Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Teramo

Comunicati Stampa

 

 Esercitazione con RFI del 18 ottobre

Soccorso di un macchinista di Mercitalia tra le stazioni ferroviarie di Giulianova e di Roseto degli Abruzzi. E' una esercitazione con le FS Italiane. Simulato l'arresto in linea di un treno merci a causa del malore di un macchinista per testare il soccorso sanitario lungo la linea ferroviaria. Nessuna ripercussione sulla circolazione dei treni. 

Giulianova, 18 Ottobre 2017: il macchinista di un treno merci viene colto da malore, il collega in cabina di guida arresta il treno e chiede l'intervento del soccorso sanitario.
 

E' stato questo lo scenario dell'esercitazione di emergenza - la prima del suo genere in questa provincia - che si è svolta stamani lunga la linea ferroviaria nella tratta tra le stazioni di Giulianova e Roseto degli Abruzzi (Cologna Spiaggia).
 

L'esercitazione - che rientra tra le iniziative programmate da FS Italiane per monitorare l'efficacia del flusso comunicativo e della catena del coordinamento delle strutture territoriali di intervento e di soccorso - è stata coordinata dalla Prefettura di Teramo ed ha visto coinvolte le squadre di primo intervento del Gruppo FS Italiane, del soccorso sanitario 118, dei Vigili del Fuoco, nonché delle Forze dell'Ordine: Questura, Carabinieri e Polizia Ferroviaria.
 

L'agente polifunzionale del treno ha informato la Sala Operativa di Rete Ferroviaria Italiana che ha richiesto l'intervento dei Vigili del Fuoco e del 118, prestando comunque il primo soccorso al collega. Inoltre, sono state contattate le sale operative della Protezione Civile della Regione Abruzzo e della Prefettura di Teramo.

 Particolare attenzione è stata riservata alla verifica dell'efficacia e della rapidità delle comunicazioni tra le strutture del gruppo FSI e le Forze territoriali di soccorso.

 Ad un primo, sommario de-briefing svoltosi al termine della esercitazione, seguirà una specifica riunione in Prefettura con tutte le Forze intervenute, per esaminare compiutamente le modalità di svolgimento della stessa ed i problemi eventualmente rilevati dagli osservatori, al fine di ottimizzare la capacità di intervento per tale tipologia di soccorso.

 Nessuna ripercussione sulla circolazione dei treni.

 Teramo 18 ottobre 2017
 

                                                                                         F.to L'ADDETTO STAMPA

                                                                                                Di Lorenzo

Pubblicato il :

 Insediamento nella Prefettura di Teramo del Viceprefetto Vicario dott. Edoardo D'ALASCIO

Viceprefetto VicarioDa oggi è il dott. Edoardo D'Alascio il nuovo Vicario del Prefetto di Teramo Graziella Patrizi, già Capo Ufficio di staff dell'Ufficio IV: P.O.N. - Sicurezza per lo sviluppo del Mezzogiorno d'Italia presso gli Uffici di diretta collaborazione con il Capo del Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione del Ministero dell'Interno, in sostituzione della dott.ssa Silvana D'Agostino, trasferita con analogo incarico alla sede prefettizia di Avellino. 

Il dott. D'Alascio, nato a Salerno il 9 aprile 1964, laureato in Giurisprudenza, abilitato all'esercizio della professione forense e all'insegnamento di materie giuridiche ed economiche, nonché specializzato in Diritto ed Economia delle Comunità Europee, ha assunto la qualifica di viceprefetto nel 2006. 
 
Entrato in carriera nel settembre 1990, ha svolto funzioni dirigenziali presso il Ministero dell'Interno e le Prefetture di Cremona, Viterbo, Milano e Frosinone. 

Tra i numerosi incarichi esterni, assumono rilievo quelli ricoperti in qualità di Commissario Straordinario dei Comuni di Credera Rubbiano, di Vallerano e di Frignano; di Commissario ad Acta presso vari Comuni, tra i quali, quello di Caprarola; di Componente di Commissioni esaminatrici per l'assunzione di personale presso l'Amministrazione Civile del Ministero dell'Interno; di docente in corsi di formazione presso la Scuola Superiore dell'Amministrazione Civile dell'Interno e di Vice Coordinatore C.O.M. 3 - Pizzoli, in occasione dell'emergenza sismica che ha interessato la Provincia di L'Aquila.
 
Il dott. D'Alascio, autore di numerosi articoli su argomenti di attualità giuridico -economica con particolare riferimento all'ambito europeo, ha conseguito il Master di  II livello in "Etica dell'Azione Pubblica" ed ha assunto, altresì, l'incarico di componente del Comitato Scientifico e di Coordinamento Accordo di Programma Ministero dell'Interno - Università di Tor Vergata, in materia di innovazioni tecnologiche applicate ai servizi demografici.

Il Prefetto Patrizi, nel dare il benvenuto a Teramo al nuovo Vicario, gli ha formulato i migliori auguri di buon lavoro. 

                                                                    IL CAPO DI GABINETTO

                                                                       Viceprefetto aggiunto

                                                                  Dott.ssa Marialaura Liberatore

 
Pubblicato il :

 Sala Operativa di Protezione Civile della Prefettura.

COMUNICATO STAMPA

 

Saranno alcuni locali del "Parco della Scienza" di Teramo ad ospitare la sede alternativa del Centro Coordinamento Soccorsi (C.C.S.) e della Sala Operativa di Protezione Civile della Prefettura. Sottoscritto oggi il Protocollo d'intesa tra il Prefetto Graziella Patrizi ed il Sindaco Maurizio Brucchi.

 

Il Centro Coordinamento Soccorsi e la Sala Operativa di protezione civile della Prefettura, che costituiscono il "livello provinciale di responsabilità" nell'ambito delle attività coordinate di gestione delle emergenze, avranno da oggi una sede alternativa a quella prefettizia, individuata formalmente presso il Parco della Scienza di Teramo, che già nello scorso mese di gennaio aveva adeguatamente ospitato le citate strutture operative.

L'intesa, sancita oggi dal Prefetto Graziella Patrizi e dal Sindaco Maurizio Brucchi attraverso la sottoscrizione del relativo Protocollo di durata biennale, prevede la concessione, da parte del Comune di Teramo, in comodato d'uso a titolo gratuito, di alcuni locali ubicati nel citato complesso comunale, attigui a quelli precedentemente utilizzati, che saranno allestiti dalla Prefettura.

A determinare la necessità di avvalersi, in caso di evento emergenziale rilevante, della disponibilità di una diversa sede logistica: la previsione di un urgente trasferimento delle attività in luogo "sicuro" (facilmente accessibile, non esposto a rischi e collocato fuori dal centro storico) e "funzionalmente pronto" alla sua celere attivazione.

Nel corso della cerimonia di formalizzazione delle intese, il Prefetto ha rivolto i più sinceri sensi di ringraziamento e di gratitudine all'Amministrazione comunale di Teramo, per la sensibilità ed il consueto spirito di collaborazione mostrati nell'occasione, a conferma della valenza del rapporto di sinergia interistituzionale realizzato sul territorio, su attività e tematiche di rilevante e comune interesse.

   Teramo, 6 ottobre 2017                                 

                                                                                                 L'ADDETTO STAMPA

                                                                                                      F.to Di Lorenzo

Pubblicato il :

 
Torna su