Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Taranto

B.D.N.A. (Banca Dati Nazionale Antimafia) Richiesta accesso stazioni appaltanti

B.D.N.A. - BANCA DATI NAZIONALE ANTIMAFIA
 
Dal 07/01/2016 è pienamente operativa la Banca dati nazionale unica della documentazione antimafia.
Pertanto, la documentazione antimafia ( comunicazione ed informazione antimafia ) dovrà essere acquisita esclusivamente mediante consultazione della Banca dati nazionale da parte dei soggetti di cui all'articolo 97 comma 1 del D. Lgs. 159/2011, debitamente accreditati.
I soggetti aventi sede a Taranto e provincia potranno richiedere alla Prefettura di Taranto le credenziali di accesso all'applicativo mediante la modulistica scaricabile dal seguente link che dovrà essere debitamente compilata in ogni sua parte seguendo le istruzioni scaricabili al link " Istruzioni per la compilazione dei modelli "
Le richieste per gli operatori da accreditare alla consultazione della Banca dati nazionale dovranno essere inviate esclusivamente via P.E.C. all'indirizzo protocollo.prefta(at)pec.interno.it .
Il successivo ritiro delle credenziali potrà essere effettuato il LUNEDI' e MERCOLEDI' dalle ore 09.30 alle ore 12.00 presso gli uffici della Prefettura di Taranto in Via Anfiteatro n.4 - 5° piano. Gli utenti interessati dovranno recarsi personalmente muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità.
Si ricorda, inoltre, che, ai sensi dell' art. 18 del D.P.C.M 193/2014, le credenziali di autenticazione sono personali e non possono essere utilizzate per l'esecuzione di operazioni diverse da quelle previste dal profilo di autorizzazione per cui sono rilasciate.
L'utilizzo illegittimo delle credenziali comporterà, ai sensi dell' art. 22, comma 4 del D.P.C.M. 153/2014 il ritiro delle stesse.
 
 
 
  
- Per le richieste di intervento tecnico (configurazione postazioni, PIN, password, certificati, utenze,
  accesso alla B.D.N.A., etc.) inviare una mail a: assistenza.antimafia(at)interno.it
 
- Per quesiti sulla gestione dell'applicativo inviare una mail a: progettoantimafia(at)interno.it
 

Data pubblicazione il 01/04/2015
Ultima modifica il 19/10/2017 alle 15:26

 
Torna su