 alle ore 11,00. 
 
Torino, 30 novembre 2017
 
 
 
Presentato il Rapporto 2016 dell'Osservatorio sugli stranieri in provincia
 
E' stato presentato questa mattina al Centro Congressi Torino Incontra, con l'intervento tra gli altri, del prefetto Renato Saccone, il XX Rapporto dell' Osservatorio Interistituzionale sugli Stranieri .

Il Rapporto redatto con il coordinamento della Prefettura raccoglie i dati più significativi sulla presenza nel corso del 2016 degli stranieri nel Capoluogo e in provincia, unitamente alla prospettiva temporale ventennale che ripercorre i cambiamenti intervenuti.  
 
Quest'anno il focus prescelto è stata l'analisi dell'evoluzione dei Centri per l'istruzione degli adulti con specifica attenzione agli iscritti stranieri, sempre più coinvolti nelle attività di formazione, ai quali sono proposti moduli diversificati di apprendimento strutturati per livelli di alfabetizzazione, con target specifici rivolti ai migranti.

In sintesi i dati evidenziano che la popolazione straniera residente in Piemonte nell'ultimo ventennio è passata da 60.952 unità del 1997 a 418.874 unità del 2017. L'aumento percentuale registrato nello stesso periodo della popolazione straniera residente nella Regione è pari al 587,22%, L'aumento è superiore di circa il 25% rispetto al dato nazionale (470,57%).

La popolazione residente nel territorio metropolitano è passata in vent'anni (periodo 1 gennaio 1997- 1 gennaio 2017) da 2.195.271 a 2.277.857 unità, all'interno di essa la popolazione straniera residente è passata da 32.091 a 219.034 unità. Il rapporto percentuale della popolazione straniera residente e la popolazione complessiva residente nel territorio torinese è passata da 1,46% nel 1997 al 9,62% al 2017.

Per quanto riguarda la distribuzione per genere, le donne straniere risultano più numerose degli uomini; nell'anno in esame il genere femminile rappresenta il 53% della popolazione straniera, in lieve calo rispetto al 2015 (53,48%).

Considerando i valori assoluti, il calo complessivo registrato riguarda principalmente la popolazione femminile con una riduzione pari a 2.462 unità, gli uomini invece sono diminuiti di 465 unità.

Nel 2016 il numero complessivo di assunzioni nella Città metropolitana di Torino è stato di 352.808, di cui 292.358 italiani e 60.450 stranieri. Le assunzioni di stranieri rappresentano, quindi, il 17,1% e hanno riguardato 30.731 non comunitari e 29.719 comunitari e dal confronto con i dati dell'anno si evince un calo di assunzione del 5,6%.

Secondo quanto riferito dalla Camera di Commercio, a livello nazionale Torino, con 24.358 unità (il 10,9% delle imprese totali), si colloca in terza posizione nella graduatoria delle province italiane per numero assoluto di imprese straniere, preceduta da Roma (63.052) e Milano (52.150); prevale di gran lunga l'impresa individuale (l'83,5%); il 9,1% è rappresentato invece da società di persone, il 6,5% da società di capitali e l'1% da altre forme giuridiche, tra cui le cooperative: sono proprio le società di capitali che incrementano in maniera più marcata lo stock (+11,7% rispetto al 2015), a fronte di un lieve aumento delle società di persone e delle imprese individuali (rispettivamente +1,1% e +2,1%), e la riduzione delle società cooperative (-7%).

A testimonianza di un processo di integrazione/assimilazione, culminante nella volontà di far parte dello Stato italiano, nel corso del 2016 4.542 persone sono diventate italiane a seguito dell'ottenimento della cittadinanza e non vengono quindi più conteggiate tra la popolazione straniera, con un cospicuo aumento, nel confronto con il 2015 (3.697), pari al 22,8 per cento. Le istanze per naturalizzazione (3.449) registrano, rispetto all'anno precedente, una variazione percentuale in aumento del 28,79%, mentre per la componente matrimonio (1.093), l'incremento risulta del 7,26 %..

Rispetto al rinnovo/rilascio dei permessi di soggiorno i dati forniti dall'Ufficio Immigrazione della Questura riferiscono di una netta prevalenza delle causali lavoro subordinato e motivi familiari, seguiti da studio e lavoro autonomo.

