Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Taranto

NOTIZIE

 

 GIORNATA FORMATIVA PER LA SICUREZZA SUL LAVORO

Stamane, presso la Facoltà di Giurisprudenza di Taranto, si è tenuta una giornata di formazione rivolta ai lavoratori delle aziende che operano nel Porto di Taranto.

L'iniziativa, nel ricordo di Angelo Raffaele Fuggiano, rimasto vittima recentemente di un incidente mortale proprio nell'area portuale, nasce nell'ambito di un'intesa sottoscritta in Prefettura il 23 febbraio scorso, con l'Autorità Portuale, i Vigili del Fuoco, l'A.S.L. di Taranto - Servizio Sicurezza Ambienti Lavoro - la Confindustria e i Sindacati e mira a rafforzare le attività di prevenzione attraverso nuovi interventi di formazione dei lavoratori e di potenziamento delle misure di salvaguardia e vigilanza, con l'obiettivo di incrementare i livelli di legalità e sicurezza nei luoghi di lavoro.

In particolare, gli esperti dell'I.N.A.I.L., dell'A.S.L., dell'Autorità Portuale, della Capitaneria di Porto e dei Vigili del Fuoco si sono soffermati sui fattori di pericolo, sulla percezione del rischio e sulle condotte che lo riducono, nonché sul sistema di sorveglianza a tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori.

Raccogliendo l'allarme dei sindacati, a seguito degli ultimi incidenti che hanno interessato anche la provincia di Taranto, il Prefetto Donato Cafagna condivide la necessità di moltiplicare i momenti di partecipazione e di informazione aperti a tutte le componenti del mondo del lavoro, che realizzino azioni concrete di crescita della legalità, dalla responsabilità e della cultura della prevenzione e della sicurezza.

Pubblicato il :

 SCUOLA E '118": IN PREFETTURA A TARANTO LEZIONE DI PRIMO SOCCORSO

Si è tenuto, oggi in Prefettura, il congresso nazionale del Sistema Italiano del 118, sul tema: "Il Primo Soccorso nella Scuola Italiana: traguardo di civiltà".

L'evento si inserisce in un percorso formativo "Primo soccorso a scuola", realizzato dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e dal Ministero della Salute, in collaborazione con il SIS 118, che vede la prima giornata nazionale a Taranto.

Nell'accogliere gli studenti e i convegnisti, il Prefetto Donato Cafagna ha sottolineato che la diffusione della cultura del primo soccorso e l'apprendimento delle manovre salvavita, già nelle scuole, costituiranno un segno di civiltà e di attenzione alla vita, di solidarietà che va nella direzione di accrescere l'efficacia degli interventi in emergenza.

Imparare a riconoscere le situazioni di pericolo e le circostanze che richiedono l'intervento di un adulto o dell'ambulanza, apprendere il funzionamento e l'utilizzo di un defibrillatore, le manovre di primo soccorso come il massaggio cardiaco, la disostruzione delle vie aeree sono le principali nozioni che gli studenti delle scuole tarantine, dall'infanzia alla secondaria di II grado, hanno acquisito nei percorsi formativi che gli operatori del 118 hanno promosso negli Istituti scolastici, insieme agli insegnanti.

Solo a Taranto sono stati formati oltre 800 studenti di 21 scuole e alcuni di loro - della Scuola dell'Infanzia, Primaria e Secondaria - hanno dato prova delle competenze acquisite, suscitando, specie i più piccoli, il convinto apprezzamento del pubblico.

Al dibattito, sono intervenuti, tra gli altri, l'Assessore all'Istruzione e all'Università della Regione Puglia, il Direttore Generale dell'Ufficio Scolastico Generale pugliese, l'Arcivescovo di Taranto, il Direttore Generale del Dipartimento della Salute regionale, Il Direttore Sanitario dell'A.S.L., il Direttore dell'Ufficio Scolastico Provinciale, i Presidenti dell'Ordine dei Medici di Taranto e di Federfarma Puglia, i Direttori della Raffineria ENI di Taranto e della Lum School of Management.


Pubblicato il :

 GIORNATA FORMATIVA PER LA SICUREZZA SUL LAVORO

Il 30 maggio prossimo, dalle ore 9.00, presso la Facoltà di Giurisprudenza di Taranto, si terrà una giornata di formazione rivolta ai lavoratori delle aziende che operano nel Porto di Taranto.

L'iniziativa, nel ricordo di Angelo Raffaele Fuggiano, rimasto vittima recentemente di un incidente mortale proprio nell'area portuale, nasce nell'ambito di un'intesa sottoscritta in Prefettura il 23 febbraio scorso, con l'Autorità Portuale, i Vigili del Fuoco, l'A.S.L. di Taranto - Servizio Sicurezza Ambienti Lavoro - la Confindustria e i Sindacati e mira a rafforzare le attività di prevenzione attraverso nuovi interventi di formazione dei lavoratori e di potenziamento delle misure di salvaguardia e vigilanza, con l'obiettivo di incrementare i livelli di legalità e sicurezza nei luoghi di lavoro.

