Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Taranto

NOTIZIE

 

 Firma della clausola sociale a tutela di lavoratori licenziati

Nell’ambito delle problematiche che riguardano le emergenze sociali ed occupazionali di numerosi lavoratori già operanti nell’ambito del porto di Taranto, si è tenuto in Prefettura una riunione per esaminare la situazione occupazionale dei lavoratori licenziati dal DELTA 1 e dalla ESSETIEFFE, i quali hanno svolto attività formativa nel settore dell’edilizia.

L’incontro, a cui hanno partecipato l’Autorità Portuale, i Segretari territoriali di CGIL. CIS e UIL, nonché il Presidente dell’Associazione Industriali di questo Capoluogo ed un rappresentante della locale Direzione Territoriale del Lavoro, si è concluso positivamente con la firma della clausola sociale a tutela dei lavoratori.

In particolare, l’Autorità Portuale, previo parere dell’Autorità competente, inserirà, ex art. 69 del D. Lgs.vo 163/2006, nei bandi di gara per opere pubbliche e servizi, o nell’invito in caso di procedure senza bando, o nel capitolato d’oneri, in qualità di stazione appaltante, le condizioni particolari previste dall’accordo odierno sottoscritto tra le parti e riguardanti una clausola sociale finalizzata alla tutela occupazionale dei lavoratori del bacino in premessa individuato.

Per effetto di tale clausola sociale, in caso di necessità di nuove assunzioni, le aziende aggiudicatarie dei lavori, in coerenza con le esigenze di natura tecnica, organizzativa e produttiva, dovranno assumere prioritariamente i lavoratori appartenenti al bacino innanzi indicato.

Conseguentemente, in presenza di aggiudicazione di nuovi appalti, l’impresa che ritiene di dover procedere a nuove assunzioni dovrà dare informativa alle OO.SS. territoriali di categoria con l’indicazione del numero e dei profili professionali dei lavoratori da assumere.
Pubblicato il :

 Al via il portale banca dati buone pratiche

Nell’ambito del progetto “Banca Dati Buone Pratiche”, finalizzato alla diffusione delle buone prassi amministrative a livello centrale e locale nelle regioni dell’Obiettivo Convergenza: Calabria, Campania, Sicilia e Puglia realizzato dal Ministero dell’Interno, Ispettorato Generale di Amministrazione e finanziato con il Programma Operativo Nazionale “Sicurezza per lo Sviluppo – Obiettivo Convergenza 2007-2013”, è stato attivato il Portale www.buonepratiche.interno.it. che permetterà ai cittadini di conoscere le best practices adottate nelle predette Regioni.

L'obiettivo è quello di migliorare la collaborazione tra Istituzioni, aumentare la consapevolezza dei cittadini sui temi della legalità e della sicurezza in contesti strutturalmente difficili e generare economie di scala promuovendo percorsi virtuosi.

Tra le proposte formulate, l'Ispettorato Generale di Amministrazione ha già certificato 22 buone pratiche, consultabili sul suddetto portale, legate ai temi della salvaguardia e tutela della legalità e sicurezza pubblica, replicabili, anche con eventuali adattamenti, in tutte le realtà interessate.

La Banca Dati potrà essere alimentata da nuove best practices , che le amministrazioni interessate sottoporranno all’Ispettorato Generale di Amministrazione.

I cittadini che non possono accedere ad una rete internet potranno consultare le buone pratiche anche attraverso l’apparecchiatura informatica situata presso questa Prefettura.
Pubblicato il 29/01/2015
Ultima modifica il 30/01/2015 alle 10:31:18

 Nota di sensibilizzazione del Prefetto sulle problematiche causate da nevicate sul territorio provinciale.

Con una nota indirizzata ai Sindaci, ai soggetti proprietari e gestori delle strade ed ai gestori delle reti dei servizi essenziali il Prefetto di Taranto ha richiamato l'attenzione sulla necessità di fronteggiare adeguatamente le problematiche che possono essere determinate da precipitazioni nevose sul territorio.
Prendendo spunto dagli eventi che si sono verificati alla fine dello scorso anno, e da particolari situazioni di emergenza che hanno interessato qualche comune, il Prefetto ha sottolineato l'esigenza di una gestione coordinata degli interventi diretti a contenere i rischi e i disagi provocati da nevicate, richiamando le indicazioni operative necessarie per una efficace gestione di eventuali criticità.
Pubblicato il 29/01/2015
Ultima modifica il 29/01/2015 alle 11:14:53

 Presenza di lupi nelle campagne dell'area occidentale della provincia. Esigenze del comparto agroalimentare e zootecnico.