In particolare, la IV Sezione dell'Ufficio Immigrazione nel corso dell'anno 2016, ha provveduto alla verbalizzazione di 3.546 richieste di asilo politico (+ 511 rispetto all'anno precedente), delle quali 2046 di migranti giunti a Torino nell'ambito dell'emergenza via mare e 1425 di richiedenti giunti attraverso i restanti canali e 75 giunti attraverso il corridoio umanitario. I cittadini stranieri riammessi in Italia a seguito della procedura di accettazione di presa in carico di richiedente la protezione internazionale - Convenzione di Dublino, sono stati 197.

Si evidenzia la peculiare rilevanza del fenomeno relativo al flusso non programmato di migranti sbarcati sulle coste italiane: nell'anno 2016 sono giunti in Italia via mare 181.436 richiedenti protezione internazionale e a fine anno il territorio della provincia di Torino contava 5153 presenze.

Nel corso del 2015 sono stati 9.134 i cittadini stranieri che hanno frequentato i vari percorsi formativi: dal conseguimento licenza media e alfabetizzazione della lingua italiana, ai corsi brevi Modulari di Alfabetizzazione Funzionale, dalla certificazione dei saperi /obbligo istruzione ai progetti per l'ottenimento del diploma di scuola superiore. 

Torino, 23 novembre 2017             
 
Scarica il programma della giornata                             
 
 
 
Presentazione del 20° Rapporto dell'Osservatorio Interistituzionale sugli Stranieri in Provincia di Torino
  
Il 23 novembre 2017 alle ore 9.00 verrà presentato, presso il Centro Congressi Torino Incontra Via Nino Costa 8 Torino, il "Rapporto 2016 dell'Osservatorio Interistituzionale sugli Stranieri", redatto con il coordinamento della Prefettura.

La ventesima edizione dell' "Osservatorio interistituzionale sulla presenza di cittadini stranieri in provincia di Torino", conferma la validità di questo format che, avvalendosi del prezioso contributo delle istituzioni impegnate nell'inserimento degli stranieri, offre una lettura analitica e, insieme, organica della composita realtà dell'immigrazione e dell'evoluzione delle politiche di accoglienza.

In quest'ottica, si rileva di particolare interesse la prospettiva temporale in cui sono inquadrati i contributi del Comune di Torino e della Città Metropolitana che ripercorrono i profondi cambiamenti intervenuti, nel corso degli ultimi venti anni, nelle strategie di accoglienza, e consentono così di mettere in risalto il passaggio da un approccio emergenziale al fenomeno migratorio ad uno strutturale, fondato su una gestione dell'accoglienza, che coinvolge in maniera partecipata i vari livelli di governo ed in modo particolare gli enti locali.

Il pluralismo culturale e religioso, che rende sempre più composite le comunità locali, richiede, infatti, di orientare gli sforzi verso strategie articolate di integrazione, garantendo ai migranti di esercitare tutti i diritti e doveri di cittadinanza attiva e agevolandone l'inserimento nella società e nel lavoro.

Pilastri di questo percorso sono l'alfabetizzazione e l'istruzione linguistica degli immigrati, che costituiscono i presupposti indispensabili per rendere concrete le misure volte a favorire l'inserimento socio- lavorativo, l'accesso all'alloggio, all'assistenza sanitaria. La non conoscenza della lingua è, infatti, causa di marginalità e di difficoltà di relazione sociale.

Queste le motivazioni che hanno indotto ad incentrare il focus della XX edizione del rapporto, sull'analisi dell'evoluzione dei Centri per l'istruzione degli adulti con specifica attenzione agli iscritti stranieri, sempre più coinvolti nelle attività di formazione.

La presenza sul territorio di quindici sedi dei CPIA, di cui sette nel capoluogo e otto nella provincia/ area metropolitana , ha consentito di monitorare, sulla base di un campione di dati consistente, le azioni messe in campo e verificarne l'efficacia, ai fini di pianificare utili modifiche per il miglioramento del sistema di apprendimento.

L'obiettivo ambizioso dell'integrazione non può, infatti, prescindere da un percorso volto ad acquisire, oltre ad una sufficiente conoscenza della lingua italiana, anche la comprensione dei principi fondamentali della Costituzione e del nostro ordinamento istituzionale, posti a presidio di una civile e ordinata convivenza.

Gli interessanti lavori raccolti in questo volume, avvalendosi di dati, grafici e commenti che si soffermano, tra l'altro, sull' evoluzione e sull'efficacia delle politiche integrate, potranno contribuire anche a favorire la pianificazione di futuri interventi sulla realtà immigratoria e l'elaborazione di mirate e innovative progettualità di inclusione sociale. 
 
