Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Taranto

NOTIZIE

 

 Sicurezza urbana e servizi di controllo del territorio all'esame del C.P.O.S.P. del 22 febbraio 2017.

L'analisi della situazione della sicurezza della provincia e, in particolare, del capoluogo, anche alla luce delle recentissime disposizioni introdotte dal Decreto Legge 20 febbraio 2017 n. 14 recante "Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città" , è stata oggetto della riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduta dal Prefetto Donato Cafagna, svoltasi questa mattina.

Alla riunione sono intervenuti il Sindaco di Taranto, il Presidente della Provincia ed i vertici delle Forze dell'Ordine.

Nel quadro delle iniziative di sicurezza integrata sono state definite linee di azione per il rafforzamento della legalità sul territorio e di contrasto ai fenomeni criminali, quali rapine e danneggiamenti agli esercizi commerciali verificatisi nelle ultime settimane.

Per quanto attiene il controllo del territorio sono stati ulteriormente intensificati coordinati servizi con pattuglie interforze della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri e della Polizia Municipale, nelle aree più sensibili del capoluogo.

La Guardia di Finanza e la Polizia Municipale, nell'ambito di potenziati controlli sulle attività economiche, attueranno iniziative di contrasto al commercio abusivo, in particolare per la repressione della vendita di merci contraffatte.

Sono stati, inoltre, pianificati servizi mirati sul fronte della sicurezza stradale per il controllo sull'uso dei dispositivi di protezione e dei caschi ed il rispetto delle disposizioni relative alla revisione e assicurazione dei motoveicoli e autoveicoli.

Un focus particolare è stato dedicato al quartiere San Vito, ove di recente cittadini hanno auspicato un più alto livello di attenzione. Sono stati programmati stringenti servizi da parte delle Forze dell'Ordine e l'Amministrazione Comunale, facendo seguito a recenti interventi di riqualificazione della viabilità locale, si è impegnata a potenziare l'impianto di pubblica illuminazione.

Con riferimento alle tematiche di carattere ambientale, che assumono particolare rilievo nel territorio, si è valutata, tra l'altro, la possibilità di impiegare unità della Polizia Provinciale, in raccordo con il Gruppo Carabinieri Forestale, per le attività di vigilanza nelle Aree protette. Relativamente alla possibilità di recuperare sotto il profilo operativo il personale della Polizia Provinciale, il Prefetto ha preannunciato un intervento presso la Regione Puglia, alla quale attualmente lo stesso risulta assegnato.

Si è, inoltre, concordato di istituire un Tavolo Tecnico, coordinato dalla Prefettura e composto da rappresentanti della Provincia, del Comune capoluogo e delle Forze dell'Ordine, allo scopo di attivare un confronto tecnico per rendere operative le misure immediatamente applicabili del "Decreto Sicurezza Urbana" .

Un proficuo confronto è stato avviato sulle tematiche dell'aggressione della criminalità ai settori economico-produttivi in un incontro con le Associazioni di Categoria Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa, Casartigiani, Confesercenti e Confartigianato per stimolare una più stretta collaborazione in chiave di contrasto al racket e all'usura e per la costituzione di una cabina di regia per favorire iniziative per lo sviluppo e la legalità nella provincia.
Pubblicato il :

 Vertenza 'Taranto Isolaverde", azienda in house della Provincia di Taranto, dichiarata fallita in data 08.07.2016.

Si è conclusa l'articolata e complessa vertenza seguita dalla Prefettura, in questi anni, riguardante la partecipata della Provincia "Taranto Isolaverde" dichiarata fallita con sentenza dell'8 luglio 2016.

Al Tavolo permanente costituito in Prefettura, alla presenza del Prefetto, Umberto Guidato, è stato raggiunto l'accordo tra il Commissario Straordinario per la Bonifica ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto, la Regione Puglia ed il Comune di Taranto per l'attuazione del progetto denominato "Verde Amico", nell'ambito degli interventi e misure volte alla bonifica, riqualificazione e ambientalizzazione del Mar Piccolo e dell'area dichiarata ad alto rischio di crisi ambientale, che richiede la formazione ed il reimpiego di 120 unità della "Taranto Isolaverde", azienda in house della Provincia.

Le modalità degli interventi saranno definite in uno specifico programma gestionale-tecnico-economico e temporale nell'ambito del quale saranno individuate le figure professionali, il numero ed i nominativi degli ex lavoratori della detta Azienda, oggetto di ricollocazione.

Il Comune concorrerà alla realizzazione del progetto in questione attraverso la sua società partecipata, "Infrataras", impegnandosi al reclutamento esclusivamente di lavoratori ex "Isolaverde", mentre la Regione Puglia sosterrà percorsi di qualificazione e riqualificazione professionale dei lavoratori.

Tale risultato nella gestione di una già complessa vertenza è stato reso possibile grazie alla sinergia degli Enti coinvolti e allo spirito di concertazione sempre teso a garantire le fasce lavorative più esposte a rischio e costituisce un modello esemplare di negoziazione sindacale.

Pubblicato il :

 
Torna su