Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Taranto

NOTIZIE

 

 Operazioni di bonifica da ordigni residuati bellici di sabato 2 e domenica 3 agosto prossimi

Nelle giornate di sabato 2 agosto con inizio alle ore 15.00 e domenica 3 con inizio alle ore 13.00 il Nucleo artificieri sommozzatori della Marina Militare procederà alla bonifica da alcuni ordigni bellici inesplosi attualmente collocati in un’area sicura di Mar Piccolo.

Il trasferimento in Mar Grande, dove gli ordigni saranno fatti brillare, richiederà – analogamente a quanto avvenuto in altre occasioni – l’adozione di misure preventive di salvaguardia nel raggio di 150 metri dalla linea mediana del Canale navigabile.

In particolare, a partire dalle ore 16.00 di sabato prossimo e dalle ore 13.30 della domenica successiva, nell’area compresa tra Corso due Mari e la discesa Vasto, sarà disposto il blocco del traffico e non sarà consentita la presenza di persone, per la durata presumibile di 1 ora.

Nell’area compresa tra Corso due Mari e via Margherita, così come nella zona della Città Vecchia prospiciente il Canale Navigabile, inoltre, sarà vietata la sosta di automezzi.

        Il Comune di Taranto ha predisposto materiale informativo che sarà distribuito ai cittadini residenti nell’area indicata, con notizie di dettaglio sulle misure precauzionali da adottare, consistenti essenzialmente nel tenere aperte le finestre e nell’evitare di affacciarsi ai balconi.
Pubblicato il :

 Agevolazioni nell’accesso al credito bancario ed ai finanziamenti pubblici per lo sviluppo, alle quali possono accedere le imprese che soddisfano i criteri del rating di legalità


Un nuovo strumento per promuovere l’inserimento di principi etici nei comportamenti aziendali e per favorire l’accesso delle imprese al credito bancario ed ai finanziamenti erogati dalle pubbliche amministrazioni.

Se ne è parlato oggi in Prefettura a Taranto, nel corso di una riunione plenaria della Conferenza Provinciale Permanente, presieduta dal Prefetto Umberto Guidato .

All’incontro, al quale hanno partecipato i rappresentanti degli Enti locali, delle Pubbliche Amministrazioni e delle Associazioni di categoria, sono intervenuti quali relatori il Dott. Giorgio Salvo, Direttore della Sede di Bari della Banca d’Italia e la Dott.ssa Antonia Troja D’Urso, Direttore reggente della Ragioneria Territoriale dello Stato di questo Capoluogo.

Il Prefetto, introducendo i lavori, ha voluto soffermarsi sulla circostanza che il nuovo istituto può rappresentare un efficace sostegno economico per le imprese che operano nella legalità e che si ispirino nei comportamenti aziendali a principi etici.

Questi comportamenti virtuosi si traducono per le imprese in un sistema premiale, quale l’agevolazione dell’accesso al credito bancario ed ai finanziamenti erogati dalle pubbliche amministrazioni, nonché lo snellimento degli oneri burocratici connessi alle procedure di accesso ai finanziamenti stessi.

Le imprese che possono conseguire il rating di legalità , ai sensi della Legge n. 27/2012, oltre ad avere sede operativa nel territorio nazionale, ad avere raggiunto un fatturato minimo di due milioni di euro e a risultare, alla data della richiesta del rating, iscritte nel registro delle imprese da almeno due anni, devono essere in possesso di alcuni requisiti collegati al rispetto delle norme in materia antimafia, non devono aver commesso reati societari e non essere state condannate per illeciti antitrust gravi, per il mancato rispetto delle norme a tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, per violazioni di obblighi retributivi, contributivi, assicurativi e fiscali nei confronti dei propri dipendenti e collaboratori.

