Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Terni

Comunicati Stampa

 

 Il Prefetto Bellesini in visita ai Comuni di Allerona e Fabro

Nuova tappa del ciclo di incontri sul territorio con i rappresentanti degli enti locali. Uno sguardo alle eccellenze ed alle peculiarità di un crocevia strategico della provincia

Uno sguardo alle tipicità ed alle eccellenze del territorio della provincia, ma anche un segno tangibile di attenzione verso le esigenze peculiari di un comprensorio al crocevia fra Umbria, Lazio e Toscana, che da questa collocazione geografica trae motivi di forza ma anche qualche criticità: si può così riassumere il significato della visita che il Prefetto di Terni, Gianfelice Bellesini, ha svolto oggi presso i Comuni di Allerona e Fabro nel quadro del suo ciclo di incontri con gli amministratori locali della provincia.

Ad Allerona il Prefetto è stato accolto in Municipio dal Sindaco, Valentino Rocchigiani, accompagnato dal Vice Sindaco, Maura Gilibini , con i quali si è intrattenuto a colloquio sui temi locali di maggiore interesse; è seguita una visita al borgo storico e poi al Museo dei Cicli Geologici, nato da un progetto del Comune in partnership con il Centro Ateneo per i Musei Scientifici dell’Università di Perugia e con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Umbria.

Successivamente, Bellesini si è recato a Fabro, dove è stato accolto dal Sindaco Maurizio Terzino. Dopo un breve saluto di benvenuto alla presenza del personale dell’ente, Terzino ha accompagnato il Prefetto in una visita nei luoghi del centro storico dove, dall’8 al 10 novembre prossimo, si svolgerà la XXVI edizione della Mostra nazionale del tartufo.

“Oggi ho potuto conoscere meglio – ha spiegato il Prefetto – due realtà territoriali che presentano motivi di grandissimo interesse e che, sia pure in modi diversi, rappresentano entrambe espressioni di quel valore dell’eccellenza, presente in tanta parte della provincia, a cui è bene fare riferimento in un momento così difficile per l’economia ternana”.

Felici ed onorati della visita del Prefetto - il commento dei SindaciRocchigiani e Terzino – “ segno dell’attenzione riservata ai piccoli Comuni in un momento storico per loro particolarmente problematico”.

Terni, 27 settembre 2013

                                                                                  L’ADDETTO STAMPA

                                                                                            (Rosiello)

Pubblicato il :

 Lavoro, in Prefettura il punto sul caso Centralmotor

Le preoccupazioni sul futuro dei lavoratori al centro dell’incontro fra il Prefetto Bellesini, i rappresentanti dell’azienda e le organizzazioni sindacali. Attenzione alle esigenze delle famiglie e fiducia negli sviluppi delle procedure concorsuali in corso

 

            I timori sulla sorte dei lavoratori dell’azienda Centralmotor S.p.A. di Terni e le difficoltà delle loro famiglie: se ne è discusso stamane in Prefettura in un incontro convocato dal Prefetto, Gianfelice Bellesini, al quale hanno preso parte i rappresentanti dell’azienda, dell’Associazione Piccole e Medie Imprese e delle organizzazioni sindacali dei lavoratori del commercio e dei servizi Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs.

            Nel corso della riunione, richiesta dai sindacati, sono stati focalizzati i vari aspetti della vicenda: le incertezze sul mantenimento degli attuali livelli occupazionali (circa cento dipendenti fra Umbria e Lazio), le difficoltà nel percepimento delle spettanze già maturate dai lavoratori, l’accesso agli ammortizzatori sociali e la continuità delle relative erogazioni, gli sviluppi delle procedure concorsuali già avviate davanti agli uffici giudiziari competenti, e verso cui si nutre rispettosa, fiduciosa attesa.

            Nel prendere atto di quanto emerso nel corso dell’incontro, il Prefetto Bellesini ha espresso solidarietà e vicinanza alle famiglie dei lavoratori che operano in un settore che, da tempo, versa in gravi ed oggettive difficoltà, assicurando la massima attenzione delle istituzioni verso questa vicenda che aggrava la situazione economica di un territorio già duramente compromesso da altre importanti crisi aziendali.

