Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Taranto

NOTIZIE

 

 Taranto, Celebrazione del 4 novembre - Giorno dell'Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate

La ricorrenza del 4 novembre verrà celebrata a Taranto con una serie di iniziative predisposte dalla Prefettura in collaborazione con il Comando Marittimo Sud.

Dopo l’Alza bandiera solenne, in questa Piazza della Vittoria, alle ore 8.30, si terrà la cerimonia pubblica commemorativa dell’evento, alla presenza del Prefetto Umberto Guidato, del Comandante del Comando Marittimo Sud, Amm. di Squadra Ermenegildo Ugazzi, dei vertici militari e religiosi locali, delle Forze Armate, delle Forze dell’Ordine e delle Associazioni combattentistiche e d’Arma, con la deposizione della corona d’alloro al Monumento ai Caduti.

Nell’ambito della stessa, la prof.ssa Vincenza Musardo Talò, Presidente dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano -Comitato di Taranto, terrà una prolusione dal titolo ”Taranto e la Regia Marina negli anni della Grande Guerra”.

Alle ore 12.oo, la Fanfara del Dipartimento della Marina Militare, con partenza da Piazza Immacolata, percorrerà le strade centrali di questo Capoluogo, interpretando vari brani musicali a tema. Contemporaneamente dal Castello Aragonese e da Unità Navale saranno esplose alcune salve di cannone. Al tramonto, la stessa Fanfara accompagnerà l’ammaina bandiera.

La celebrazione, che coinvolgerà anche una rappresentanza di studenti di scuole tarantine, quest’anno assume ulteriore rilevanza per la concomitante ricorrenza del Centenario della Grande Guerra. Al riguardo, il Sig. Ministro della Difesa ha promosso, in ventiquattro città italiane, e tra queste Taranto, manifestazioni rivolte ai cittadini denominate “Caserme Aperte” e “Caserme in Piazza”.

Pertanto, è prevista, durante la giornata, la possibilità di visitare alcuni Comandi ed Unità navali presenti nel porto militare (l’Ufficio stampa del Comando Marittimo Sud fornirà informazione anche sugli orari di visita).

Il programma delle celebrazioni prevede anche l’inaugurazione, alle ore 10.00, della Mostra documentaria, dal titolo: “4 novembre Festa delle Forze Armate. L’Arma dei Carabinieri nel territorio di Taranto”, allestita a cura del locale Archivio di Stato ed aperta al pubblico sino al 30 dicembre, nella sede di via Di Palma n.4.

La mostra racconta, attraverso preziosi documenti ed immagini, la storia della presenza e dell’attività dei Carabinieri in questo territorio, a partire dall’Unità d’Italia sino alla metà del secolo scorso.

Nell’ambito di tali iniziative, è possibile, inoltre, visitare la “Mostra Storica di uniformi, cimeli, opere e modellismo militare”, allestita a cura della Marina ed aperta al pubblico dal 31 ottobre sino al 9 novembre, presso il Castello Aragonese.

Sarà particolarmente gradita la presenza alle suddette cerimonie della popolazione e degli organi di stampa.
Pubblicato il :

 Sicurezza del servizio di trasporto pubblico.

Si è svolta questa mattina in Prefettura,  presieduta dal Prefetto dott. Umberto Guidato, una  riunione finalizzata all’esame della sicurezza del settore del trasporto pubblico locale, alla quale hanno preso parte il Questore, il Comandante Provinciale dei Carabinieri, rappresentanti della Provincia e del Comune di Taranto, l’Amministratore Unico del Consorzio Trasporti Pubblici (C.T.P.), il Presidente dell’Azienda per la mobilità nell’area di Taranto (AMAT) e delegati delle OO.SS. Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti.

Nel corso dell’incontro, dopo un’attenta disamina della situazione anche in relazione a recenti episodi di aggressione di conducenti, per  i quali sono stati identificati e prontamente denunciati i relativi responsabili, si è proceduto all’individuazione di misure volte a salvaguardare le migliori condizioni di serenità per gli operatori del settore nell’espletamento delle mansioni loro affidate nonchè a garantire una maggiore sicurezza per gli utenti del trasporto pubblico sugli autobus di linea, sia urbani che extraurbani.

