Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Terni

Comunicati Stampa

 

 Riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica

Si è riunito ieri pomeriggio ad Orvieto il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto di Terni, Angela Pagliuca, alla presenza dei vertici delle Forze di Polizia territoriali, del Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco, del responsabile della Centrale Operativa "118" e dei rappresentanti dei Comuni di Orvieto, Guardea e San Venanzo.

All'esame del Comitato, le misure di Safety (i dispositivi e le misure strutturali a salvaguardia dell'incolumità delle persone) e Security (i servizi a tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica) adottate per garantire lo svolgimento in sicurezza di "Orvieto4ever2017" , il concerto del tenore Andrea Bocelli che si svolgerà il 4 luglio prossimo ed al quale parteciperanno circa 1.500 persone.

Sono state analizzate e valutate le distinte pianificazioni di intervento, alla luce delle indicazioni contenute nelle recenti circolari ministeriali, in una cornice di sicurezza integrata che prevede anche il concorso della polizia locale, secondo il consolidato modello di "prevenzione collaborativa".

La riunione è proseguita con l'analisi delle principali manifestazioni previste la prossima estate nei Comuni di Guardea e di San Venanzo, focalizzando l'attenzione sui dispositivi e sulle misure da porre in essere per garantire lo svolgimento in sicurezza dei suddetti eventi per i quali è prevista una maggiore affluenza di persone.

Terni, 28 giugno 2017

                                                                                           L'addetto stampa

                                                                                                  (D'Amico)
Pubblicato il 28/06/2017
Ultima modifica il 28/06/2017 alle 12:44:26

 Riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica

Si è riunito oggi in Prefettura il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto di Terni, Angela Pagliuca, alla presenza dei vertici delle Forze di Polizia territoriali, del Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco, del direttore della Centrale Operativa Unica Regionale "118" e del Sindaco di Guardea.

All'esame del Comitato, le direttive emanate dal Ministero dell'Interno - Dipartimento della Pubblica Sicurezza finalizzate all'individuazione di strategie di sicurezza il più possibile efficaci nelle preliminari fasi di pianificazione degli eventi che comportano significative concentrazioni di persone.

In particolare, è stata rappresentata la necessità di operare secondo una cornice di sicurezza integrata rispondente a modelli di " Prevenzione Collaborativa", atta a garantire una idonea vigilanza attiva delle aree urbane.

A tal fine è stato individuato un sistema organizzativo che prevede, quale condizione imprescindibile di sicurezza, lo scrupoloso riscontro delle garanzie di Safety , quali i dispositivi e le misure strutturali a salvaguardia dell'incolumità delle persone, e di Security , ovvero servizi a tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica, necessariamente integrate.

Per l'approfondimento delle predette tematiche, nei prossimi giorni, saranno definiti specifici incontri con i Sindaci della provincia.

All'ordine del giorno anche il " Terni Roadside " - festival delle arti di strada nel corso del quale diversi artisti si esibiranno nelle vie del centro storico di Terni - e la " Notte bianca " a Guardea, che si svolgeranno il prossimo 10 giugno.

In proposito, sono state adottate opportune misure di vigilanza. Sono, peraltro, già operanti i servizi di prevenzione e controllo del territorio da parte delle Forze di Polizia.

Terni, 9 giugno 2017
                                                              L'ADDETTO STAMPA
                                                                     (D'Amico)
Pubblicato il :

 Concorso "1946 -2016; 70 anni dal voto alle donne". Premiazione dei vincitori

Si è svolta questa mattina presso la Sala Blu di Palazzo Gazzoli la giornata formativa rivolta agli studenti delle classi quarte e quinte delle scuole superiori della provincia di Terni per ricordare il 70° anniversario del voto alle donne e premiare i vincitori del bando di concorso "1946-2016, 70 anni dal voto alle donne" istituito da Prefettura di Terni, Fondazione CARIT e Ufficio Scolastico Regionale per l'Umbria, Ambito Territoriale di Terni.

