Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Terni

Comunicati Stampa

 

 Pubblicità della situazione patrimoniale di titolari di cariche direttive di alcuni enti

Si informa che presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico (U.R.P.) di questa Prefettura può essere consultato il bollettino relativo all'anno 2017 (redditi 2016) concernente le dichiarazioni patrimoniali e reddituali di titolari di cariche direttive di alcuni enti, redatto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri ai sensi della legge 5 luglio 1982, n. 441, recante "Disposizioni per la pubblicità della situazione patrimoniale di titolari di cariche elettive e di cariche direttive di alcuni enti" .

Per la consultazione del bollettino, l'U.R.P. è aperto dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.30 alle 12.30.

Terni, 31 gennaio 2018
                                                             L'ADDETTO STAMPA
                                                                    (D'Amico)
Pubblicato il :

 Comune di Terni. Dichiarazione di dissesto finanziario

Si comunica che, in data odierna, la Corte dei Conti - Sezioni Riunite - ha formalmente comunicato di aver rigettato il ricorso, presentato a suo tempo dal Comune di Terni, avverso la deliberazione della Sezione regionale di controllo della stessa Corte di diniego dell'approvazione del Piano di riequilibrio finanziario.

Il Prefetto di Terni, Paolo De Biagi, ha conseguentemente invitato il Consiglio comunale di Terni ad adottare la deliberazione di "formale dichiarazione di dissesto finanziario" entro il termine di venti giorni decorrenti dalla data di notifica ai singoli consiglieri.

Terni, 29 gennaio 2018

                                                    L'ADDETTO STAMPA

Pubblicato il :

 27 gennaio "Giorno della Memoria". Autorità e studenti in Prefettura per la commemorazione

Si è svolta questa mattina, in Prefettura, in occasione del "Giorno della memoria", una cerimonia per ricordare la " Shoah ", le leggi razziali, la persecuzione dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia e la morte, nonché coloro che si opposero al progetto di sterminio, non esitando a salvare altre vite e a proteggere i perseguitati, anche a rischio della propria vita.

All'inizio della cerimonia, il Prefetto, Paolo De Biagi , ha evidenziato come sia " importante celebrare il Giorno della Memoria per rendere omaggio alle vittime dell'Olocausto e sottolineare l'importanza di conservare la memoria di un periodo tragico della storia del nostro Paese e dell'Europa, affinchè simili eventi non possano mai più accadere".

A seguire, lo storico Paolo Pellegrini - dottore di ricerca in "Società, politica e culture dal tardo Medioevo all'età contemporanea" presso il Dipartimento di Storia, culture e religioni dell'Università Sapienza di Roma, nonché autore di diversi saggi sulla storia degli ebrei italiani nell'Ottocento e nel primo Novecento - ha ricordato il significato del " Giorno della Memoria " con particolare riferimento alle leggi razziali.

La giornata è proseguita con l'intervento della professoressa Teresa Lavecchia Di Tocco che ha illustrato il progetto " All different, all equal ", curato dalla stessa insieme alle professoresse Antonella Settimi e Laura Ghidini e da alcuni studenti dell'Istituto Tecnico Tecnologico "Allievi Sangallo" di Terni. Il progetto affronta i temi delle differenze, del rispetto e della tolleranza; è diviso in due parti: la prima prende in esame il periodo storico dell'olocausto, la seconda affronta il tema delle disuguaglianze e delle forme di persecuzione che ancora oggi affliggono la nostra società. L'obiettivo del progetto è quello di rendere gli studenti consapevoli delle varie forme di ingiustizia e di aiutarli ad agire come cittadini responsabili.

Sono stati proprio i ragazzi dell'Istituto "Allievi-Sangallo" a leggere la lettera di un cittadino ternano che chiedeva la "discriminazione" ossia la parziale esenzione dai provvedimenti persecutori che gli ebrei, nel periodo dal 1938 al 1943, potevano tentare di ottenere grazie a benemerenze acquisite per una familiarità stretta con eroi caduti in guerra o con una documentata partecipazione alla "marcia su Roma" o comunque con l'appartenenza al regime fascista fin dalla "prima ora".

Il brano è stato commentato dallo stesso Dott. Pellegrini che ha ricordato come dagli archivi della Questura e del Comune di Terni, è emerso che nel 1938 risultavano censiti una cinquantina di ebrei residenti in città e circondario, i quali si erano autodenunciati alle Autorità, secondo le disposizioni delle leggi razziali.

Alla cerimonia hanno partecipato le autorità civili, militari e religiose locali, oltre ad alcuni docenti e studenti dell'Istituto "Allievi-Sangallo" di Terni.

Terni, 27 gennaio 2018
                                                                               L'ADDETTO STAMPA
                                                                                      (D'Amico)
 
Pubblicato il :

 27 gennaio "Giorno della Memoria". Autorità e studenti in Prefettura per la commemorazione

Sabato 27 gennaio, alle ore 10.00 , in occasione del " Giorno della memoria ", si svolgerà, in Prefettura, una cerimonia per ricordare la " Shoah ", le leggi razziali, la persecuzione dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia e la morte, nonché coloro che si opposero al progetto di sterminio, non esitando a salvare altre vite e a proteggere i perseguitati, anche a rischio della propria vita.

Parteciperanno alla cerimonia, insieme alle autorità civili, militari e religiose, alcune classi dell'Istituto "Allievi-Sangallo" di Terni.