A tal fine si è convenuto di operare sulle seguenti direttrici: installare o implementare sistemi di videosorveglianza a bordo degli autobus e garantire la tempestività dell’intervento, assicurando peraltro la fluidità del traffico stradale, delle Forze di Polizia anche locale per la immediata repressione degli illeciti. E’ stata, inoltre, evidenziata l’importanza di sensibilizzare l’utenza, in particolare quella giovanile,  sul rispetto delle regole, così da evitare condotte inadeguate.

E’ stata, infine, esaminata la possibilità di addivenire alla stipula di un Protocollo d’Intesa tra Prefettura, Forze dell’Ordine, Enti Locali, Aziende e Sindacati per garantire la più ampia sinergia ed il massimo coordinamento delle attività, come già sperimentato in altre aree del territorio nazionale.
Pubblicato il :

 Problematiche concernenti la foce del fiume Lato

 Si è svolta ieri 20 ottobre  2014  presso questo Palazzo del Governo, la riunione che il Prefetto di Taranto, Umberto Guidato, ha convocato  per fare il punto sulle criticità riguardanti la foce del fiume Lato e le infrastrutture viarie a servizio  di quell’area, a seguito degli eventi alluvionali dell’autunno 2013.

 

All’incontro  hanno partecipato il Dirigente del servizio di Protezione Civile della Regione Puglia e, ad interim,  anche del Servizio regionale Lavori Pubblici, i Sindaci di Castellaneta e Palagianello nonché  rappresentanti  della Provincia di Taranto, della Autorità di Bacino della Puglia, dell’Ufficio Struttura tecnica provinciale, del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, del Consorzio di bonifica Stornara e Tara.

 

In considerazione della  ciclicità con cui si sono manifestate  nella zona interessata problematiche di natura idraulica a seguito di eventi meteorologici, con importanti ripercussioni sul territorio, il Prefetto, anche in considerazione  dell’incalzare della stagione autunnale,  ha ritenuto  necessario convocare Enti competenti per un approfondimento finalizzato all’individuazione di ogni possibile iniziativa idonea a tutelare la pubblica incolumità e preservare il territorio da ulteriori danni.

 

Il Dirigente regionale della Protezione Civile ha assicurato al  Prefetto la massima disponibilità  convocando presso il proprio Ufficio,  nella prossima settimana, apposito incontro operativo.

 

Nel prosieguo della riunioni sono stati ascoltati sulla questione anche i rappresentanti delle Associazioni di categoria del settore agricolo ed altri soggetti interessati.
 

Pubblicato il :

 Piani di emergenza comunali di protezione civile .

Con lettera in data 16 ottobre 2014 il Prefetto  di Taranto ha richiamato l’attenzione dei Sindaci, quali Autorità locali di Protezione Civile, sulla necessità di predisporre o aggiornare, anche speditivamente, i Piani comunali di emergenza  finalizzati alla previsione, prevenzione e contrasto di eventuali situazioni di emergenza connesse a fenomeni idrogeologici ed idraulici.

In tali pianificazioni  devono essere  stabilite  le azioni idonee a fronteggiare eventi significativi ed a  garantire gli interventi di competenza in fase operativa nonché le modalità di raccordo informativo con le strutture regionali e con la Prefettura.


Pubblicato il 20/10/2014
Ultima modifica il 20/10/2014 alle 13:53:05

 Fenomeno estorsivo ed usurario. Incontro in Prefettura

              Il Prefetto di Taranto Umberto Guidato ha ricevuto questa mattina in Prefettura le Associazioni Antiracket e Antiusura  della provincia, il responsabile dello Sportello Confesercenti e i beneficiari del PON Sicurezza nella specifica materia.

              Il Prefetto, unitamente ai responsabili delle Forze dell’Ordine, ha ribadito l’importanza del ruolo delle Associazioni sottolineando anche la collaborazione che le associazioni antiracket ed usura e di categoria forniscono alle Forze di Polizia svolgendo un ruolo di cerniera tra società ed istituzioni nel contrasto all’usura e al racket delle estorsioni. 

