Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Taranto

NOTIZIE

 

 "25 aprile 2014": le cerimonie.

 
Quest’anno la ricorrenza del 69° anniversario della Giornata della Liberazione , a Taranto, si celebrerà in due diversi momenti, con iniziative programmate dalla Prefettura, in collaborazione con il Comando Marittimo Sud ed il contributo del Comune Capoluogo e dell'Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia, Ufficio di Taranto.

L’evento più significativo si è svolto, questa mattina, nella Piazza della Vittoria di questa Città, dove alle 10.30, dopo l'alzabandiera, si è tenuta la cerimonia pubblica commemorativa presieduta dal Prefetto di Taranto Umberto Guidato, nella sua qualità di Rappresentante del Governo, ed alla presenza dell’Ammiraglio di Squadra Ermenegildo Ugazzi, Comandante del Comando Marittimo Sud, delle Autorità civili e religiose delle Forze Armate, delle Forze dell’Ordine e delle Associazioni combattentistiche e d’Arma.

Il Prefetto, accompagnato dal Comandante del Comando Marittimo Sud, ha passato in rassegna i reparti in schieramento e ha reso onori alla bandiera. Successivamente alla benedizione da parte del Vicario generale dell’Arcidiocesi di Taranto, Mons. Alessandro Greco, il Prefetto ha deposto la corona d’alloro e si è fermato in raccoglimento dinanzi al Monumento ai Caduti.

Dopo la lettura del messaggio commemorativo si sono svolte le allocuzioni istituzionali affidate alla prof.ssa Vincenza Musardo Talò, Presidente dell’Istituto di Storia del Risorgimento Italiano-Comitato di Taranto, dal titolo: “ Il contributo di Taranto alla causa della Liberazione” e al prof. Giovanni Battafarano, Presidente dell’Ass.ne Naz.le Partigiani d'Italia - Sez. di Taranto, dal titolo: “ 25 aprile 1945-Le radici della nuova Italia ”.

Le iniziative commemorative continueranno lunedì 28 aprile, con inizio alle ore 10.00, presso l’Auditorium “Emanuele Basile” del Polo Commerciale “Pitagora” di Taranto , dove, alla presenza delle Autorità, si terrà un incontro di riflessione a cura del prof. Mino Ianne, dell’Università di Bari, dal titolo:  "I significati fondamentali dell’educazione alla libertà e alla giustizia" .

Subito dopo, seguiranno le testimonianze del Cav. C.F. Luca Bellone De Grecis e della prof.ssa Raffaella Bongermino, rispettivamente, Presidente dell'Istituto del Nastro Azzurro Federazione di Taranto e Vice Presidente della locale Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi di Guerra.

E’ prevista, nella circostanza, anche l’esecuzione dell’Inno di Mameli, a cura degli studenti della sezione musicale del Liceo Statale “Archita”, mentre gli studenti del laboratorio musicale del Polo Commerciale eseguiranno musiche di G.Verdi e concluderanno il ricordo della Giornata della Liberazione l'Inno alla Gioia.
Pubblicato il :

 Cerimonie in occesione del "25 aprile 2014"

Venerdì 25 aprile , con inizio alle ore 10,30, si svolgerà in questa Piazza della Vittoria, alla presenza del Prefetto di Taranto Umberto Guidato, nella sua qualità di Rappresentante del Governo, accompagnato dall’Ammiraglio di Squadra Ermenegildo Ugazzi, Comandante del Comando Marittimo Sud, la commemorazione solenne della ricorrenza a cui sono state invitate a partecipare le Autorità Civili, Militari e Religiose e i dirigenti degli Uffici Pubblici.
Diverse anche quest'anno le iniziative programmate per commemorare il 69° anniversario della Giornata della Liberazione.
Il programma della Cerimonia prevede l'alzabandiera, il picchetto d'onore, la benedizione e la deposizione della corona di alloro al Monumento ai Caduti, la lettura del messaggio commemorativo ed allocuzioni istituzionali affidate alla prof.ssa Vincenza Musardo Talò, Presidente dell’Istituto di Storia del Risorgimento Italiano-Comitato di Taranto, dal titolo: “ Il contributo di Taranto alla causa della Liberazione” e al prof. Giovanni Battafarano, Presidente dell’Ass.ne Naz.le Partigiani d'Italia - Sez. di Taranto, dal titolo: “ 25 aprile 1945-Le radici della nuova Italia ”.
Per favorire l'approfondimento della tematica in chiave istituzionale, lunedì 28 aprile , con inizio alle ore 10.00, alla presenza delle Autorità, si terrà, presso l’Auditorium “Emanuele Basile” del Polo Commerciale “Pitagora” di Taranto , un incontro di riflessione a cura del prof. Mino Ianne, dell’Università di Bari, dal titolo:  "I significati fondamentali dell’educazione alla libertà e alla giustizia", organizzato dal Comune Capoluogo, con il contributo dell'Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia, Ufficio di Taranto, le testimonianze del Cav. C.F. Luca Bellone De Grecis e della prof.ssa Raffaella Bongermino, rispettivamente esponenti dell'Istituto del Nastro Azzurro e dell'Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi di Guerra.
E’ prevista anche l’esecuzione dell’Inno di Mameli, a cura degli studenti della sezione musicale del Liceo Statale “Archita”, mentre gli studenti del laboratorio musicale del Polo Commerciale eseguiranno musiche di G.Verdi e concluderanno il ricordo della Giornata della Liberazione con l’Inno alla Gioia.
Pubblicato il :