Approfondite in una riunione  presieduta,  nella mattinata di ieri 26 gennaio, dal Prefetto di Taranto dr. Umberto  Guidato,  alcune  problematiche riguardanti la presenza di lupi nelle campagne dell’area occidentale di questa provincia. Nel corso dell’incontro, a cui hanno preso parte l’Assessore Regionale all’Agricoltura Fabrizio Nardoni, dirigenti e tecnici regionali e provinciali ed un rappresentante del Corpo forestale dello Stato, è stato evidenziato come tale presenza stia procurando allarme tra gli allevatori e conseguenze dannose nel settore agroalimentare e zootecnico. L’Assessore Fabrizio Nardoni ha riferito che convocherà a breve il Comitato faunistico regionale con il coinvolgimento della A.S.L., dell’ISPRA e dell’Assessorato Regionale alla Sanità per l’esame della problematica e che ha assunto l’iniziativa di coinvolgere il Ministero competente al fine di definire una legislazione unica per tutte le regioni. Si è appreso, inoltre, che la Regione ha stipulato una convenzione con l’Università di Bari, che sarà approvata in una delle prossime sedute della Giunta Regionale, per l’espletamento di un’attività di monitoraggio faunistico indispensabile supporto scientifico alla soluzione del problema.
Pubblicato il :

 Giorno della Memoria

Oggi 27 gennaio 2015, “Giorno della Memoria”, si è tenuta, presso il Salone di Rappresentanza della Prefettura, la cerimonia di consegna delle Medaglie d’onore, concesse dal Sig. Presidente della Repubblica, ai cittadini – sia militari sia civili – che sono stati deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra nell’ultimo conflitto mondiale.

Il Prefetto di Taranto Umberto Guidato ha evidenziato che la giornata universale della memoria deve favorire il recupero di un messaggio etico-educativo che conduca alla costante affermazione dei principi della dignità dell’uomo e del rifiuto di ogni forma di violenza.

Il Prefetto ha, quindi, consegnato la distinzione onorifica al novantatreenne Signor Vittorio Caroli, residente nel Comune di Crispiano, alla presenza delle massime Autorità Militari, Civili e delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma della provincia jonica.

Il Sig. Caroli ha ricordato quella tragedia dell’umanità, testimoniando con la sua presenza l’impegno comune di custodire e preservare i valori della libertà, della democrazia, del rispetto dell’altro, della pace, della condivisione dei valori.

Un gruppo di studenti dell’Istituto Statale “Archita” e del Polo Commerciale “Pitagora” di Taranto hanno letto brani tratti dal “Diario 1941-1943” di Etty Hillesum e da “Il Silenzio dei Vivi” di Elisa Springer ed hanno fatto inoltre seguire delle brevi riflessioni.

Il Prof. Mino Ianne, docente di storia della retorica antica presso la Cattedra di didattica della comunicazione alla Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Bari, ha tenuto una meditazione dal titolo “Dal negazionismo all’etica dei diritti umani”.

Sono stati eseguiti brani musicali sul tema della Shoah dagli allievi e dal coro del Liceo Statale “Archita”.

L’evento è stato un momento significativo e di grande emozione per tutti i presenti, non solo per l’unico superstite, ma anche per i parenti e per i numerosi giovani studenti che, anche quest’anno, hanno assistito numerosi “Per non dimenticare”.



Pubblicato il :

 27 gennaio - “Giorno della Memoria”. Consegna della Medaglia d’onore.

Martedì 27 gennaio 2015, con inizio alle ore 10.30, in concomitanza con la celebrazione del “Giorno della Memoria”, si terrà presso il Salone di Rappresentanza della Prefettura la cerimonia di consegna delle Medaglie d’onore, concesse dal Sig. Presidente della Repubblica, ai cittadini – sia militari sia civili – che sono stati deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra nell’ultimo conflitto mondiale.
 
Il Prefetto, Dott. Umberto Guidato, consegnerà la distinzione onorifica al Signor Vittorio Caroli residente nel Comune di Crispiano, alla presenza delle massime Autorità Militari, Civili e delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma della provincia jonica.

Grazie alla collaborazione del Dirigente dell’Ufficio Territoriale Scolastico, alla manifestazione parteciperà anche una delegazione degli studenti dell’Istituto Statale “Archita” e del Polo Commerciale “Pitagora” di Taranto. Alcuni studenti leggeranno brani tratti dal “Diario 1941-1943” di Etty Hillesum e da “Il Silenzio dei Vivi” di Elisa Springer. Alla lettura seguiranno delle brevi riflessioni degli stessi studenti.

Il Prof. Mino Ianne, docente di storia della retorica antica presso la Cattedra di didattica della comunicazione alla Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Bari, terrà inoltre una meditazione dal titolo “Dal negazionismo all’etica dei diritti umani”.

Il tutto sarà intervallato dall’esecuzione di brani musicali attinenti al tema della Shoah eseguiti dagli allievi e dal coro del Liceo Statale “Archita” diretto dalla Prof.ssa Maria Antonietta Carola.
Pubblicato il :

 
Torna su