Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Taranto

NOTIZIE

 

 2 Giugno 2015. Le celebrazioni del 69° Anniversario della proclamazione della Repubblica

Nella ricorrenza del 69° anniversario della Fondazione della Repubblica, la celebrazione del 2 giugno quest’anno avrà carattere prettamente istituzionale e si articolerà in due momenti ufficiali in questo Capoluogo. 

La giornata celebrativa inizierà in questa Piazza della Vittoria, alle ore 10.00, con l’alzabandiera e la deposizione di una corona di alloro al Monumento ai Caduti. Seguirà la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica da parte del Prefetto di Taranto Umberto Guidato.

Alla celebrazione, alla quale sono state invitate tutte le Autorità civili, militari e religiose della provincia, interverrà una rappresentanza di studenti delle Scuole “Archita“,“Battaglini“ e “Pitagora“.
 
A seguire, presso il Salone di Rappresentanza della Prefettura, prenderà il via la seconda parte dell’evento, con la cerimonia di consegna dei diplomi di onorificenza dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, concessi dal Capo dello Stato a cittadini di questa provincia, benemeriti nella Pubblica Amministrazione, nelle attività private, nel volontariato, nella cultura e nell'arte, nonché di una medaglia d’onore concessa dal Presidente della Repubblica ai cittadini italiani deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra, quale tributo alla memoria del sacrificio e delle sofferenze subite.

La consegna avverrà alla presenza delle Autorità civili, militari e religiose della provincia.

Nell’ambito di tale cerimonia, la Prof.ssa Vincenza Musardo Talò, Presidente dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, Comitato di Taranto, terrà una relazione dal titolo: “Due giugno 1946: Donne d’Italia, donne di Terra Jonica, da italiane a ‘cittadine”, mentre il coro del Liceo Musicale Archita di Taranto, diretto dalla Prof.ssa Maria Antonietta Carola, eseguirà alcuni brani musicali.
 
Di seguito si riporta l’elenco degli insigniti:

Medaglia d’onore concessa dal Presidente della Repubblica:

CARAMIA Stefano (deceduto) ritirerà la medaglia il figlio Caramia Francesco

Onorificenza di Commendatore dell’Ordine al “Merito della Repubblica Italiana
Prof. Paolo De Stefano, Docente, in pensione, di lettere italiane e latine nello storico liceo “Archita” e Preside del liceo classico “Quinto Ennio

Onorificenza di Ufficiale dell’Ordine al “Merito della Repubblica Italiana

·           Dott.ssa Silvana Caggiano, Dipendente del Ministero della Difesa

·           Signor Leonardo Gasparre, Dipendente del Ministero della Difesa

·           Signor Michele Piccolo, Dipendente del Ministero della Difesa

Onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al “Merito della Repubblica Italiana

·           Primo Mar. Lgt. Giacomo Filippo Giannuzzo, Sottufficiale della Marina Militare in pensione

·           C.V. Michele Grecucci, Ufficiale della Marina Militare

·           Signor Rocco Lucatorto, Dipendente del Ministero della Difesa

·           C.F. Carmelo Morello, Ufficiale della Marina Militare

·           C.F. Benedetto Trota, Ufficiale della Marina Militare

·           Dott. Marcello Della Rena, Dirigente della Polizia di Stato in pensione

·           Prof.ssa Vincenza Maria Musardo Talò, Insegnante in pensione, Presidente della Sezione Provinciale dell'Istituto di Storia del Risorgimento

·           Rag. Roberto Vozza, in servizio presso la Prefettura di Taranto
Pubblicato il :

 La Prefettura celebra Dante Alighieri

Si è aperta, con il saluto del Prefetto di Taranto Umberto Guidato, la cerimonia per celebrare il 750° anniversario della nascita di Dante, promossa in collaborazione con l’Ufficio Scolastico provinciale, la Sezione della Società “Dante Alighieri” ed il Comitato provinciale dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano.

L’evento si inserisce in un programma di manifestazioni a carattere storico e culturale che questa Sede, d’intesa con Enti, Istituzioni ed Associazioni, è impegnata a portare avanti.

In Prefettura, sabato 16 corrente, erano presenti illustri rappresentanti del mondo della cultura chiamati a dare un prezioso contributo su alcuni aspetti dell’opera di Dante ed un centinaio di ragazzi dei Licei “Archita”, “Battaglini” ed “Aristosseno” di Taranto, alcuni dei quali hanno partecipato attivamente con l’esecuzione di brani musicali e la recitazione di Canti della Divina Commedia.
Il saluto a nome della Scuola ionica è stato portato dalla Prof.ssa Adriana Chirico.