Terni, 24 gennaio 2018
                                                                              L'ADDETTO STAMPA
                                                                                      (D'Amico)
Pubblicato il :

 La sicurezza pubblica nel Comune di Orvieto all'attenzione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica

Il tema della sicurezza pubblica nel Comune di Orvieto, in particolare alla luce dei furti che hanno recentemente interessato quel territorio, è stato l'argomento trattato nell'odierna seduta del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Alla riunione, presieduta dal Prefetto Paolo De Biagi, hanno partecipato il Questore, il Vice Comandante Provinciale dei Carabinieri e il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, il Comandante della Polizia Provinciale, il Vice Sindaco del Comune di Terni e il Sindaco di Orvieto.

Il Prefetto ha introdotto l'argomento evidenziando come in effetti si sia registrato, nel periodo più recente, dalle festività natalizie in poi, un certo aumento del numero dei furti nel territorio orvietano, fenomeno sicuramente favorito anche dalla prossimità di quel territorio a importanti vie di comunicazione che facilita i c.d. "pendolari" del crimine.

Il Sindaco di Orvieto ha segnalato che il ripetersi, sia pure con numeri contenuti, di furti sta incidendo negativamente sulla percezione della sicurezza dei cittadini.

Il Prefetto ha rilevato che la situazione complessiva della sicurezza pubblica nell'orvietano non desta preoccupazione e che, anzi, è in miglioramento; per ciò che riguarda in particolare i furti denunciati nel 2017 si è registrata una riduzione del 27% rispetto al 2016.

Ciò non significa - ha però detto lo stesso Prefetto - che le istituzioni non debbano farsi carico dei timori dei cittadini preoccupati dell'aumento dei furti in abitazione effettivamente registrato negli ultimi giorni.

A tale fine - ha comunicato il Questore - già da alcuni giorni sono stati disposti, in collaborazione con l'Arma dei Carabinieri, servizi straordinari di controllo del territorio che si avvalgono anche delle unità del Reparto Prevenzione Crimini richieste a rinforzo.

Anche la Guardia di Finanza e la Polizia Municipale hanno assicurato la loro collaborazione in tali servizi.

Un significativo contributo sarà, poi, assicurato dall'attivazione, prevista nei primi giorni di febbraio, del sistema di videosorveglianza cittadino che vigilerà sulle principali vie e piazze del centro storico e sulle principali arterie di accesso alla città; il sistema sarà attestato, oltre che nella sala operativa della Polizia Municipale, anche presso le sale operative del Commissariato e della Compagnia Carabinieri di Orvieto.

Nel corso della riunione è stata sottolineata l'importanza della massima collaborazione dei cittadini, sia nell'attivazione di misure di difesa passiva e nell'adozione di comportamenti di attenzione e cautela, sia nella tempestiva segnalazione alle Forze di Polizia di qualsiasi comportamento anomalo o sospetto sul territorio, mantenendo con le stesse Forze un dialogo aperto e costante per la realizzazione del comune obiettivo della sicurezza.

Il Sindaco, nell'assicurare il suo impegno anche nella sensibilizzazione dei concittadini nel senso suindicato, ha espresso apprezzamento per l'impegno profuso dalle istituzioni preposte nella tutela della sicurezza della comunità orvietana.

Terni, 23 gennaio 2018
 
Pubblicato il :

 "Formare per integrare". Progetto di Capacity Building

Mercoledì 17 gennaio si è svolto in Prefettura il primo di un ciclo di seminari riservato a dirigenti e funzionari della Prefettura e della Questura di Terni per approfondire le conoscenze sull'Islam, elemento centrale dell'attuale panorama politico e mediatico del Paese.

Il progetto " Formare per integrare ", finanziato dal fondo FAMI (Fondo Asilo Migrazione e Integrazione) dell'Unione Europea, mira a contribuire alla gestione efficace dei flussi migratori e all'attuazione, al rafforzamento e allo sviluppo della politica comune di asilo, protezione sussidiaria e protezione temporanea e della politica comune dell'immigrazione.

I contenuti dei seminari sono mirati a stimolare analisi e dibattiti che, alla luce di fatti ed eventi anche recenti, rendono sempre più complesso affrontare con sufficiente conoscenza e competenza un Islam italiano, peraltro sempre più ampiamente espresso da Seconde e Terze Generazioni, il cui percorso di integrazione non si mostra omogeneo né di facile lettura.

I prossimi incontri si svolgeranno il 24 gennaio, il 31 gennaio e il 7 febbraio 2018 e saranno dedicati ai Ministri di culto nell'Islam, alla questione dei luoghi di culto islamici nell'ordinamento italiano e all'assetto giuridico delle organizzazioni islamiche a dimensione nazionale.

Terni, 19 gennaio 2018
                                                                             L'ADDETTO STAMPA
                                                                                     (D'Amico)
Pubblicato il :

 Cordoglio per la scomparsa di Gianluca Menichino

Il Prefetto di Terni, Paolo De Biagi, esprime il proprio cordoglio per la scomparsa di Gianluca Menichino, operaio della Acciai Speciali Terni deceduto a seguito del grave incidente verificatosi lo scorso luglio.

Il Prefetto manifesta la propria vicinanza e partecipazione al dolore dei familiari, amici e colleghi di Gianluca, nonché all'intera comunità locale, duramente colpita dal grave lutto.

Terni, 9 gennaio 2018
                                                             L'ADDETTO STAMPA
                                                                     (D'Amico)
Pubblicato il :

 
Torna su