 Rinnovo organo di revisione contabile del Comune di Crispiano

Mercoledì 23 aprile 2014 si sono svolte, in seduta pubblica, le operazioni di estrazione, tramite sistema informatico con procedura standardizzata, del nominativo del Revisore dei conti del Comune di Crispiano.
L’esito del sorteggio è stato notificato all’Ente interessato per consentire la conseguente adozione della delibera di nomina.
Successivamente lo stesso Ente comunicherà alla Prefettura il revisore nominato che sarà inserito, a cura dell’Ufficio, nella banca dati tenuta dal Ministero
dell’Interno.
Si allega il nome del revisore estratto e di quelli che hanno partecipato all’estrazione.
Pubblicato il 23/04/2014
Ultima modifica il 23/04/2014 alle 13:50:16

 Territorio di Ginosa. Problematiche di protezione civile.

Si è svolta oggi 16 aprile 2014 presso questo Palazzo del Governo, la riunione che il Prefetto di Taranto, Umberto Guidato ha convocato per fare il punto sulle problematiche di gestione dell’invaso di San Giuliano sul fiume Bradano.
Alla riunione hanno partecipato il Dirigente del servizio di Protezione Civile della Regione Puglia, il Segretario Generale della Autorità di Bacino della Puglia, il Sindaco di Ginosa ed i rappresentanti della Provincia di Taranto e del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco.
In considerazione della ciclicità con cui si sono manifestate problematiche di natura idraulica riguardanti il detto corso d’acqua con importanti ripercussioni anche su questo territorio, ed in particolare nell’area marina del Comune di Ginosa, il Prefetto ha ritenuto necessario un approfondimento della tematica della gestione dei deflussi a valle della Diga di San Giuliano per l’individuazione di ogni possibile iniziativa idonea a tutelare la pubblica incolumità e preservare il territorio interessato da ulteriori danni e per la conseguente prospettazione della questione agli Organi competenti.
Pubblicato il :

 Scelta del revisore dei conti del Comune di Crispiano

Mercoledì 23 aprile 2014, alle ore 12,00 presso la sala riunioni sita al quinto piano di questa Prefettura, in seduta pubblica ,si procederà, mediante estrazione, alla scelta del revisore dei conti del Comune di Crispiano il cui mandato è da rinnovare.
L'estrazione avverrà tramite sistema informatico con procedura standardizzata, estraendo dall’articolazione regionale dell’elenco dei revisori dei conti degli enti locali istituito dal Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali del Ministero dell’Interno, tre nominativi per l’organo di revisione da rinnovare. Sarà designato per la nomina a revisore dei conti il primo degli estratti, al quale subentreranno in ordine di estrazione gli altri due in caso di rinuncia o impedimento dell’avente diritto alla nomina.  
Pubblicato il :

 Piani di emergenza esterni per le industrie a rischio di incidente rilevante

Presentati in Prefettura, ai vertici provinciali delle principali strutture operative interessate, le pianificazioni di emergenza esterne riguardanti gli impianti industriali a rischio di incidente rilevante siti a ridosso della città Capoluogo.

