Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Taranto

NOTIZIE

 

 Attività di previsione, prevenzione e allertamento per eventuali situazioni di emergenza connesse a fenomeni idrogeologici ed idraulici. Riunione presso la Prefettura di Taranto.

Per esaminare la complessiva situazione del territorio rispetto alle problematiche di dissesto idrogeologico ed al rischio alluvionale, fenomeni che negli ultimi anni  hanno significativamente interessato anche questa provincia, si è svolta ieri presso la Prefettura di Taranto, presieduta dal Prefetto Umberto Guidato, una riunione con i Sindaci, nell’ottica di migliorare la prevenzione e gestire al meglio eventuali situazioni di emergenza.

All’incontro sono intervenuti anche la Dirigente del Servizio di Protezione Civile della Regione Puglia, funzionari dell’Autorità di Bacino della Puglia, un rappresentate dell’ufficio della Coordinatrice del Distretto idrografico dell’Appennino Meridionale, il Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco ed esponenti delle Forze dell’Ordine.

Durante la riunione è stato puntualmente illustrato il sistema di allertamento attuato dalla Regione Puglia in osservanza della normativa vigente in materia: al riguardo il Dirigente del Servizio regionale di Protezione Civile ha richiamato l’attenzione dei Sindaci sui fondamentali compiti di vigilanza e monitoraggio del territorio.

Ad opera dell’Autorità di Bacino è stato anche approfondito il Piano di gestione del rischio alluvioni ai sensi del D. Lgs. 49/2010.

Nel fare il punto sulle criticità da affrontare e superare per garantire i più efficaci interventi di tutela e messa in sicurezza dei territori e, in eventuali condizioni di emergenza, assicurare l’efficienza della macchina dei soccorsi, il Dirigente regionale ha altresì sottolineato l’importanza di stabilire un permanente contatto e coordinamento fra la Regione e le Amministrazioni locali.

In tale direzione, il Prefetto ha ribadito l’assoluta necessità che ciascun Ente sia dotato di aggiornati piani di gestione delle emergenze, nel cui ambito sia disciplinata anche un’adeguata e corretta informazione alla popolazione sulle misure di auto protezione da attivare in condizione di emergenza; un’esatta  valutazione dei rischi è, inoltre, condizione fondamentale per stabilire le priorità di intervento.

                                                                                              L’ADDETTO STAMPA
                                                                                                      (Lastella)



Pubblicato il :

 
Torna su