Ad aprire la mattinata è stato il Prefetto di Terni, Angela Pagliuca , che ha voluto ricordare il significato storico, politico e sociale dell'evento, sottolineando l'importanza che la partecipazione delle donne al voto ha rivestito nell'affermazione dei valori democratici del nostro Paese, "un   mondo che noi donne abbiamo contribuito a modificare e, spero, a migliorare a tutti i livelli" - ha affermato.

Ha poi sottolineato come " il lavoro svolto dai ragazzi è stato prezioso, confermando la loro attenzione, la loro sensibilità e la capacità degli insegnanti di coinvolgere gli studenti su temi che appartengono al patrimonio comune".

Il dott. Luigi Carlini , Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni, sottolineando l'importanza del premio e dell'argomento, si è congratulato con i ragazzi e gli insegnanti.

La mattinata è proseguita con la presentazione e la premiazione dei lavori più meritevoli presentanti nell'ambito del concorso (all. 1). I premi ricevuti sono stati in denaro, offerti dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni , e targhe, offerte dal Polo di Mantenimento Armi Leggere di Terni .

Un'apposita Commissione - composta dalla Prof.ssa Carla Arconte , Presidente IRSUM, dal dott. Gianni Bovini , collaboratore ISUC, dalla dott.ssa Elisabetta David , direttrice Archivio di Stato di Terni, dal Dott. Carlo Gnetti , giornalista, e dal dott. Sandro Petrone , giornalista, - ha valutato gli elaborati, congratulandosi con gli studenti per l'impegno e l'interesse con cui hanno aderito all'iniziativa.

Al concorso hanno aderito il Liceo Classico e Artistico "Tacito", i Licei Scientifici "G. Galilei" e "R. Donatelli", l'Istituto "Allievi-Sangallo", i Licei Statali "Angeloni", l'Istituto Scientifico e Tecnico di Orvieto, il Liceo delle scienze umane "Gandhi" di Narni.

Apprezzamento per l'iniziativa è stato espresso anche dal prof. Mauro Esposito, che, in qualità di rappresentante dell'Ufficio Scolastico Regionale per l'Umbria - ambito territoriale di Terni, ha ricordato l'impegno e l'interesse che gli studenti hanno profuso nella redazione degli elaborati.

Il Prefetto Pagliuca ha, infine, ringraziato i Dirigenti scolastici, i professori, gli studenti e tutti coloro che hanno collaborato alla buona riuscita dell'iniziativa.

Terni, 8 giugno 2017
                                                      IL CAPO DI GABINETTO
                                                                 (D'Amico)
 
 
 
 
foto 6  
 
 
 
 
 
 
Pubblicato il 08/06/2017
Ultima modifica il 09/06/2017 alle 08:43:51

 Esercitazione di Difesa civile 'Umbria 2017"

Simulata a Terni un'emergenza gestita dal Comitato Provinciale di Difesa Civile presso la Prefettura

Testare la capacità di reazione delle istituzioni e degli enti in una situazione di emergenza causata da una grave forma di malattia contagiosa per effetto di un attacco terroristico. È questo l'obiettivo dell' esercitazione di difesa civile "UMBRIA2017" che, coordinata dal Prefetto di Terni, Angela Pagliuca , è in corso di svolgimento in queste ore e si concluderà domani mattina.

La simulazione - pianificata nell'ambito del programma di esercitazione ideato e organizzato dal Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile del Ministero dell'Interno - si svolge "per posti di comando", senza l'impiego sul territorio di uomini e mezzi, e sta evidenziando un buon livello di coordinamento e di interlocuzione tra le diverse componenti intervenute nell'esercitazione, consentendo di monitorare e di verificare l'effettiva capacità di risposta di tutti i soggetti coinvolti nelle operazioni.

Nel corso dell'esercitazione è stato attivato anche un collegamento in videoconferenza che ha reso possibile l'interscambio delle informazioni tra la sala operativa della Prefettura e la Commissione Interministeriale Tecnica per la Difesa Civile, per l'occasione insediata presso la Prefettura di Perugia.