L’incontro, presieduto dal Prefetto Dott. Umberto Guidato, era finalizzato ad illustrare le principali novità contenute nei Piani di Emergenza della Raffineria ENI , dello Stabilimento siderurgico ILVA e della Centrale elettrica “Taranto Energia” ed ha costituito l’occasione per illustrare le scelte metodologiche e di organizzazione della risposta in emergenza scaturite dalle attività di analisi delle problematiche di sicurezza effettuate nel corso dell’intenso lavoro svolto nell’ultimo anno, conclusosi con l’adozione delle pianificazioni definitive di emergenza.

La rilevanza dei temi ambientali e della sicurezza legati alla presenza delle Aziende citate ha, infatti, richiesto la costituzione di un Gruppo di lavoro composto dai rappresentanti del le strutture operative di protezione civile, del Comune di Taranto, della Regione e da esperti del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

I piani recentemente approvati sono stati redatti per ogni singola azienda, superando la precedente impostazione che prevedeva un’unica pianificazione per i citati stabilimenti dell’area industriale di Taranto.

Anche il modello di intervento per la gestione di eventuali situazioni di emergenza risulta profondamente innovato mediante l’introduzione di una ulteriore fase di allertamento delle strutture operative, la cosiddetta fase di attenzione, grazie alla quale sarà possibile garantire non solo una maggiore prontezza operativa in caso di necessità, ma anche l’attivazione di adeguati processi di informazione alla popolazione in relazione ad eventi che potrebbero ingenerare ingiustificati allarmismi tra i cittadini.

Particolare attenzione è stata, inoltre, riservata alla fase di consultazione della popolazione alla quale è stata data la massima pubblicità al fine di sollecitare la più ampia partecipazione alla stessa da parte dei cittadini e delle associazioni. In tal senso, è stata effettuata una diffusa comunicazione agli organi d’informazione dell’avvio della procedura e sono state svolte, tra le altre, attività di formazione/informazione presso le scuole dei quartieri a ridosso delle industrie in questione.

Anche in sede di esame delle osservazioni pervenute è stata assicurata la partecipazione delle associazioni e dei privati cittadini interessati, invitati ad incontri dedicati, tenuti dal citato Gruppo di lavoro, che si sono svolti in un clima di aperto e proficuo confronto sui temi della sicurezza connessi alla presenza delle industrie a rischio.

A conclusione dell’incontro, il Prefetto ha sottolineato l’esigenza di sperimentare le procedure stabilite dai Piani di Emergenza per testarne l’efficacia, organizzando in tempi brevi una esercitazione .

Pubblicato il :

 Vertenza "Taranto Isolaverde"

Riunione questa mattina, in prefettura, per la vertenza "Taranto Isolaverde", azienda in house della Provincia di Taranto che ha avviato, dallo scosro ottobre, le procedure per la messa in liquidazione e per la mobilità del personale.
Durante la riunione, presieduta dal Prefetto Guidato,  è stato fatto il punto sullo stato della situazione dei circa 250 lavoratori interessati anche alla luce della circostanza che il Comune di Taranto si è reso disponibile aconsentire che il personale della detta Azienda possa effettuare, per il capoluogo, la verifica degli impianti termici privati.
Inoltre, durante la riunione, sono state approfondite anche le possibili modalità di accompagnamento all'esodo per quei lavoratori che, nel prossimo quadriennio, potrebbereo essere collocati in pensione.
Alla luce de suindicati aspetti, l'Amministratore dell'azienda "Taranto Isolaverde" potrà mettere a punto il piano industriale per l'anno 2014 e valutare, altresì, ogni eventuale soluzione riguardante il personale.
A conclusione della riunione, il Prefetto ha, altresì, sollecitato la Provincia a procedere quanto prima ai pagamenti delle fatture emesse e liquidate per consentire le retribuzioni a tutti i lavoratori dell'azienda.
All'incontro sono intervenuti l'Amministratore della "Taranto Isolaverde", dirigenti della Provincia e le Organizzazioni sindacali.
Pubblicato il :

 Protocollo d'intesa per la prevenzione della criminalità in banca

Riunione in mattinata in Prefettura per l’adesione al “ Protocollo d’intesa per la prevenzione della criminalità in banca”, sottoscritto,nella nuova formulazione,per la prima volta quest’oggi a Taranto.

L’intesa è stata firmata dal Prefetto di Taranto, Umberto Guidato, dall’Associazione Bancaria Italiana, rappresentata dal Dott. Marco Iaconis e dai referenti di diversi Istituti di credito che operano in ambito provinciale.