“Nel corso dei secoli, il Prefetto ha detto nel suo intervento, infinite volte Dante Alighieri è stato studiato, ricordato, celebrato da noi cittadini italiani e da cittadini del mondo intero che l’hanno apprezzato fino al punto, taluni, di impararne la lingua per coglierne il pensiero e lo spirito” e, proseguendo nel discorso, ha raccomandato ai giovani studenti, di “continuare a leggere il Sommo Poeta, di trovarvi insegnamento, di cogliervi occasione di riflessione, di attingervi consiglio o conforto”.

La conferenza è stata impreziosita dalle riflessioni della Prof.ssa Josè Minervini, presidente della locale Sezione della Società“Dante Alighieri”, dal tema: “L’attualità di Dante”; dalla Prof.ssa Vincenza Musardo Talò del Comitato provinciale dell’Istituto provinciale per la Storia del Risorgimento Italiano, dal tema: “Il culto di Dante nel Risorgimento” e dalla relazione dell’Illustre Prof.Paolo De Stefano, docente di elevato e riconosciuto valore, dal tema: “Dante ‘profeta’ e poeta universale”.

 




 




 
Pubblicato il :

 Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica in Prefettura. All’esame del giorno l’abusivismo commerciale.

Il Prefetto di Taranto Umberto Guidato ha riunito, ieri mattina, i Responsabili provinciali delle Forze di Polizia, il Vice Sindaco di Taranto, il Comandante della Polizia Municipale, ed il Presidente di Confcommercio, accompagnato dal Direttore e dai Presidenti provinciali SILB e Federmoda, per l’approfondimento delle problematiche relative all’abusivismo commerciale, alla contraffazione nonché, più in generale, ad ogni forma di illegalità nel settore del commercio.

Durante la riunione è stata analizzata la complessiva situazione del territorio provinciale, con particolare riguardo al Capoluogo. Il Prefetto ha disposto l’intensificazione dei servizi di vigilanza e controllo, in particolare nelle aree maggiormente esposte, anche attraverso la pianificazione di servizi straordinari, a carattere flessibile e con obiettivi mirati, che saranno effettuati dalle Forze di Polizia Statali e Locali.

Si è concordato di procedere, a breve, alla stipula di un “Protocollo d’intesa” tra Prefettura, Enti Locali e Associazioni di categoria, aperto all’adesione di altri soggetti interessati,  finalizzato a rafforzare la cultura della legalità sul territorio, attraverso l’individuazione di strumenti che favoriscano la prevenzione ed il contrasto di ogni forma di illegalità nel mondo del commercio. Fra gli impegni assunti dai partecipanti all’incontro  vi è quello di procedere, nel capoluogo, alla creazione dei cd. “Distretti Etici”, zone della città nelle quali, attraverso la partecipazione di tutti gli attori, pubblici e privati, sia garantita la legalità ed il rispetto delle norme in ogni ambito del vivere civile, con conseguente riqualificazione del contesto sociale ed urbano.

Particolare attenzione è stata dedicata, anche in vista dell’approssimarsi della stagione estiva, all’analisi delle problematiche relative ai luoghi di aggregazione giovanile, quali le discoteche e i locali da ballo, rispetto alle quali verrà formalizzato un documento contenente linee guida per lo svolgimento in sicurezza delle attività ludiche.

Pubblicato il :

 NUOVO SBARCO DI MIGRANTI QUESTA MATTINA A TARANTO

Alle ore 10.00 è giunta presso il Porto di Taranto la nave mercantile “Alexander Maesty” con a bordo 203 extracomunitari di diverse etnie soccorsi nel canale di Sicilia. Tra loro anche 26 minori non accompagnati.

Secondo il piano di riparto predisposto dal Ministero dell’Interno, una volta sbarcati i migranti sono stati trasferiti nelle strutture di accoglienza di Bari, BAT, Foggia e Brindisi, mentre i minori non accompagnati sono stati accolti in strutture convenzionate di questo territorio.

Tutte le operazioni inerenti allo sbarco ed all’accoglienza si sono svolte regolarmente.

Pubblicato il :

 
Torna su