In particolare, gli esperti dell'I.N.A.I.L., dell'A.S.L., dell'Autorità Portuale, della Capitaneria di Porto e dei Vigili del Fuoco si soffermeranno sui fattori di pericolo, sulla percezione del rischio e sulle condotte che lo riducono, nonché sul sistema di sorveglianza a tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori.

Raccogliendo l'allarme dei sindacati, a seguito degli ultimi incidenti che hanno interessato anche la provincia di Taranto, il Prefetto Donato Cafagna condivide la necessità di moltiplicare i momenti di partecipazione e di informazione aperti a tutte le componenti del mondo del lavoro, che realizzino azioni concrete di crescita della legalità, dalla responsabilità e della cultura della prevenzione e della sicurezza.

Pubblicato il :

 Una stretta collaborazione tra il Comune di Palagiano e la Cooperativa 'Escargo" per attività di volontariato per i richiedenti di protezione internazionale

Quarantuno richiedenti asilo saranno coinvolti, a Palagiano, in attività di volontariato a favore della comunità locale.

Così prevede il Protocollo firmato questa mattina, in Prefettura, tra il Comune, la Cooperativa "Escargo" ed il Prefetto Donato Cafagna, il quinto nella provincia di Taranto, dopo quelli definiti con i Comuni di Ginosa, Grottaglie, Mottola e Statte.

Il volontariato sociale, soprattutto quando coinvolge insieme gli immigrati e i residenti in attività di valenza civica e sociale, ha dichiarato il Prefetto, rappresenta una chiave per valorizzare l'accoglienza e favorire l'integrazione e il processo di inclusione dei richiedenti asilo.

Pubblicato il :

 70 ANNI DI COSTITUZIONE. I GIOVANI DELLE SCUOLE DI TARANTO VESTONO I PANNI DEI PADRI COSTITUENTI

I 70 anni della Costituzione sono stati celebrati ieri in Prefettura: protagonisti, come in altre occasioni, i giovani, in particolare gli studenti degli Istituti superiori di secondo grado di Taranto e provincia, gli universitari, gli Allievi della Scuola Sottufficiali della Marina Militare, gli Allievi della Scuola  Volontari di Truppa dell'Aeronautica Militare ed una rappresentanza di richiedenti asilo del Centro di accoglienza straordinaria  Nausicaa - Etra , impegnati in un percorso di formazione.

Il Prefetto Donato Cafagna si è soffermato sull'attualità del portato costituzionale: un insieme di valori e principi che rappresentano la migliore narrazione della storia civile e politica del nostro Paese e che costituiscono tuttora il riferimento certo per l'esercizio dei diritti e dei doveri di cittadinanza e per la realizzazione, superando ogni distinzione, del pieno sviluppo della persona umana e dell'effettiva partecipazione all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

Sul valore e sull'attualità della Carta Costituzionale si è soffermato anche il prof. Francesco Perchinunno, titolare di Diritto Costituzionale del Corso di Laurea in Scienze Giuridiche e Magistrale presso il Dipartimento Jonico dell'Università degli studi di Bari, "Aldo Moro", che ha dialogato con i giovani, rispondendo alle loro domande.

Interesse e suggestione hanno suscitato la proiezione del video storico dell 'Atto di promulgazione della Carta Costituzionale (tratto da "La Settimana INCOM": anno 1947 ) e la piéce teatrale presentata da un gruppo di studenti che ha riproposto il dibattito svoltosi in seno all'Assemblea Costituente, con particolare riferimento ai principi riguardanti il concetto di lavoro nell'art. 1, comma 1.

La ricostruzione storica degli studenti-attori ha messo in scena, tra gli altri, gli onorevoli Moro, Fanfani, Togliatti, Amendola, Rossi, Saragat, Ruini, mirando a conservare la sostanza degli interventi dei Padri Costituenti e la loro successione logica e cronologica, con l'obiettivo di comunicare l'atmosfera carica di speranza e di avvenire che caratterizzò l'avventura legislativa, sia nelle aule del dibattito che, fuori, fra i cittadini.

L'intera manifestazione è stata accompagnata da brani musicali eseguiti dagli Ottoni dell'Istituto "Paisiello" di Taranto.

Al termine della cerimonia, moderata e presentata dalla prof.ssa Adriana Chirico, del Dipartimento Jonico-UNIBA, un rappresentante del Centro di accoglienza straordinaria Nausicaa-Etra, ha consegnato al Prefetto una bandiera realizzata per l'occasione dagli stessi ospiti che riproduce gli stemmi dei vari Stati del continente africano.

  70 anni costituzione





Pubblicato il :

 
Torna su