Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Sondrio

Comunicati Stampa

 

 Conferenza Permanente - Area Sviluppo Economico e Attività Produttive. Monitoraggio della situazione socio-economica nella provincia.

Ieri, 3 dicembre 2014, il Prefetto dott. Carmelo Casabona ha presieduto una riunione della Conferenza permanente, per il monitoraggio e l’analisi della situazione congiunturale presente in provincia di Sondrio.

 Alla riunione erano presenti gli organi periferici dello Stato, i rappresentanti della Provincia, dei Comuni di Sondrio, Tirano e Morbegno, delle Comunità Montane di Sondrio, Tirano e Chiavenna, dell’I.N.P.S.,   della Camera di Commercio, degli istituti di credito,  delle organizzazioni di categoria e sindacali.

Alla introduzione del Prefetto e alla relazione della dirigente della locale sezione della Banca d’Italia sono seguiti numerosi interventi che hanno contribuito in maniera efficace a delineare i problemi dell’attuale congiuntura e alcune, possibili soluzioni.

L’esame della situazione economica a livello territoriale ha consentito di accertare il  permanere della difficile situazione di congiuntura economica, con particolare riferimento alla continua contrazione del numero di imprese, soprattutto di quelle del settore delle costruzioni, ad eccezione delle imprese che svolgono attività legate al turismo, e all’aumento del tasso di  disoccupazione che pure si attesta su valori inferiori alla media nazionale.

Quanto al ricorso alla Cassa integrazione, è emersa la diminuzione di quella ordinaria e in deroga e l’aumento di quella straordinaria.

Nel corso della riunione è stata evidenziata una crescente difficoltà delle aziende di provvedere alla corresponsione di tutti gli emolumenti dovuti ai lavoratori e il ricorso a tipologie più o meno flessibili di lavoro e di retribuzione.

Da più parti è stato evidenziato come la crisi lavorativa in Valtellina spinga molti artigiani del settore edile e del relativo indotto a cercare sbocchi nella limitrofa Svizzera.

Il Prefetto si è riservato di riferire il quadro emerso all’Amministrazione centrale e ha richiamato l’attenzione di tutti sulla necessità di rafforzare la coesione territoriale.
Pubblicato il :

 
Torna su