All'esercitazione prendono parte tutte le componenti previste dal Piano Provinciale di Difesa Civile (Regione Umbria, Comune di Terni, Direzione Regionale dei Vigili del Fuoco, Questura di Terni, Comandi provinciali dell'Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Vigili del Fuoco, Sezione Polizia Stradale di Terni, Arpa Umbria - sezione di Terni, Ausl Umbria 2, Azienda Ospedaliera S. Maria, Servizio 118, Corpo Militare della Croce Rossa Italiana).

Il Prefetto Pagliuca ha dichiarato che " Si tratta di un'esercitazione impegnativa ma molto utile, anche in considerazione della difficile situazione internazionale in atto. Questa importante attività consente di far emergere le professionalità e le capacità dei componenti del Comitato Provinciale di Difesa Civile e di misurarle in concreto".

Terni, 6 giugno 2017
                                                              L'ADDETTO STAMPA
                                                                     (D'Amico)
 
 
 
 
 
 
 
foto 1  
Pubblicato il :

 Celebrazioni del 2 giugno 2017, 71° Anniversario della Fondazione della Repubblica

 Una serie di iniziative si sono svolte oggi a Terni per celebrare il 71° Anniversario della Fondazione della Repubblica.

Le celebrazioni hanno avuto inizio alle ore 10.00 a Piazza Briccialdi ove, alla presenza del Prefetto della Provincia di Terni, Angela Pagliuca, della Vice Presidente della Camera dei Deputati, On. Marina Sereni, del Senatore Gianluca Rossi, del Vice Sindaco di Terni, Francesca Malafoglia, e di altre Autorità civili e militari hanno avuto luogo l'alzabandiera e la deposizione delle corone ai caduti.

Le celebrazioni sono proseguite nel pomeriggio a Piazza della Repubblica ove il Sottosegretario di Stato all'Interno, on. Gianpiero Bocci ha passato in rassegna il Picchetto, le Rappresentanze, i Labari e i Gonfaloni ed il Prefetto di Terni, Angela Pagliuca, ha dato lettura del messaggio del Presidente della Repubblica.

Il Prefetto ha poi rivolto il proprio personale saluto alla comunità ternana, evidenziando l'esortazione del Presidente della Repubblica a promuovere le sinergie istituzionali necessarie a superare le attuali difficoltà.

Dopo aver affrontato i temi più importanti per la collettività -0 dai rapporti con le altre istituzioni all'immigrazione, alla sicurezza - il Prefetto ha rivolto il proprio ringraziamento alle Forze di polizia, ai Vigili del Fuoco, alle istituzioni locali.

Riferendosi, poi, agli eventi sismici che hanno colpito l'Italia ha detto "Abbiamo potuto percepire una Nazione forte, un Paese coraggioso e ricco della necessaria fiducia nel futuro ".

Per dare adeguato risalto alla odierna ricorrenza, si è proceduto alla consegna di una " Medaglia d'onore ai cittadini italiani deportati ed internati nei lager nazisti" (all. 1) e delle onorificenze "Al Merito della Repubblica Italiana" (all. 2) alla presenza dei Sindaci dei Comuni di residenza degli insigniti.

Rivolgendosi agli insigniti, il Prefetto ha loro manifestato apprezzamento " per il merito e valore professionale espresso al servizio della Nazione e per il progresso del Paese ".

Si è poi rivolta ai giovani, auspicando che "le celebrazioni di oggi non siano solo una testimonianza, un segnale effimero di attenzione da parte dello Stato, ma una lezione di vita per l'intera comunità e per i loro progetti futuri".

Ed è stato un giovane studente, Massimo Bartolucci della classe 1^ A del Liceo "Artistico e Classico" di Terni, a leggere un brano tratto dal " Discorso sulla Costituzione " di Piero Calamandrei.

A conclusione della cerimonia, il Prefetto Pagliuca, salutando la cittadinanza presente numerosa, ha augurato a tutti una buona Festa della Repubblica.

Terni, 2 giugno 2017
                                                                L 'ADDETTO STAMPA
                                                                       (D'Amico)
 
 
  
   
   
Pubblicato il :

 
Torna su