              Al termine di una approfondita disamina delle problematiche in argomento e preso atto di alcuni spunti di riflessione emersi, il Prefetto ha rappresentato che l’odierno incontro s’inserisce in un percorso virtuoso finalizzato ad attivare le adeguate sinergie per la gestione condivisa del fenomeno e che si procederà periodicamente in Prefettura con ulteriori incontri ad esaminare l’andamento del fenomeno in questa provincia considerata la particolarità del contesto economico.
Pubblicato il :

 Stato di attuazione del programma formativo di prevenzione in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro

Riunione oggi in Prefettura per fare il punto sullo stato di attuazione del programma formativo di prevenzione avviato il 17 giugno scorso dall’I.N.A.I.L. di Taranto,  in osservanza dell’art. 9 del “Protocollo operativo sugli interventi in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro dell’area industriale di Taranto”, sottoscritto in questa Sede in data 11 novembre 2013 alla presenza dei Ministri dell’Ambiente e del Lavoro.

Il citato Protocollo si pone il fondamentale  obiettivo di attivare canali permanenti di collaborazione,  prima degli eventi incidentali, tra le Aziende sottoscrittrici (ILVA ed ENI) e gli stessi Enti di vigilanza, per incrementare azioni ed interventi finalizzati a più efficaci livelli di prevenzione. Detta Intesa è frutto di una complessa attività, coordinata da questa Prefettura, in cui la coesione sociale e la collaborazione istituzionale sono state efficaci moltiplicatori di risultati.

All’incontro odierno, a cui erano presenti anche esponenti delle emittenti televisive e delle testate giornalistiche, hanno preso  parte anche i Direttori regionale e provinciale dell’I.N.A.I.L., dr. Asaro e dr. Gigante i quali, nell’evidenziare l’impegno profuso dall’Istituto a favore del tema della sicurezza nei luoghi di lavoro quale valore etico e sociale, hanno sottolineato l’importanza, per l’attività che si sta svolgendo su questo territorio in tale direzione, del rapporto sinergico e della collaborazione fra gli attori istituzionali competenti in materia.

Gli stessi hanno specificato che i corsi svolti fino al 30 settembre 2014 hanno riguardato 416 lavoratori dell’ILVA di Taranto e del relativo indotto, il 40% della platea che si prevede di formare entro la fine dell’anno (1054 lavoratori).

L’attività formativa, a contenuto tecnico e sanitario, proseguirà nei riguardi di altri 638 lavoratori fino al prossimo mese di dicembre 2014.

L’iniziativa descritta ha ricevuto l’apprezzamento degli esponenti delle Istituzioni e del Presidente di Confindustria presenti nella circostanza.

Il Prefetto, intervenuto all’incontro, in adesione  a quanto auspicato dai partecipanti sul proseguimento del ruolo propulsivo e di coordinamento finora svolto dalla Prefettura, ha assicurato un ulteriore appuntamento nella prima decade di dicembre prossimo, per un’analisi approfondita dei risultati raggiunti a conclusione dell’attività formativa.

Pubblicato il :

 Incontro di calcio “MONOPOLI – TARANTO”

Si rende noto che, con proprio provvedimento in data 10 Ottobre 2014, il Prefetto di Bari ha disposto per l’incontro di calcio tra le squadre “MONOPOLI – TARANTO”, in programma per il giorno 19 Ottobre 2014 presso lo stadio “Veneziani” di Monopoli, valido per il Campionato Nazionale serie D, la seguente prescrizione:
 
  • divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Taranto.
Pubblicato il :

 Incontro del Prefetto con i Maestri del Lavoro

 
 
Il Prefetto di Taranto Umberto Guidato ha incontrato i neo insigniti di questa provincia che il primo maggio scorso hanno ricevuto la Stella al Merito del Lavoro, così come previsto dalla Legge 5 febbraio 1992, n.143.

La Stella al merito del lavoro è una prestigiosa onorificenza della Repubblica conferita dal Capo dello Stato, su proposta del Ministro per il lavoro e la previdenza sociale, a quei dipendenti di imprese pubbliche o private che si siano distinti per particolari meriti di perizia, laboriosità e buona condotta morale in almeno venticinque anni di attività.

