Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Terni

Comunicati Stampa

 

 Visita istituzionale del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio, Sen. Vito Crimi

Accelerazione delle procedure finalizzate alla ricostruzione delle zone terremotate, anche attraverso una semplificazione dell'impianto normativo allo scopo di favorire il completamento degli interventi di messa in sicurezza e rispristino di abitazioni ed infrastrutture.

Questo il principale tema attenzionato nel corso della visita istituzionale del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio, Sen. Vito Crimi, accolto, nel pomeriggio di ieri 12 febbraio, dal Prefetto di Terni presso la sede del Palazzo di Governo.

Presenti all'incontro, insieme alle locali Autorità civili, militari e religiose, il Commissario straordinario del Governo per la ricostruzione sisma 2016 e il Direttore dell'Ufficio Speciale per la Ricostruzione Umbria.

In apertura, il Prefetto di Terni ha riservato parole di ringraziamento al Sottosegretario per l'attenzione dimostrata, con la propria presenza, nei confronti della provincia ternana, le cui esigenze, sebbene diverse rispetto a quelle registrate in altre zone terremotate del centro Italia, necessitano di essere recepite per poter garantire il rilancio di un territorio dall'elevato potenziale umano e produttivo.
 
Nel ringraziare gli intervenuti per il puntuale resoconto fornito in sede di incontro, il Sottosegretario Crimi ha rappresentato come il patrimonio informativo acquisito consentirà di individuare in maniera ancor più concreta ed efficace la pianificazione degli interventi a sostegno del territorio. Pianificazione che vedrà un dedicato impegno ed una maggiore centralità di Sindaci ed amministratori locali dei Comuni interessati. Ciò, nell'ottica di assicurare una pronta accelerazione delle azioni necessarie alla ricostruzione delle zone terremotate, non solo per dare repentino riscontro alle esigenze dei cittadini ma anche per garantire un adeguato contenimento dei costi il cui ammontare potrebbe incrementare oltremodo a causa di ritardi dovuti a lungaggini burocratiche.

Dopo aver rilevato l'esigenza di uniformare i diversi impianti legislativi previsti in ambito regionale e di snellire le complesse procedure del Codice degli appalti, il Sottosegretario ha annunciato, infine, che è in corso di elaborazione un testo unico di leggi in materia di ricostruzione, le cui previsioni saranno il risultato di un mirato, partecipativo confronto con tutte le popolazioni colpite dal terremoto.    

Terni, 13 febbraio 2019
                                                                         L'addetto stampa
                                                                              (Pennestrì)
 
 
Pubblicato il :

 "Ama la tua città - I 4 School" - Progetto di legalità a Terni

" Ama la tua città - I 4 school ", un progetto educativo pensato e promosso dal Comune di Terni unitamente alla Questura, con l'egida e il parternariato della Prefettura, è stato presentato ieri - presso il Palazzo del Governo di Terni - agli organi di informazione alla presenza del Prefetto, Paolo De Biagi, del Questore Antonino Messineo e dell'Assessore alla Scuola del Comune di Terni, Valeria Alessandrini.

Il progetto è volto a garantire il rispetto della legalità nelle scuole e a creare al loro interno una "rete" di protezione per la tutela dei giovani.

Ciò, in particolare, attraverso la prevenzione e il contrasto di odiosi fenomeni quali il bullismo, il cyber bullismo, le varie dipendenze in età adolescenziale e la violenza, soprattutto quella esercitata nei confronti dei soggetti più deboli.

Il progetto ha ottenuto l'adesione di tutte le scuole superiori del capoluogo e si avvarrà della collaborazione di psicologi, sociologi, docenti universitari, funzionari e ufficiali delle Forze di Polizia.

L'iniziativa mira anche a costruire una percezione della sicurezza più corretta e rispondente alla situazione reale del territorio e a contrastare quella sensazione di fragilità, di esposizione al rischio, di paura che spesso i cittadini manifestano.

Terni, 6 febbraio 2019
                                                                        L'addetto stampa
                                                                            (Pennestrì)
 
Pubblicato il :

 
Torna su