Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Terni

Comunicati Stampa

 

 Rifiuti, Commissione Parlamentare d'inchiesta in missione a Terni e Orvieto

La Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati ha svolto una missione a Terni con l'obiettivo di verificare il sistema regionale di gestione integrata del ciclo dei rifiuti  e lo stato di avanzamento delle operazioni di bonifica del Sin di Papigno.

Presso la Prefettura di Terni si sono svolte le audizioni del Prefetto, Angela Pagliuca, del Procuratore della Repubblica f.f., Raffaele Iannella, del Sindaco di Terni, Sen. Leopoldo Di Girolamo e del Comandante della Polizia Provinciale, Cap. Mario Borghi.

La Commissione ha fatto un sopralluogo presso la discarica di Vocabolo Valle a Terni, mentre il prossimo venerdì 26 febbraio visiterà la discarica "Le Crete" di Orvieto.

La delegazione era composta dal presidente della commissione On. Alessandro Bratti, dai deputati Stefano Vignaroli, Renata Polverini, Alberto Zolezzi, Giovanna Palma, Marcello Taglialatela e dal senatore Paolo Arrigoni.

Terni, 24 febbraio 2016

                                                                               L'ADDETTO STAMPA
                                                                                    (D'Amico)

 
 
 
 
 
Pubblicato il :

 Rifiuti, Commissione Parlamentare d’inchiesta in missione A Terni e Orvieto

La Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati sarà in missione a Terni il prossimo 24 febbraio e a Orvieto il successivo giorno 26.

Presso la Prefettura di Terni si svolgeranno le audizioni del Sindaco e Presidente della Provincia, Sen. Leopoldo Di Girolamo, del Prefetto, Angela Pagliuca, e del Procuratore della Repubblica f.f., Raffaele Iannella.

La Commissione farà visita alle discariche Sin di Papigno e Vocabolo Valle di Terni, nonché alla discarica "Le Crete" di Orvieto.

Faranno parte della delegazione, oltre al presidente della commissione On. Alessandro Bratti, i deputati Stefano Vignaroli, Renata Polverini, Alberto Zolezzi, nonché i senatori Paolo Arrigoni, Laura Puppato e Bartolomeo Pepe.

 
Alle 12.45 del 24 febbraio la Commissione incontrerà la stampa nei locali della Prefettura.

Per i necessari accrediti comunicare a daniela.pelinilevi(at)interno.it entro le ore 14.00 del 23 febbraio.

Terni, 22 febbraio 2016
                                                                               L'ADDETTO STAMPA
                                                                                       (D'Amico)

Pubblicato il :

 Emanuele D´Amico nuovo Capo di Gabinetto della Prefettura di Terni

Prende il posto di  Anna Rosiello trasferita a Roma

Ha assunto servizio questa mattina a Terni il nuovo Capo di Gabinetto, individuato nei giorni scorsi dal Prefetto della Provincia di Terni, Angela Pagliuca, per la copertura dell’incarico lasciato vacante dalla dott.ssa Anna Rosiello, trasferita a Roma. È il Viceprefetto aggiunto Emanuele D’Amico, proveniente dalla Prefettura di Rieti, dove svolgeva le funzioni di Capo di Gabinetto.

Il dott. D’Amico, nato a Torino il 22 aprile 1970, è laureato in scienze politiche ed è specializzato in studi sull’amministrazione pubblica. In carriera dal dicembre 2005, ha prestato servizio prima alla Prefettura della Spezia, poi alla Prefettura dell’Aquila, ove ha diretto l’Area “Protezione civile, difesa civile e coordinamento del soccorso pubblico”.  

Tra le attività espletate nel corso della carriera, l’incarico di sub-commissario prefettizio del comune di Scoppito (Aq) e quello, tutt’ora in corso, di commissario straordinario del Comune di Poggio Bustone (RI). Nel 2009 ha coordinato il Centro Operativo Misto di Sulmona nell’ambito dell’emergenza sisma che si è verificato nella regione Abruzzo.

Nell’accogliere a Terni il nuovo Capo di Gabinetto, con l’augurio di un sereno e proficuo svolgimento del delicato incarico, il Prefetto Pagliuca si è detto certo che il Dott. D’Amico saprà mettere al servizio di questa nuova sede le sue particolari qualità professionali e umane. 

Terni, 15 febbraio 2016
                                                                                 IL PREFETTO
                                                                                   (Pagliuca)

Pubblicato il :

 Nominati i Commissari prefettizi a Castel Giorgio ed Otricoli

Sono Andrea Gambassi e Lucia Raffaela Palma i Commissari nominati dal Prefetto per la provvisoria gestione di Castel Giorgio e Otricoli dopo la sospensione dei rispettivi Consigli comunali

 
Dopo la sospensione dei rispettivi Consigli comunali, sono stati nominati - ai sensi della vigente normativa di cui al Testo Unico sugli Enti Locali, decreto legislativo n. 267 del 18/08/2000 -  i Commissari per la provvisoria amministrazione di Castel Giorgio e Otricoli.

Per Castel Giorgio, si tratta di Andrea Gambassi, Viceprefetto Vicario a Terni dal 3 marzo del 2014. Gambassi è nato a San Giustino (PG); laureato in giurisprudenza all’Università di Perugia ed entrato in Amministrazione nel 1987, prima di essere assegnato a Terni, ha prestato servizio alla Prefettura di Belluno, di Siena e di Bologna. È stato Consigliere di Amministrazione dell’Opera del Duomo di Siena e componente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Hilbe di Bologna; al sua attivo anche la gestione commissariale dei Comuni di Castellina in Chianti e di Valsamoggia, in provincia di Bologna, nato dalla fusione di Bazzano, Castello di Serravalle, Crespellano, Monteveglio e Savigno, fino alle elezioni del maggio 2014.

