Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Taranto

NOTIZIE

 

 25 Aprile 2017 ... 72° Anniversario della Liberazione

Si sono svolte le celebrazioni promosse dalla Prefettura, in collaborazione con il Comando Marittimo Sud, in occasione del 72° anniversario della Giornata della Liberazione.

Il Prefetto Donato Cafagna, accompagnato dall'Ammiraglio di Squadra Eduardo Serra, ha passato in rassegna i reparti in schieramento e reso onori alla bandiera.
Successivamente, con il Sindaco, l'Arcivescovo ed il rappresentante della Provincia, si è recato al Monumento ai Caduti per depositare la corona d'alloro.

Nell'ambito delle iniziative per la commemorazione della Liberazione, il 19 aprile, si è svolta, con l'organizzazione dell'ANPI provinciale, la conferenza sulla figura di Ugo De Carolis, dal titolo: "Antifascismo e Resistenza a Taranto e provincia dal 1922 al 1945", che ha concluso un ciclo culturale di sette incontri che si sono tenuti presso il Dipartimento Jonico dell'Università, i Licei Archita e Vittorino da Feltre, gli Istituti Pacinotti di Taranto, De Ruggeri di Massafra, Sforza-Bellisario di Palagiano e Leonardo da Vinci di Martina Franca.







Pubblicato il :

 Taranto. Un piano per l'accoglienza in sicurezza dei turisti-croceristi.

Il Prefetto di Taranto, Donato Cafagna, ha presieduto stamani una riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica per l'organizzazione del piano coordinato di accoglienza in sicurezza delle migliaia di turisti che da maggio fino ad ottobre arriveranno con le navi da crociera nel Porto del Capoluogo.

Nel corso dell'incontro, al quale hanno partecipato il Sindaco, i rappresentanti delle Forze dell'Ordine, l'Autorità portuale tarantina, il Presidente della Camera di Commercio e i delegati delle Organizzazioni del settore commercio, è stato definito lo scenario logistico che prevede, tra l'altro, l'organizzazione a cura del Comune di un servizio di trasporto con navetta verso l'isola e il borgo, l'attivazione di due info-point e di un'area di mercato artigianale.

La Camera di Commercio e le Associazioni di categoria si sono impegnate a promuovere iniziative sul territorio destinate ai croceristi che visiteranno in prevalenza la Città vecchia e le strade dello shopping cittadino.

Il quadro di sicurezza sarà garantito dal dispositivo di prevenzione e controllo dispiegato in ambito portuale e nella città dalla Questura, dai Carabinieri, dalla Guardia di Finanza, dalla Capitaneria di Porto, dalla Dogana e dall'Ufficio di Polizia di frontiera.

Pubblicato il :

 IMMIGRATI E DIPENDENTI DELLA PREFETTURA DI TARANTO INSIEME PER GLI AUGURI DI PASQUA

Un momento di forte vicinanza e di preghiera comune -islamica e cristiana -in occasione degli auguri pasquali in Prefettura, con la partecipazione degli immigrati eritrei e ghanesi alloggiati presso la cooperativa "Noi e Voi" di Don Franco Mitidieri, che accoglie oltre novanta ospiti in due centri presso il quartiere popolare "Paolo VI" di Taranto.

L'iniziativa - ha affermato il Prefetto Donato Cafagna - intende promuovere il dialogo culturale e interreligioso, nel solco del Patto Nazionale sottoscritto nel febbraio scorso dal Ministro dell'Interno, rafforzando la vocazione all'accoglienza e all'ospitalità della terra di Taranto, attraverso momenti di condivisione ed integrazione per il superamento delle barriere e dei pregiudizi culturali.


Pubblicato il :

 Rafforzati i servizi di controllo per i Riti della Settimana Santa e la Pasqua

  perdoni
Si è svolta nella mattinata odierna una Riunione Tecnica di Coordinamento delle Forze di Polizia, presieduta dal Prefetto Donato Cafagna, alla quale hanno partecipato i vertici provinciali delle Forze dell'Ordine ed il Comandante della Polizia Municipale di Taranto, finalizzata ad esaminare le esigenze di vigilanza e di controllo del territorio in vista delle imminenti festività pasquali.

L'incontro fa seguito ad una riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, allargato alla partecipazione dei Vigili del Fuoco, della Polizia Stradale, della locale Direzione Ospedaliera e del Servizio 118, tenutosi il 5 aprile scorso.