Il Protocollo conferma l’impegno della Prefettura, della Forze dell’Ordine e degli Istituti bancari, per favorire l’attuazione di modelli sinergici di collaborazione, in un’ottica di sicurezza partecipata con l’integrazione di risorse pubbliche e private in materia di sicurezza e prevede, in particolare, l’implementazione delle dotazioni di sicurezza a protezione delle apparecchiature ATM(bancomat), divenuti ultimamente obiettivo privilegiato dell’attività criminale.

Punti di forza dell’intesa sono l’obbligo di adottare misure minime di sicurezza in ogni dipendenza bancaria, un’analisi dei fatti criminosi con le Forze dell’Ordine per la definizione di piani mirati di intervento, lo scambio costante di informazioni tra Banche e Forze dell’Ordine, la continua formazione, nella specifica materia, degli operatori degli istituti di credito. Si tratta di fattori che possono concorrere efficacemente nella prevenzione e repressione delle fenomenologie criminose che colpiscono il settore, contribuendo a dare una risposta concreta alle esigenze di sicurezza degli utenti e degli operatori.

Peraltro, nella nuova formulazione, il Protocollo prevede per gli istituti di credito, in caso di recrudescenza delle rapine – almeno tre nell’arco di due anni – impegno all’adozione di misure aggiuntive a quelle già previste nell’intesa e per le Forze di Polizia la partecipazione di propri rappresentanti a workshop organizzati da OSSIF (centro ricerca dell’ABI) per promuovere la cultura della sicurezza anticrimine e la condivisione di linee guida per la prevenzione e il contrasto della criminalità

La quasi totalità degli Istituti di credito della provincia ha sottoscritto il Protocollo o ha formalizzato la propria adesione, mentre i rimanenti istituti potranno aderirvi anche successivamente.

All’incontro hanno partecipato anche i Responsabile Provinciali delle Forze dell’Ordine e il Direttore provinciale della Banca d’Italia.

 

 

                                                                    
Pubblicato il 11/04/2014
Ultima modifica il 11/04/2014 alle 14:18:31

 Sottoscrizione Protocollo d'intesa per la prevenzione della criminalità in banca

Domani, venerdì 11 aprile , alle ore 12.00, presso questo Palazzo del Governo, sarà sottoscritto un “ Protocollo d’intesa per la prevenzione della criminalità in banca”.

L’intesa sarà sottoscritta dal Prefetto di Taranto, Umberto Guidato, dall’Associazione Bancaria Italiana e da diversi Istituti di credito della provincia.

Alla cerimonia saranno presenti, altresì, i Rappresentanti delle Forze di Polizia ed il Direttore provinciale della Banca d’Italia.

 

Pubblicato il :

 Marina Militare egiziana. Visita delegazione


Il Prefetto di Taranto Umberto Guidato ha ricevuto, questa mattina, presso il Palazzo del Governo, in visita di cortesia, il C.A.Walid Mostaf Awad El-Sayed, Direttore dell’Accademia Navale della Repubblica Araba d’Egitto, il C.V.Hamdy Mahmoud Ahmed El-Hakim, Comandante della nave egiziana “Shalatin” ed una delegazione di Ufficiali egiziani.

L’Unità, ormeggiata presso la locale Stazione Navale Mar Grande, effettuerà una sosta sino al 12 aprile prossimo nell’ambito della campagna di istruzione in Italia per gli allievi della facoltà di navigazione militare.

La Nave Scuola, che approda per la prima volta nel Capoluogo jonico, unica tappa in Italia, scelto per l’importanza strategica della Base militare di Taranto, ha circa 300 uomini di equipaggio, di cui 119 cadetti.

L’incontro, particolarmente cordiale, è stato l’occasione per un approfondito scambio di vedute su temi di comune interesse e di informazioni sulle giornate addestrative a cui prenderanno parte, nelle acque del Mar Jonio, i giovani cadetti della Marina egiziana.