Nel discorso di saluto il Prefetto, nel rendere merito ai decorati, ha evidenziato come tale onorificenza sia espressione del riconoscimento della società civile verso coloro i quali si dedicano al lavoro con encomiabile dedizione e spirito di servizio, divenendo modelli di stimolo per le nuove generazioni.

Nella circostanza, consegnate le tessere della Federazione Maestri del Lavoro d’Italia agli insigniti. Si tratta di Angelo Caricasole, Pietro Ferraioli, Giuseppe Lippolis, Antonio Lombardi, Martino Lopinto, Cosima Aureliana Marsella,  Angelo Nasole Franco Noto, Roberto Russo, Michele Spada e Giuseppe Zinno.

Intervenuti alla cerimonia, che si è tenuta in Prefettura, questa mattina, il Console Regionale della Federazione Maestri del Lavoro d’Italia della Puglia, Dott.Francesco Germano e quello della Sezione provinciale di Taranto, il Sindaco del Capoluogo e i vertici provinciali delle Forze dell’Ordine.
 
 
Pubblicato il :

 Prevenzione e contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti e dei fenomeni di bullismo nell'ambito scolastico

 

Presieduta dal Prefetto di Taranto Umberto Guidato, si è svolta in data odierna una riunione  del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica dedicata  alla presentazione dell’ iniziativa “Un sms per dire no a droga e bulli”  promossa dal Ministero dell’Interno per una rinnovata azione di prevenzione e contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti e dei fenomeni di bullismo nell’ambito scolastico.

 

Presenti all’incontro il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale, il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni, i vertici provinciali delle Forze di Polizia nonchè i Rappresentanti della Provincia, del Comune e dell’Ufficio Scolastico Provinciale.

 

L'iniziativa del Ministro dell'Interno, che intende valorizzare il contributo dei cittadini e di tutte le realtà interessate a favorire la prevenzione e la repressione dei fenomeni in questione, prevede l'attivazione nelle prossime settimane, in ogni Provincia, del numero telefonico 43002, al quale potrà essere inviato un SMS gratuito per segnalare episodi di spaccio e di bullismo all'interno delle scuole e nelle immediate vicinanze. Tutte le segnalazioni verranno trattate con modalità protette, nei limiti della vigente normativa.

 

Nel corso della riunione è stato, altresì, avviato un confronto tra le Istituzioni per individuare le esigenze del territorio ed elaborare conseguenti strategie tese ad una più efficace e coordinata azione, anche attraverso il coinvolgimento  del mondo del volontariato, dei genitori, dei docenti e dei ragazzi in una rete di sostegno che li aiuti ad intercettare quei segnali precursori del disagio che talvolta possono evolvere in comportamenti criminosi.
Pubblicato il :

 Messaggio di compiacimento rivolto dal Prefetto al Questore e alle donne e agli uomini della Polizia di Stato

Il Prefetto di Taranto Umberto Guidato ha rivolto un messaggio di vivo, convinto apprezzamento al Questore di Taranto Enzo Mangini e alle donne e agli uomini della Polizia di Stato che hanno brillantemente condotto l’importante indagine “Alias” che, coordinata dalla D.D.A di Lecce, si è conclusa, questa mattina, con l’esecuzione di ordinanze di custodia cautelare nei confronti di 52 persone, ritenute responsabili di reati di associazione per delinquere a fini di traffico di sostanze stupefacenti, omicidio, estorsioni, rapina e detenzione di armi.

Il  Prefetto, nell’evidenziare come tale ulteriore efficace successo conseguito dalla Polizia di Stato premi la infaticabile costante attività profusa dalle Forze dell’Ordine nell’azione di prevenzione e repressione condotta in questa provincia, ha voluto, altresì, sottolineare come la coesione istituzionale, nel rafforzare lo Stato, contribuisce al conseguimento di positivi risultati nel contrasto alla criminalità fornendo, inoltre, quelle necessarie rassicurazioni sul costante impegno teso ad innalzare i livelli di sicurezza percepiti  dai cittadini.
Pubblicato il :

 
Torna su