In allegato il programma della giornata.
 
Torino, 21 novembre 2017              
 
 
 
Pubblicità patrimoniale
 
La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha trasmesso a questa Prefettura il supplemento al bollettino relativo ai redditi del 2015, previsto dalla legge 5 luglio 1982 n. 441, che impone ai titolari di cariche direttive presso Enti, Istituti e Società, di rendere nota la propria situazione patrimoniale, al fine di portarla a conoscenza dei cittadini.
 
Al riguardo si comunica che il bollettino e il predetto supplemento sono consultabili presso questa Prefettura, piazza Castello n. 201 - 2° piano, stanza n. 14, nei giorni di mercoledì e venerdì, dalle ore 10,00 alle ore 12,00.
 
Torino, 8 novembre 2017     
 
 
 
La lingua dei segni nella Pubblica Amministrazione
 
E' al via a Torino il primo corso di lingua di segni italiana (LIS), per l'avvicinamento delle Amministrazioni pubbliche al mondo della persona sorda: "LIS: SEGNARE, PARLARE, COMPRENDERSI".

Obiettivo del progetto è quello di favorire un'integrazione tra cittadini con disabilità uditive che oggi incontrano grandi difficoltà di comunicazione negli uffici pubblici e le pubbliche Amministrazioni promuovendo tra gli operatori non solo professionalità ma anche sensibilità maggiori per il superamento delle barriere comunicative.

L'iniziativa nata grazie alla collaborazione fra il Prefetto di Torino, Renato Saccone, l'Ente Nazionale Sordi di Torino, e la Fondazione CRT, si avvale della qualificata e collaudata capacità educativa del centro torinese della Cooperativa "Segni di integrazione - Piemonte".

I lavori si sono aperti proprio con il saluto del prefetto Saccone e del Presidente della Fondazione CRT Giovanni Quaglia. Il Presidente Provinciale dell'Ente Nazionale Sordi, Sig. Serafino Timeo, anch'egli presente all'evento ha espresso così la sua soddisfazione: " Si tratta di un'iniziativa senza precedenti e siamo rimasti molto colpiti dalla sensibilità del Prefetto nei confronti di una disabilità sottovalutata come la nostra. Speriamo che questo corso sia il primo passo verso una vera integrazione dei sordi nella società, come auspicato dalla Convenzione ONU per i diritti delle persone con disabilità. La LIS è una lingua meravigliosa a cui tutti possono avvicinarsi, come dimostrano i molti studenti che ogni anno frequentano i nostri corsi di Lingua dei Segni ."

Significativo il riscontro in termini di partecipazione. Si sta impegnando in questa nuova esperienza, sulla base di un'adesione volontaria, personale della Polizia di Stato (Questura, Polstrada, Polfer, Polizia di frontiera e Reparto mobile), dei Comandi provinciale dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e dei Vigili del Fuoco, della Polizia Penitenziaria (Casa Circondariale Lorusso e Cutugno), della Città metropolitana, del Comune di Torino (Polizia municipale, protezione civile, U.R.P., servizi civici e sociali), dell'Emergenza territoriale 118 e della stessa Prefettura (Nucleo operativo tossicodipendenze, immigrazione e depenalizzazione).

Torino, 6 novembre 2017
 
 
 
Commissario prefettizio a Rivarossa
 
Il Prefetto ha sospeso, ai sensi del comma  1, lett. b), n. 3 dell'art. 141 del D. Lgs. 267/2000 (dimissioni della metà più uno dei consiglieri comunali) con provvedimento in data 18 ottobre 2017, in attesa del decreto del Presidente della Repubblica, il consiglio comunale di Rivarossa ed ha nominato il viceprefetto Dott. Paolo Accardi commissario prefettizio del comune di Rivarossa.
 
Torino, 18 ottobre 2017
 
 
Sicurezza Urbana
 
Il Prefetto di Torino ha disposto la sospensione dell'attività, per sette giorni, nei confronti di due esercizi di vicinato e di un locale di pubblico spettacolo, siti nelle zone di "San Salvario" e di "Vanchiglia".

Tali provvedimenti sono il risultato dell'intensificazione dei controlli sul territorio, disposti a cura delle Forze dell'ordine e della Polizia Municipale, finalizzati, anche, al contrasto della vendita e somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche oltre gli orari consentiti, specie nei luoghi in cui si concentra la "movida" cittadina.