 

 

Terni, 23 settembre 2013

 

                                                                                              L’ADDETTO STAMPA

                                                                                              f.to      (Rosiello)


 
Pubblicato il 23/09/2013
Ultima modifica il 23/09/2013 alle 15:17:04

 Narni, il Prefetto Bellesini in visita al Comune

Prosegue la serie di incontri sul territorio con i rappresentanti degli enti locali. Attenzione ai problemi amministrativi della città ed ai costi sociali della crisi economica

Una presa di contatto per conoscere meglio le specificità del territorio, un segno immediato di disponibilità a lavorare insieme per affrontarne le criticità, ma anche un omaggio ad uno dei Comuni della provincia più ricchi di storia e di bellezze: è il senso della visita che il nuovo Prefetto di Terni, Gianfelice Bellesini, ha svolto oggi presso il Comune di Narni nel quadro del suo programma di incontri con gli amministratori locali della provincia.

Il Prefetto è stato accolto in Municipio dal Sindaco, Francesco De Rebotti, accompagnato dal Vice Sindaco. Dopo un breve saluto di benvenuto, è seguito un colloquio sui temi di maggiore attualità sotto il profilo amministrativo e socio-economico, alcuni dei quali erano già stati oggetto di specifico approfondimento in precedenti incontri e contatti in Prefettura. “La mia presenza oggi a Narni – ha spiegato Bellesini – vuol essere una testimonianza di rispetto e di grande attenzione per uno dei centri di più insigne rilevanza di questa provincia, ma anche per una comunità che vive oggi momenti di grave difficoltà per i problemi che hanno colpito settori strategici dell’economia locale come quelli della chimica e dei trasporti. Da parte mia vi è la massima disponibilità a lavorare insieme con l’amministrazione locale per superare le criticità e, per quanto possibile, contenere i costi sociali dell’attuale congiuntura”.

Il Prefetto Bellesini è stato poi accompagnato in un giro del palazzo comunale e del vicino Palazzo Eroli, dove è custodita la pala dell’ Incoronazione della Vergine del Ghirlandaio. “Sono onorato – ha detto il Sindaco – di mostrarle una piccola parte del nostro patrimonio artistico e la invito fin d’ora ad una prossima visita da dedicare esclusivamente alla scoperta delle eccellenti risorse culturali, artistiche e paesaggistiche di questo territorio”.

Terni, 20 settembre 2013

   L’ADDETTO STAMPA

           (Rosiello)
 
 
 

 

 
Pubblicato il 20/09/2013
Ultima modifica il 24/10/2013 alle 17:57:19

 Vertenza Sangemini, incontro in Prefettura

Bellesini:“Solidarietà ai lavoratori e alle loro famiglie e massima attenzione sugli sviluppi della vicenda”

Il Prefetto di Terni, Gianfelice Bellesini, ha ricevuto questa mattina in Prefettura il Sindaco di San Gemini, Leonardo Grimani, insieme ad una delegazione di rappresentanti sindacali e lavoratori della storica azienda delle acque minerali, preoccupati per la continuità produttiva della societàed il mantenimento dei livelli occupazionali dopo la retromarcia di Norda, che ha ritirato la manifestazione d’interesse per l’acquisizione del gruppo.

Sentiamo la necessità – spiegano Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil dell'Umbria - di sottolineare la gravità assoluta della situazione che impone, entro il 24 settembre, quando il tribunale si pronuncerà sulle sorti di Sangemini, il ripristino delle trattative con soggetti che garantiscano un piano industriale in grado di difendere le produzioni e l’occupazione di 136 lavoratori e altre centinaia nell'indotto. ”“E’ prioritario – hanno aggiunto – scongiurare il fallimento di uno dei brand di eccellenza del sistema industriale umbro, che, peraltro, avrebbe ripercussioni sull’intera comunità locale.”