 
Pubblicato il :

 Decreto flussi 2014

Stagionali 2014, al via la precompilazione on line delle domande
 
E’ in corso di pubblicazione il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 12 marzo 2014 concernente la programmazione transitoria dei flussi di ingresso dei lavoratori non comunitari per lavoro stagionale ed altre categorie nel territorio dello Stato per l’anno 2014.
Dalle ore 9.00 di ieri 6 aprile è possibile precompilare le domande di nulla osta all’assunzione di lavoratori in argomento, mentre l’invio delle stesse domande sarà possibile dal giorno successivo alla pubblicazione del “Decreto Flussi” sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica. Il Decreto, già registrato alla Corte dei Conti, è in corso di pubblicazione. L’invio delle domande di lavoro subordinato stagionale è possibile fino alle ore 24,00 del 31 dicembre 2014.
La procedura di compilazione dei moduli è interamente on line, accessibile dal Portale del Ministero dell’Interno all’indirizzo web https://nullaostalavoro.interno.it/Ministero/index2.jsp .
Al riguardo, il decreto flussi 2014 prevede una quota massima di ingressi in Italia di 15.000 lavoratori non comunitari residenti all’estero, per lavoro subordinato stagionale e altre categorie; i lavoratori ammessi saranno ripartiti tra Regioni e Province Autonome dal Ministero del Lavoro.
I Paesi di provenienza sono: Albania, Algeria, Bosnia-Herzegovina, Egitto, Repubblica delle Filippine, Gambia, Ghana, Giappone, India, Kosovo, Repubblica ex Jugoslava di Macedonia, Marocco, Mauritius, Moldavia, Montenegro, Niger, Nigeria, Pakistan, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Ucraina, Tunisia.
Dei 15.000 ingressi ammessi, il Decreto ne riserva 3000 per lavoratori non comunitari provenienti dagli stessi Paesi che siano entrati in Italia per prestare lavoro subordinato stagionale per almeno 2 anni consecutivi, e per i quali il datore di lavoro presenti richiesta di nulla osta stagionale sempre per lavoro subordinato stagionale.
Inoltre, a titolo di anticipazione della quota di ingresso di lavoratori non comunitari per motivi di lavoro non stagionale per l’anno 2014, il provvedimento prevede che siano ammessi, in via di programmazione transitoria, 2000 cittadini dei paesi non comunitari che partecipano all’Esposizione Universale di Milano del 2015 (Paesi definiti in base all’accordo di sede tra il Governo italiano e il Bureu Internazional del Expositions dell’ 11 luglio 2012, ratificato con la legge n.3/2013).
Come negli anni decorsi, le associazioni di categoria che hanno stipulato i protocolli d’intesa con i Ministeri dell’Interno e del Lavoro e delle Politiche Sociali, potranno inviare le istanze per conto dei datori di lavoro che aderiscono alle associazioni medesime.
Ogni ulteriore informazione al riguardo è consultabile sul sito istituzionale del Ministero dell’Interno, www.interno.it .
 
Pubblicato il :

 Monitoraggio sullo stato di attuazione del “Protocollo operativo sugli interventi in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro dell’area industriale di Taranto”.

Convocata dal Prefetto Umberto Guidato si è tenuta questa mattina in Prefettura una riunione della Conferenza Provinciale Permanente per un monitoraggio sullo stato di attuazione del “ Protocollo operativo sugli interventi in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro dell’area industriale di Taranto”.

Il Prefetto, nel ricordare che l’importante Documento è stato sottoscritto l’11.11.2013 alla presenza dei Ministri dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e del Lavoro e della Previdenza Sociale, ha evidenziato come obiettivo del medesimo sia l’attivazione di canali permanenti di collaborazione prima degli eventi incidentali, “a freddo” , tra le Aziende sottoscrittrici (ILVA ed ENI) e gli stessi Enti di vigilanza, per contribuire ad un deciso incremento di azioni e di interventi finalizzati a più efficaci livelli di prevenzione nelle attività.

Il Prefetto ha, poi, sottolineato che, nell’obiettivo di coordinare e controllare le iniziative e gli interventi e fornire supporto, orientamento, monitoraggio e assistenza alle Aziende, negli scorsi mesi, si sono tenute diverse riunioni del Gruppo Integrato di Valutazione e Intervento (GIVI) , Organismo previsto dallo stesso Protocollo operativo ; peraltro, il detto Gruppo, coordinato dal Responsabile dello Spesal,sulla base del patrimonio informativo e scientifico messo già a disposizione dalle due Aziende firmatarie ha messo a punto una prima azione di orientamento delle Aziende volta a perfezionare i relativi sistemi di prevenzione favorendo iniziative di superamento dei fattori dei rischi rilevati.

