Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Terni

Comunicati Stampa

 

 Domenica 30 novembre 2014, elezioni del Parlamento della Repubblica di Moldova

Si vota anche a Terni, in via Rosselli, 22, dalle 7.00 alle 21.00

 
Domenica 30 novembre si svolgeranno le elezioni per il rinnovo del Parlamento della Repubblica di Moldova.

Per consentire l’esercizio del diritto di voto ai cittadini moldavi residenti in provincia è stato allestito un seggio elettorale anche a Terni, in via Rosselli, 22.

Si vota dalle ore 7,00 alle 21,00, previa esibizione di un documento di identità.

 Terni, 27 novembre 2014                                  
 
L’ADDETTO STAMPA
(Rosiello)

Pubblicato il :

 Sicurezza stradale, pronto il Piano operativo per la stagione invernale

Riunione in Prefettura del Comitato operativo viabilità per individuare gli scenari di rischio e definire le procedure da attivare in caso di emergenze sulla rete viaria provinciale legate al maltempo

Riunione questa mattina in Prefettura del Comitato operativo viabilità, convocato dal Prefetto, Gianfelice Bellesini, per esaminare le questioni legate alla sicurezza della circolazione stradale in vista dell’approssimarsi della stagione invernale.

All’ordine del giorno, l’edizione 2014-2015 del “Piano emergenza neve”, messo a punto dalla Prefettura, con la collaborazione di Regione, Provincia, Polizia stradale, Anas, Società Autostrade per l’Italia, e volto ad assicurare la corretta gestione del traffico veicolare, anche in caso di precipitazioni nevose, attraverso la realizzazione tempestiva degli interventi di soccorso, una costante azione di prevenzione, l'individuazione, se del caso, di percorsi viari alternativi ed, infine, una tempestiva informazione all'utenza.

Nel corso dell’incontro - al quale hanno partecipato tutti gli Enti locali coinvolti nelle procedure di emergenza, le Forze dell’ordine, i Vigili del Fuoco, l’Azienda Sanitaria Locale Umbria 2 ed il Servizio 118 – l’attenzione è stata focalizzata sui tratti stradali esposti a rischio in caso di abbondanti nevicate, vale a dire la S.S. 3 bis; la S.S. 675 Umbro-Laziale; la S.S. 3 Flaminia; la S.R. Umbro-Casentinese nonché il tratto dell’Autostrada A1 ricompreso nel territorio provinciale. Per la S.S. 675, poi, sono state esaminate le criticità legate al cantiere inamovibile attualmente presente all’altezza del viadotto Fiacchignano, con la restrizione della carreggiata interessata.

Tra le disposizioni del Piano: la previsione del presidio di diciannove punti strategici, individuati in base alle caratteristiche orografiche del territorio, dove effettuare il filtro dei veicoli non muniti di adeguati sistemi antineve (catene o gomme da neve) così da scongiurare la possibilità di blocchi alla circolazione causati proprio da questi mezzi; e l’individuazione di aree idonee per il fermo temporaneo e lo stoccaggio dei c.d. veicoli pesanti.

Coinvolti nella pianificazione anche i Volontari di Protezione Civile che, in caso di necessità, saranno di supporto alle forze di polizia con compiti di ausilio e assistenza agli utenti della strada.

Inoltre, un filo diretto tra le sale operative garantirà il coordinamento dei servizi di viabilità, anche in relazione a manifestazioni ed eventi di rilievo che potrebbero provocare congestioni del traffico.

L’incontro di questa mattina fa seguito al un altro tavolo tecnico convocato nei giorni scorsi dal Prefetto Bellesini, su sollecitazione di Confindustria, per affrontare la questione della corretta manutenzione delle strade della provincia proprio in vista del rischio neve, garantendo il diritto alla mobilità in sicurezza dei cittadini ed il regolare svolgimento delle attività produttive.

Terni, 12 novembre 2014

                                                              L’ADDETTO STAMPA
                                                                     (Rosiello)

Pubblicato il :

 Messa in sicurezza del fiume Paglia, riunione in Prefettura

Nel secondo anniversario dall’alluvione 2012, un tavolo tecnico presieduto dal Prefetto Bellesini per monitorare lo stato di attuazione delle opere necessarie ad evitare altre dannose esondazioni del fiume

Presieduto dal Prefetto, Gianfelice Bellesini, un tavolo tecnico, con la partecipazione di Regione, Provincia, Autorità di bacino del Tevere, Consorzio di bonifica Paglia e Chiani e Comuni interessati, ha preso in esame le opere realizzate sul Paglia a due anni dall’alluvione del 2012.

L’obiettivo della riunione, tuttavia, è stato anche quello di stabilire la necessità di un calendario degli interventi ancora da attuare per la mitigazione del rischio idraulico, coinvolgendo tutti i soggetti protagonisti in un sistema di lavoro più efficace che consenta di ridurre i tempi della burocrazia accelerando al massimo la definizione delle misure a salvaguardia della incolumità pubblica.

