Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Terni

Accreditamento Banca Dati Nazionale Antimafia ( SICEANT)

PROCEDURA SI.CE.ANT.
SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER LA CONSULTAZIONE DELLA BANCA DATI UNICA DELLA DOCUMENTAZIONE ANTIMAFIA
 
La vigente normativa antimafia (D. Lgs. 159/2011) prevede che le Pubbliche Amministrazioni, gli Enti pubblici e le aziende vigilate dallo Stato debbano acquisire idonea documentazione informativa, relativamente alle aziende ed ai soggetti con cui intendono stipulare contratti, circa la sussistenza di una delle cause di decadenza o sospensione di cui all'art. 67 del D. Lgs. 159/2011 o dei tentativi di infiltrazione mafiosa di cui all'art. 84, comma 4 e art. 91 del D. Lgs. 159/2011, avendo come criterio di riferimento quello della competenza territoriale.
Il Sistema Certificazione Antimafia ( Si.Ce.Ant.) è il progetto che si propone di rendere maggiormente efficiente l'azione dello Stato contro la criminalità organizzata semplificando ma, soprattutto, migliorando in termini di tempistica e di attendibilità il processo di rilascio delle COMUNICAZIONI ANTIMAFIA, da parte delle Prefetture e delle Stazioni Appaltanti, alle imprese, alle persone fisiche, alle amministrazioni e agli enti che ne fanno richiesta.
Le utenze per gli operatori da accreditare alla consultazione della Banca dati nazionale dovranno essere inviate all'indirizzo protocollo.preftr(at)pec.interno.it , utilizzando i moduli in allegato, debitamente compilati con tutti i dati richiesti, indispensabili ai fini dell'accredito.
Le credenziali dovranno essere ritirate presso la sede della Sezione provinciale della Banca Dati Nazionale, istituita in questa Prefettura Ufficio Antimafia Area I, dal lunedì al venerdì dalle ore 9,30 alle 12,30.
Si precisa, inoltre, che, ai sensi dell'art. 18 del D.P.C.M 193/2014, le credenziali di autenticazione sono personali e non possono essere utilizzate per l'esecuzione di operazioni diverse da quelle previste dal profilo di autorizzazione per cui sono rilasciate.

  Istruzioni operative per l'accreditamento


Data pubblicazione il 02/02/2016
Ultima modifica il 30/05/2016 alle 12:51

 
Torna su