L'obiettivo è quello di garantire, complessivamente, maggiori livelli di sicurezza alla collettività e di arginare situazioni di degrado urbano che possano compromettere la tranquilla vivibilità di alcune aree del Capoluogo.

I controlli da parte delle Forze di Polizia saranno, ulteriormente, rafforzati e investiranno anche la zona di "Barriera Milano". In caso di reiterazione delle condotte contestate saranno adottati provvedimenti di sospensione dell'attività per un periodo fino a trenta giorni.

Torino, 12 ottobre 2017                                                                               
 
 
 
   Gestione accoglienza migranti, incontro tra Prefetto e Sindaco di Virle
 
Una forte sinergia inter-istituzionale e una rinnovata collaborazione nella gestione dell'accoglienza dei migranti, questo il risultato dell'incontro tra il Prefetto Renato Saccone e il Sindaco di Virle Mattia Robasto.

Il Prefetto ha confermato la volontà di condividere con l'Amministrazione Comunale i percorsi di accoglienza dei richiedenti protezione internazionale, in modo da favorirne una migliore e più sostenibile integrazione nel contesto cittadino, tenendo anche conto delle esigenze e delle preoccupazioni del territorio, di cui si fanno portavoce le amministrazioni comunali. Qualora si dovesse attivare un centro di accoglienza in Virle, sarà fatto nel rispetto del piano ANCI - Ministero dell'Interno e in sintonia con le valutazioni dell'ente locale.

Il Sindaco, nell'apprezzare l'attenzione rivolta alle esigenze di fondo che lo hanno spinto ad adottare l'ordinanza con la quale vincolava ad adempimenti e prescrizioni la locazione di alloggi per gli immigrati, ne ha assicurato l'immediato ritiro.

Prefetto e Sindaco hanno convenuto che per realizzare politiche strutturate di accoglienza integrata è indispensabile una concorde azione istituzionale con la valorizzazione del ruolo di orientamento, di sostegno e di verifica da parte del Comune ospitante.

Torino, 10 ottobre 2017
 
 
 
Nominato il commissario prefettizio del comune di Scalenghe
 
A seguito delle successive dimissioni dei consiglieri e dell'impossibilità di procedere con ulteriori surroghe, il consiglio comunale di Scalenghe si è ridotto alla metà dei suoi componenti, compreso il sindaco, trovandosi così nell'impossibilità di assicurare il normale funzionamento. Il prefetto ha, pertanto, sospeso in data 10 luglio 2017, in attesa del decreto del Presidente della Repubblica, il consiglio comunale e ha nominato il Dott. Giuseppe Zarcone, dirigente Servizio Contabilità e Gestione Finanziaria, commissario per la provvisoria gestione dell'Ente.
 
Torino, 10 luglio 2017
 
 
 
Nominato il commissario prefettizio del comune di Mathi

Il prefetto, ai sensi del comma 3 dell'art. 85 del D.P.R. 570/1960 (mancato raggiungimento del secondo dei quorum richiesti dall'art. 71, comma 10 del D. Lgs. n. 267/2000), ha nominato il vice prefetto Silvana Maria Elena Coviello, commissario prefettizio del comune di Mathi. 

Torino, 14 giugno 2017
 
 
 
Salone dell'Auto,  vietata la vendita e il consumo di bevande
in bottiglia di vetro e lattina
 
Il Prefetto di Torino Renato Saccone ha emanato in data odierna un'ordinanza di divieto di somministrazione e vendita per asporto di bevande contenute in bottiglie di vetro ed in lattine, anche ove erogate da distributori automatici, di consumo in luogo pubblico di bevande contenute in bottiglie di vetro ed in lattine e di detenzione in luogo pubblico di bottiglie di vetro o lattine, nonché il loro abbandono fuori dagli appositi raccoglitori.

Il provvedimento avrà vigore dal 9 all'11 giugno, giorni di prevedibile maggiore afflusso di pubblico al Salone dell'Auto di Torino, che si svolge presso il Parco del Valentino, nell'area interessata dalla manifestazione.

Ciò in relazione al rischio per l'ordine e la sicurezza pubblica nonché per la pubblica incolumità, derivanti dall'abbandono al suolo di grandi quantità di tali contenitori, rischio emerso in tutta la sua gravità nei recenti fatti di Piazza San Carlo.

Sono stati disposti servizi mirati di controllo sul rispetto dell'ordinanza .