In tale direzione, particolare è stata l’attenzione riservata, da parte del GIVI , ai temi della formazione , essendo stati già visionati i piani delle formazione dell’anno 2014, nonché alle attività relative alla vigilanza e controllo delle ditte appaltatrici e subappaltatrici operanti nei detti Stabilimenti industriali.

Durante la riunione sono stati, poi, illustrati i primi risultati con particolare riguardo all’ILVA, tenendo conto del consistente numero delle imprese appaltatrici operanti in quello Stabilimento e della circostanza che sono in corso gli interventi di adeguamento degli impianti previsti dal provvedimento di revisione dell’A.I.A.

In particolare, all’Azienda è stato richiesto di prevedere iniziative di feedback per verificare il reale apprendimento delle attività formative rivolte al personale delle ditte appaltatrici e, a tal riguardo, l’ILVA ha assicurato il proprio impegno che, peraltro, si è già tradotto in una serie di iniziative avviate a favore del proprio personale e di quello delle aziende appaltatrici.

Nel corso dell’incontro è stata, altresì, da parte delle Organizzazioni sindacali, posta all’attenzione del GIVI l’esigenza che siano verificate le condizioni di conoscenza dei luoghi in cui i lavoratori operano per evitare il c.d. rischio da interferenza nonché che siano assicurati controlli sull’organizzazione dei cantieri e sullo svolgimento delle lavorazioni, al fine di ridurre i rischi collegati alla filiera degli appalti nonché per incrementare la consapevolezza dei rischi insiti in ciascuna attività e che, in tale direzione, è particolarmente importante un sempre maggiore coinvolgimento degli R.L.S sia dei lavoratori diretti che di quelli delle ditte appaltatrici.

Durante la Conferenza provinciale permanente da parte dell’I.N.A.I.L. e di Confindustria sono state illustrate le ulteriori iniziative in materia di formazione; in particolare il Direttore dell’I.N.A.I.L. ha evidenziato l’impegno del proprio Istituto a fornire ulteriore gratuito supporto formativo attraverso i tecnici dell’Ispesl. A sua volta il Direttore di Confindustria ha presentato il contenuto del bando per la presentazione di piani formativi rivolti alle aziende appaltatrici, da finanziare attraverso Fondimpresa , confermando l’impegno assunto con il Protocollo operativo ad espletare attività di raccordo e di sintesi delle esigenze delle imprese interessate in relazione alle opportunità offerte dal bando stesso. Al predetto bando hanno già aderito cinquanta imprese tutte operanti all’interno dell’ILVA.

A conclusione dell’incontro al quale sono intervenuti i rappresentanti del Comune e della Provincia di Taranto, il Presidente dell’Autorità Portuale, i Direttori provinciali dell’I.N.A.I.L. e della Direzione del Lavoro, il Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, i Dirigenti dello SPESAL e dell’ARPA Puglia, il Presidente della Confindustria e i Segretari provinciali della CGIL, CISL, UIL e UGL, nonché i Dirigenti degli Stabilimenti ILVA ed ENI, il Prefetto ha fatto presente che proseguirà, da parte della Prefettura, l’attività di monitoraggio e che quanto prima sarà convocata una riunione del GIVI cui saranno invitati i rappresentanti sindacali.
Pubblicato il :

 Elezione dei membri del Parlamento europeo del 25/5/2014 - Deposito delle liste

Al fine di consentire il regolare svolgimento delle operazioni di presentazione delle liste dei candidati alle prossime elezioni del Parlamento Europeo, si comunica che, la Cancelleria della Corte di Appello di Napoli, sarà aperta nei giorni 15 e 16 aprile 2014, dalle ore 8,00 alle ore 20,00.
Si informa, altresì, che la citata Cancelleria è ubicata nella sala Biblioteca Tartaglione del Nuovo Palazzo di Giustizia del Centro Direzionale di Napoli, piano terra, con accesso esclusivo dal Varco di
Piazza Porzio.
Pubblicato il :

 Incontro di calcio Monospolis - Taranto F.C. 1927

Si rende noto che, con proprio provvedimento in data 31 marzo 2014, il Prefetto di Bari ha disposto per l’incontro di calcio tra le squadre “MONOSPOLIS – TARANTO F.C. 1927”, in programma per il giorno 6 Aprile 2014 presso lo stadio comunale di Monopoli, valido per il Campionato Interregionale di serie D Girone H, la seguente prescrizione:
 
  • vendita tagliandi ai soli residenti nella provincia di Bari        
 
 
Pubblicato il :

 
Torna su