Inoltre, il Prefetto, ha ricordato che le pubbliche amministrazioni erogatrici (Stato, Regioni ed Enti locali), entro il 7 agosto prossimo , dovranno provvedere a dare attuazione alle disposizioni che hanno introdotto il suddetto sistema premiale e, pertanto, dovranno inserire nei bandi per la concessione di benefici economici e finanziamenti pubblici, specifici sistemi premiali consistenti nella preferenza in graduatoria a parità di punteggio o nell’attribuzione di un punteggio aggiuntivo o nella riserva di quote delle risorse finanziarie allocate in sede di concessione dei finanziamenti.
Pubblicato il :

 Visita del Commissario Corbelli


Il Prefetto di Taranto Umberto Guidato ha ricevuto, in mattinata, presso questa Prefettura, la Dott.ssa Vera Corbelli, recentemente nominata dal Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Commissario Straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione dei siti di interesse nazionale di Taranto e Statte.

La visita del Commissario, che sostituisce l’ing. Alfio Pini, Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, collocato in quiescenza dal mese scorso, è stata l’occasione per incontrare anche i vertici provinciali delle Forze dell’Ordine, i Sindaci del Capoluogo e di Statte, il Sub Commissario Straordinario della Provincia ed il Direttore dell’Area politiche per la riqualificazione, la tutela e la sicurezza ambientale e per l’attuazione delle opere pubbliche della Regione Puglia.
Pubblicato il :

 "Rating di legalità".Riunione della Conferenza Permanente Provinciale

Agevolazioni nell’accesso al credito bancario ed ai finanziamenti pubblici per lo sviluppo, alle quali possono accedere le imprese che soddisfano i criteri del rating di legalità
  Domani 30 luglio prossimo , con inizio alle ore 10.00, nel Salone di Rappresentanza di questa Prefettura, si terrà una riunione della Conferenza Permanente Provinciale, che sarà presieduta dal Prefetto Umberto Guidato, nel corso della quale saranno illustrati i criteri per l’attribuzione del rating di legalità alle imprese in applicazione del Decreto 20 febbraio 2014, n.57.
Relatori saranno il Dott. Salvo Giorgio, Direttore della Sede di Bari della Banca d’Italia e la Dott.ssa Antonia Troja D’Urso, Direttore reggente della Ragioneria Territoriale dello Stato di questo Capoluogo.
 
Pubblicato il :

 “Sicurezza antincendio & Datore di Lavoro”


Questa mattina, in Prefettura, si è svolta la riunione del Consiglio Territoriale per l’Immigrazione, presieduto dal Prefetto Umberto Guidato, nel corso della quale sono state illustrate le iniziative promosse per rafforzare la diffusione e la sensibilizzazione sull’importante tema della “Cultura della sicurezza”.

Il Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco di questo Capoluogo, ing. Francesco Notaro , coordinatore dell’apposito gruppo di lavoro ministeriale, a margine dell’incontro, ha presentato i contenuti e l’opuscolo del progetto “Sicurezza antincendio & Datore di Lavoro – Linee guida per la valutazione dei rischi”, elaborato dal Dipartimento dei Vigili del Fuoco e cofinanziato dall’Unione Europea – Fondo per l’Integrazione di cittadini di Paesi Terzi.

Il progetto, rivolto ai cittadini comunitari ed extracomunitari, ha l’obiettivo di divulgare i contenuti del Decreto Legislativo n.81/2008 in materia di sicurezza e prevenzione antincendio, evidenziando, in particolare, gli adempimenti a carico dei datori di lavoro.

La pubblicazione, stampata in sette lingue tra quelle più comuni tre le etnie presenti sul territorio(albanese, arabo, cinese, francese, inglese, spagnolo ed ucraino), ha lo scopo di fornire ai datori di lavoro extracomunitari, che rappresentano circa l’8,4% delle imprese individuali, un valido strumento per l’elaborazione del “Documento di Valutazione dei Rischi” ed è consultabile sul sito www.vigilfuoco.it , mentre il formato cartaceo sarà distribuito attraverso la collaborazione dei Consigli Territoriali per l’Immigrazione, dei Sindacati, dei Centri per l’Impiego, delle Associazioni e dell’Inps.

Sul medesimo sito è anche fruibile un’applicazione, associata al testo dell’opuscolo, che è nata con l’obiettivo di facilitare la divulgazione delle misure necessarie per la sicurezza del lavoro disposte dalla legislazione italiana ed è stata anche concepita per far verificare ai datori di lavoro la propria conoscenza degli adempimenti obbligatori.