In entrambi gli incontri il Prefetto ha richiesto il massimo impegno di tutti per garantire, sull'intero territorio provinciale - ed in particolare nel capoluogo, interessato dai tradizionali riti che richiamano notevole afflusso di turisti provenienti anche dall'estero - efficaci servizi, in una logica di massima integrazione e valorizzazione delle risorse a disposizione, tesi a far fronte a tutti gli aspetti di prevenzione, da quelli prettamente connessi alla sicurezza pubblica a quelli inerenti la protezione civile e fino alla sicurezza stradale.

È stata disposta l'intensificazione dei servizi di prevenzione generale e controllo del territorio, secondo il modello di sicurezza integrata mediante l'attuazione di:

  • mirati controlli e vigilanza dei punti di ritrovo ove è previsto un elevato afflusso di persone, come luoghi di culto, vie del centro cittadino interessate dallo svolgimento dei riti, pubblici esercizi, locali di pubblico spettacolo;
  • specifici servizi anticriminalità, soprattutto predatoria, in relazione alla maggiore circolazione di beni e denaro nel periodo festivo;
  • iniziative mirate in materia di contrasto all'abusivismo commerciale e alla contraffazione;
  • un piano coordinato dei dispositivi di sicurezza stradale, in un'ottica di integrazione con il piano regionale del Compartimento Polstrada Puglia, per contrastare, specie nel lunedì di Pasquetta, l'eccesso di velocità, il mancato uso delle cinture e dei caschi, la guida in stato di ebbrezza.
In modo particolare, per i Riti della Settimana Santa che coinvolgono nelle giornate di giovedì, venerdì e sabato, diverse decine di migliaia di fedeli e turisti, sono state disposte misure di vigilanza nonché, nel capoluogo, il divieto di transito degli autocarri con portata superiore ai 35 q.li dalle ore 15,00 di venerdì 14 aprile e fino alle ore 11,00 di sabato 15 aprile, nel quadrilatero compreso tra via Leonida, via Pitagora, Corso Due Mari e Lungomare Vittorio Emanuele.
Pubblicato il :

 'Protocollo d'intesa territoriale" per la semplificazione ed il coordinamento delle modalità di presa in carico dei minori straneri non accompagnati

Il Prefetto di Taranto Donato Cafagna ha sottoscritto, stamani, con il Presidente e il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Taranto, il Giudice Tutelare presso il Tribunale del Capoluogo, il Dirigente dell'Ufficio Stranieri della Questura di Taranto, il Direttore dell'A.S.L., il Dirigente dell'Ufficio Scolastico Provinciale e i rappresentanti dei Comuni di Taranto, Massafra e Palagiano, il "Protocollo d'intesa territoriale" per la semplificazione ed il coordinamento delle modalità di presa in carico dei minori straneri non accompagnati durante la loro permanenza nelle strutture di prima accoglienza.

L'iniziativa, promossa su indicazione del Ministero dell'Interno, giunge a pochi giorni dall'approvazione della legge che introduce significative misure a protezione dei minori, nel rispetto delle convenzioni internazionali.

In tale solco, attraverso la sottoscrizione del Documento, le parti si propongono

l'istituzione presso la Prefettura del Tavolo di dialogo e coordinamento tra le parti; si mira a potenziare la rete territoriale integrata nel settore dell'accoglienza; a migliorare le procedure di identificazione del minore; a semplificare la nomina dei tutori volontari.

Inoltre, le parti hanno convenuto di realizzare un sistema di monitoraggio permanente sullo stato dell'accoglienza dei minori stranieri attraverso l'azione di un gruppo di lavoro e la facilitazione dell'accesso ai servizi socio-sanitari, nonché la promozione e l'incentivazione dell'istituto dell'affido familiare.


Pubblicato il :

 SOTTOSCRIZIONE PROTOCOLLO PER I MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI

Domani, 6 aprile, alle ore 11.00, sarà sottoscritto in Prefettura il Protocollo d'intesa territoriale per la semplificazione ed il coordinamento delle modalità di presa in carico dei minori stranieri non accompagnati durante la loro permanenza nelle strutture di prima accoglienza dal Prefetto di Taranto, Donato Cafagna, dal Presidente del Tribunale per i Minorenni, Bombina Santella, dal Procuratore presso lo stesso Tribunale, Antonella Montanaro, nonché dalla Questura, dal Comune e  dall'A.S.L. di Taranto e dall'Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia.

Pubblicato il :

 
Torna su