Torino, 8 giugno 2017
 
 
 
 
Fatti riguardanti proiezione maxischermo incontro Juventus - Real Madrid
 
Circa i fatti accaduti ieri sera in Piazza San Carlo a Torino durante la proiezione su maxischermo dell'incontro Juventus-Real Madrid, ove la folla presa dal panico e dalla psicosi da attentato terroristico, causati da eventi in corso di accertamento da parte dell'Autorità Giudiziaria, ha lasciato precipitosamente la piazza con danni causati dalla calca, le attività di soccorso poste in essere nell'immediatezza hanno consentito allo stato di medicalizzare 1527 persone di cui 1142 a Torino e le restanti negli Ospedali limitrofi.

Destano maggiori preoccupazioni le condizioni di salute di tre persone in codice rosso fra cui un bambino ricoverato al Regina Margherita.

Nel corso di una riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica convocato nella mattinata dal Prefetto con la Sindaca e i vertici delle Forze dell'Ordine è stato formulato un sentito ringraziamento a quanti hanno operato nella nottata per il soccorso. Proseguiranno inoltre le attività congiunte volte a garantire la piena fruibilità degli spazi cittadini, soprattutto in occasione dei numerosi eventi che contraddistinguono la nostra città.

Torino, 4 giugno 2017
 
 
 
 
Ordinanza del Prefetto relativa all'incontro di calcio
Juventus - Napoli  in programma il 28 febbraio 2017
 
In occasione dell'incontro di calcio Juventus-Napoli in programma alle ore  20,45 del  28 febbraio 2017  presso lo Juventus  Stadium,  il Prefetto di Torino ha disposto il divieto di vendita dei tagliandi ai  residenti  nella Regione Campania, anche ove in possesso della tessera del tifoso, con conseguente sospensione dei programmi di fidelizzazione della Società Napoli Calcio e l'incedibilità dei tagliandi di ingresso, oltre alla chiusura del settore Tribuna Nord/Ospiti dello stadio.
 
Il provvedimento è stato adottato su indicazione del Comitato di Analisi per la Sicurezza della Manifestazioni Sportive presso il Ministero dell'Interno allo scopo di tutelare la sicurezza pubblica e l'incolumità delle persone dai rischi connessi all'accesa rivalità tra le due tifoserie, sfociata in passato in anche in scontri.

Torino, 20 febbraio 2017                    
   
 
  
 
 
Gestione accoglienza migranti e bando profughi
 
Nel pomeriggio di oggi ha avuto luogo un incontro fra il Prefetto Renato Saccone e il Presidente regionale dell'ANCI Alberto Avetta con la Vice Presidente Elide Tisi. 
 
E' stata ribadita nell'occasione la collaborazione fra ANCI e Prefettura di Torino nella gestione dell'accoglienza migranti, con il comune obiettivo di una sostenibile distribuzione dell'accoglienza. A tal proposito, e con riferimento al recente bando di gara per il 2017, il Prefetto ha evidenziato che, come gli scorsi anni, si tratta della prosecuzione dell'accoglienza già oggi fornita dai centri che ospitano circa 4200 richiedenti asilo con un'ipotesi cautelare in caso di eventuali nuovi flussi aggiuntivi nel corso del 2017, di circa 800 posti. 
 
Il Prefetto ha inoltre confermato che l'eventuale apertura di nuove strutture avverrà dopo aver informato, sentito e concertato con il Sindaco del Comune interessato.
 
Torino, 1 febbraio 2017 
  
 
 
 
Sulla destinazione migranti ex Moi ancora nessuna decisione
 
A proposito dell'identificazione delle possibili soluzioni abitative per i migranti che occupano le palazzine dell'ex MOI, la Città di Torino, il Prefetto e la Compagnia di San Paolo (che supporterà i progetti di integrazione legati al trasferimento dei profughi dall'ex Villaggio Olimpico) precisano che nulla è stato ancora deciso e che l'opzione prioritaria è quella di progetti che coinvolgano piccoli nuclei di persone dislocate in più luoghi della città, escludendo al momento l'ipotesi della ex caserma di via Asti.
 
La decisione su quali saranno le strutture destinate ad ospitare temporaneamente i migranti che lasceranno gradualmente le palazzine dell'ex MOI, sarà assunta e poi comunicata nelle prossime settimane.
 
Torino, 26 gennaio 2017                                  

Data pubblicazione il 07/06/2013
Ultima modifica il 22/05/2018 alle 09:36

 
Torna su