Il Sindaco Grimani, in proposito, ha ricordato i tavoli regionali dove si sta facendo il punto della situazione, auspicando che si creino le condizioni per una positiva definizione della difficile vicenda.

Al termine dell’incontro, Bellesini ha assicurato “ massima attenzione e l’impegno a rappresentare con tempestività nelle sedi istituzionali le preoccupazioni espresse e le aspettative segnalate per questo importante sito produttivo di rilievo nazionale.”

Terni, 20 settembre 2013                                                     

 

    L’ADDETTO STAMPA

           (Rosiello)
 

 
Pubblicato il :

 Nuovo Capo di Gabinetto della Prefettura di Terni

Ha assunto servizio questa mattina a Terni il nuovo Capo di Gabinetto, individuato nei giorni scorsi dal Prefetto di Terni, Gianfelice Bellesini. Si tratta del Viceprefetto aggiunto Anna Rosiello, proveniente dalla Prefettura di Perugia dove svolgeva le funzioni di Vice capo di Gabinetto.
Anna Rosiello è nata a Napoli ove ha compiuto gli studi conseguendo la laurea in giurisprudenza presso l’Università Federico II. Entrata in amministrazione nel 1996, ha prestato servizio prima alla Prefettura di Biella e poi a Perugia.
Nell’accogliere a Terni il nuovo Capo di Gabinetto con l’augurio di un sereno e proficuo svolgimento del delicato incarico, il Prefetto Bellesini si è detto certo che la Dott.ssa Rosiello saprà mettere al servizio di questa nuova sede le sue particolari qualità professionali e umane.

 
  Terni, 9 settembre 2013

 
                            IL PREFETTO 
                               Bellesini
Pubblicato il 09/09/2013
Ultima modifica il 24/10/2013 alle 18:02:15

 Società Adica s.a.s. di Nera Montoro - Riunione del 6 settembre 2013.

Nella mattinata odierna si è svolta in Prefettura una riunione, presieduta dal Prefetto Gianfelice Bellesini, alla quale hanno partecipato il Sindaco del Comune di Narni De Rebotti, l’assessore allo sviluppo economico Rosati e il dott. Grigioni della Provincia, il dirigente regionale alle politiche industriali dott. Andrielli, il dott. Meucci di Confindustria, l’Ing. Capolongo dei Vigili del Fuoco, la dott.ssa Castellani dell’Arpa, la dott.ssa Valsenti della AUSL Umbria 2 e il curatore fallimentare dell’Adica S.a.S. dott. Gaiani.
Nel corso dell’incontro sono state esaminate le problematiche ambientali e di prospettiva industriale legate al sito industriale dell’Adica s.a.s. di Nera Montoro, anche in relazione al recente episodio di emissione di fumi e vapori verificatosi nella mattinata del 26 agosto scorso.
I rappresentanti dell’Arpa, dei Vigili del Fuoco e della Ausl hanno riferito che dalle analisi dei campioni prelevati nel sito e in prossimità dello stesso, non sono emersi valori anomali di inquinanti in atmosfera, escludendo, pertanto, rischi per le persone e per l’ambiente.
La riunione è servita anche per verificare lo stato di avanzamento dei lavori di messa in sicurezza in emergenza del sito concordati nel corso della precedente riunione tenutasi in Prefettura il 19 luglio scorso. Al riguardo, il curatore fallimentare ha assicurato che gli stessi sono stati ultimati nei giorni scorsi.
Infine, in relazione alla procedura fallimentare ed agli esiti dell’asta giudiziaria che presumibilmente avrà luogo entro il mese di ottobre, i presenti - ciascuno per quanto di competenza - hanno ribadito la volontà di porre in essere ogni utile intervento per la reindustrializzazione del sito.

  Terni, 6 settembre 2013
 

                                                                             L’addetto stampa
Pubblicato il 06/09/2013
Ultima modifica il 24/10/2013 alle 17:59:41

 
Torna su