In attesa del completamento dei lavori, l’incontro è servito anche a fare il punto sul sistema sinergico di protezione civile messo a punto per fronteggiare le criticità residue, con una particolare attenzione per i numerosi sottopassi dell’autostrada A1 e della ferrovia nel territorio di Orvieto.

Il Comune, inoltre, ha richiamato le attività di protezione civile svolte dall’alluvione ad oggi: sistema telefonico/SMS per oltre 5000 soggetti a rischio, indicazioni di comportamenti corretti prima, durante e dopo la piena, cartellonistica nelle zone a rischio, due schermi luminosi per info in tempo reale, uso siti web e social, a breve incontri pubblici per potenziare l’informazione alla popolazione, la crescita della consapevolezza e della resilienza della stessa.

Terni, 12 novembre 2014

                                                          L’ADDETTO STAMPA
                                                                  (Rosiello)

 
Pubblicato il :

 Vertenza Ast e aziende dell’indotto: il Prefetto Bellesini convoca il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica

Massimo impegno nel garantire le ragioni del dialogo ed il pacifico svolgimento delle manifestazioni

Le ripercussioni sull’ordine e la sicurezza pubblica dell’attuale clima di allarme e grave malcontento legato agli sviluppi della vertenza che sta interessando il polo siderurgico ternano sono state al centro del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduto stamane dal Prefetto, Gianfelice Bellesini, ed al quale hanno partecipato il Sindaco del capoluogo nonché Presidente della Provincia, Leopoldo Di Girolamo, il Questore, Carmine Belfiore, ed i vertici delle Forze dell’ordine.

Dopo le tensioni di ieri pomeriggio presso la sede di Confindustria in occasione dell’incontro per la cassa integrazione di duecento lavoratori della Ilserv, ancora una volta è stato espresso l’unanime auspicio che le ragioni del dialogo e del rispetto reciproco prevalgano sulle rivendicazioni di ciascuna parte, evitando che il legittimo esercizio delle libertà costituzionalmente garantite di riunione, manifestazione ed espressione del pensiero possa sfociare in eccessi lesivi dei diritti fondamentali delle persone.
 
Alla luce del grave episodio appena verificatosi e che ha visto minacciata anche l’incolumità degli operatori delle forze dell’ordine presenti, la riunione è servita anche a fare il punto sulle pianificazioni e sinergie necessarie per rendere sempre più efficaci i dispositivi di prevenzione e di controllo che verranno eventualmente attivati in relazione agli sviluppi della delicata vicenda.

Apprezzamento per il lavoro fin qui svolto è stato, infine, espresso da Di Girolamo, il quale ha sottolineato il grande impegno profuso in queste settimane, a tutti i livelli, per garantire la sicurezza di un’intera comunità ed evitare il rischio di pericolose strumentalizzazioni delle rivendicazioni dei lavoratori.

Terni, 11 novembre 2014                       
                                                                            L’ADDETTO STAMPA

                                                                                  (Rosiello)
                                                                                                        
Pubblicato il :

 Il Prefetto riceve l’Ambasciatore della Repubblica di Moldova

A Palazzo Bazzani, Gianfelice Bellesini e Stela Stingaci hanno parlato della numerosa comunità moldava residente in provincia e delle prossime elezioni per il rinnovo del Parlamento nazionale previste per domenica 30 novembre

Cordiale incontro oggi a Palazzo del Governo fra il Prefetto di Terni Gianfelice Bellesini e l’Ambasciatore della Repubblica di Moldova Stela Stingaci.

Alla vigilia del voto dei cittadini moldavi all’estero in occasione del rinnovo del Parlamento nazionale, il Prefetto ha riconfermato all’ambasciatore di Chisinau i sentimenti di sincera amicizia e la massima attenzione delle istituzioni della provincia verso le esigenze dei numerosi connazionali presenti sul territorio.

Ricordando come il nostro Paese abbia costituito nel tempo una delle mète privilegiate dell’emigrazione moldava all’estero, e specie della sua componente femminile assai presente nel settore dell’assistenza e dei servizi alle persone, Bellesini ha rappresentato all’Ambasciatore Stingaci l’apprezzamento e la simpatia delle famiglie e delle genti ternane verso donne e uomini che hanno costruito la loro parabola di integrazione nel tessuto nazionale all’insegna di un lavoro spesso improntato ad una sollecitudine comprensiva, umana e solidale.

Confermato, altresì, il massimo impegno delle istituzioni e delle forze di polizia a garantire la serenità e regolarità delle imminenti espressioni di voto dei cittadini moldavi in provincia; un seggio elettorale sarà, infatti, allestito anche nel Comune di Terni, in via Fratelli Rosselli, 22, e vi si potrà votare domenica 30 novembre 2014, dalle ore 7.00 alle 21.00.

Terni, 4 novembre 2014 
                                                      L’ADDETTO STAMPA
                                                            (Rosiello)

 
Pubblicato il :

 
Torna su