Infatti, tale applicativo informatico consente di testare, in 14 tappe di gioco, l’apprendimento delle attività che il datore di lavoro deve svolgere ai fini della gestione della sicurezza, dovendosi scegliere, per ogni esercizio, la soluzione corretta che può consistere nell’individuazione di frasi o parole(mancanti corrette, non coerenti, ecc.), oppure di percorsi logici riferiti ai contenuti dell’opuscolo.
Pubblicato il :

 Presentazione del progetto:“Sicurezza antincendio & Datore di Lavoro – Linee guida per la valutazione dei rischi”

Venerdì 25 luglio prossimo , con inizio alle ore 11.00, in Prefettura, si svolgerà una riunione del Consiglio Territoriale per l’Immigrazione, che sarà presieduta dal Prefetto Umberto Guidato, nel corso della quale saranno illustrate le iniziative promosse per rafforzare la diffusione e la sensibilizzazione sull’importante tema della “Cultura della sicurezza”.
Al termine dell’incontro, avrà luogo una conferenza stampa, durante la quale il Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco di questo Capoluogo, ing. Francesco Notaro , coordinatore dell’apposito gruppo di lavoro ministeriale, presenterà il progetto “Sicurezza antincendio & Datore di Lavoro – Linee guida per la valutazione dei rischi”, elaborato dal Dipartimento dei Vigili del Fuoco e cofinanziato dall’Unione Europea – Fondo per l’Integrazione di cittadini di Paesi Terzi.
L’iniziativa, rivolta ai cittadini comunitari ed extracomunitari, ha l’obiettivo di divulgare i contenuti del Decreto Legislativo n.81/2008 in materia di sicurezza e prevenzione antincendio e di evidenziare, in particolare, gli adempimenti a carico dei datori di lavoro.
Pubblicato il :

 Più controlli in provincia di Taranto per reprimere il "caporalato"

Si è svolta questa mattina una riunione presieduta dal Prefetto Umberto Guidato, finalizzata all’esame delle problematiche connesse al fenomeno della intermediazione illegale di manodopera in agricoltura.
Alla riunione hanno preso parte i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, della Direzione Territoriale del Lavoro, dell’I.N.P.S., dell’I.N.A.I.L. e dello Spesal nonché le Organizzazioni sindacali di categoria FLAI Cgil, FAI Cisl e UILA Uil.
Dopo aver ascoltato i rappresentanti sindacali per un focus ed una verifica specifica sulle criticità maggiormente significative del settore agricolo, i lavori sono proseguiti puntando ad un approfondimento delle tematiche più rilevanti e ritenute prioritarie anche sulla scorta degli esiti delle continue attività ispettive svolte dagli Uffici di vigilanza e controllo nonché sulla scorta dell’attività di contrasto delle stesse Forze dell’Ordine.
E’ emersa l’esigenza di continuare, anche in raccordo con l’attività da tempo avviata dall’Osservatorio Regionale sui reati in agricoltura, il monitoraggio sulle problematiche del settore agricolo e di disporre azioni straordinarie di contrasto nei confronti dei fenomeni segnalati, anche attraverso ispezioni congiunte ed iniziative mirate che saranno messe a punto dalle Forze dell’Ordine congiuntamente agli Organi di vigilanza e controllo, soprattutto tenendo conto delle attività stagionali e senza tralasciare le zone coltivate più periferiche del territorio provinciale. Al riguardo, verranno, altresì, sensibilizzati i Sindaci affinchè un apporto significativo venga fornito dalle Polizie Municipali.
Sul fronte, poi, delle politiche di prevenzione necessarie per contenere il fenomeno del ricorso a forme illegali di reperimento del lavoro saranno valutate azioni di informazione/ formazione a favore dei lavoratori e delle stesse imprese al fine di consolidare iniziative di legalità nell’ambito del settore.
Pubblicato il 11/07/2014
Ultima modifica il 15/07/2014 alle 12:51:19

 
Torna su