Per Otricoli, il Commissario individuato è Lucia Raffaela Palma, Viceprefetto dirigente dell’Area I “Ordine e sicurezza pubblica, protezione civile, difesa civile e coordinamento del soccorso pubblico” di questa Prefettura. Palma è nata a Rieti; laureata in scienze politiche all’Università “La Sapienza” di Roma ed entrata in Amministrazione nel 1989, prima di essere assegnata a Terni, ha prestato servizio alla Prefettura di Firenze e di Rieti. Ha avuto precedenti esperienze commissariali nei Comuni di Montebuono, Torricella in Sabina, Pescorocchiano, Varco Sabino e Antrodoco; è stata, inoltre, sub commissario alla Provincia di Rieti.
 
I provvedimenti – adottati dal Prefetto, Angela Pagliuca – si sono resi necessari per le dimissioni dei Sindaci Andrea Garbini, di Castel Giorgio, e Domenico Gregori, di Otricoli, presentate il 21 gennaio scorso e divenute irrevocabili.

Ai Commissari sono stati conferiti i poteri spettanti al Consiglio, alla Giunta ed al Sindaco.

Terni, 11 febbraio 2016 
                                                                    L’ADDETTO STAMPA
                                                                           (Rosiello)

Pubblicato il :

 Festa di San Valentino ed eventi giubilari all´attenzione del Comitato provinciale per l´ordine e la sicurezza pubblica

Vertice in Prefettura per mettere a punto il programma delle misure finalizzate al sereno svolgimento delle manifestazioni. Pagliuca: “Attraverso le celebrazioni riscopriamo i nostri valori più importanti; forze di polizia impegnate a garantirne la tranquillità”


È stata dedicata alla festa di San Valentino, Patrono della città di Terni e della Diocesi, ed agli eventi giubilari l’odierna riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduta dal Prefetto Angela Pagliuca.

Nel corso dell’incontro sono state, innanzitutto, prese in esame le diverse questioni connesse alla gestione dell’ordine pubblico durante gli eventi, civili e religiosi, che avranno luogo nel mese di febbraio per celebrare il Santo degli innamorati.

Un’attenzione particolare ha riguardato quelli del 12 febbraio, quando è prevista la fiaccolata dei giovani per il trasferimento dell’Urna di San Valentino dall’omonima Basilica alla Cattedrale, quelli del 13 febbraio, con il pellegrinaggio dei fedeli alla Cattedrale, sede giubilare, per la venerazione del Patrono e quelli del 14 febbraio, giorno della festa.

L’occasione dell’incontro è servita anche a fare il punto sul programma delle iniziative locali relative al Giubileo della Misericordia, sottolineando le diverse esigenze di prevenzione e sicurezza legate al sereno svolgimento delle manifestazioni.

I criteri e le linee d’indirizzo concordati in Comitato troveranno ora traduzione tecnico-operativa in un’apposita ordinanza di servizio del Questore che terrà conto delle specifiche necessità di salvaguardia dai reati e di tutela della collettività correlate agli eventi.

“Quelli che ci apprestiamo a trascorrere sono giorni ricchi di appuntamenti importanti, soprattutto spirituali, incentrati sui nostri migliori valori. – ha sottolineato il Prefetto – L’impegno di tutti è al servizio della comunità ternana, per evitare che possano verificarsi situazioni critiche in questo clima di festa”.

Hanno partecipato all’incontro - insieme al Questore, Carmine Belfiore, ed ai vertici delle locali forze di polizia, compresa quella municipale - il Vescovo della Diocesi di Terni-Narni-Amelia, padre Giuseppe Piemontese, il Sindaco di Terni nonché Presidente della Provincia, Leopoldo Di Girolamo, l’assessore al Comune di Terni, Daniela Tedeschi, e la dott.ssa Donatella Granati, Responsabile Servizio 118.

Terni, 3 febbraio 2016 
                                                    L’ADDETTO STAMPA
                                                           (Rosiello)

Pubblicato il :

 COLORAZIONE DEL CANALE DELLA BADIA - ORVIETO

Al fine di valutare le conseguenze del fenomeno di colorazione rossa delle acque del Canale della Badia presso Orvieto (affluente del fiume Paglia), verificatosi nel pomeriggio di ieri, domenica 31 gennaio 2016 e che ha suscitato preoccupazione nella popolazione, il Prefetto della Provincia di Terni D.ssa Angela Pagliuca,  ha presieduto stamani una riunione, convocata già nella serata di ieri, a cui hanno partecipato: il Presidente della Provincia di Terni, il Comandante provinciale dei Carabinieri, il Direttore del Dipartimento di Terni dell’ARPA Umbria, il Responsabile dell’Ufficio Igiene e Sanità Pubblica dell’A.S.L. Umbria 2 – Sede di Orvieto ed il Direttore tecnico del Sistema Idrico Integrato, il Comandante dei Vigili Urbani di Orvieto, il Responsabile della Protezione Civile di Orvieto e il  rappresentante del Corpo Forestale dello Stato di Terni.

Nel corso della riunione è stato confermato che la particolare colorazione è stata causata da un tracciante idraulico - detto comunemente “fluoresceina sodica”- immesso per verificare un impianto fognario della rete del Comune di Porano. Si tratta di sostanza alimentare assolutamente non  nociva, come era peraltro già stato accertato nelle prime ore dall’accaduto dagli organi istituzionali che hanno relazionato sulla questione.

La situazione è comunque attentamente seguita.

Terni, 1° febbraio 2016                                                    

                                                                      IL VICEPREFETTO
                                                                  (Lucia Raffaela Palma)

Pubblicato il :

 
Torna su